Boeing CST-100 manca l'orbita per arrivare alla ISS e fa ritorno sulla Terra

23 Dicembre 2019 39

Aggiornamento 23/12

E' finito anzitempo nel deserto del New Mexico il viaggio di Starliner CST-100. Dopo aver mancato l'orbita che l'avrebbe portata alla Stazione Spaziale Internazionale (v. articolo in basso), la sonda ha fatto ritorno verso la Terra, toccando il suolo alle 13:58 di ieri, ora italiana, e attutendone l'impatto grazie all'impiego di tre paracadute e sei airbag.

Nonostante l'insuccesso della missione, la NASA sottolinea diversi aspetti positivi: innanzitutto il ritorno a Terra è stato completato correttamente, e si tratta tra l'altro del primo atterraggio in suolo americano di una capsula destinata al trasporto umano. Così si legge sul sito della NASA:

Nonostante Starliner non abbia raggiunto la sua orbita pianificata ed effettuato l'attracco alla ISS come previsto, Boeing è stata in grado di completare una serie di test durante il volo correlati al Commercial Crew Program della NASA, inclusi:

  • lancio avvenuto con successo del primo razzo per il trasporto umano Atlas V United Launch Alliance
  • verifica dei sistemi di propulsione della Starliner
  • test delle comunicazioni spazio-verso-spazio
  • conferma degli allineamenti del tracker della Starliner utilizzando il suo sistema di navigazione
  • test del Docking System NASA della Starliner
  • convalida di tutti i sistemi di controllo ambientale e di supporto vitale
  • completamento con successo della comunicazione tra la ISS e Starliner
L'atterraggio nel deserto del New Mexico

Aggiornamento ore 15.45

Sebbene il lancio della capsula Starliner CST-100 sia stato un successo, non tutti gli obiettivi sono stati centrati. L'intoppo principale è avvenuto nella fase secondaria della missione, quella post-lancio. La capsula si è separata come previsto dal secondo stadio, ma quando è arrivato il momento di accendere i propri motori per raggiungere l'orbita bersaglio, la spinta non è stata adeguata e l'obiettivo è stato mancato. Nulla di grave, la capsula ha raggiunto una posizione stabile che consentirà il caricamento delle batterie a energia solare, ora il team responsabile della missione sta lavorando per capire le cause del malfunzionamento.

L'obiettivo resta sempre il medesimo, raggiungere l'orbita corretta per l'attracco alla ISS, ora bisogna capire se sarà possibile ripristinare la missione. Il primo a fornire un aggiornamento sullo stato della missione è stato Jim Bridenstine, l'amministratore NASA. In attesa di saperne di più vi lasciamo al suo recente tweet.

Aggiornamento 20/12

La partenza è fissata per le 12:36 ora italiana, le 6:36 del mattino a Cape Canaveral. Il live del lancio è già stato attivato, seguiamolo insieme.

Articolo originale - 19/12

È fissato per domani, 20 dicembre, il primo test di volo orbitale del CST-100 Starliner preannunciato nei giorni scorsi. Si tratta del veicolo spaziale di Boeing che un giorno - presumibilmente presto - porterà l'uomo nello Spazio. E' infatti una nuova capsula passeggeri studiata per portare nell'orbita terrestre bassa equipaggi composti da un massimo di sette persone.

Trattandosi del primo volo in assoluto però, in questo test non ci saranno passeggeri a bordo del CST-100, o almeno non nel senso stretto del termine. L'unica presenza a bordo sarà Rosie - un manichino "intelligente" dotato di sensori che raccoglieranno dati relativi al viaggio - e il carico di rifornimento da 270 kg diretto sulla ISS.

A portarlo nello Spazio sarà il razzo Atlas V della United Launch Alliance, che decollerà dalla base di Cape Canaveral, in Florida, alla volta della Stazione Spaziale Internazionale fornendo una spinta ulteriore alla capsula grazie a un paio di booster aggiuntivi e a un secondo motore. Una volta separatosi dal razzo, il CST-100 accenderà i propri motori e proseguirà fino all'orbita della ISS.


Boeing partecipa, insieme a SpaceX, al programma di voli commerciali della NASA, cioè un piano pluriennale volto a sviluppare veicoli statunitensi per portare nello Spazio gli astronauti dell'agenzia spaziale USA. L'obiettivo è ridurre sempre più la dipendenza da altri vettori, come l'agenzia spaziale russa Roscosmos con cui la NASA aveva stretto un patto in seguito alla fine del programma Space Shuttle nel 2011.

Il lancio programmato per venerdì è il penultimo test di volo per la capsula CST-100 Starliner di Boeing, mentre SpaceX ha già effettuato il medesimo test sulla Crew Dragon lo scorso marzo. La capsula di Boeing rimarrà ancorata alla ISS per una settimana, e poi inizierà il viaggio di ritorno il 27 dicembre, con l'obiettivo di atterrare indenne sul nostro pianeta nel giro di 45 minuti anche grazie a tre paracadute.

Se tutto andrà come previsto, il prossimo passo sarà un volo con equipaggio: per la precisione si tratterà degli astronauti Nicole Mann, Michael Fincke e Christopher Ferguson, anche se la data è ancora da destinarsi.

Gli astronauti destinati a testare il CST-100 Starliner. Fonte: Boeing

39

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Zeronegativo

Boeing Uber alles

MatitaNera

Ma come cacchio è scritto sto articolo. Successo o no?

erdarkos

guardate nella foto, le mani della donna ... o è un uomo?

erdarkos

l'ha lisciata la ISS perchè è arrivato tardi, partito sicuramente da malpensa

Tom Smith

E la capsula ovviamente era l'unica cosa fatta da Boeing...

csharpino

Il Lancio è stato fatto con un Atlas V che non fa parte della Starliner e non è neanche di boeing. Lui ha svolto il suo compito perfettamente sia con il primo che con il secondo stadio i problemi sono nati dopo il rilascio della capsula, quindi si può dire che il lancio è stato un successo mentre il resto della missione no...

TLC 2.0
Boronius

Avranno realizzato la capsula assemblando componenti cinesi e schedine DIY comprati a sconto su Alibabó...

Boronius

È già tanto che l'articolo sia in forma scritta piuttosto che tramandato nei secoli in forma di favella orale

Boronius

Insomma, un mezzo fallimento

Boronius

Ok, basta che qualcuno vada in soccorso della capsula dispersa. Se i soccorritori sono a piedi nel caso possiamo usare delle catapulte per lanciarli

db1997

Perché i politici non sono corrotti solo in Italia

Aristarco

Beh la missione di space x é stata un completo successo ed in aggiunta costa pure meno, perché perseverare con Boeing?

Garrett

Avranno sporcato qualche componente elettronico con della salsa al curry.

Garrett

Il fallimento c'è. Se poi dicono che ci sono alcuni elementi positivi, è come quello che perdono una partita di calcio e sono contenti perché hanno visto che forma ha la palla

Maurizio Mugelli

l'articolo e' scritto male, ad ogni modo il vettore ha funzionato correttamente, i problemi erano tutti della capsula.

jonname84

Se non Sbaglio un biglietto A/R con i russi della Soyuz costa 80 milioni.

momentarybliss

Va beh ci mancava pure che una certa serie di test non fossero andati a buon fine e sarebbe stato un fail su tutta la linea

Koji Ray

Hanno rimbalzato male.

qaandrav

stessa cosa stamane in un altro articolo, in redazione hanno bisogno di qualche kaffè XD

qaandrav

non ha funzionato l'MCAS? XD

Account Anniversario

Stavano per partire il grande carro ed il piccolo carro e si sono messi a litigare su chi doveva andare per primo.

BRTsenzaimpegno

Boeing sta facendo acqua da tutte le parti...non penso che gli investitori siano molto contenti.
Si stanno dando una brutta immagine all'azienda da soli

Felipo
Sebbene il lancio della capsula Starliner CST-100 sia stato un successo

Nonostante l'insuccesso della missione,

Quando si hanno le idee chiare :D

Boronius

Mandiamo un carro attrezzi per recuperarla

Tom Smith

Ad essere molto buoni....

Patroclo Grecia

anche in questo caso bug software? mi sa che alla boeing devono smettere di sub appaltare lo sviluppo software a indianini sotto pagati

Jon Knows

https://media0.giphy.com/me...

Aristarco

e manco funziona al primo colpo XD

MeddLife

90 milioni boeing, 55 spacex

steek

Forse dovevano lanciarla con il 737 Max o quello lo useranno nel rientro?

Felipo

Per essere precisi bisognerebbe parlare di successo parziale

Koji Ray

Rimbalza male.

Antonio63333

Non è un buon momento per la Boeing....

Felk

'ndo cojo cojo

ducaFilbertodiMotevecchi

beccare il bucio non è mai facile

Tom Smith

Questa costa molto di più per sedile, dovrebbe costare anche più di una Soyuz. Inoltre Boeing ha chiesto circa il doppio dei soldi per sviluppare la capsula. Come al solito Boeing si fa pagare profumamtamente specie dal governo americano.

T. P.

https://media2.giphy.com/me...

Aristarco

che differenza di costo c'è rispetto alla soluzione di space x?

HDMotori.it

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Mobile

Truffati con i servizi mobili a pagamento, il fallimento dell'autoregolamentazione

Mobile

Recensione Google Pixel Buds 2: le vere rivali delle AirPods Pro per Android

Android

Recensione Samsung Galaxy A31: fa numero ma non graffia