Mercato smartphone europeo in calo nel Q3: Xiaomi e realme le uniche a sorridere

16 Novembre 2022 19

Il mercato europeo degli smartphone sta attraversando una fase decisamente difficile dovuta ad una serie di fattori che stanno creando quella che si potrebbe definire una "tempesta perfetta". Da un lato troviamo la costante incertezza geopolitica dovuta al conflitto tra Russia e Ucraina, dall'altro una domanda in continuo calo, specialmente per i device più costosi, a cui vanno aggiunti anche i problemi di approvvigionamento legati ai lockdown in Cina che stanno rallentando la produzione.

Dati espressi in milioni di unità

Il terzo trimestre del 2022 ha fatto registrare l'ennesimo segno negativo, un calo del 16% su base annua con poco più di 40 milioni di unità. Stando a quanto rilevato dal servizio Market Monitor di Counterpoint Research, che conferma quanto rilevato anche da Canalys nelle scorse settimane, sia il lancio dell'iPhone 14 di Apple che i risultati ottenuti da Xiaomi e realme in Russia, dove sono rimasti praticamente gli unici produttori esteri ancora presenti, hanno consentito una crescita delle spedizioni del 4% rispetto al secondo trimestre del 2022.

I dati di Counterpoint Research hanno rilevato un calo decisamente importante per OPPO che ha perso addirittura il 61% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. In sensibile calo anche Apple, che nonostante l'arrivo degli iPhone 14 si è trovata a dover far fronte a diversi problemi di approvvigionamento, e Samsung che è riuscita comunque a mantenere la testa della classifica con il 33%.


In controtendenza rispetto a questi produttori, come detto, nella "top five" c'è Xiaomi che ha guadagnato il 4% ma sopratutto realme che è cresciuta addirittura dell'85%. Un risultato davvero notevole considerando tutte le difficoltà che sta attraversando il settore. Con questi numeri, realme ha superato anche OPPO in classifica diventando i quarto principale produttore di smartphone in Europa. Per tutti gli altri brand, riuniti in un generico "altro" da Counterpoint Research, il calo è stato del 30% anno su anno.

Secondo Counterpoint Research, tuttavia, nonostante questo timido segnale positivo delle spedizioni, il clima generale in Europa è comunque ancora cupo. Gli iPhone 14 potrebbero portare ad un sensibile miglioramento nel prossimo trimestre ma "le aspettative di un inverno difficile" limiteranno ancora la domanda ed è improbabile che le spedizioni possano raggiungere i livelli dell'anno scorso anno. Diversi produttori, inoltre, si troveranno a dover far fronte anche con un eccesso di inventario. Tra questi ci sarebbe Samsung che pare abbia scorte invendute molto considerevoli, quantificate in circa 50 milioni di unità di smartphone, principalmente di fascia media.


19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
theskig

ops

Nobunaga Hazama

Mark.

Researchspace

Anche chi ne fa un uso maggiore, in questo periodo che stiamo vivendo molti utenti pensano dieci volte prima di acquistare un prodotto nuovo quando il suo funziona ancora bene..
Oltretutto siamo giunti ad un punto che un dispositivo di 3 anni fa è ancora attuale, ci si fa ancora tutto senza problemi e questo varrà ancora per qualche anno.. per cui non sorge neanche la necessità di sostituirlo.

theskig

Realme deve ringraziare Mike The Hammer

Big wall

Magari molti utenti ormai si tengo il loro smartphone anche 3/4/5 anni visto che utilizzano si e no 4 app.

Roman

un boomer non sale sui 200€, si prende un telefono pippa, sui 200€ ci sono telefoni buoni

luxotto

Idolo

Copyr

crescono quelli che vendono per la maggior parte telefoni da 200€ buoni solo x qualche boomer che non ne capisce nulla. Ormai con l'innovazione ferma conviene spendere di piu e comprare un buon top di gamma (anche dell'anno prima), tanto dopo 4-5 anni le innovazioni sui nuovi telefoni saranno poche e spesso di poco conto

Patrizio Battemano

Di la marca, non sottolineare la nazionalità che nel 2022 è da sveni

NULL
Marco

io non ho cinesate ... mia sorella purtroppo per lei c'è cascata ! ad ogni utilizzo è tentata di lanciarlo contro il muro!

Andre Sergio Da Rio

Scusami, ma lo sai leggere il grafico?? Nel q3 2021 erano stati spediti 48,4 milioni di smartphone e Apple aveva il 9,7%. Nel qe 2022 sono stati spediti 40, 5 milioni e Apple ha l'8,5. A casa mia son perdite grandi, anche se il market share aumenta di 1 punto

Fade

direi che quella che sta perdendo di più è oppo, d'altronde le scelte commericiali per la sua linea e quella oneplus sono senza senso

Liburn

Tra la mia famiglia e quella di mia moglie ne abbiamo di iphone, pixel, Samsung e xiaomi. Tutti vivono serenamente con il propri telefoni che non li fanno mancare nulla.
Rilassati e usa il telefono meno

NULL

Da considerare però che aumento dell'uno per cento per Apple equivale a un 15% degli altri.

Marco

Robaccia cinese che non va bene neppure per chiamare … fotocamere dal mille mila pixel che non fanno foto nere appena non non accesi i riflettori all’imbrunire … sensori che ti chiudono la chiamata a caso , audio lasciamo perdere, roba accettabile solo per un boomer al primo smartphone

Starnat

A noi utenti di questi dati frega sostanzialmente poco e nulla, chi vende vorrebbe ovviamente vedere il suo brand sempre in crescita, come dici tu sappiamo che è praticamente impossibile

Ginomoscerino

sei pazzo a non volere la crescita infinita???

Giangiacomo

Ma giusto per capire ? Ci si aspetta che sia sempre in crescita (come anche per il mercato auto) ? Forse è giunto il momento di pensare che il calo sia più che giusto, non serve cambiare il telefono ogni 1/2 anni.

Confrontone tra i quasi top 2022, 9 smartphone uno contro l'altro | Video

Le novità della OneUI 5.0 provate su Galaxy S22 Ultra: ecco le migliori | Video

Smartphone top di gamma 2022 a confronto: quale sarà il migliore?

Un mese con Galaxy Z Fold 4: squadra che vince non si cambia | Recensione