Joe Biden promette: dietro front sul clima in cima alla lista delle priorità

09 Novembre 2020 564

Joe Biden è il quarantaseiesimo Presidente degli Stati Uniti d'America. Ci si aspettano tanti radicali cambi di rotta rispetto alle politiche americane degli ultimi quattro anni, e piuttosto in fretta: Biden ha già detto che in cima alla lista delle priorità, insieme alla pandemia, alla ripresa economica e all'eguaglianza razziale, ci sarà anche il cambiamento climatico. Più nello specifico, il nuovo Presidente intende rientrare il prima possibile nell'Accordo di Parigi.

Trump aveva deciso di ritirare gli USA dall'accordo, praticamente l'unico Paese al mondo, circa tre anni fa, tra le proteste di un po' chiunque, inclusi i big della Silicon Valley. Il processo di uscita si è concluso solo pochi giorni fa, il 5 novembre, e Biden ha precisato via Twitter che avrà vita molto breve.

È importante osservare che l'uscita dall'Accordo di Parigi è solo la punta dell'iceberg: nel corso del suo mandato Trump ha cancellato tantissime norme e leggi instaurate da Obama per la protezione dell'ambiente e l'avanzamento delle rinnovabili, scegliendo invece di puntare sul carbone fossile.

Tra l'altro, negli scorsi giorni è uscito uno studio della IEA (International Energy Agency) secondo cui il costo per megawatt delle centrali elettriche solari è sceso sotto quello delle centrali a combustibile fossile, diventando di fatto l'energia elettrica più economica della storia. Merito anche dei grandi successi nel settore da parte di Elon Musk e altri pionieri, che hanno modificato la percezione pubblica della tecnologia e creato entusiasmo attorno ad essa. Trump, invece, aveva anche revocato lo stato di monumento nazionale a diversi parchi americani per permetterne lo sfruttamento minerario, e aveva garantito sovvenzioni ed esenzioni per la costruzione di gasdotti e oleodotti.

Un altro tema di cui abbiamo trattato molto su queste pagine digitali, in quanto molto influente per il panorama tech mondiale, riguarda invece la guerra commerciale e i rapporti con la Cina, che notoriamente sono peggiorati molto durante il mandato di Trump, tra dazi, minacce e tentativi falliti di riportare le fabbriche tecnologiche in USA. Per il momento sulla questione non sono emerse informazioni concrete, ma cercheremo di approfondire nei prossimi giorni.


564

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Hoyz

Commento invecchiato male.

LetTax v5.0

Si, molto probabile, e tenendo conto che la Cina produce il 70% dell'inquinamento globale le cose non cambieranno.

LetTax v5.0

La cosa divertente è che tutto quello che hai detto sopra si può attribuire a tutti quelli che favoriscono e preferiscono Biden.

LetTax v5.0

Lo trovo difficile fare qualcosa di utile se manco sai leggere dal teleprompter, è semplicemente la marionetta che usano come scudo tutti i leftist americani per spingere sulla propaganda leftist, tra due anni si troveranno in mano forse 9 seggiole della camera

Teomondo Scrofalo

Mica come i cinesi e gli indiani ed indonesiani ch non inquinano niente! bisogna prendere spunto da loro!!!

Davide

Infatti sei ancora vivo tu

Rendiamociconto

certo, ma pro capite la cina sono 2k dollarall'anno , gli usa 59K
procapite come fai a inquinare se non hai niente?
Voglio vedere a parità di vita e ricchezza pro capite se l'inquinamento pro capite rimane lo stesso

Walter Zappa

complimenti

walpis

Anche Trump esattamente 4 anni fa non era ancora ufficialmente presidente. Era "presidente dichiarato dai msm". Giusto?

Alex

Sleepy Joe biascica per noi qualche parola. Ce la puoi fare

Porcellone

Io più leggo queste notizie e più mi vien voglia di comprare una vecchia panda 1100 senza marmitta catalitica e sgasare a più non posso

Arale's Poopoo

Di certo non "andiamo a prenderli nelle teombe", ma ignorare il fatto che i nostri avi hanno inquinato piú di quanto abbiano fatto la Cina e l´India e che la situazione ambientale attuale é principalmente causa nostra é semplicemente fazioso.
È proprio per questo che gli accordi che si sono trovati prevedono che noi riduciamo le nostre emissioni mentre Cina e India tengono le emissioni stabili all´aumentare dell´energia prodotta.

È facile per noi parlare adesso che siamo ad un livello di benessere che il cinese e l´indiano medio si possono solo sognare.

AlphAtomix

E quindi? Andiamo a prenderli nelle tombe o agiamo su quello che si può fare oggi? Che discorsi... Poi uno non deve sorridere.

Arale's Poopoo

Ma sorridere cosa?
Vogliamo davvero far finta che gran parte della CO2 presente nell´ambiente deriva dalle emissioni prodotte durante la prima e seconda rivoluzione industriale con macchinari che erano molto meno efficienti di quanto usato oggigiorno in Cina e India?

Arale's Poopoo

La stessa cosa la stanno pensando in alcune zone urbane degli stati uniti. A Los Angeles hanno giá dipinto di bianco alcune strade nel 2018 e la temperatura pare essere diminuita di una decina di gradi, peró alcuni studi dicono che dipingere i tetti di bianco potrebbe non essere comunque positivo perché il calore potrebbe essere riassorbito dal particolato (anche se lo studio non tiene conto della diminuzione di energia necessaria per raffreddare le case in estate).

Arale's Poopoo

Il problema é grosso, ma va detto che il 60% delle emissioni totali (non quelle annue) sono state fatte da EU e USA, con il resto del mondo che condivide il restante 40%.

E in ogni caso per noi é facile parlare, perché noi ci siamo sviluppati inquinando senza farci alcuno scrupolo, salvo poi iniziare a cercare di sistemare le cose quando ci siamo resi conto di aver fatto una marea di ca**ate a livello ambientale.

Quindi quando trattiamo con Cina, India e gli altri paesi sottosviluppati accordi ambientali, loro saranno i primi a dirci che "ehi, voi peró non avete fatto niente per l´ambiente finché non avete raggiunto livelli di sviluppo alti, perché non dovrei farlo anche io?"

Ti sembra normale che visto che sono tanti in asia devono inquinare un
botto di più di america ed europa messi insieme? (sempre nell'europa
considerata la russia).

Cina e India da soli fanno quasi la metá della popolazione mondiale, mentre Europa e USA (Russia inclusa), non arriviamo al 20%.
Direi quindi che é normale, soprattutto se si considerano le emissioni totali a livello storico e non solo a livello annuale.

AlphAtomix

L'inquinamento prodotto nella storia...E niente qui mi hai fatto sorridere. Grazie.

Arale's Poopoo

Non é trascurabile, ma ad esempio il giappone, che come dici produce 11-12 volte meno gas serra, ha una popolazione anche di una decina di volte inferiore rispetto alla cina.

Il mondo é uno, ma non possiamo di certo dire che la Cina con 1,4 miliardi di persone debba produrre la stessa quantitá di energia che ne produce il giappone con 125 milioni.
Prendere l´energia prodotta pro capite come scala é la cosa migliore proprio per questo.

Arale's Poopoo

La cina peró ha piú di 1,4 miliardi di persone, gli USA ne hanno circa 1/5.

Pro capite la Cina inquina meno degli USA.

Arale's Poopoo

Una cosa non esclude l´altra. (purtroppo)

Il problema della Cina é che nelle grandi cittá ormai sono sviluppati ma nelle aree rurali sono ancora sottosviluppati con stipendi da fame.L´accordo che si era trovato con Cina e India per il momento prevede che la quantitá di CO2 creata rimanga stabile all´aumentare dell´energia prodotta, perché nonostante tutto l´impatto energetico di USA e EU negli anni é stato enormemente piú grande di quanto non lo siano stati quello cinese e quello indiano.

Ergo: la Cina ha un estremo bisogno di creare tanta energia rinnovabile perché é l´unico modo che ha per aumentare realisticamente l´energia prodotta senza per questo impattare sulla quantitá di CO2 rilasciata.

pollopopo

non mi sembra un problemino da poco, ma per sfidare la cina industrialmente è l'unico modo forse

Luca Lindholm

Se non erro, c'è proprio in un qualche piano recente della Commissione Europea forse l'unica cosa che possa davvero iniziare a rallentare seriamente questo riscaldamento/cambiamento climatico e mi pareva che avesse a che fare con il creare sulle nostre terre emerse tante superfici bianche, per il fatto che, appunto, il bianco respinge il calore e la luce, dovendo sopperire alle calotte glaciali sempre più ristrette che, quindi in una reazione a catena, lasciano arrivare sempre più raggi solari da noi, diminuendo l'albedo della superficie del nostro pianeta.

Frazzngarth

ah...

Guido

Stai confondendo le cose. Stai confondendo ciò che una disciplina è con l'applicazione dei risultati di quella disciplina ad un'altra disciplina. E facendo questo stai riducendo l'interezza di una disciplina alla sua parte applicativa.

La scienza può essere intesa secondo due accezioni.

Una più stretta per la quale sono scienze quelle discipline che studiano i fenomeni della realtà materiale per arrivare a produrre dei modelli descrittivo-esplicativi degli stessi (e quindi della realtà materiale stessa) con potere predittivo e per fare questo ricorrono ad una ben precisa metodologia codificata concettualmente in quello che è noto come metodo sperimentale.

Un'accezione più larga per la quale sono scienze le discipline che producono ed organizzano il proprio corpo di conoscenze in modo sistematico e coerentemente organizzato seguendo una metodologia che quando meno si ispira al metodo sperimentale di Galileo. Intendendo la scienza in questa seconda accezione occorre introdurre una gerarchia delle scienze per la quale non tutte le scienze sono di pari valore sia per quanto riguarda la veridicità delle conoscenze prodotte, sia per quanto riguarda l'affidabilità delle conoscenze prodotte sia per quanto riguarda il rapporto con la realtà che esse hanno.

Ora. Se intendiamo la scienza secondo la prima accezione la matematica non è una scienza perché la matematica non studia i fenomeni della realtà materiale (gli oggetti matematici non sono entità materiali ma sono oggetti astratti che modellizzano gli oggetti del mondo reale) e non procede attraverso il metodo sperimentale (i matematici non fanno gli esperimenti, non raccolgono dati sulle strutture matematiche e sugli oggetti matematici). Del resto basta una banalissima osservazione: il metodo sperimentale si basa sull'osservazione del fenomeno che si vuole spiegare e sulla raccolta dei dati relativi allo stesso, per poi individuare le leggi che lo governano codificate attraverso delle equazioni tra le grandezze coinvolte e testare la validità di queste leggi attraverso le verifiche sperimentali. Ora: se la matematica fosse una scienza, la matematica risulterebbe essere strumento e oggetto allo stesso tempo, il che è semplicemente senza senso. Inoltre non si sono mai visti dei matematici fare degli esperimenti per testare i teoremi: questi sono dimostrati a partire dagli assiomi all'interno di un sistema logico-deduttivo, non sono verificati in laboratorio.

Se invece intendiamo la scienza nella seconda accezione, come ho già avuto modo dire, la matematica è una scienza formare e teorica. Ma indipendentemente dall'etichetta usata resta la natura della stessa: dire che la matematica è una scienza formale e teorica significa ancora una volta dire che la matematica non procede attraverso gli esperimenti ma attraverso dimostrazioni ottenute a partire da assiomi all'interno di un sistema logico-deduttivo.

Tornando alla fattispecie degli esempi che hai fatto, tu stai confondendo ciò che la matematica è con ciò per cui la matematica si usa. Certo che la teoria dei segnali è scienza. Il punto è che la teoria dei segnali non è né una branca della matematica né, tanto meno, esaurisce tutta la matematica. La teoria dei segnali utilizza la matematica per realizzare un modello matematico del segnale inteso come fenomeno fisico. Nel fare questo utilizza vari strumenti matematici tra cui per esempio le funzioni. Al che la domanda è: cos'è una funzione? Quali proprietà hanno le funzioni? A queste domande risponde la matematica, segnatamente rispondono l'algebra e l'analisi matematica nell'ambito delle quali le funzioni sono definite come particolari relazioni insiemistiche. A questo punto, andando a ritroso, si pone la necessità di definire il concetto di insieme, cosa che la matematica non fa: nelle teorie assiomatiche degli insiemi il concetto di insieme non è definito. E lo stesso accade in tutte le teorie assiomatiche: tutte le teorie matematiche sono teorie assiomatiche e in tutte le teorie assiomatiche la natura ontologica degli oggetti iniziali non è definita, in quanto questi sono assunti come enti primitivi dei quali gli assiomi forniscono una descrizione operativa.

Ovviamente la matematica è essenziale alla scienza ed è molto molto molto vicina alla scienza ma non è scienza in senso stretto.

Tu sei liberissimo di non accettare questo fatto ma tant'è. Se poi volessi capire perché è così, ti lascio un paio di link:

Questo per esempio è della American Mathematical Society
https://blogs.ams.org/phdplus/2017/04/17/math-is-like-science-only-proof-y/#:~:text=Math%20is%20not%20science.,relate%20to%20no%20real%20phenomena.

Questo è di un'affiliato all'università di Guelph
https://occupymath.wordpress.com/2018/07/12/math-is-not-science/

Questo è dall'università di Trent
http://euclid.trentu.ca/math/sb/misc/mathsci.html

Questo è dall'università di Berkley
https://undsci.berkeley.edu/article/mathematics

Questo è un articolo del Prof. Bramanti
http://www1.mate.polimi.it/~bramanti/testi/bramanti%20n.%2018%20mc2.pdf

Leggili e ci troverai spiegato ovviamente meglio e per esteso quello che ho detto io: la matematica non è una scienza, se si intende la scienza in senso stretto come l'insieme delle discipline che descrivono in modo oggettivo la verità del mondo reale sul piano concettuale e sul piano tecnico e dalle quali derivano poi le applicazioni ingegneristiche, mentre lo è se si intende la scienza in modo più filosofico, alla greca come dicevo più sopra, ma in questo caso occorre introdurre una gerarchia delle scienze e pure una volta introdotta questa gerarchia resta il fatto che la matematica non si occupa di descrivere la realtà fisica e materiale ma si occupa di fornire alle discipline che fanno questo gli strumenti per produrre i modelli matematici per descrivere la realtà fisica e materiale. Tu purtroppo hai un approccio che è ingegneristico, applicativo e riduttivo (non è una offesa, è semplicemente la qualificazione del tuo approccio alla matematica frutto delle conoscenze che palesi) nel quale riduci la matematica alle applicazioni e all'uso della stessa. Se poi ritieni che quelli di Berkley, che il Prof. Bramanti, che quelli della AMS siano in errore, puoi sempre contattarli.

Harry

Pro capite solamente perché sono in 1,5 miliardi e in via di sviluppo. Puoi avere tutti i pannelli solari del mondo, ma se poi non tratti le acque reflue o riesci a estrarre le terre rare con profitto perché puoi distruggere l'ecosistema circostante senza badare al trattamento dei rifiuti, di cosa parliamo?

malpensante88

Dare la possibilità non vuol dire far partire le indagini, infatti ha specificato che per far partire tali azioni devono essere portate delle prove concrete e veritiere tali in numero e credibilità da avviare tale indagine, ad oggi Trump e i suoi legali non hanno nulla da mostrare, come con la cine e tutto il resto rimangono parole, trump sta solo facendo in modo di passare come martire e non sfigurare al suo elettorato, ma con il mondo sta facendo una figura pessima, oltre ad aver paura perchè sa che appena decade il 20 dicembre lo status di immunità presidenziale, gli arrivano come falchi i legali e le procure di vari stati, come anche FBI ect... idem per il suo avv. giuliani che ha 3 provvedimenti bloccati grazie a trump.
Se vogliamo dircela molti repubblicani vogliono la transizione e premono, e lo stesso pool di legali dell'ex presidente non crede di poter far molto..

Zingaro v2.0

Pagare miliardi in un trattato sicuramente cambierà il clima, ridicoli

Luca Lindholm

La Cina ha avuto lo stesso sviluppo - e la stessa crescita dell’inquinamento di tonnellate di CO2 pro-capite, con lo stesso identico ritmo dell’Italia, solo 40 anni dopo (basti andare su Google Public Data Explorer e vedere i dati sulla CO2 procapite... le curve di Italia e Cina sono perfettamente uguali a livello di valori e di ritmo di crescita, solo sfasate di 40 anni: l’Italia a partire dal 1961, la Cina a partire dal 2001).

Occhio, cari italiani medi, che pure l’Italia poteva essere accusata di essere ‘fuori tempo massimo’ da parte di tutto il resto della CEE e del mondo occidentale avanzato... ma così non fu e, anzi, l’Italia non solo crebbe in maniera esponenziale, ma addirittura fu in grado di creare un sistema socio-economico parzialmente copiato anche all’estero!

Quindi, suvvia, abbiate in un minimo di gratitudine nei confronti del resto del mondo e cercate di non voler distruggere il progresso delle altre nazioni, come sembra siate tutti protesi dal 1992...

Rendiamociconto

ahahahahhahahah

Rendiamociconto

te stai a parla di informazione?
Da quando in qua spetta a te definere che ci sia un regime, o i media lo siano?
Da quando in qua spetta a te dire che i dem hanno imbrogliato?

Ma roba da matti

Ti cito come funziona

L'elezione del Presidente avviene in via indiretta: gli elettori di ogni Stato eleggono 538 grandi elettori, i quali a loro volta (riuniti nel Collegio elettorale, ma ognuno nella capitale dello Stato per cui sono stati eletti) votano a scrutinio segreto il Presidente e il Vicepresidente che lo ha accompagnato nella campagna elettorale (formando il cosiddetto ticket)

sono ancora 41 in bilico, donald sta a 214, joe a 279 (ufficialmente ) , una semplice addizione e sottrazione la sai fare?

AlphAtomix

Ceeeeerto infatti il lago di Baotou è uno dei luoghi toccasana cinesi. Tipo le terme di Sirmione...

reft32

Il Ministro della Giustizia William Barr ha autorizzato tutti i procuratori federali del dipartimento ad avviare indagini sulle accuse di frode, tutto ancora e aperto e l'esito incerto

reft32

complimenti per la disinformazione, vedo che vi allineate anche voi ai media di regime.In realtà Biden non e ancora stato eletto presidente, sono stati curiosamente i media americani a "dichiararlo" in fretta e furia "presidente".Ma da quando in qua spetta alle televisioni l'elezione di un presidente?Beata democrazia.Nel caso non lo sapeste ci sono molte "anomalie" (leggasi brogli elettorali) circa le utlime elezioni.La battaglia non e affatto finita e Trump ha ancora qualche chance di farcela, spetta alla Corte Suprema il 9 Dicembre valutare la situazione, se i dem non avessero imbrogliato..beh Trump avrebbe già STRAVINTO.

Rendiamociconto

perchè? ti ho scritto i numeri
ti sembra normale che visto che sono tanti possono e devono inquinare quanto tutti gli altri stati messi insieme?
Quindi per l'acqua siccome devono bere che facciamo si prendono i poli?
Ti sembre normale che in asia siccome sono tanti devono inquinare il tripo dell'europa ? (e nell'europa è contata la russia , 4 inquinatore al mondo)
Ti sembra normale che visto che sono tanti in asia devono inquinare un botto di più di america ed europa messi insieme? (sempre nell'europa considerata la russia).
Il pro capite è una bella maschera per coprire la realtà di un paese dove il 20% degli abitanti inquina più degli stati uniti (che sono il peggio del peggio su questo) ma che facciamo quando il restante 80% vorrà le stesse condizioni di vita e di consumo degli altri al pari di un americano, ci trasferiamo su un altro pianeta? Il mondo è unico, e nessuno ha prescritto alla cina di essere in tanti....l'india inquina 1/4 e la popolazione è paragonabile in numero.
Usa e Cina sono il problema del clima del pianeta terra, e gli usa sono ancora più colpevoli visto che sono molti di meno dei cinesi.

Lele Prozac

veramente l'unico dato da valutare è proprio il consumo pro capite

Rendiamociconto

veramente sul ritorno alla sanità privata trump ci ha messo solo la firma

Rendiamociconto

certo perchè so 2 miliardi e quinid pro capite tutto diventa trascurabile....ma visto che il mondo è unico e condiviso di quanto producano singolarmente i cinesi in media è irrilevante visto che sulla terra ci sono altre centinaia di stati....globalmente sono il primo produttore di gas serra e di inquinanti al mondo, il giappone che è il quarto produce 11-12 volte in meno

Rendiamociconto

certo e quindi? usa le verdi per 10 e inquina per 20
la cina è il primo paese per inquinamento al mondo , dopo usa e dopo india
la scala è cina 8.6, usa 5, india 2.5

Lele Prozac

la cina è prima al mondo per numero di centrali a energia rinnovabile e carbon free ed ha un'emissione pro capite di gas serra di molto inferiore agli usa,di cosa parliamo?

Harry

Piano, la Cina usa più calcestruzzo in un anno che gli interi US negli ultimi 50 anni, le aziende cinesi inquinano in barba a qualsiasi limite e se per creare dighe distruggi intere vallate e disintegri l'ecosistema di un intero sistema fluviale allora tanto vale tenersi le centrali a carbone.

La Cina non è supercattiva, ma inquina senza problemi e usa le rinnovabili giusto per la R&S e come fa comodo a loro.

Lele Prozac

veramente la cina è uno dei paesi leader nell'uso di energie rinnovabili,ma vabbè,è meglio immaginarla sempre come la supercattiva

Giulk since 71'

Mica dico il contrario, ma per me l'immigrazione va semplicemente gestita non come facciamo in Italia

Comunque hai ragione, siamo un pò fuori tema

Aster

Io non sono qui per parlare di immigrazione ma se serve un cameriere vuol dire che quelli che sono li non lo fanno o fanno altro.Succede cosi negli stati uniti,tutti i servizi e robe simili li fanno gli stranieri.Gli americani fanno altro,se hai la percentuale più bassa degli laureati e non fai assumere stranieri stai sicuro che finiscono i medici.Quindi non è il male l'immigrazione come lo immagina l'italiano medio( che emigra purè) nel mondo devi essere competitivo perché il tuo orticello non basta.

Giulk since 71'

Ovvio che vota secondo i propri interessi, altri votano secondo la proprio coscienza politica, e sempre stato cosi e sarà sempre cosi, io per esempio invece sono contro la globalizzazione e contro ogni forma di immigrazione, per me mischiare popoli e razze porta solo danni.

Comunque il discorso che tu fai e relativo, il cameriere non è un lavoro specializzato in larga parte, lo possono fare direttamente gli inglesi, il medico si, ma per quello basta una immigrazione controllata e gestire i flussi come e quando servono, al contrario normalmente la sinistra preferisce una tana libera tutti, con immigrazione fuori controllo, almeno nel nostro paese, negli stati uniti è abbastanza diverso

Chirurgo Plastico

Rimettete i Google Mobile Service su Huawei!
Cosí poi possono diventare autosufficienti.
Ci sarebbe più concorrenza, tutto a nostro vantaggio

7829/bis

peccato, delusione

Giulk since 71'

Tutte politiche che vanno contro l'immigrazione quindi in perfetta linea con la politica "Trumpiana", probabilmente io non posso capire certe cose, ma se non sbaglio molte persone lo hanno votato anche per quello al tempo

Aster

I dreamers?!Il ban per i mussulmani!? Le modifiche dei visti e tipi di visti per studio e lavoro,non dare il visto a chi si e gia iscritto quest'anno ma fa lezioni online.A giusto tu vivi in Italia:)Ragazzi meglio parlare di casa vostra per alcune cose,se non vivi in un paese straniero certe cose non li puoi capire!

Giulk since 71'

Scusa per curiosità, cosa avrebbe fatto Trump contro gli stranieri a parte il discorso del muro? farei notare che gli afroamericani sono una etnia, ma sempre americani sono

F F

Biden la prima elezione si sfumó ( negli anni 70/80) poi essendo morti moglie e due figli non si fece "vedere" al pubblico e fece solo il senatore, poi era un ex di obama, ed ora sta alla casa bianca ( dal gennaio)
L'america vá sistemata! Stava facendo la stessa cosa kennedy ma poi è successo l'omicidio ( che ancora è irrisolto)

Gli usa tengono la piaga del razzismo, che è ritornato ( anche se non è mai sparito) le disuguaglianze, trump a spaccato gli usa a metá con le sue scelte,
Obama aveva messo la sanita non privata, trump la rimessa privata questo è uno dei tanti esempi..

Trump pensa al suo patrimonio, e non al popolo

Gli imprenditori sono cosí

Articolo

Spider-Man: No Way Home, via alle prevendite dei biglietti e siti in crisi

HDMotori.it

Kia UVO, 5 cose da sapere | Prova infotainment su Kia XCeed Plug-in Hybrid

Recensione

Recensione Intel Core i9-12900K: overclock a 5,6 GHz, test iGPU, gaming e consumi

Tecnologia

È tra le più dettagliate foto del Sole, sono servite 150.000 immagini per realizzarla