Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Potremmo aver scoperto il primo pianeta esterno alla Via Lattea

27 Ottobre 2021 6

Un gruppo di astronomi potrebbe aver "osservato" il primo extropianeta, ovvero un pianeta al di fuori della nostra galassia, la Via Lattea. Non ci sono molte certezze a riguardo: si sa solo che, con i dati a disposizione, è l'ipotesi più plausibile. Il "candidato" è identificato provvisoriamente con la sigla M51-1, e si trova nella galassia Messier 51 (da qui la sigla), che dista circa 28 milioni di anni luce da noi.

La scoperta si deve a un gruppo internazionale di astronomi, guidato dal centro di astrofisica Harvard-Smithsonian di Cambridge negli USA, e al telescopio spaziale a raggi X Chandra. Nel 2012, il telescopio segnalò una curiosa fluttuazione nei raggi X provenienti da Messier 51, "per gli amici" Whirlpool (in apertura c'è una immagine della galassia "vista" proprio da Chandra, ai raggi X): uno specifico punto della galassia ne interruppe la trasmissione per circa due ore. Questo punto è noto come M51-ULS-1, e appartiene alla classe degli X-Ray Binary - si tratta cioè di due corpi celesti che in qualche modo interagiscono l'uno con l'altro. Si pensa che M51-ULS-1 sia costituito da un buco nero o una stella di neutroni e una stella molto grande e luminosa, ovvero una supergigante blu.

Osservando più da vicino le modalità e il pattern dell'interruzione, gli astronomi sono giunti alla conclusione che l'evento si è verificato probabilmente perché un altro corpo celeste è passato in traiettoria tra la sorgente e noi (o più precisamente Chandra). È sostanzialmente lo stesso principio dell'eclissi che tutti quanti conosciamo bene. E i dati che sono oggi in nostro possesso indicano che il corpo celeste che spiega meglio le modalità delle interruzioni è proprio un pianeta.

Nello studio pubblicato su Nature Astronomy , il gruppo di ricerca guidato dall'astronoma Rosanne Di Stefano ha aggiunto qualche dettaglio in più. Si ritiene che il potenziale extropianeta abbia dimensioni paragonabili a quelle del nostro Saturno, e che orbiti intorno all'X-Ray Binary a distanze paragonabili a quelle di Urano in relazione al Sole. Lo studio ci tiene tuttavia a precisare con estrema chiarezza che al momento si tratta solo di ipotesi e che di certezze ce ne sono poche. Secondo i calcoli, ci vorranno dei decenni prima che M51-1 ripassi davanti a M51-ULS-1: se ciò effettivamente si verificherà, sarà una prova piuttosto concreta della validità della scoperta.

Non possiamo affermare con certezza che sia un pianeta. Ma affermiamo che l'unico modello compatibile con tutti i dati è quello di un pianeta.


6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Imposto il motore a spore e vengo a trovarti in un batter d'occhio.
;)

Luca Bonora

fine Dicembre

steek

Ma Webb quando lo lanciano????

Andrej Peribar

Maledetti mi avete rintracciato!

Walter

ma voi di hdblog potreste averlo scoperto?

Aster

Bello.

HDMotori.it

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video

Tecnologia

Samsung Display al MWC: pieghevoli e arrotolabili del futuro | VIDEO

Eventi

Huawei al MWC con le ultime novità: dagli smartphone a MatePad Pro 13,2" | Video

Articolo

Disney+: tutti i film e le serie TV in arrivo a marzo 2024