Brillamento solare potentissimo: parte della Terra a rischio tempesta geomagnetica

29 Ottobre 2021 81

Sulla superficie del Sole, che si trova attualmente nella fase iniziale di un nuovo ciclo, è stato osservato nelle scorse ore un brillamento di classe X1, il più potente rilevato nel corso della tempesta che sta interessando la stella in questi giorni. Il fenomeno è stato catturato in video dal Solar Dynamics Observatory dell'agenzia spaziale NASA che già lo scorso luglio aveva fotografato un brillamento con un'intensità simile.

Il bagliore intenso avrebbe causato un blackout radio temporaneo a onde corte sul lato soleggiato della Terra incentrato sul Sud America e, secondo quanto affermato da Spaceweather.com, ha causato un’espulsione di massa coronale, un'enorme eruzione di particelle solari con indice Kp relativamente elevato, che potrebbe raggiungere la Terra nel corso del fine settimana e generare una tempesta geomagnetica da grave (G4) a estrema (G5). Al momento, l’Italia sarebbe coinvolta solo in modo marginale.

Immagine: NASA/SDO e i team scientifici AIA, EVE e HMI

Il brillamento di classe X1, potente ma comunque inferiore a quello registrato nel 2017 di classe X9.3, ha avuto origine da una macchia solare chiamata AR2887, attualmente posizionata al centro del Sole e rivolta verso la Terra, che era stata già responsabile nelle ore precedenti di altre due eruzioni solari più moderate, di classe M.

Un brillamento è una violenta eruzione di materia che esplode dalla fotosfera sprigionando un'enorme quantitativo di energia, pari a decine di milioni di bombe atomiche, sotto forma di radiazioni elettromagnetiche.

I brillamenti sono classificati tramite lettere partendo dai meno intensi indicati con una "C", passando a quelli di classe "M", fino ad arrivate ai più forti, quelli di classe "X". Il numero che accompagna la lettera fornisce informazioni sulla forza: "Un X2 è due volte più intenso di un X1, un X3 è tre volte più intenso, e cosi via. I brillamenti classificati X10 o più sono considerati di intensità insolita".


81

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Funz

Quando avvertivano del rischio di nuove pandemie non ricordo di molti titoloni, magari ci fossero stati!

Funz

Ogni tanto ci vuole un po' di zavorra, per riportare a terra le discussioni troppo gonfie di aria calda...

Funz

C'erano il telegrafo, i giornali, riviste, libri...

Funz

Non c'era il telegrafo allora, forse qualche piccione viaggiatore si sarà perso...

RavishedBoy

Anche i "moderni".

RavishedBoy

Vero.
Ma non è merito dei commenti, sono gli articoli che sono sottozero.

panzerknacker

Tempesta stronzale marca G20.

Federico

Bannato?
Io?
Ma proprio no.

skelektron

Vero, lavoro-casa-lavoro-casa, poi sulla tazza o faccio una partita o leggo HD. Finito di spulciare gli articoli di mio interesse mi rimangono i commenti, spesso di maggior intrattenimento del blog stesso.

Superstar never dies

Ma non eri stato bannato?

iclaudio

oo sole mio,,,sta in frunt a teeeeeuueeeuee!

Chicco Bentivoglio

Nulla? Sei già stato troppo generoso...

Giacomo Tallevi

Da noi il terremoto dall'altra parte il silenzio radio

Andee Kcapp

Vuoi dire che, probabilmente, sarà cornuto o che è già cornuto?

Andee Kcapp

Devi avere una vita molto, ma molto, monotona.

Mat

Sarebbe un macello se non monitorassimo il sole e arrivasse tutto all'improvviso... Una volta che lo sai basta fare un blackout globale per qualche ora, è un casino? Abbastanza ma di certo non torneremo all'età della pietra perdendo tutto. Tempo qualche ora e tutto torna normale (fino alla prossima, in media ogni 2/3 secoli).

Mat

Oddio stavo guardando proprio ieri pomeriggio video su YouTube riguardo i brillamenti solari :|

Zioe91

Poi ci lamentiamo che nei film le catastrofi succedono tutte negli Stati Uniti

Francesco Renato

Per fortuna all'epoca non esistevano comunicazioni radio e archivi elettronici.

Superstar never dies

Non succederà niente come al solito

Superstar never dies

Ci credo. La notte erano facile preda degli animali selvatici

Superstar never dies

Bhe è normale. La gente frequenta hdblog per i commenti e non per la qualità dell'informazione che è nulla

Francesco Renato

Ne dubito, se si smagnettizzano tutti gli archivi elettronici non funziona più niente, dal bancomat, alle criptovalute, spariscono nel nulla tutti i conti, tutti i patrimoni e per sempre, perché si salverebbero solo i pochi archivi che si trovano nei rifugi sotterranei antiatomici.

paul's

concordo i social "generalisti" non offrono nulla di interessante

domingo

Se la tempesta magnetica ci sarà, bisognerà stare alla larga dalle Tesla ed il loro Autopilot che normalmente già non funziona.

Francesco Renato

E' il normale rapporto tra sovrano e sudditi.

Francesco Renato

Si, attento ai... corni!

Francesco Renato

Come ti permetti, il Sole non fa le puzzette, è un Signore, emette lampi di luce.

Francesco Renato

Ma caro mio, i giornali e i medici devono pur campare, e poi comunque senza eventi pompati la vita sarebbe noiosa.

Francesco Renato

E' solo questione di tempo, sic transit gloria mundi.

Francesco Renato

E si, bruciano proprio!

Francesco Renato

A sua insaputa, ma gli antichi non lo sapevano e lo veneravano come la massima divinità.

un eternauta

https://uploads.disquscdn.c...

Ritornoalfuturo

le foto sono realizzate con il p20 pro

Baz

non e' che ce la facciamo sotto, nessuno se ne preoccupa (penso, e spero), e' solo che se scoreggia il sole, il wifi smette di funzionare in intere nazioni, se scoreggio io, al massimo c'e' un po di puzza per qualche secondo nelle immediate vicinanze

Federico

Dal 1981

Vespasianix

C'è chi ha letto con la voce di piccolo e chi mente.

skelektron
Tony Sterk

Lockdown di 4 mesi e si risolve tutto

Tony Sterk

Senza offesa, ma leggere ste notizie su HDBlog è come leggere di medicina su ImolaOggi

I sunfarters stanno li che annuiscono.
:D

E' sicuro che succeda. Ma tra una miliardata di anni! ;)

Frankbel

Il sole dà, il sole toglie.

italba

Sì, tra quattro o cinque miliardi di anni

https://it.wikipedia.org/wiki/Futuro_della_Terra

Luca Lindholm

Lei è un radioamatore?

Luca Lindholm

E il brillamento del 774-775 D.C.?

Federico

Un tempo lo era molto più di ora.
L'avvento di GMDSS ha svuotato le onde corte della maggior parte dei segnali, non resta quasi più niente di realmente interessante da ascoltare.
Ormai da molto ho spostato i miei interessi sempre più in basso, verso le VLF e bande ancora inferiori.
L'interesse per i dialoghi con gli altri radioamatori non dico che si sia estinto nel corso dei decenni, ma non ha più su di me la presa di un tempo.
Tutto sommato trovo più appagante riuscire a ricevere su frequenze veramente basse o fare un po' di esperimenti con i miei strumenti.
Mi piace progettare cose indedite, in particolar modo sistemi di antenna, ma quanto a chiacchierare o condividere... boh, mi interessa sempre meno.

Riccardo sacchetti

Anche se so di cosa si parla, quello del radio amatore rimane un mondo quasi magico. Le basi le conosco, poi stop. Bello!!

Federico

Non ho mai usato grandi potenze, solo i 200W della radio.
La distanza ovviamente dipende dalla banda e dalle condizioni di propagazione, in 17 e 20 metri Giappone, Oceania, Australia e Pacifico in generale senza problemi.
In 40 riesco a fare il Giappone ma ovviamente con parecchi problemi.
L'antenna che uso attualmente è adatta al corto-medio skip in 80 e 40 metri, quindi fondamentalmente Italia ed Europa, e medio-lungo sulle bande superiori, quindi dalla Penisola Araba a salire.
In passato ho avuto antenne differenti con altre caratteristiche.
Questa ha una grande flessibilità, buon rendimento quasi costante dagli 80 ai 10 metri (tolti i 12 dove obiettivamente non è un gran che), però è insoddisfacente sui 160 metri.

Riccardo sacchetti

Fino a che distanza arrivi e con che potenza?

HDMotori.it

ABB E-mobility: in Italia il più grande impianto di stazioni di ricarica DC | Video

Articolo

Disney+, una valanga di nuovi titoli in arrivo nel 2022-23

Tecnologia

Muscoli indossabili, la nuova frontiera degli esoscheletri in studio a Zurigo

HDMotori.it

Lightyear 0, abbiamo guidato l'auto che si ricarica con il Sole | Video