Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Samsung, torna la Developer Conference: sarà il momento della One UI 4.0?

18 Giugno 2021 9

La Samsung Developer Conference è destinata a tornare: dopo un anno di iato, dovuto ovviamente all'emergenza pandemica, sembra proprio che il tradizionale evento si terrà regolarmente nel 2021. La notizia arriva direttamente dalla Corea del Sud: secondo il KoreaHerald, il periodo scelto non dovrebbe differire da quelle convenzionale, ovvero compreso in una finestra tra ottobre e novembre (ad esempio l'ultima occorrenza, nel 2019, si tenne proprio a fine ottobre).

A differenza del Google I/O e della WWDC di Apple, però, Samsung avrebbe almeno per ora l'intenzione di tenere un evento fisico, e dunque non esclusivamente digitale: chiaramente tutto dipenderà dallo stato della pandemia nel prossimo autunno, nella speranza di non dover assistere a nuove ondate di contagi e conseguenti restrizioni, o almeno non le proporzioni che hanno caratterizzato l'ultimo anno e mezzo.

Da quando nel 2013 Samsung ha inaugurato la tradizione di questo appuntamento annuale rivolto agli sviluppatori, si è trattato sempre di un riferimento per quanto riguarda gli ultimi progressi raggiunti dal colosso coreano in termini di sviluppo del software, oltre ad un'occasione per approfondire novità e progetti relativi all'IoT (Internet of Things) e all'Intelligenza Artificiale.

Per questa ragione, è lecito aspettarsi che uno dei protagonisti della Samsung Developer Conference 2021 possa essere la prossima versione della personalizzazione proprietaria di Android: stiamo parlando quindi della One UI 4.0. Dal momento che sarà basata su Android 12, e che l'ultima versione del robottino come vi abbiamo anticipato nella nostra prova presenta numerose novità, e cambiamenti radicali anche dal punto di vista grafico con l'introduzione dell'inedito stile "Material You", possiamo aspettarci che anche One UI 4.0 presenterà differenze significative rispetto alle versioni precedenti.

Molto probabile immaginare anche che sarà la cornice giusta per sapere di più sull'ecosistema in generale, e conseguentemente sull'addio alla piattaforma Tizen impiegata sugli smartwatch in favore della nuova versione di Wear sviluppata in sinergia con Google, sulla quale comunque sono attese novità presto, già il 28 giugno nel contesto del Mobile World Congress 2021.


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
NaXter24R

Sicuramente è quella che ha più potenziale, ma Samsung ha talmente tanto vantaggio che la vedo dura. L'altra cosa è che Oppo ha sotto vari brand, anzi BKK, mentre Samsung è solo lei, quindi come uniformità è imbattibile. Loro dovrebbero iniziare a mettere una base comune tra tutti i brand.
Ci sarebbe anche l'opzione Google, ma negli ultimi anni ha fatto più Samsung di Google

LaBraceAccesa

Diamo tempo a Oppo di avanzare, tra tutte è forse la più promettente lato hardware e ui.

Stifler

È Android 21 ad essere la oneui4

NaXter24R

Il problema è che con Huawei fuori dai giochi è rimasta solo Samsung. Si ci son una miriade di altri produttori, e alcuni anche validi, ma erano Samsung e Huawei ad avere la forza per spingere certe cose.

Super Mario Bianconero 06

Mmhhh... intendi dei Galaxy con Android stock?

Goose

Per vedere di nuovo qualcosa di buono Samsung e Google dovrebbero ritornare a collaborare (non solo per Wear OS). Quanto belli erano i Galaxy S4 Google Play Edition?

HeySiri

Speriamo :/

Pollo00S

:o

NaXter24R

"La verità è che... La OneUI 4 è Android 12"

Recensione OnePlus Watch 2: sfida a Samsung con Wear OS e un'ottima batteria

Recensione Xiaomi 14, il TOP compatto che vorrei! | VIDEO

Xiaomi 14 ufficiale in Italia. Video anteprima 14 Ultra

Xiaomi Pad 6S Pro, Watch 2, S3 e Smart Band 8 Pro ufficiali in Italia | PREZZI