Snapdragon 865 nel dettaglio: specifiche e potenzialità | Video

05 Dicembre 2019 313

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

La rapidità con cui si evolvono gli smartphone nasce soprattutto da questa iperattività dei chipmaker come Qualcomm, leader nel mobile con le sue soluzioni che coprono praticamente tutte categorie e fasce di prezzo, compresa quella più alta dove si insedierà presto Snapdragon 865.

Sulla carta il nuovo System-on-Chip è praticamente "perfetto" se sfruttato a dovere, si parte infatti dalla connettività 5G di nuova generazione al supporto a video 8K, slow motion a 960fps in Full HD senza limiti di tempo e possibilità d'integrare sensori d’immagine fino a 200 Megapixel. Insomma il massimo a cui si possa ad oggi aspirare su mobile, con tutte le limitazioni poi imposte dai vari partner che andranno ad implementare la piattaforma, ma senza sfruttare necessariamente tutte le sue potenzialità.

LE SPECIFICHE TECNICHE

La naturale evoluzione prevede un aumento delle prestazioni che Qualcomm calcola addirittura pari al 25 percento, il tutto a consumi sempre contenuti come promesso - e confermato sul campo - dal SoC predecessore Snapdragon 855. Numeri che dovremo presto verificare con mano e che apriranno poi a nuove applicazioni, una tale potenza può infatti tranquillamente gestire piattaforme anche più grandi di uno smartphone.

Ecco un breve riassunto delle caratteristiche principali:

  • Kryo 585 CPU octa-core a 2,84 GHz 64-bit
  • Adreno 650 GPU Vulkan 1.1 API / HDR gaming (10-bit)
  • Hexagon 698 Processor
  • Memoria Max 16GB: LP-DDR5 fino a 2750MHz / LPDDR4x fino a 2133 MHz
  • USB Version 3.1 / processo produttivo a 7nm
  • Qualcomm Sensing Hub
  • Snapdragon X55 5G Modem-RF System
  • Wi-Fi 6 (802.11ax), 802.11ac Wave 2, 802.11a/b/g/n
  • Bluetooth 5.1
  • Qualcomm Spectra 480 Image Signal Processor
  • Dual 14-bit ISPs
  • Foto fino a 200 Megapixel
  • supporto fino a dual-cam da 64 MP con Zero Shutter Lag
  • Video 8K (30fps) / 4K a 120fps
  • Display 4K a 60Hz / QHD+ a 144Hz / HDR10 e HDR10+
  • Qualcomm 3D Sonic Sensor
  • Qualcomm Quick Charge 4+ technology
  • Supporto a GPS, Glonass, BeiDou, Galileo, QZSS, e SBAS
5G SENZA COMPROMESSI CON IL MODEM SNAPDRAGON X55

Il 2020 è l'anno del definitivo debutto commerciale delle reti 5G in tutto il mondo, sebbene si stia viaggiando a diverse velocità e i problemi legati alla realizzazione dei vari network non sembrino di certo mancare. C'è tanto da dire su questa quinta generazione, di certo faremo ad inizio anno il punto sulla copertura e i progressi fatti dai nostri operatori, fin troppo ottimisti nella primissima fase sperimentale della scorsa estate.

Ma oltre alle infrastrutture serviranno anche dispositivi mobili in grado di dialogare con le nuove antenne e frequenze, per farlo sarà bene avere uno dei prossimi terminali con a bordo Snapdragon 865 e il suo modem companion SD X55 (non integrato ma separato). Qualcomm ha confermato che i due componenti saranno inseparabili, ciò significa che tutti i top di gamma con SD865 saranno anche 5G.

Si tratta della seconda generazione, capace quindi di ben altre prestazioni a consumi più ridotti e con il supporto a tutti gli standard che poi rendono il 5G una vera rivoluzione. Non è tuttavia integrato nel SoC, è infatti un componente aggiuntivo. Ecco le differenze con il precedente (e primo) modem 5G realizzato da Qualcomm:

  • Snapdragon X50 - processo produttivo a 10nm / 2,3 Gbps in Down e 1,25 Gbps in Up / NSA / mmWave + sub 6GHz
  • Snapdragon X55 - processo produttivo a 7nm / 7,5 Gbps in Down e 3 Gbps in Up / NSA + SA / mmWave + sub 6GHz

Ad arricchire il comparto connettività c'è ovviamente il WiFi 6 (conosciuto anche come 802.11ax) che andrà a migliorare le prestazioni in termini di capacità, latenza, consumi e stabilità. Non si tratta certo di un'esclusiva, sono infatti diversi gli smartphone di fascia alta che già vantano questo standard. A chiudere il cerchio c'è poi il Bluetooth 5.1.

ADRENO 650 PER UN BOOST NEL GAMING E AI

Il 2019 è forse uno degli anni più importanti per il gaming mobile, una vera consacrazione spinta da nuovi titoli, connessioni sempre più stabili, display più grandi e GPU in grado di gestire tutto questo. La nuova protagonista di questa piattaforma, la Adreno 650, sarà così in grado di alzare ulteriormente l'asticella e fornire prestazioni migliori del 20% rispetto al modello precedente. Qualcomm parla anche di una miglior efficienza del 35% che conterrà quindi i consumi nelle fase di gioco e rendering, inoltre si tratta della prima GPU che potrà essere aggiornata direttamente tramite Play Store (tramite apposita applicazione).

Ma è sull'Intelligenza artificiale che Qualcomm vuol metter l'accento, è stato così integrato un nuovo "motore" HTA (Hexagon Tensor Accelerator) in grado di offrire ben 15 TOPS di potenza al servizio della fotografia, del gaming ed altre applicazioni. Tra queste anche la traduzione in tempo reale in altre lingue.

Rinnovato tutto il cosiddetto Sensing Hub che accomuna quegli elementi che poi rendono i dispositivi mobili consci dell'ambiente che li circonda; un cervello a controllo di tutti i sensori, compreso il nuovo sistema 3D Sonic che amplia di 17 volte l'area di riconoscimento delle impronte su schermo migliorando in tutto l'esperienza d'uso e la sicurezza.

FOTO E VIDEO

Più che interessanti i passi in avanti promessi in ambito multimediale, Qualcomm parla infatti di supporto a sensori d'immagine fino a 200 Megapixel e capacità di gestire informazioni fino a 2 gigapixel per secondo. Una potenza di fuoco incredibile che dovrà tuttavia esser sfruttata a dovere dai singoli produttori partner, ovviamente liberi di optare per le fotocamere che più si allineano ai loro progetti.

Il nuovo ISP Spectra 480 supporterà anche l'adozione di dual-camera fino a 64Mp e un flusso dati ancora maggiore per i video: si aprono quindi le porte dell'8K anche su mobile, acquisizione in Dolby Vision e 4K ad alto frame rate (120fps) laddove necessario. Si potranno girare poi video in Super Slow Motion a 960fps in Full HD senza limiti di tempo.

TECH SUMMIT | GIORNO 2 (dalle ore 20.00 italiane)

Live terminato! Grazie per averci seguito.


313

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Yafusata

Io voglio subito gli 8K.
Sul mio smartphone 4K vedo i pixel mannaggia.

Yafusata

Invece il mio iPhone arriva comodamente a 5!

Yafusata

Android e future-proof non vanno molto d'accordo.

Yafusata

Vabbeh. Stavo... generalizzando :D

iTunexify

https://browser .geekbench. com/v5/cpu/646301
Se questi sono i bench di questa CPU come indicavano nei commenti, mi pare una gran schifezza

iTunexify

A giudicare dai benchmark sulle CPU, si, c’è un abisso con l’A13

iTunexify

Si ma RISC non é solo ARM, non cadiamo in questo errore.
E comunque W RISC!

Francesco Renato

Certo, ma il 5G ha una maggiore capacità trasmissiva sgravando comunque il 4G.

iTunexify

Beh non so te ma a me pare che le batterie stiano lentamente aumentando la capacità di immagazzinare energia, pensa a qualche anno fa. Questo indipendentemente dalle dimensioni del device

iTunexify

Sbagliato, gli operatori da bravi taccagni sposteranno la banda dal 4G al 5G, come hanno già fatto a suo tempo con il passaggio da 3G a 4G

iTunexify

Non mi porrei questo problema fossi in te, considerando che la vita media di un telefono, specialmente Android, normalmente non supera i 4 anni

franky29

Cetto

Ritornoalfuturo

Di os mobili c'è ne 2 ..

Ritornoalfuturo

Un giorno le 5000 occuperanno lo spazio di una da 2000

Tommaso

Non mi è chiara una cosa. Il router 5G ha tutte le bande 5G? Anche quelle che saranno attive e utilizzabili solo tra 3-4 anni? In pratica a livello di connettività potrà considerarsi future-proof?

Nuanda

È valido in termini di potenza ma purtroppo non in ottimizzazione dei consumi, almeno fino ad ora.... Anche se devo ammettere che adesso che sto utilizzando Note 10 plus noto un certo miglioramento nel consumo in standbye

Nuanda

Sapevo di problemi con l'agregazione delle bande per il 4g+

Darioxx96

Supporto all'8k lo mettono solo ora?? E dallo snapdragon 800 che girano i 4k sui cellulari
Che lenti bah

opt3ron

Sono entrambi inutilmente potenti , essendo top di gamma il software non è in grado di portarli al limite, probabilmente l'865 é più potente ma questa cosa sarà rilevabile solo nei bench non nel normale utilizzo .

nessuno29

Ma anche no :D G80 e gli shader unificati uscirono qualche mese dopo.

Mark

No però se ti beccano in Europa con quello con lo Snapdragon, ti arrestano.

Maverick

Era ridicola anche nel 2006

Maverick

Seguo

Francesco Renato

Non sbagli, infatti anche il mercato degli smartphone ha cominciato a rallentare.

Pippolo

L industria del PC però rincorre le esigenze dei videogiocatori.
Qualche anno fa tra uno snap 820 ed un 625 c'era una bella differenza,oggi come oggi un telefono da 200 euro fai fatica a metterlo in crisi con qualsiasi app del play store.
Sbaglio?

teob

Al lavoro speedtest appena fatto e sempre sopra i 120 come nell' ultimo anno

teob

Tra svariati anni magari

teob

Mi pare sia così per tutte le aziende che sviluppano prodotti tecnologici e non ....

Yuri1192

treble ha fatto miracoli per Samsung

Supertecnico_

Il gaming su mobile si farà (e per bene) grazie ad xCloud e servizi simili.

Supertecnico_

Saranno entrambi degli ottimi processori come ogni anno.

Pinzatrice

Cosa ho appena letto?

Dark!tetto

Le softwarehouse hanno sempre prodotto giochi anche per PC, e non c'è una linearità nel HW. Il problema è il modello di business adottato, inizialmente si sviluppavano giochini per via del HW, l'utenza ormai è abituato a questo e le SWhouse ne hanno fatto un modello di guadagno con gli acquisti e il pay to win. Non c'è l'abitudine di pagare un gioco 10/20 € per fare un esempio, per mantenerlo senza pubblicità e con un livello competitivo omogeneo, ti basta leggere sotto l'articolo di CoD mobile, chi sul mobile paga lo fa per avere un vantaggio, non per il gioco in sè.

Giuliano Bordoni

Acquistare un S11 con Snapdragon per utilizzarlo in europa può dare problemi legati non so alla parte telefonica delle frequenze o ad altro?

Dark!tetto

I giochi seri iniziano a spuntre pian piano, il problema ormai non è la potenza, ma il modello di business impostato dalle softwarehouse sul mobile. I guadagni paradossalmente vengono dai giochini grazie al sistema acquisti in-app e i titoli pay to win. Personalmente l'ho sempre odiato e l'unico gioco per cui ho speso (credito rewards, ma sempre soldi sono) è CoD giusto per supportare il progetto. Peccato che la maggior parte degli utenti mobili ha la concezione che se paghi per un gioco mobile è solo per avere un vantaggio o una ricompensa, invece di pagare per il servizio usato. Servizio che se supportato non ha bisogno di ripegare al pey to win per monetizzarem rovinando l'esperienza.

Giuliano Bordoni

ma tipo il modem x55 anche Samsung lo userà o ha sviluppato il suo?

Marco Magno

Ma infatti deve essere qualcosa lato operatore perché velocità di 100 mega (con tim e Vodafone) in città come Roma, Milano e Bologna in passato le ho raggiunte. Oggi non vado oltre i 30. Negli edifici è già tanto superare i 7 e basta cambiare stanza per scendere a 0.5 nonostante una potenza del segnale buona.

Dark!tetto

Si, anche se potresti non accorgerti della differenza di prestazioni (dipende anche da altri fattori ovviamente) la differenza sta nell'efficienza energetica e le temperature operative principalmente. A mio parere 835 poi è il SoC che caratterizza una nuova era per Qualcomm , dopo 820/21 con i relativi problemi di surriscaldamento 835/845/855 sono dei gioiellini di prestazioni e consumi.

Marco Magno

Bah sereno... Pagare per avere un servizio scadente non è piacevole, sia per 1 giorno o per 1 anno (almeno ..).

Dark!tetto

La base se non erro rimane quello, poi ci sono stati fino ad oggi i cluster custom sugli exynos, progetto che è stato abbandonato da poco comunque, quindi sono sempre più simili.

Giuliano Bordoni

Qualcuno sarebbe cosi tecnico da spiegarmi una cosa: Se Samsung venderà S11 in america con il 865 e in europa con Exynos, come fa a garantire due device tecnicamente simili?
O il suo precessore è comunque valido come l' 865( e allora si potrebbe dire che l' 865 non è poi chissa quale innovazione) o i device europei sono molto meno validi.
Dico male?

Grazie

Francesco Renato

Il limite lo stabiliscono i consumatori, per i pc i consumatori ormai sono appagati e non richiedono maggiore potenza, per gli smartphone, che sono partiti dopo, non sono ancora appagati.

Francesco Renato

Non è che non ci pensano, è che non possono, migliorare le batterie è molto più difficile che migliorare i processori.

Francesco Renato

Stai sereno, con il 5G il 4G avrà meno traffico e funzionerà meglio.

Ciccio

Su queste stesse pagine qualche mese fa' c era un articolo dove si parlava del fatto che gli operatori telefonici avessero abbassato intenzionalmente le prestazioni delle rete 4g in favore delle loro nuove offerte.

Alex

sì ma se a uno serve il telefono non è che deve aspettare il 2025
il discorso cambia per chi deve cambiare tanto per cambiare allora sì che acquistando l'855 o 855+ si fa infinocchiare
se a uno non serve realmente attenderei l'875 o 885 con il 5G davvero integrato nel soc

Davide
Davide

Direttamente da notebook check:
https://www.notebookcheck.net/Qualcomm-Adreno-680-Graphics-Card.420763.0.html

"The performance should be similar to a Intel UHD Graphics 620 (e.g. in a 8th gen Core i5) when running native ARM64 compiled Windows apps and games"

quindi come vedi siamo molto molto lontani dalla HD7790 della PS4. Sono due proprio due mondi a parte ed è normale che io siano anche a intuito. Una consuma 5W, l'altra 80W o giù di lì

gp

Ma siete consapevoli di quello che dite? Io spero che un giorno con una 3000 mah si possa arrivare a fare quello che oggi si fa con una 4000. 3-4 etti di telefono dovrebbero essere comodo...

General Zod

Ok la potenza, ma spero accoppiata ad una bella batteria da 8000/10000mah

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Xiaomi Mi Note 10: live batteria (5260 mAh) | Fine ore 22:45 con il 14% rimanente