Primo europeo sulla Luna a breve, la promessa di ESA e NASA

16 Giugno 2022 15

Il futuro dell'Agenzia Spaziale Europea è stato oggetto di discussione alla conferenza organizzata in Olanda da ESA e ESTEC, il centro europeo per la ricerca e la tecnologia spaziale che fa capo all'agenzia stessa, cui ha partecipato anche la NASA. Si è parlato in particolare del ruolo che i Paesi europei avranno nei prossimi progetti spaziali, a partire dalle missioni sulla Luna e su Marte.

L'incontro ha sancito l'ulteriore rafforzamento della collaborazione tra le due agenzie, come sottolineano nei loro interventi i rispettivi rappresentanti:

Stiamo viaggiando più lontano che mai nel cosmo - che sia sulla ISS nell'orbita bassa terrestre, sulla Luna con le missioni Artemis, su Marte e oltre, la collaborazione scientifica e di esplorazione di NASA ed ESA ci mostra cosa è possibile fare quando lavoriamo insieme per sviluppare scienza e tecnologia rivoluzionarie a beneficio dell'umanità - Bill Nelson, Amministratore NASA.

Dallo studio del nostro pianeta in evoluzione all'esplorazione marziana, apprezzo enormemente la cooperazione che abbiamo con la NASA. Mettendo a disposizione hardware e servizi europei ad entusiasmanti programmi come Artemis e Mars Sample Return, stiamo costruendo l'autonomia per l'Europa essendo allo stesso tempo affidabili partner - Josef Aschbacher, Direttore Generale dell'ESA.

European Service Module 2

Il ruolo dell'Europa nel progetto Artemis è di primissimo piano, basti pensare all'European Service Module 2 di Orion, modulo che durante la missione fornirà la navicella, in cui è ospitato l'equipaggio, di elettricità, acqua, ossigeno e azoto, garantendo inoltre il mantenimento della corretta temperatura al suo interno.

Ma non ci si fermerà qui: per i prossimi voli è prevista la presenza all'interno di Orion di tre astronauti ESA diretti verso l'avamposto Deep Space Gateway, noto anche come Lunar Gateway (stazione spaziale cislunare prevista dal programma Artemis). E sono anche stati preannunciati

  • l'allunaggio del primo cittadino europeo
  • la consegna di merci e infrastrutture attraverso l'European Large Logistic Lander EL3 (detto Argonaut)
  • una serie di servizi e strumentazioni per l'esplorazione lunare
SATELLITI PER LE TELECOMUNICAZIONI LUNARI

Lunar Pathfinder

La collaborazione tra ESA e NASA vede coinvolto anche il Regno Unito che, tramite SSTL (Surrey Satellite Technology Ltd), fornirà alla missione il primo satellite commerciale lunare (Lunar Pathfinder) per la creazione di un sistema di telecomunicazioni sul nostro satellite naturale. La NASA si occuperà del posizionamento nell'orbita lunare, l'ESA garantirà alla NASA l'accesso alla rete. Si tratta di un aspetto estremamente importante per le future missioni che si concretizzerà successivamente nel programma Moonlight per la costruzione di una rete di telecomunicazioni a supporto delle attività lunari degli astronauti.

MARTE

Purtroppo la guerra in Ucraina ha costretto l'ESA a rimandare Exomars (almeno) al 2028, ma questo non significa che i progetti sul pianeta rosso siano stati accantonati. Si è al lavoro ad esempio sul rover Rosalind Franklin, laboratorio a supporto della perforazione del suolo di Marte, così come su Mars Sample Return, per cui sono iniziati da poco i test per il modulo di rientro EES (Earth Entry System).

SGUARDO VERSO LA TERRA

Un'immagine della parte meridionale della Puglia ripresa da Copernicus Sentinel-2

C'è un altro pianeta obiettivo di ESA e NASA: il nostro. L'intenzione è quella di combattere i cambiamenti climatici sviluppando sistemi sempre più evoluti per il monitoraggio della Terra. Come spiega il DG di ESA, "quando si tratta di sfide globali come la crisi climatica ognuno di noi ha il proprio ruolo da svolgere, ma è solo unendo le forze che possiamo ottenere di più".

In copertina: un'immagine tratta dal sito ESA in cui viene rappresentata una possibile città lunare nel pressi del polo sud, nel cratere Shackleton. L'habitat lunare disegnato da Skidmore, Owings & Merrill è semigonfiabile, la zona è stata "scelta" in quanto permette di vedere sempre la Terra, di ricevere quasi sempre la luce del Sole e di sfruttare il ghiaccio intrappolato nei crateri adiacenti.

Un Computer dentro uno Smartphone? Motorola Moto G100, in offerta oggi da TIM Retail a 269 euro oppure da eBay a 369 euro.

15

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Black_Codec

Forse era una battuta...

PyEr

Titolo fuorviante, pensavo al primo europeo di calcio sulla luna. Mi stavano venendo i brividi...

Cloud387

Con black jack e squillo di lusso...

Cloud387

Quando poche parole entrano nella storia....

Tomas

Io fotografo la luna con il mio p30 pro...

Il corpo di Cristo in CH2O

menomale, l'ho sperato dal primo giorno che l'inghilterra ha dichiarato l'uscita.

Roundup

Primo europeo....primo uomo ;)

Patrizio Battemano

Ultimamente stanno spingendo molto la propaganda dell’identità europea…

Watta

i tedeschi sono sulla luna già dal 1945

Andreoid

Beh tecnicamente parlano di arrivare alla luna, non parlano di arrivarci vivi o di tornare indietro XD

Dario Perotti

Ahahahahah rido ancora

Franz90fff

"primo europeo sulla luna"... E i mondiali allora? Su Marte????

R4nd0mH3r0

quando ci andrò il mio primo stato su feisbuuc sarà senz'altro questo
https://uploads.disquscdn.c... ò

Surak 2.04

"organizzata in Olanda"

Questo spiega molte cose.

Jotaro

Acqua sulla Luna pare l'abbiano scoperta.
Next: Luna City stiamo arrivando.

HDMotori.it

ABB E-mobility: in Italia il più grande impianto di stazioni di ricarica DC | Video

Articolo

Disney+, una valanga di nuovi titoli in arrivo nel 2022-23

Tecnologia

Muscoli indossabili, la nuova frontiera degli esoscheletri in studio a Zurigo

HDMotori.it

Lightyear 0, abbiamo guidato l'auto che si ricarica con il Sole | Video