Samsung Display svela il futuro (possibile) degli schermi OLED flessibili

22 Novembre 2021 11

Il binomio tra Samsung e gli schermi OLED flessibili si può considerare un dato di fatto, confermato dai notevoli investimenti che l'azienda effettua nel settore e dalla sua capacità di continuare a credere in prodotti che muovono lentamente i loro primi passi nel mercato. Un nuovo sito creato Samsung Display si sofferma sull'evoluzione degli schermi OLED, vale a dire quali sono le implementazioni di questi componenti: quelle che l'Azienda sta valutando di realizzare in futuro e quali invece ha già portato sul mercato.

Più nel dettaglio, la sezione Flex Series del sito documenta questi tipi di display flessibili.

  • Flex B. Dove B sta par Bar. Quindi schermo con orientamento in verticale e piega orizzontale. È un formato già utilizzato da Samsung in prodotti commerciali, vale a dire la gamma smartphone Galaxy Z Flip, ed è pensato principalmente per contenere gli ingombri del dispositivo. In futuro è verosimile un ulteriore affinamento di questa soluzione che potrebbe arrivare già con la quarta generazione (del Flip 4 si inizia già a rumoreggiare).

  • Flex N. La lettera N in questo caso suggerisce la parola Note. A giudicare dall'immagine questo display flessibile pensato per l'orientamento in verticale e piega orizzontale, come il precedente, ma per dispositivi di dimensioni più ampie, perfetti quindi per sfruttare la superficie per prendere appunti e note magari a mano libera in abbinamento ad una S Pen. Se ne potrebbe quindi prevedere l'impiego per tablet di dimensioni più o meno grandi che, all'occorrenza possono ridurre gli ingombri grazie al display pieghevole.

  • Flex S. S come Square, uno schermo con un formato più quadrato e piega in verticale - stile libro. Anche questo formato non dovrebbe risultare inedito: è infatti quello dei dispositivi Z Fold, arrivati ormai alla terza generazione.

  • S Flex. In questo caso la lettera S sta per Slideable, ovvero scorrevole. Non sono pochi a considerare questo formato la migliore soluzione per evitare di convivere con piega del display. Il vantaggio è che, restando sempre in tensione, la superficie dello schermo dovrebbe apparire molto più uniforme e priva degli avvallamenti che si creano in corrispondenza della cerniera. Anche se ci sono varie aziende impegnate in questo campo (si vedano i progetti di Oppo ed LG), non sono stati ancora sviluppati dispositivi in grado di portarla effettivamente sul mercato. Samsung ha indubbiamente le risorse e la capacità per farlo, ma al momento non si può prevedere quando. Schermi S Flex potrebbero risultare adatti all'impiego sia negli smartphone, sia nei tablet.

Samsung coglie infine l'occasione per riassumere alcuni punti di forza dei suoi schermi flessibili: raggio minimo di curvatura R 1,4, laddove i display OLED concorrenti si fermano ad R 1,5, e vetro UTG che garantisce oltre 200.000 piegature, vale a dire 100 piegature al giorno per oltre 5 anni di utilizzo ininterrotto. Ci sarà tempo per valutare se e quali degli inediti formati di schermi flessibili arriveranno sul mercato, ma il messaggio è chiaro: Samsung Mobile e Samsung Display sono in prima linea in questo settore e vogliono continuare a restarci anche nei prossimi anni.


11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
SynovialRaptor

Sono molto incuriosito dai slideable e rollable. Da possesore di Fold 3 hanno tutta la mia attenzione

SynovialRaptor

quello è uno sfogo di stile, mentre sugli smartphone è qualcosa di funzionale

SynovialRaptor

sì da quello che ho visto lo schermo interno è molto resistente. i graffi li vedo solo sulla pellicola di quello esterno, che trattandosi appunto di una pellicola si può facilmente cambiare

Axe Capital

Ho un Fold 2 trattato duramente senza nemmeno custodia e non si è mai rigato

Axe Capital

Spettacolare! Un Tablet che si chiude... Tanta roba! Ancora meglio tipo un Surface Neo (ovviamente prodotto per chi lavora non chatta....)

T. P.

hanno già il loro logo che li racchiude tutti!!! :)

https://media3.giphy.com/me...

Cristiano Ricc

Io ho un fold 3 e nulla da dire, bellissimo. Però l'ansia di rigare il display flessibile c'è

Surak 2.04

Più che altro ci sarà da aspettare 4 o 5 anni per averne a prezzi di massa e anche qualcosa di fascia bassa.

Stef

secondo me avrebbe più senso vedere i display flessibili in un curscotto di un'auto o tipo le tesla ma al posto del display stile tablet averlo integrato seguendo le linee della placia piuttosto che su uno smartphone

BLERY

Come non mai, già ti rompi la schiena

Ci sarà da piegare la schiena per poterseli permettere.
;)

Samsung Wearable: un ecosistema che forse non conoscete | Replay

Qual è il miglior smartphone per foto e video: ecco il confrontone | Video

Recensione Samsung Galaxy A52s: fascia media che accontenta tutti

Galaxy Z Fold e Z Flip: lo schermo pieghevole dopo un anno convince per resistenza e qualità