Mercato Smartphone: un altro tonfo fragoroso (ma previsto)

25 Agosto 2020 111

Produzione e vendita di smartphone a picco nel secondo trimestre dell'anno. Giudizio estremamente sintetico di una situazione generata dagli effetti della pandemia. Ad analizzare lo specifico segmento di mercato sono i report di Gartner (relativo alle vendite agli utenti finali) - e di TrendForce (che si concentra sulla produzione).

VENDITE

Secondo l'analisi di Gartner, nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020 - cioè nel pieno dell'emergenza sanitaria - sono stati venduti a livello mondiale 295 milioni di smartphone, valore che si traduce in un calo del 20,4% su base annua.

Ad avvertire maggiormente della flessione delle vendite è stata Samsung (-27% rispetto al secondo trimestre 2019). Il colosso sudcoreano continua comunque ad occupare il primo posto della classifica dei principali venditori di smartphone, ma il divario rispetto a Huawei è quanto mai esiguo (54,7 milioni per Samsung, 54,1 milioni per Huawei), tanto che si può parlare di un sostanziale pareggio. L'azienda cinese ha riportato un calo delle vendite più contenuto (-6,8%), soprattutto grazie ai risultati ottenuti nel mercato cinese, mentre a livello internazionale l'andamento resta sempre condizionato dal ban degli Stati Uniti.

Apple occupa la terza posizione della classifica con 38 milioni di iPhone venduti nel trimestre: è una contrazione delle vendite molto più contenuta rispetto a quella di tutte le altre aziende della top five: solo lo 0,4%; la casa di Cupertino riconferma così di essere riuscita a sviluppare una sorta di immunità al virus, come dimostrato anche dai risultati dell'ultimo trimestre fiscale. Chiudono la classifica al quarto posto Xiaomi (26 milioni di unità, +21,5%) e Oppo (23 milioni di unità e -15,9%).

Fonte: Garnter
PRODUZIONE

Cambia la lente di osservazione del mercato ma non la sostanza nel rapporto di TrendForce. In questo caso il criterio preso in considerazione è il livello della produzione e non quello delle vendite. Il segno meno però è invariato. La produzione di smartphone ha subìto una contrazione su base annua del 16,7% nel Q2 2020 con 286 milioni di unità - la più rilevante diminuzione della produzione che il settore ricordi sottolinea TrendForce. Si ricorda che le fabbriche cinesi hanno iniziato a riprendere le attività a partire da fine gennaio, ma gli ordinativi sono stati comunque condizionati da una domanda in calo.

Secondo TrendForce Samsung è l'unica tra le prime sei aziende del settore ad aver registrato una contrazione della quota nel Q2 2020 su base trimestrale - il parametro, si ricorda, è sempre quello dei volumi produttivi. Nel trimestre in oggetto Samsung ha prodotto 55 milioni di pezzi (-16% rispetto al Q1 2020).

Huawei invece ha incrementato del 13% la produzione* con circa 52 milioni di unità per soddisfare una domanda che si concentra prevalentemente nel mercato cinese; +8% nel caso di Apple* (41 milioni di unità prodotte) grazie al successo di iPhone SE e iPhone 11 e per formare le prime scorte della nuova gamma iPhone 12. Xiaomi e Oppo sono sempre al quarto e al quinto posto anche nel report di TrendForce, rispettivamente con 29,5 e 27,5 milioni di unità prodotte.

*sempre su base trimestrale


I livelli produttivi dovrebbero continuare a scendere anche nella seconda metà dell'anno: per il terzo trimestre - che si concluderà alla fine di settembre - sono previste circa 335 milioni di unità, ovvero il 10,1% in meno su base annua ma comunque il 17,2% in più rispetto al secondo trimestre, dato che fa ben sperare per un recupero futuro. Nel complesso, per il 2020 si prevede un calo della produzione annua di smartphone dell'11,3% rispetto a quella del 2019 con 1,24 miliardi di pezzi. Anche per TrendForce per parlare di una vera e propria ripresa del settore si dovrà attendere il 2021.

Uno dei principali fattori della ripresa del settore continua ad essere individuato nella diffusione dei modelli compatibili con le reti 5G che grazie ai più recenti SoC di Qualcomm e Mediatek non rientrano più solo nel segmenti di fascia alta, ma occupano progressivamente anche quella dei medio gamma. Si calcola che gli smartphone 5G realizzati nel 2020 saranno pari al 19,2% dell'intera produzione - circa 238 milioni di unità.


111

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
teo

Tutti tranne Apple ... Per gli altri brand si sa che che vendono quando le catene iniziano a scontare forte

cuccuruccu

Per forza,samsung l'ha abbandonato alle patch di agosto 17 con android 6. Tre anni precisi dal lancio.
Il telefono però era stato usato poco e tenuto benissimo, ha ancora lo schermo con il trattamento oleofobico come fosse nuovo. Io gli ho messo una microSD, batteria nuova con nfc, una lineage 17.1, ora con le patch del 5 agosto, magisk + hide, e pur non essendo un fulmine per via della cpu SD805 ancora a 32bit e dei 3GB di ram che nel 2020 non sono tanti, è perfettamente utilizzabile. Funziona anche gpay. Basta sopportare qualche piccolo lag ogni tanto ed avere un minimo di pazienza nell'apertura di programmi pesanti. Volendo è usabile anche come primo telefono, è sicuramente meglio dei cellularini base da 120 euro di oggi. Ha anche il bluetooth LE ed il wifi AC, e poi ha un display davvero bello grande, 5,7" 16/9 1440p. E' quasi mezzo centimetro più largo del display del OP7T.
I telefoni top, oggi ancora più di qualche anno fa, sono molto potenti e se i produttori volessero potrebbero supportarli per almeno 5 anni, minimo (come fa apple). Ho anche un OP7T, che è simile al tuo s10 lite e sono sicuro che un 855 con 8 o 12GB di ram e memoria ufs, anche fra 5 anni darà soddisfazioni, visto che oggi non esiste app che lo possa mettere in crisi.

Arturo Smeraldo

Hai messo una custom rom?

TocToc

dovrebbe valere anche per gli altri brand, eppure tutti hanno subito forti contrazioni

Rendiamociconto

si ma in queste statistiche sono conteggiati a parte

andrea55

Proprio questo il problema, ormai i top non fanno molto di più di un telefono di 4 anni fa, anzi spesso perdono qualcosa come jack irda, e quello che sulla carta dovrebbero fare meglio spesso non è migliore sotto tutti gli aspetti.
Esattamente come le auto ormai si punta su due o tre aspetti principalmente estetici e cala drasticamente la qualità generale, il tutto però aumentano il prezzo

cuccuruccu

Ma anche più di 5 anni, pensa che ho un note 4 con Android 10...

Arturo Smeraldo

Io penso di andare avanti con s10 lite almeno per 5 anni,considerando anche che s10 lite avrà Android 13!

Ryosaku

Gli optional sono presenti ovunque ormai, questo è vero, peccato siano aumentati pure i prezzi minimi, quindi in realtà non ti stanno regalando niente.

Non ci credo.

Fedo

Sono un ex Samsung fan :)
Reduce da un ottimo S7Edge ed un più che valido S9+.
Ho l'impressione che negli anni il divario tra Exynoss e Snapdragon si sia allargamento, contestualmente a un ingiustificato aumento dei prezzi.
I difetti dell'S9+ non sono stati risolti dalle nuove generazioni (battery life, fotocamera frontale che ti pialla la faccia...).

qandrav

e menomale, anzi speriamo il mercato smartphone crolli ulteriormente.
novità zero da anni e appiattimento di tutto... non ha senso cambiar telefono ogni 3 anni, è finita la pacchia per i produttori anche se fanno finta di niente

Andre Sergio Da Rio

beh in realtà sarei curioso di sapere quanti di questi iphone sono SE

Jd

Grazie si immagino, è un telefono cArino secondo me e ora come ora vista la domanda non molto costoso

Antonio Adamo

Fanno tutti capo a Bbk (Oneplus, Vivo, Oppo e Realme

Antonio Adamo

Htc produce i "Pixel".

vespino75

Non sono mai stato patito di buttare soldi sull'ultimo ritrovato, imboccato dal marketing.
Ma ho ulteriormente ridotto, ormai finché funziona e ho una versione di Android (e patch) decente tiro avanti. Questo 2020 ha fatto schifo, in tutti i sensi possibili.

Joel

Un tempo i top di gamma costavano di meno perché erano più economici da produrre. Ti ricordo che il BOM è schizzato da 200 a 500 dollari, più che raddoppiato.

Super Mario Bianconero 06
dicolamiasisi

troppa scelta?...ma se sono solo padelle

Bianconero e non conosci un coro storico?

David Lo Pan

Ah, ok....

Allora è come pensavo. È tutta "colpa" del brand. Come dicevo ad un altro utente, io non ho mai acquistato smartphone brandizzati, ad eccezione di un Nokia d'altri tempi, il 6630, da me sbrandizzato ancor prima di iniziare la configurazione.

E niente, mia sorella se lo tiene così com'è. Grazie per il tuo contributo!

Desmond Hume

Si beh prima intorno ai 300 prendevi merdine che laggavano anche da spenti tipo s3mini ma per 600€ prendevi signori telefoni e non puoi dirmi di no. Ora la fascia dei 600€ è stata sostitutia dai 1200€.

Desmond Hume

Suvvia con quello che al dayone prendevo i primi Galaxy Note (quando l'amoled faceva davvero abbassare le mutandine in discoteca) oggi ci prendi un mediogamma con snap765 e diverse mancanze.

teo
Lupo1

Un piccolo aumento giustificato dal 5g

teo

Chi ha soldi li ha anche in periodo di crisi ... Chi è medio o povero nelle crisi affossa

teo
Fede64

La verità è che si pensa sempre ai top di gamma, ma i top sono praticamente prototipi, ogni anno diversi, la ricerca di essere il numero 1 costa. Questo vale in tutti i settori, le bici, le finestre, le automobili, ecc...
Se il mercato premia i top i top continueranno ad esserci. Se il mercato smettera di ricercare l'ultimo modello che fa una cosa in piu del precedente si fermerà il circolo vizioso, ma anche la ricerca.
Pensa alle auto, tranta anni fa uscivano dalla fabbrica nude, oggi sono quasi tutte full optional, quegli optionals che allora erano impensabili su auto di classe A b o C. La perseveranza e la diffusione le ha rese abbordabili. La stessa cosa succede con gli smartphone, con la negatività che sono oggetti piu simil consumismo, percui il rapporto prezzo qualità è meno soddisfacente

Japmaniaco

Non credo. Secondo te perché ha lanciato il nuovo SE 2020 proprio nel periodo della quarantena? Un dispositivo dal design vecchio, con una batteria sottodimensionata, ma il per il resto uguale ai top attuali...a un prezzo accessibile per un sacco di possibili acquirenti. Vedrai quanto fatturato farà Apple a fine anno con questo dispositivo. Il 12 potrà anche non vendere come stimato, ma si sono parati il fondoschiena proprio con SE.

NihilGuru

Follie? Suvvia. Il costo degli smartphone è aumentato veramente poco rispetto a 10 anno fa, in compenso, ora ha senso spendere 600e o più per uno smartphone.
Tu cosa ci facevi nel 2010 con un HTC Desire da ben 499e? Ben poco immagino. Ora confronta un qualsiasi device medio gamma attuale e dimmi se non è pur sempre un top. Ma sopratutto, dimmi quale sono i reali motivi per lamentarsi di uno smartphone degli ultimissimi anni. Paghi 500 ma hai una vastissima scelta, vuoi autonomia? C"e lo smartphone per te. Vuoi fare foto dignitose? C'e lo smartphone per te. Vuoi schermo eccellente? C'è lo smartphone che fa per te. Vuoi tutte queste cose, più o meno? Aggiungi qualche centone. Ad ogni modo, ce ne per tutte le tasche ed esigenze. Ed un medio gamma attuale non fa rimpiangere un top gamma. Ma cosa ancor più importante è che (togliendo i denari extra per pubblicità, per ovvi compensi e quant altro) gli smartphone attuali, allo street price, per quel che riescono a fare, non costano tanto. Tanto è, ripeto, un HTC Desire da 499e al D1 (e per tanti mesi successivi)
Tanto è un Note 2 da 750e
E li avevo speso sull'unghia, centesimo oer centesimo, per non sentirmi nemmeno soddisfatto.
Ora considero più l'estetica e forse la batteria, perché per il resto, so di ritenermi soddisfatto con qualsiasi top gamma. Dato che mi interessa di più l equilibrio piuttosto che le prestazioni esagerate in un solo settore. (Come quello inutile delle fotocamere)

Japmaniaco

Sempre stato così, un iPhone oggi può essere portato a casa da molta gente, ben di più rispetto ai tempi del primo melafonino, ma rimane un oggetto percepito come lussuoso, quindi semplicemente apple (più di altri), può permettersi di tenere alto il prezzo. E anzi, adesso, con gli altri produttori anche loro sopra i 1000 euro, è considerata da molti la scelta più sensata, anche su questi livelli di prezzo.

Japmaniaco

Ma sì, che salgano, che scendano...ad oggi, sul mercato coesistono tipo 20mila top di gamma: versioni depotenziate, versioni "vorrei ma non posso", versioni di lusso. Troppa scelta alla lunga si rivela controproducente...il tonfo di quest'anno è causato per lo più dal covid, ma se i prezzi rimarranno così anche nel 2021 (che è assai probabile), il risultato sarà un altro tonfo. Le aziende cambiano linee guida all'occorrenza...e questo è il momento per farlo.

Rendiamociconto

no visto che vivo è conteggiata a parte

Fede64

Sono d'accordo, un medio gamma di oggi da soddisfazioni maggiori di un top di 6 anni fa. poi ci sono i top attuali che vogliono strafare, effetti wow a ripetizione, ma non sono obbliogatori, per il 99% degli utenti

Fede64

Difficile valutarlo, ha avuto un successo minimo e oggi penso sia ancor meno commerciabile, la tastiera interessa a pochi.
Io lo comprai al day 1, poi mi è caduto dopo circa 16 mesi, costo di riparazione 160 euro, rinunciai. Comunque l'avevo da tempo su Subito e a 250 non interessava a nessuno.

Andredory

L'anno prossimo dovrebbero salire o rimanere uguali, per lo meno i top di gamma.

Lupo1
Lupo1

Ottima notizia, speriamo continuino a scendere, così i prezzi scendono...

Joel

Questa follia di listini non la vedo. Fino a qualche anno fa era impossibile comprare roba buona a 200-300€. Eri costretto a spendere almeno 600€ per un top di gamma dell’epoca. Oggi a 200-300€ prendi roba buonissima. Il fatto che abbiano creato nuove fasce oltre i 600€ è un non-problema perché adesso puoi risparmiare, prima non potevi.

ice.man

a livello mondiale c'è stato un crollo del PIL intorno al 20% a causa COVID e conseguetni lockdown
ERGO un calo in linea sarebbe perfettamente coerente
.
Siccome sappiamo tutti che sopratutto le fasce economiche basse e medie sono state colpite piu pesanentemente nel portafogli...si spiega anche l'andamento controtendenza di Apple, ma probabilemtne di tutta la fascia alta
del resto se dimezzate lo stipendio a chi guadagna oltre 200k...i soldi per comprare l'iPhone gli restano lo stesso....

Frazzngarth

Samsung è dovunque, comunque...

Jd

Quanto valutate un bb key2 usato come nuovo ?

Chiude o non chiude? Questo è il dilemma.

c1p8HD

E' solo un troll

teo

Sì ma il tonfo lo fa uno che vende ... HTC il tonfo l ha già fatto direi

Paolo

beh considerando quanto vende poco, anche una decina di smartphone in meno corrisponderebbe a un calo percentuale del 20-25%!

teo

Che tonfo deve fare HTC ?? Vendere niente o niente da differenza ??

Fred

Segnalo un errore nel testo: Xiaomi è -21,5 ( non +)

Lino Torvaldi

talpa di nome, talpa di fatto

Abbiamo messo alla prova la Flip camera di Zenfone 7 Pro e questo è il risultato | Video

Recensione Samsung Galaxy Note 20: S-Pen, schermo piatto e qualche "ma"

Recensione Asus Zenfone 7 Pro: Flip Camera con OIS e prestazioni al top!

Recensione Samsung Galaxy Tab S7 Plus: il miglior Tablet ad un prezzo per pochi