Un primo sguardo agli OLED 3D di ASUS e alle novità gaming di ROG | VIDEO

05 Gennaio 2023 153

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Si è tenuto ieri l’evento Seeing An Incredible Future di ASUS: in occasione del CES l’azienda taiwanese ha presentato un vasto numero di prodotti, divisi tra aggiornamenti di dispositivi già noti e novità assolute.

L’introduzione più appariscente è quella legata ad Asus Spatial Vision, notebook dotati di schermo OLED 3D che permette di visualizzare immagini stereoscopiche senza la necessità di indossare gli occhialini (in autostereoscopia, quindi). Una categoria di prodotti di cui abbiamo parlato di recente e che qui viene proposta in versione OLED: in attesa di provarli, certamente uno sviluppo interessante per questa tecnologia che è recentemente tornata a far parlare di sé.

Moltissimi anche i notebook per il mondo dei creator (quelli gaming della linea ROG sono stati mostrati ieri) con dotazioni che mettono al centro la tredicesima generazione di processori Intel e la serie 40 delle Nvidia GeForce RTX.

Nel corso della presentazione c’è stato anche spazio per parlare di sostenibilità dei processi produttivi e sicurezza dei prodotti Asus. In particolare i modelli di notebook mostrati in occasione di questo CES 2023 sono stati sottoposti a test di durata che garantiscano il rispetto dello standard di livello militare statunitense MIL-STD 810H che, attraverso una serie di procedure ad hoc, si assicura un alto livello di solidità e affidabilità.

Inoltre su alcuni prodotti è stato utilizzato il rivestimento ASUS Antimicrobial Guard Plus Silver Ion che inibisce la diffusione di virus e batteri, COVID-19 incluso, per un periodo di 24 ore.

Di seguito tutte le principali novità annunciate da Asus in occasione dell’evento.

A TUTTO 3D

Come detto la principale novità, quantomeno a livello di risonanza mediatica, è quella legata ad ASUS Spatial Vision: unendo un’ottica lenticolare e l’uso di telecamere per tracciare la posizione degli occhi, quando utilizza la funzione 3D lo schermo riesce a riprodurre due immagini leggermente diverse, una per occhio, così da dare l'effetto profondità. Per la prima volta questa tecnologia viene applicata su display OLED che, stando alle specifiche dichiarate da Asus, possono contare su un rapporto di contrasto 1.000.000:1, di un tempo di risposta di 0.2ms e di un refresh rate di 120Hz.

Non essendoci un numero elevatissimo di contenuti pensati per essere fruiti nativamente in 3D stereoscopico, Asus affiancherà il lancio dei suoi nuovi portatili dotati di questa tecnologia a quello di ASUS Spazial Vision Hub, un software che permette di ottenere l’effetto anche su video, film, giochi e modelli non originariamente pensati per l’autostereoscopia.

ASUS ProArt Studiobook 16 3D OLED

Il primo dei due portatili presentato in questa occasione e dotato di ASUS Spatial Vision è il ProArt Studiobook 16 3D OLED, che è tra le altre cose munito della tecnologia di raffreddamento ASUS IceCool Pro e permette di ruotare il pannello di 180 gradi:

  • CPU: Intel Core i9-13980HX
  • GPU: NVIDIA GeForce RTX serie 40
  • RAM: espandibile fino a 64GB
  • Storage: fino a 8TB PCIe 4.0 SSD
  • Schermo: 16 pollici OLED 3D 3.2K 16:10, 120Hz (sarà commercializzata anche una versione con OLED 2D)
  • Connettività: due porte Thunderbolt 4 con velocità di trasferimento fino a 40Gbps, HDMI 2.1
  • Batteria: 90Wh

ASUS Vivobook Pro 16X 3D OLED

Il secondo notebook con OLED 3D è pensato per il mondo dei creator e dispone anch’esso di una dotazione pensata per offrire quanto di meglio è attualmente disponibile sul mercato:

  • CPU: Intel Core i9-13980HX
  • GPU: NVIDIA GeForce RTX serie 40
  • RAM: espandibile fino a 64GB
  • Schermo: 16 pollici OLED 3D 3.2K, 120Hz (sarà commercializzata anche una versione con OLED 2D)
  • Storage: SSD PCIe 4.0 x4 fino a 2 TB
  • Connettività: due porte Thunderbolt 4 con velocità di trasferimento fino a 40Gbps e lettore di schede SD standard
LA LINEA ZENBOOK

ASUS Zenbook Pro 16X OLED

In collaborazione con Intel, Asus ha riprogettato il suo Zenbook Pro 16X OLED che ora presenta sulla scheda madre una divisione delle componenti a moduli che ha permesso di ridurre l’area centrale della mobo del 38%, migliorando l’efficienza del sistema di raffreddamento della CPU e lasciando più spazio alle altre componenti. Questa modifica e altre, tra cui la scelta di adottare un composto termico a metallo liquido, ha permesso di ridurre le temperature totali di 7 gradi centigradi quando si sceglie la modalità ad alte prestazioni.

  • CPU: Intel Core i9-13905H
  • GPU: NVIDIA GeForce RTX serie 40
  • RAM: fino a 32 GB DRAM LPDDR5X
  • Schermo: touchscreen OLED HDR NanoEdge 16:10 3.2K 120Hz
  • Storage: fino a 2TB PCIe 4.0
  • Connettività: 2 Thunderbolt 4, supporto ad ASUS Pen 2.0
  • Batteria: 96Wh

ASUS Zenbook Pro 14 OLED

Un altro portatile pensato per il mondo dei creator, questa volta con un accento sulla portabilità visto il peso contenuto che si ferma a 1,65Kg. Il pannello scelto è Pantone Validated per la precisione del colore e copre una gamma DCI-P3 al 100%, quindi adatto per la creazione di contenuti anche quando serve una qualità di livello professionale.

  • CPU: Intel Core i9-13900H
  • GPU: NVIDIA GeForce RTX serie 40
  • RAM: 16 GB RAM DDR5
  • Schermo: OLED NanoEdge Dolby Vision da 2,8 K 120 Hz
  • Storage: SSD 2TB

Zenbook 14X OLED

  • CPU: Intel Core i9-13900H
  • GPU: NVIDIA GeForce RTX 3050
  • RAM: 32GB LPDDR5
  • Schermo: OLED HDR NanoEdge da 14,5 pollici 16:10 2.8K 120 Hz
  • Storage: SSD PCIe 4.0 da 1 TB
DISPLAY PER USO PROFESSIONALE

ASUS ProArt Display OLED PA32DCM

Si tratta di una soluzione professionale dotata di un pannello Stripe OLED 4K pure RGB da 31,5 pollici con una luminosità massima di 700 nits e un gamut DCI-P3 al 99%, potendo anche contare sulla certificazione VESA DisplayHDR True Black 500.

Le finiture sono il lega di alluminio e può essere montato su un divisorio da scrivania, per liberare spazio sulla proprio postazione. La connettività include una Thunderbolt 4. ASUS mette inoltre a disposizione un sistema di calibrazione di tutti i monitor di uno stesso studio o azienda contemporaneamente, anche se posti in luoghi differenti, così da garantire a team anche di vaste dimensioni l’uniformità delle immagini realizzate e visualizzate.


ASUS ProArt Display PA279CRV

Un 27 pollici HDR4K pensato con l’editing video in testa. È verificato da Calman e vanta un'ampia gamma di colori con copertura DCI-P3 al 99% e Adobe RGB al 99% ed è calibrato in fabbrica con valori Delta E < 2. Rispetto al suo predecessore è più sottile del 30% e la base si è ridotta del 33%. La porta USB-C conta inoltre supporto alla DisplayPort.

Oltre al modello da 27 pollici, ne verrà messo in vendita anche un più piccolo da 24 e uno più grande da 32.


SOLUZIONI AZIENDALI

ASUS ExpertBook B9 OLED

Per la sua soluzione aziendale di punta, Asus ha puntato innanzitutto sulla sostenibilità grazie a un processo produttivo che, secondo i dati dell’azienda, riduce del 29% i materiali utilizzati e del 75% i tempi di produzione.

Questo laptop è affidato a una CPU Intel di 13a generazione che supporta la piattaforma Intel vPro, ha un display OLED da 14 pollici 2.8K con un rapporto schermo-corpo del 90% e un sistema di raffreddamento autopulente che rimuove la polvere così da ridurre anche il rumore generato dalle ventole.

È stata posta ovviamente attenzione anche alla sicurezza e privacy, tra cui accesso tramite NFC, slot per lucchetto Kensington, protezione fisica per webcam e fotocamera e sensore di impronte digitali per l'accesso a Windows Hello.


ASUS Chromebook Vibe CX34 Flip

Un Chromebook pensato sia per la produttività che per il cloud gaming grazie al display WUXGA 16:10, 144 Hz con un rapporto schermo-corpo dell'83% e cerniera ErgoLift completa a 360°, una tastiera anti-ghosting con illuminazione RGB a quattro zone e la tecnologia Wi-Fi 6E. Monta un processore Intel Core i7 di 12a generazione e 16 GB di memoria.

LAPTOP ASUS TUF

ASUS TUF Gaming A16 Advantage Edition

Si tratta di un portatile interamente basato su tecnologia AMD con la più recente CPU Ryzen 9 Zen 4, comprende una GPU fino a Radeon RDNA3 e AMD Smart Access Graphics. Il monitor ha un rapporto schermo-corpo del 90% e un pannello con frequenza di aggiornamento fino a 240 Hz QHD. Inoltre è dotato di 84 pale nelle ventole Arc Flow Fans e fino a sette tubi di calore, oltre a quattro prese d'aria di scarico che fanno defluire efficacemente il calore fuori dal sistema.

L'A16 Advantage Edition offre anche il supporto hardware a USB4, fino a 2 TB di spazio di archiviazione PCIe 4.0 x4 e RAM DDR5 a 4800 MHz. Tutta la RAM e gli slot di archiviazione sono completamente accessibili. La vernice Sandstorm di ispirazione militare di ROG, una batteria da 90 Wh e il supporto USB-C Power Delivery.


ASUS TUF Gaming F15/17 e A15/17

L'F15/17 è dotato di un processore fino a Intel Core i9-13900H e il TUF Gaming A15/17 di un processore AMD Ryzen 9 Zen 4. Contano inoltre le GPU per notebook GeForce RTX serie 40 e c’'è anche uno switch MUX dedicato e NVIDIA Advanced Optimus.


VIDEO


153

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marco Fulgenzi

ma che rispondi a fare...

Marco Fulgenzi

ok senza è meglio ovviamente, ma con i passivi era semplice, efficacissimo e senza controindicazioni.......

Ibenfeldan

Ok ma non è una novità, il brand è sulla piazza da un bel po' di anni (almeno 7, visto che la mia scheda madre è una TUF e l'ho presa a fine 2014...).

Andredory

Usato come monitor?

Background 07122017

Perché Windows è navigabile bene solo in modalità desktop, sfido ad utilizzare un surface senza tastiera

Background 07122017

Mai avuto un display OLED che ha subito burn in, ancora S3 neo si vede bene per esempio

Background 07122017

Ho paura che sta cosa influisca sulle prestazioni, sbaglio o serve renderizzare due immagini?

Background 07122017

Pare una frase marketing ai livelli della Wanna Marchi

GeneralZod

I tablet hanno sensori ed accelerometri, quindi l'immagine è sempre corretta. Credo che questo monitor appunto si ribalti all'indietro come il coperchio di un laptop convertibile, consentendo la visione ad una persona dall'altra parte della scrivania.

EL TUEPO

o santo d**

E K

Tranne il dell, gli altri nominati sono vetro e metallo.

Rick Deckard®

Si, però nei tablet se li apri a 90gradi e li appoggi sul tavolo hai lo schermo sottosopra

GeneralZod

In tal caso però lo ruoteresti di 90° (pivoting), non 180 dovre avresti un'immagine capovolta. Ti torna?

Antsm90

In realtà sì, i microLED attuali hanno un LED per ogni subpixel (uno rosso, uno verde e uno blu), per cui di fatto l'effetto finale è quello di un OLED (estremamente più costoso e più resistente al tempo)
Ma secondo me la tendenza sarà di usarne uno per ogni pixel, altrimenti non riusciranno mai ad abbassare il prezzo a livello consumer

peyotefree

ah ecco perché.

peyotefree

mah, ho un sony af9 del 2018
perfetto

peyotefree

è un po come Ricciardi che ci ricorda delle temibili varianti e che un giorno dovremo morire

peyotefree
Fandandi

Parlavo di monitor...difficile trovare che non sia plasticaccia ovunque...

Facorzep

Non credo che questi LCD abbiano 8 milioni di led indipendenti per la retroilluminazione per ciascun pixel. Dunque non sono affatto come gli OLED.

Chicco Bentivoglio
Ergi Cela

In realtà secondo me è molto utile per il realismo e l’immersività

Ergi Cela

A me il 3d piace molto invece è spero che ritorni anche sui monitor da gaming con i videogiochi che sfruttano questa novità

Ergi Cela

C’è scritto che forniranno un software per trasformare tutti i giochi in 3d

LaVeraVerità

Ti bastano gli occhi per vedere

L' Amore pensato

sono arrivati ?

LaVeraVerità

Anche tu? Ma per caso è in corso un convegno dell' Unione Masochisti Italiani?

Ottoore

Purtroppo con 500€ devi fare di necessità, virtù. Se ti interessa il video editing non puoi prendere un celeron che è praticamente l'unica alternativa su quella fascia.
L'idea migliore è quella di prendere un monitor da usare a casa per la color correction.

G M

Capisco che per voi il costo relativo a questi obsoleti apparecchi non significano niente, ma almeno dare un'indicazione approssimativa no? Chessò dai 2800€ in su? Perché obsoleti? E chi li compra? Per vedere cosa in 3D che non sia nativo? Se tutto va bene arriverà prima l'ologramma.

Frantz

amazon ha fatto causa a Hdblog per il microonde restituito :D

E K

LG Gram?
Microsoft surface laptop?
DELL xps 13?
Samsung galaxy book 2?

die computer ben fatti e belli ce n'é per tutte le tasche.

Frazzngarth

E la FTW delle EVGA?

For The Win!

E K

Il 3d cercano di proporlo ciclicamente da 80 anni, prima o poi azzeccheranno la tecnologia e avremo tutto 3d, per ora abbiamo visto solo esperimenti di scarso successo.

saetta
ericantona5

hp provato, schermo e tastiera indecente. però

L' Amore pensato

gli anni passati c'erano articoli di preparazione al " ces" giorni prima , per me hanno davvero limitato le risorse

MeTeMpS

Se fanno un tv così senza bisogno di occhiali se ne riparla, perchè i tv 3d con gli occhiali attivi/passivi che siano sono stati un bel flop. Avuti entrambi ma è tutto uno sbattimento per niente.

Chicco Bentivoglio

Si va be dopo le chiacchiere ci vogliono i fatti

Antonio63333

Il fallimento dei TV 3D è stato a causa degli occhiali, specie quelli attivi affaticavano gli occhi, molto più comodi quelli passivi che venivano utilizzati dai TV LG. Peccato che però dimezzavano la risoluzione verticale ed all'epoca non c'erano i TV 4K visto che in questo caso si potevano vedere in 3D passivo i contenuti in full HD. Solo i primi TV Oled 4K LG avevano questa funzione ma sono usciti troppo tardi quando il mercato era già in declino. Poi con l'avvento dell'HDR hanno dovuto eliminare il filtro polarizzatore dai pannelli poiché riducevano la luminosità già non eccelsa dei primi pannelli Oled.

Luigi con i blu jeans

Macbook air m1

ste

Io per esempio mai avuto problemi, 3 samsung, e 2 nokia con oled, e il mio s7 è finito a mia madre e funziona ancora dopo più di 6 anni. Sulle tv non saprei non ho avuto esperienza.

utente

Io ho uno scar 2020, quindi abbastanza diverso dal tuo modello. Quando funziona è il PC migliore al mondo, ma mi ha fatto penare per tutto il periodo di garanzia. Asus ha provato a cambiare di tutto dentro quel PC. Dopo l'ultimo intervento recente sembra funzionare alla perfezione, ma avendo queste esperienze non credo che ricomprerei un rog. Dopo quello che ci ho speso mi ha fatto arrabbiare avere un PC inutilizzabile, probabilmente per difetti di progettazione che spero non si ripresenteranno.

Antares

Ovvio che l’ho letto, ma forse non hai letto che ho avuto un Samsung Note ed anche un TV LG che ha avuto proprio il burn in mentre iPhone X no, nonostante abbia circa 1500 cicli di ricarica.
Ora non si possono fare statistiche con un unico esemplare, ma la mia esperienza con i due dispositivi citati non è delle migliori lato display…
Poi sicuramente il note ha molti pregi ma sono rimasto deluso dalla tenuta del display nel tempo e lo stesso fenomeno l’ho notato su alcuni dispotivi in esposizione… anche qui i numeri sono bassi per fare statistica ma non è un bel segnale.

Ken

bello il 3d. però a parte i film per cosa lo si sfrutta? la nintendo 3ds aveva un sistema simile con le telecamere e giocare ai vari giochi in 3d era molto bello. però lì appunto i giochi erano tutti creati per il 3d.

ste

Ti fossi fermato a leggere le considerazioni del test.
Cito traducendo a garandi linee "per capire se vi è una certa tendenza sarebbe necessario testare centinaia di dispositivi più volte". Tra l'altro s7 era il modello più vecchio ma non ha mostrato un burn in così marcato.

nutci2nd

Si sa niente sulla prossima categoria/aggiornamento dei modelli da 13 pollici di XPS?

utentepuntocom

gratis non direi

Andreunto

Ciclicamente si riprova con questo 3d

L' Amore pensato

hanno mandato via mare alcuni collaboratori , dovrebbero arrivare a breve , dopo aver fatto facchinaggio e pianobar

Tiwi

unica particolarità il 3d, che sinceramente non mi convince troppo

Recensione Asus Zenbook S13, vale la pena comprare un notebook premium?

Zenfone 9 con Android 13: Android Stock con tanti piccoli miglioramenti | Video

Rog vs Rog vs Batman: Mediatek 9000 o Snapdragon 8+ gen.1 | Video

Come scegliere il notebook giusto? Ecco i nostri consigli!