Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Un gruppo di astronomi ha scoperto uno dei pianeti più giovani mai osservati

25 Ottobre 2021 7

Si chiama 2M0437b e ha una massa pari a "qualche volta quella di Giove", ma soprattutto è uno dei pianeti più giovani tra quelli mai osservati, essendosi formato solamente "alcuni milioni di anni fa, più o meno nello stesso periodo in cui le isole principali delle Hawaii sono emerse dall'oceano". La scoperta è stata fatta dai ricercatori dell'Università delle Hawaii - da qui la scelta di fare riferimento all'arcipelago per datare, in modo approssimativo, il pianeta - e ha richiesto tre anni di studio per essere perfezionata.

2M0437b è stato infatti osservato la prima volta nel 2018 dal ricercatore Teruyuki Hirano, quindi ha richiesto un periodo di studio per assicurarsi che si trattasse effettivamente di un pianeta in orbita attorno alla sua stella. Il corpo celeste, che si trova all'interno della così detta Nube del Toro, nella regione del Braccio di Orione, ha richiesto tempo per trovare conferme ma è stato facile da analizzare in relazione alla sua stella per l'enorme orbita che li separa, circa 100 volte quella tra la Terra e il Sole.


La scoperta è interessante, secondo il Professor Eric Gaidos, che ha seguito lo studio, perché analizzando la luce del pianeta, che è ancora incandescente per l'energia emessa durante la sua genesi, "potrebbe essere possibile capirne anche la composizione e come si è formato". Trovare un pianeta così "giovane" permetterà inoltre agli scienziati di seguirne l'evoluzione a lungo.

Ora che è stato identificato, lo studio di 2M0437b proseguirà tanto alle Hawaii, quanto potenzialmente attraverso una manciata di altri strumenti, ad esempio i telescopi spaziali come Hubble e il James Webb, il cui lancio diventa sempre più imminente. Con questo genere di ulteriore supporto potrebbe ad esempio diventare possibile osservare la presenza di gas nell'atmosfera oppure capire se ci dovessero essere le condizioni per la futura formazione di satelliti.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sheldon Cooper

Speriamo che la prossima scoperta sia una cura per il cancro.

L0RE15

Io dico che xhi ha scritto l'articolo poteva anche informarsi un po' di più e mettere una ota all'immagine che ha inserito.

Un Giovenotto?
:D

Juanito82

più o meno si, il pianeta dovrebbe essere il punto luminoso nel quadrante basso a sinistra.
la stella è filtrata col puntino nero al centro.

DjMarvel

comunque notevole per essere a 460 anni luce da noi.

JustATiredMan

non credo. Secondo me quella nella foto è la stella su cui orbita.

DjMarvel

sul serio si vede così?

Tecnologia

AI PIN, abbiamo provato l'anti smartphone al MWC. Eccolo in VIDEO

HDMotori.it

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video

Articolo

Prime Video: tutti i film e le serie TV in arrivo a marzo 2024

Tecnologia

Samsung Display al MWC: pieghevoli e arrotolabili del futuro | VIDEO