Realme raggiunge quota 100 milioni di smartphone venduti in tre anni

05 Agosto 2021 11

100 milioni di smartphone venduti in tutto il mondo in appena tre anni di presenza sul mercato: è il traguardo di cui dà notizia Realme con comprensibile orgoglio, sulla base delle elaborazioni dalla società di analisi Strategy Analytics.

Il raggiungimento della soglia dei 100 milioni porta con sé un altro traguardo da festeggiare per Realme: l'azienda in orbita Oppo è quella che in assoluto lo ha raggiunto più velocemente, battendo le performance di competitor del calibro di Xiaomi e di Apple, nomi pesanti che per lo status e le dimensioni raggiunte dopo diversi anni di presenza sui mercati - e siamo ben oltre i tre - non fanno che addolcire ulteriormente il momento di Realme.


Momento che era già felice per via dei dati sopraggiunti qualche giorno fa sul Q2 2021 in Europa, i quali hanno certificato come Realme nel confronto con lo stesso trimestre dell'anno passato sia cresciuta del 1.800%, mentre secondo le elaborazioni di IDC sullo stesso trimestre ma con prospettiva globale, guardando alle spedizioni nel Q2 2021 si ottiene un incremento su base annua del 149%, che elegge Realme come il produttore di smartphone su scala globale che in questo momento cresce al ritmo più elevato.

Nel comunicato stampa, l'azienda sintetizza i tratti salienti di un'avventura, quella nel mondo della telefonia, breve ma non per questo priva di soddisfazioni.

Fondato nel 2018, nel terzo trimestre del 2019 realme è diventato il brand di smartphone in più rapida crescita al mondo. In breve tempo, l’azienda è entrata nella top 7 dei produttori di smartphone a livello globale, registrando una crescita annua di oltre l'800%. Poco dopo, realme ha continuato a confermarsi l’azienda di smartphone in più rapida crescita al mondo per quattro trimestri consecutivi e oggi è presente in 61 diversi mercati. In 9 trimestri realme ha contato 50 milioni di unità spedite dalla sua fondazione, trasformandosi nell’azienda più veloce al mondo a raggiungere questo traguardo. Altri risultati importanti sono arrivati nel 2021, quando realme ha registrato la crescita su base annua più rapida tra i primi 10 brand di smartphone.

IL CEO DI REALME FISSA IL NUOVO TRAGUARDO

Il CEO di Realme, Sky Li, ha comprensibilmente tutta l'intenzione di dar seguito al momento d'oro, tracciando da subito la strada da seguire nel medio periodo.

Se sono bastati appena tre anni per raggiungere quota 100 milioni di smartphone venduti, nel prossimo futuro si punta a far meglio, molto meglio: venderne altri 100 milioni entro la fine del 2022, anche attraverso, magari, innovazioni del calibro della ricarica rapida wireless magnetica MagDart, per la quale Realme ha palesemente preso ispirazione dalla MagSafe di Apple ma potenziandola e ponendosi come il primo produttore del panorama Android ad applicarla.

Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 698 euro oppure da ePrice a 750 euro.

11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
tupamaro

più tupumbi sono e più tupumbano...

Pistacchio
Massimiliano

della vecchia Xiaomi

Big G

Ah bhè il picture in picture e Twich non li uso.. Ad ogni modo io da quando sono passato ad Oppo mi sto trovando decisamente molto bene

Portobello

più cinesi sono e più spiano

Nuanda

Cercali meglio e ti accorgerai che con l'ultimo aggiornamento il Picture in picture si è buggato, funziona ma se clikki poi dopra alla mini immagine scompare....si Twich non funziona la riproduzione in background....cr ne sono, non fastidiosi come dulla Miui ma ce ne sono...sul Realme 8 invece non ci sono...

Big G

Io con x3 neo non ho nessun bagghettino, nemmeno mia mamma con A5 2020.. Ad ogni modo i Realme/Oppo sono decisamente migliori rispetto ai vari Redmi/Xiaomi con la miui

Nuanda

In realtà da quello che noyo io che ho un Realme 8 ed un Oppo x3 Neo, la Realmi Ui ha meno bugghettini e qualche opzione in più della Color Os, mi sarei aspettato il contrario...

nonècosì

beh il software è la color os, già rodata

Daniel
Davide G.

Risultato più che meritato. Stessa strategia di Xiaomi, ma almeno hanno un software più stabile e snello. Devono solo migliorare la velocità e talvolta la qualità degli aggiornamenti

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia

Recensione Oppo Reno 6 Pro 5G: tanta potenza, piccolo restyling

Lenovo presenta i tablet P12 PRO, P11 5G e gli auricolari Smart Wireless Earbuds