Ecco la prima immagine di Sagittarius A, il buco nero al centro della Via Lattea

12 Maggio 2022 154

Tutti i sospetti dei giorni precedenti hanno ricevuto conferma e finalmente l'attesa conferenza dell'ESO e dell'EHT ha svelato quella che è la prima e storica immagine del buco nero presente al centro della nostra la galassia, la Via Lattea. Fino ad oggi l'esistenza di Sagittarius A era solamente stata ipotizzata, tuttavia ora ne abbiamo la conferma e assieme alla cattura sono state condivise molte informazioni sulle sue caratteristiche.

"Oggi l'EHT è lieto di condividere la prima immagine del gigante gentile al centro della nostra galassia". Queste le parole pronunciate oggi da Feryal Özel, astrofisico dell'Università dell'Arizona, e quindi prima di procedere oltre ecco a voi Sagittarius A in questa ricostruzione che ha alle spalle un lavoro incredibile e basato sui dati raccolti in oltre 30 anni di osservazioni.


Quello che vediamo è fondamentalmente il disco di accrescimento di Sagittarius A, o meglio, la luce emessa circa 26.000 anni fa (è questo il tempo che ha impiegato per arrivare fino a noi). Si tratta di un buco nero che si discosta molto dimensionalmente da M87, il buco nero protagonista della prima storica immagine del 2019, ma le caratteristiche sono simili tanto quanto lo sono nell'aspetto i due corpi celesti. Sagittarius A è molto più piccolo di M87 e per avere un'idea, vi basti sapere che il primo ha un diametro ipotetico di crica 100 miliardi di km, mentre il secondo si ferma a circa 44 milioni di km. Ma si tratta comunque di un gigante in termini spaziali, poiché la sua massa è circa 4 milioni di volte maggiore rispetto a quella del nostro Sole (mentre M87 ha una massa 6 miliardi di volte maggiore).

L'immagine appena rivelata si basa sulle osservazioni della luce distorta ed emessa dalla materia che si riscalda mentre viene risucchiata all'interno del buco nero. Questa tecnica offre agli scienziati in sostanza una visione dell'ombra del buco nero. Ottenere questo scatto è stato molto più complicato di quanto si pensi e dobbiamo pensare che l'Event Horizon Telescope non è una realtà unica ma piuttosto una rete globale di osservatori che si coordinano per agire come un telescopio terrestre unico. Ma questa immagine è solamente l'inizio di un percorso di studio che ha già portato alla stesura di 6 articoli nei quali vengono condivisi i primi risultati scientifici.

crediti immagine testata ESO


154

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MK50

"Il nostro universo è un concetto di cui sappiamo spaventosamente poco."
~semicit.

Sherthes

Daje boomerone analfabeta funzionale, non riesci nemmeno a rispondermi a tono. Ti ho spiegato in maniera anche piuttosto dettagliata come uno studio od una scoperta scientifica possano rientrare nella "scienza" e come vengano accettati dalla comunità scientifica e tu scompari come un cubetto di ghiaccio nel Sahara!

Monte Luca

premesso che NON è una fotografia ; ma è una immagine frutto di una sommatoria di dati ; a me rimangono molti dubbi sulla veridicità di tutto il procedimento
Posso scriverlo oppure sarò lapidato sulla pubblica piazza ? grazie comunque , magari ci scriviamo più tardi

Monte Luca

ciao ti saluto caramente
Ti lascio ai tuoi soliloqui squallidi ; torno a lavorare
Grazie per le belle risate

Sherthes

Aspetta aspetta

sei talmente acceccato dall'invidia che nella foga di attaccarmi
Hai scritto : "comunità scientidfica""
Madre mia come sei messo
Impara a scrivere italiano prima di criticare gli altri

Un errore di battitura puo capitare a tutti (si, non posso utilizzare le O e le I accentate perché sto scrivendo da un PC francese con tastiera AZERTY, perché lavoro in Francia come ricercatore universitario)

Al netto degli errori di battitura, hai capito quello che ho scritto nel commento sopra? Oppure hai evidenti problemi di "lettura selettiva"?

Monte Luca

però scusa
Si possono scrivere delle cose anche un po' ironiche oppure arriva la Santa Inquisizione ogni volta ?

Monte Luca

Spiegami il termine : comunità scientidfica
Grazie

Monte Luca

sei talmente acceccato dall'invidia che nella foga di attaccarmi
Hai scritto : "laurea in ignegneria"
Madre mia come sei messo

Sherthes

Mea culpa :D

Sherthes

La tua bio dice: "laurea in ignegneria" e parli di "enti certificatore di una scoperta". Proprio vero che una laurea non la si nega a nessuno. Detto questo, esistono le comunità scientifiche, esistono le pubblicazioni scientifiche che, al netto di riviste predatorie, fanno pubblicare dopo attenta analisi "peer reviewed". Cioè, esperti dello stesso campo e che studiano gli stessi fenomeni vengono informati e studiano la liceità di quello che si vuole pubblicare. Se incontra il parere positivo di 3 reviewers (che non si conoscono e non conoscono nemmeno chi sta scrivendo, tutto per diminiure il più possibile bias del tipo "questo lo conosco e gli do una mano", o il contratio "non lo faccio passare perché mi sta antipatico") allora si viene pubblicati ed il lavoro diviene parte della scienza. Questo potrebbe essere visto come "certificazione" di uno studio, ma non esiste, tipo la ISO per le scoperte. Perché un "ente certificatore", come dici tu, presuppone che sia già al corrente della scoperta e ne certifichi la validità. Come vedi, non ha senso.

al3xb3rg

Enti certificatori? Esiste una comunità scientifica a riguardo e non è presieduta da imbecilli. Quindi o ci credi (non è i obbligatorio) oppure vivi la tua vita serenamente lo stesso

al3xb3rg

E tu non hai altro da fare che scrivere queste str*****e?

Francesco Renato

Il bello è che queste sciocchezze si leggono non solo nei libri di fantascienza, ma anche nei testi di fisica.

Ecco... Mi hai fatto tornare il mal di testa!

Tizio Caio
frank700

Otto minuti sono otto minuti, indipendentemente dalle chiacchiere.

Tizio Caio
frank700

Beh, non puoi smentire i fatti. Alla prossima.

Tizio Caio
Monte Luca

Faccio un esempio , nel campo della medicina

Per 30 anni , praticamente quasi ogni mese , qualche scienziato convocava una conferenza stampa dove dichiarava di aver trovato il vaccino contro il virus dell'HIV ( quello che porta all'Aids) ; tutto sempre in pompa magna , con le fanfare

Poi dopo poco tempo si sgonfiava tutto

Ora succede di meno ma fino a 10 anni fa era un interminabile e continua fake news

Si sa che queste notizie servivano a mantenere vivi i vari finanziamenti che le varie nazioni davano a questi laboratori e si parla di finanziamenti a 6 cifre e anche di più

Tornando allo pseudo buco nero faccio una domanda : tutto il procedimento è stato pubblicato sulle riviste scientifiche ufficiali o è un semplice proclama che vale poco più di nulla ?
No perchè se è così , allora, pensar male mi parrebbe il minimo

Pistacchio
Monte Luca

Tante scoperte si sono rivelate straordinariamente utili per l'evoluzione dell'uomo
Ma moltissime altre si sono rivelate delle patacche epiche prive di qualunque fondamento
Dunque porsi delle domande sulla veridicità e avere dubbi non lo trovo affatto offensivo

Kamgusta

non c'hanno proprio altro da fà che fotografare buchi neri

Pistacchio
Monte Luca

Domanda banale: esistono degli enti cetificatori per queste scoperte o presunte tali ?
Io sono sempre un po' dubbioso , e mi faccio delle domande
La foto potrebbe essere qualsiasi cosa

ovviamente non per sminuire il lavoro degli scienziati , ma per legittimarlo ulteriormente

frank700

Il tempo si può dilatare quanto vuole e lo spazio si può accorciare quanto vuole ma i fotoni impiegano 8 minuti per arrivare sulla Terra dal Sole. Pertanto, il discorso sul tempo e sullo spazio è inutile.

Babi

Se gli diamo una sbirciatina con Web, vediamo anche il fondo

Tizio Caio

Il tempo si dilata ma lo spazio si accorcia

frank700

O non si vedono affatto, dato che alla velocità della luce il tempo rallenta a zero. Aivoglia ad aspettare l'altro, non ti raggiungerà mai.

Tizio Caio
cuccuruccu

No, ho visto la conferenza stampa del'lINAF ieri, per la presentazione dell'immagine con tutte le spiegazioni del caso. La trovi anche su youtube sia sul canale inaf sedecentrale che sul canale dell'INFN. Sono stati circa 50min molto interessanti.

E io che pensavo fosse l'occhio di Sauron

Alex Neko

se viaggi alla velocità della luce non vedi nulla perchè i tuoi atomi sarebbero fermi

Watta

https://uploads.disquscdn.c...

frank700

Andando incontro alla Terrla alla velocità della luce, vedremo la Terra ingrandirsi perchè ci staremo avvicinando, mentre la sula velocità di rotazione sarà raddoppiata.

HanselTTP

ed anche gli allievi dementi...

Shiny

Non ancora

frank700

Infatti è qualcos'altro. Non parlo di corpi ma di fotoni. Si può fare l'esempio di due auto: se queste viaggiano alla stessa velocità in parallelo in pratica risulterebbero immobili per ciascun guidatore; se viaggiassero una contro l'altra ciascun guidatore avrebbe la sensazione che l'altro starà viaggiando molto più velocemente della velocità reale, dato che bisognerà sommare la velocità di entrambe le vetture. Stesso discorso con i fotoni e l'astronave: se l'astronave viaggiasse alla velocità della luce in allontanamento dalla Terra, i fotoni non potrebbero sorpassare l'astronave e un cannocchiale vedrebbe sempre gli stessi fotoni; se l'astronave viaggiasse alla velocità della luce verso la Terra l'astronave incontrerebbe i fotoni ad una velocità pari a 2c (al doppio dei fotogrammi se parlassimo di una pellicola), e quindi la Terra verrà vista girare al doppio della velocità.

Francesco Renato

Esatto, quindi vedremmo la Terra ingrandirsi a velocità doppia, ma la velocità di rotazione rimarebbe invariata.

Tizio Caio

Non è mica la relatività di Galileo dove le velocità si sommano e si sottraggono se due corpi si avvicinano tra loro o si allontanano..

frank700

Ci sono anche i professori asini...

frank700

Il tempo sull'astronave non subisce variazioni. Il fatto che rallenti con riferimento all'osservatore esterno non implica che chi è sull'astronave si accorgerà di questo, dato che per loro 1 secondo trascorrerà sempre dopo 1 secondo.

frank700

Perchè noi non vediamo la Terra che è a destinazione, noi vediamo i fotoni che essa ha emanato. La velocità con cui incontreremo e sorpasseremo i fotoni è di 2c. È come se una pellicola avanzasse al doppio della velocità, per esempio da 25 fotogrammi a 50 fotogrammi al secondo.

Sherthes

Questa cosa succede solamente se sei un alieno che guarda la Terra da minimo 50 anni luce di distanza. Se esistesse una tecnologia che ti permettesse di vedere con nitidezza quel che succede sulla superficie del pianeta da 50 anniluce di distanza, beh, caspita, non so davvero cosa dire, voyeurismo galattico. Inoltre, un teletrasporto che ci manda a 50 anniluce dalla terra impiegherebbe esattamente 50 anni alla velocità più elevata fisicamente (im)possibile. Quindi, ammettendo lo spostamento a velocità luce (impossibile per dei corpi con massa) vedresti tra 50 anni i 50 anni precedenti, quindi vedresti il presente, ma tra 50 anni. Come vedere una fotografia di adesso. Questo perché esiste la "freccia del tempo", cioè esso scorre solo in avanti, si puo rallentare fino a praticamente fermarlo (se ci si sposta a velocità luce) ma non puo essere riavvolto.

Silvano Piazza

hai visto anche tu versitasium ?

Francesco Renato

Quello che dici tu può avvenire solo nei romanzi di fantascienza, non nella realtà, rifletti, se hai 30 anni e sei teletrasportato alla velocità della luce su un pianeta distante 30 anni luce, ci arrivi dopo 30 anni, quindi tu avrai 60 anni e ti vedrai partire, al massimo, all'età di 30 anni, peraltro il teletrasporto è pura fantasia dato che presuppone la disintegrazione dell'individuo, quindi la sua uccisione, e la sua ricostituzione in altro luogo, come se fosse una costruzione Lego, il che è palesemente irrealistico, se fosse possibile una cosa del genere sarebbe possibile anche riprodurre più copie dello stesso individuo.

AllBlack

Scoperte del genere ci fanno capire quanto ancora poco sappiamo del nostro universo e quanta meraviglia abbiamo ancora ad aspettarci.

No, non segui il mio ragionamento...
Una foto é una cosa del presente. Con un "teletrasporto", puoi vedere o rivedere il momento in cui sei nato (scegliendo il pianeta lontano 20-50 anni luce a dipendenza di quanti anni hai).
Puoi vedere come é morto Kennedy, non grazie alle foto ma vedendo in "diretta" la scena tramite il telescopio che percepisce l'immagine solo 100 anni più tardi.

HanselTTP

Francesco e Frank, basta con i litigi, tutti e due fuori dalla classe, rientrate alla fine dell'ora....

Scienza

CST-100 di Boeing sfida Crew Dragon, stanotte il test orbitale | Diretta ore 00.00

HDMotori.it

Askoll eS3 e NGS3: provata la nuova gamma di scooter elettrici per il 2022

Android

Recensione OPPO Reno7: bel design e cuore da fascia bassa

HDMotori.it

Mazda MX-30: la prova dei consumi reali, quanto costa la ricarica e costo per 100 km