Samsung accelera sull'ambiente: obiettivi ambiziosi contro i cambiamenti climatici

16 Settembre 2022 14

Samsung ha una nuova strategia per combattere i cambiamenti climatici, un impegno da 5 miliardi di euro da qui al 2030 che riguarderà l'azzeramento delle emissioni (nette) di carbonio (Scope 1 e 2), l'impiego di un quantitativo sempre maggiore di energia da fonti rinnovabili e lo sviluppo di nuove tecnologie per la creazione di prodotti eco-efficienti, il riutilizzo dell'acqua e la cattura del carbonio per trasformarlo in risorsa utilizzabile.

Quello ambientale è un tema su cui il Gruppo sud coreano sta lavorando da diverso tempo: ne sono una prova tangibile l'adesione a RE100 (di cui anche Apple fa parte) nonché gli sforzi effettuati in tal senso nel campo delle memorie e dei prodotti destinati all'automotive, così come nel settore smart home. Il primo obiettivo è il raggiungimento delle emissioni net zero carbon della divisione Device eXperience (elettronica di consumo) entro il 2030, da estendere poi alla Device Solutions (memorie, fonderie) entro il 2050.

É inevitabile che la sostenibilità per Samsung debba passare anche dall'analisi del ciclo di vita dei prodotti, al fine di promuovere un'economia circolare che tenga in considerazione l'impiego di materiale riciclato e la fase di dismissione.

OBIETTIVI
  • emissioni nette di carbonio a zero per una riduzione di 17 milioni di tonnellate di CO2eq:
    • DX: entro 2030
    • DS: entro 2050
  • adesione a RE100
  • fabbisogno energetico 100% da fonti rinnovabili in 5 anni (al di fuori della Corea del Sud)
    • 2022 per Asia sud occidentale, Vietnam
    • 2025 per Centro e Sud America
    • 2027 per Asia sud orientale, CIS, Africa
  • 2030: 50% della plastica dovrà integrare resina riciclata. 100% entro il 2050 (v. Galaxy Z Fold 4 che utilizza plastica riciclata da reti per la pesca, lo stesso vale anche per Galaxy S22)
  • estensione programma di raccolta dei rifiuti elettronici da 50 a 180 Paesi entro il 2030 per un totale di 10 milioni di tonnellate (dal 2009), 25 milioni entro il 2050
  • massimizzazione dell'efficienza delle risorse idriche mantenendo i livelli del 2021 nonostante il raddoppio della produzione di semiconduttori da qui al 2030
    • DX: miglioramento degli impianti di trattamento delle acque
    • DX: ripristino della stessa quantità di acqua consumata entro il 2030
    • DS: rimozione inquinanti nell'aria e in acqua generati durante la produzione dei semiconduttori
    • DS: trattamento degli inquinanti prima del rilascio nell'ambiente
  • realizzazione di nuovi sistemi di filtrazione dell'aria per ridurre i particolati
  • investimento in start-up verdi anche tramite C-Lab
7 CATEGORIE DI PRODOTTI

Particolare attenzione sarà prestata nella realizzazione di memorie a bassissimo consumo energetico e nello sviluppo di tecnologie innovative per la produzione di smartphone, frigoriferi, lavatrici, condizionatori, TV, monitor e PC: in questo caso l'obiettivo è di ridurre il consumo di energia del 30% rispetto al 2019 entro il 2030.

Ci si concentrerà anche sullo Scope 3 che riguarderà l'intera catena del valore, logistica e fornitori inclusi, nonché sulla circolarità delle risorse impiegate nei prodotti elettronici, dalla culla alla tomba culla. Verranno dunque massimizzati il riuso dei minerali estratti, così come delle batterie e anche degli smartphone dismessi, da reimpiegare come dispositivi IoT.


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pistacchio
Walter

l' inquinamento non è calato per provvedimenti fatti da incompetenti.
nessuno mette in mano alle società la svolta green si adeguano in base alle leggi e al pensiero comune.
se green fa vendere virano li, se ci sono normative non aggirabili le rispettano

Alexxx

Ora l'umanità è salva e l'ambiente puo ritornare a respirare......

Alexxx

l'inquinamento non è calato semplicemente perchè il sistema tipico capitalista e le aziende continueranno a guardare solo il loro fatturato e per farlo crescere anno dopo anno dovranno produrre sempre piu inquinamento tecnologico.
Ecco perchè dico che mettere la palla in mano a tutte queste società finto-ambientaliste giusto per darsi un maschera "naturalista" agli occhi degli altri quando poi nell'effettivo non gli interessa piu di tanto.....
Bè, serve veramente a poco

Walter

a bhe perché gli esperti al governo hanno avuto piani brillanti
si vede che l' inquinamento è calato e non abbiamo problemi di approvvigionamenti
ah no

Walter

ha a cuore l' ambiente perché può alzare i prezzi scrivendo green sulla confezione

MatitaNera

Fai 50

JustATiredMan

Che una multinazionale abbia a cuore l'ambiente, è tutto da ridere. E comunque bisognava attuare politiche pro-ambiente almeno 20 anni fà. Adesso è troppo tardi, possiamo solo prepararci al peggio.

Alexxx

Purtroppo la lotta all inquinamento dovrebbe passare completamente in mano ai governi seppur con i loro limiti.
Passare la palla a queste multinazionali , che sinceramente parlando, guardano solo al fatturato fà un po ridere.
Con cosa vogliono combattere l inquinamento?
Producendo e volendo vendere piu dispositivi mobili per aumentare il fatturato?

Pistacchio
T. P.

Si può fare di più, perché è dentro di noi
Si può fare di più senza essere eroi
Come fare non so, non lo sai neanche tu
Ma di certo si può fare di più

[semi cit.]

STAFF

Apple è avanti in questo, infatti ha riciclato il design dell'iPhone 7 per il SE. Samsung ha solo da imparare.

Tony bresaola
rsMkII

Il maggior impegno verso l'ambiente lo si vede anche nell'S23, che sarà identico all'S22... XD

Un mese con Galaxy Z Fold 4: squadra che vince non si cambia | Recensione

Recensione Samsung Galaxy Watch 5: rimane la scelta migliore per Android

Recensione TV Samsung OLED S95B: benvenuta concorrenza!

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO