Samsung al CES 2022: tutte le novità (con un occhio verso il Pianeta)

05 Gennaio 2022 8

Si è parlato poco di prodotti fatti e finiti rispetto agli scorsi anni e tanto, tantissimo, di azioni tangibili che un'enorme multinazionale come Samsung può e deve mettere in pratica per ridurre il proprio impatto ambientale. È il segno dei tempi che cambiano e di un'emergenza climatica che avanza decisa, senza aspettare nessuno. Così nel keynote andato in scena al CES 2022 Samsung ha svelato la vision Together for Tomorrow, "un nuovo paradigma di “vicinanza” grazie a esperienze personalizzabili che riflettano le esigenze in evoluzione dei consumatori, e innovazioni che facciano la differenza nella società e per il pianeta".

Ad illustrare alla fiera tecnologica di Las Vegas come Samsung intende concretizzare l'idea è stato il Vice Chairman, CEO e Head of DX (Device eXperience) Division di Samsung, Jong-Hee. Al centro di tutto c'è la everyday sustainability, la sostenibilità quotidiana. È un concetto importante, perché significa che la sostenibilità sarà centrale in qualsiasi azione o riflessione futura, dal tipo e dalla quantità dei materiali utilizzati per imballare i prodotti al termine del loro ciclo vitale.

LA EVERYDAY SUSTAINABILITY DI SAMSUNG

Samsung intende solamente rendere più incisivo uno sforzo in cui è impegnata da tempo. Nel 2021 i prodotti della divisione Semiconduttori certificati Carbon Trust hanno contribuito a ridurre le emissioni di 700.000 tonnellate, ma nell'ambito dell'everyday sustainability l'azienda si è impegnata ad esempio ad incrementare di 30 volte l'impiego di plastica riciclata o a utilizzare materiali di recupero per produrre gli elementi interni degli imballi, come supporti, buste di plastica e polistirolo.

Piccoli cambiamenti per qualcuno, ma che assumono una rilevanza non trascurabile se riguardano un'azienda che ogni anno smercia miliardi di prodotti. Si prenda ad esempio il telecomando Solar One Remote, che ha eliminato la necessità di utilizzare delle batterie grazie al pannello solare integrato: la nuova generazione potrà ricaricarsi pure sfruttando le radio frequenze emesse dai dispositivi nelle vicinanze, come ad esempio un router Wi-Fi.

Inoltre pianifichiamo di includerlo in un numero sempre maggiore di prodotti Samsung come la nuova line up TV ma anche negli elettrodomestici, con l’obiettivo di eliminare fino a 200 milioni di batterie che oggi finiscono nelle discariche e che, se messe in fila, coprirebbero la distanza tra Las Vegas e la Corea.

E poi ci sono l'impegno a ridurre quasi a zero il consumo di TV e caricabatterie in stand by entro il 2025 e quello a incoraggiare la condivisione di idee e soluzioni tra le aziende che operano anche in settori diversi: Samsung ha annunciato di voler rendere open source le sue innovazioni più incisive sulle tematiche ambientali come il Solar One Remote, e una collaborazione con Patagonia - azienda americana che produce abbigliamento - per ridurre la dispersione di micro plastiche nell’acqua durante i lavaggi in lavatrice.

OLTRE LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Illustrato l'impegno nei confronti del Pianeta e del clima, Samsung è passata al suo core business presentando The Freestyle, un piccolo proiettore portatile e connesso che può dar vita a immagini fino a 100 pollici, Odyssey Ark, un monitor da gaming curvo da 55 pollici che affianca l'Odyssey Neo G8 nell'elenco delle novità, Gaming Hub, una piattaforma gaming in cloud in arrivo entro l'anno su TV e monitor, e nuove opzioni di personalizzazione della line up di elettrodomestici Bespoke, quindi frigoriferi a 3 e 4 porte, lavastoviglie, microonde o la scopa elettrica senza fili Bespoke Jet.

Il proiettore portatile The Freestyle

Infine Samsung ha annunciato Home Hub, un prodotto che "porta il concetto di smart home ad un livello superiore sfruttando SmartThings, connettendo gli elettrodomestici dotati di intelligenza artificiale per semplificare la gestione della casa e combinando sei servizi SmartThings in un comodo dispositivo che offre agli utenti il controllo completo della casa intelligente e semplifica la gestione domestica quotidiana". SmartThings Hub sarà una funzionalità integrata nelle line up TV, Smart Monitor e nei frigoriferi Family Hub.


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
hSeph

Semplicemente dove avrei potuto metterlo ho la mia postazione con console, monitor e pc per lavoro, poi sarebbe troppo distante dal letto e non potrei andare oltre un 42 pollici. Ho spazio solo ai lati del letto ma sarebbe estremamente scomodo, quindi sotto al soffitto sarebbe la soluzione migliore nel mio caso.

Volete puntare sulla sostenibilità? Fate meno prodotti ridondanti

Developer
ghost

Non capisci stanno puntando a rendere tutto costosissimo o sostituibile spesso. + povertà = - inquinamento

TechBix

Xiaomi o Nebula

franky29

Si certo e poi le batterie sono ancora integrate e non sostituibili facilmente! Viva il Green e l'ambiente certo!

hSeph

Il proiettore mi interessa tantissimo perché non ho spazio per un televisore anche da 40 pollici sulle pareti, mentre sul soffitto ho spazio e pure sul fianco del letto, il problema è che costa 900 dollari.
Qualcuno conosce qualche alternativa dalle dimensioni simili che non superi i 500€?

niccolò

parte domotica interessante, vedremo l' integrazione come sarà molto curioso

TV Samsung QD-OLED: come funzionano e 25% di luminosità in più degli Oled WRGB

Recensione Samsung Galaxy S21 FE: ottimo smartphone ma al giusto prezzo

Samsung Galaxy S21 FE in prova. Le nostre prime impressioni | VIDEO

Abbiamo provato Samsung Good Lock con la OneUI 4.0 ed è favoloso | Video