Sciami di insetti robot potrebbero aiutarci nella esplorazione dei pianeti

10 Giugno 2020 26

La NASA si prepara a lanciare verso Marte il suo rover Perseverance in estate, ma gli accademici e studiosi guardano oltre e pensano a una soluzione che sfrutti gli sciami di insetti robot per visitare e conoscere più da vicino i pianeti adiacenti. Numerose compagnie e laboratori stanno già sviluppando queste tecnologie, tuttavia è stato un ricercatore dell'Università statale della California (Northridge) a ricevere un'ingente sovvenzione dal Dipartimento della Difesa statunitense. L'obiettivo del governo è di utilizzare questi futuri strumenti in operazioni extraterrestri, oppure sul nostro pianeta per esplorazioni minerarie, industriali o attività di soccorso.

Il protagonista è il professore di ingegneria meccanica della CSUN, Nhut Ho, che adesso potrà contare su oltre mezzo milione di dollari a supporto della sua idea. Il docente ha già lavorato in precedenza con la NASA ma su progetti decisamente diversi; il suo obiettivo è adesso quello di realizzare tali sciami capaci di raggiungere ambienti ostili all'uomo, eseguendo così dei compiti autonomamente e senza necessità di altri input aggiuntivi.


Il gruppo sarebbe in grado di affrontare in modo indipendente le diverse difficoltà presenti nella zona di rilascio e di riunirsi per fronteggiare le sfide più complesse, insomma agire e comportarsi come se fossero degli insetti reali. L'agenzia aerospaziale americana ha pensato di iniziare a testare il sistema collaborando con il team del Laboratorio di Propulsione per esplorare e mappare gli ambienti sotterranei.

Tale approccio avrebbe inoltre diversi benefici rispetto all'utilizzo di un unico rover esplorativo. Se una macchina così grande dovesse incorrere in un errore critico, l'intera missione verrebbe compromessa e non ci sarebbe possibilità di recuperarla. Se invece a cadere fosse un unico elemento di un enorme gruppo, allora la spedizione non verrebbe messa a rischio e le possibilità di successo non verrebbero intaccate in maniera sostanziale.

Al completamento del progetto hanno preso parte anche Boston Dynamics, Intel, Clearpath Robotics, Telerob, Veoldyne e Silvus Technologies. La ricerca si arricchisce di nomi importanti dell'industria tech ma è probabile che servano ancora molti anni prima di sbarcare su Marte con una simile soluzione. Tuttavia il grande coinvolgimento di diverse società potrebbe attirare i finanziamenti di ulteriori enti pubblici e altro interesse dei privati.


L'esplorazione spaziale è sempre più al centro dei dibattiti quotidiani e numerose realtà stanno spingendo l'acceleratore per imporsi nella conquista dello spazio: in questa corsa la prima posizione è occupata sicuramente da SpaceX che sta facendo un ottimo lavoro (v. attracco alla ISS completato con successo) sia dal punto di vista comunicativo sia per gli obiettivi che ha raggiunto. Basti ricordare il primo lancio commerciale di astronauti verso la Stazione Spaziale Internazionale. Blue Origin e Virgin Galactic stanno ottenendo buoni risultati nei loro rispettivi campi, ampliando le possibilità, anche se il primo lancio dimostrativo per il razzo Launcher One è stato fallimentare.

Credits immagini: Pixabay

Il meglior rapporto qualità/prezzo del 2020? Xiaomi Mi 10 Lite, in offerta oggi da Mobzilla a 268 euro oppure da Amazon a 329 euro.

26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Matteo Bottoli

Mosconi siloni

Marco

*xiaomi

Zazzy

Black mirror di nuovo quasi ad essere profetico...
O è stato Black Mirror ha portare all'idea di sopra? Blackmirrorception

emmeking

1000 insetti robot = 1000 cose che possono andare male

"Se una macchina così grande dovesse incorrere in un errore critico, l'intera missione verrebbe compromessa e non ci sarebbe possibilità di recuperarla. Se invece a cadere fosse un unico elemento di un enorme gruppo, allora la spedizione non verrebbe messa a rischio"

Questa frase non ha senso 1000 insetti robot non potrebbero mai fare quello che fa un Rover, mentre l'unico limite del rover potrebbe essere la dimensione, a quel punto non ha senso fare uno sciame, basta farne uno e che funzioni. Hai paura che "incorra in un errore critico"? Fanne uno di backup. Se due robot hanno problemi critici nella stessa missione, inizierei a licenziare qualcuno dei dipendenti.

Frankbel

Cioè la notizia sarebbe che un prof ha ottenuto un finanziamento (che non è poi molto, 500K sono uno standard da quelle parti) per una ricerca di robotica.
Ne dovreste fare a decine di articoli così, visto che di ricerche analoghe ne vengono finanziate a bizzeffe.

camillo777

Prey - Michael Crichton

qandrav

black mirror

Ginomoscerino

così il detto "mettere la pulce nell'orecchio" diventa vero in tutti i sensi

eL_JaiK (Ban totali: 1)

Purtroppo concordo B''(

Snapdragon

La tua informazione mi rattrista fortemente

asd555

Era un articolo cartaceo di Focus di una decina di anni fa e no, non c'entravano gli animalisti.
Semplicemente la ricerca passa anche per queste cose.

PassPar2_

Quando ancora i livelli di combattimento avevano un senso..

PassPar2_

Pur di salvare qualche animaletto gli animalisti direbbero pure che viene giù l'apocalisse.

PassPar2_

Si come no, sarebbe proprio quello l'uso preferito. Soprattutto da parte di governi autoritari.

asd555

Ricordo che fu fatto uno studio.
Essendo le zanzare all'interno di una catena alimentare, se sparissero tutte quante entro domani il danno al Pianeta intero sarebbe incalcolabile.
Non te l'aspettavi vero?
Manco io, lol. Purtroppo dobbiamo tenercele care.

Snapdragon

Io vorrei che uccidessero tutte le zanzare lol

Giovanni

La mosca meccanica molto probabilmente si, le altre non sò

luca bandini

soluzione su carta...

Ginomoscerino

batterie al grafene! la soluzione a tutti i problemi

luca bandini

tutto bello ma per l'alimentazione? inoltre mini droni saranno suscettibili ai venti e alle tempeste di sabbia del pianeta rosso

eL_JaiK (Ban totali: 1)

https://uploads.disquscdn.c...

Giacomo

Aspettando la tuta di Ant-Man..

E K

Ho letto che i credits delle immagini appartengono a Pixabay, sono di Deviant-art?

Giovanni

Volevi dire Deviant Art probabilmente...

E K

Beh, la mosca meccanica nell'immagine (grazie Pixabay) ha anche giá il sellino, se la fanno a dimensione di moto potrei volerne comprare un paio per gli spostamenti urbani.

Basta che non iniziamo a fargli impollinare i fiori....
https://uploads.disquscdn.c... .... potrebbe portare 'Odio universale'. (Cit.) :D :D :D

HDMotori.it

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Mobile

Truffati con i servizi mobili a pagamento, il fallimento dell'autoregolamentazione

Mobile

Recensione Google Pixel Buds 2: le vere rivali delle AirPods Pro per Android

Android

Recensione Samsung Galaxy A31: fa numero ma non graffia