OnePlus, il CEO Pete Lau: forse in futuro il vetro elettrocromico mostrerà le notifiche

20 Gennaio 2020 27

OnePlus è stata protagonista del CES 2020 col suo Concept One (se volete conoscere le nostre impressioni dal vivo, QUI trovate l'anteprima), che in attesa di OnePlus 8 e della variante Pro ha catturato l'attenzione collettiva con il suo modulo fotografico capace di scomparire grazie a un vetro elettrocromico, in un periodo dove invece i produttori stanno adottando per le numerose fotocamere sul retro soluzioni sempre più appariscenti ed invasive.


Proprio in occasione della fiera americana Pete Lau, CEO di OnePlus, ha avuto modo di rilasciare alcune dichiarazioni alla stampa specializzata: qualche giorno fa vi abbiamo parlato di come l'azienda non abbia progetti a breve termine per dispositivi pieghevoli, perché Lau giudica la tecnologia ancora immatura, senza però escludere la possibilità di impiegare comunque soluzioni all'avanguardia (come quella vista su Concept One, d'altra parte) che potrebbero portare il prezzo dei prodotti ad alzarsi.

I colleghi di Fonearena hanno pubblicato la loro intervista con Lau (trovate il link in FONTE), dove molti dei punti trattati si sovrappongono o coincidono con quanto già riportato nel precedente articolo. Tuttavia ci sono anche delle informazioni inedite e degne di interesse: vediamo quali.


CONCEPT, MA ANCORA PER POCO

La cosa più interessante è che Concept One non sembra destinato a rimanere un concept. A precisa domanda sull'arrivo del dispositivo sul mercato, Lau replica che al momento non c'è ancora una data fissata, ma che non dovrebbe richiedere molto tempo. Frattanto - assicura - "continueremo a spingere sull'innovazione" (come per esempio col display a 120Hz mostrato di recente in un video dimostrativo).

Ma non è finita qui: Il CEO di OnePlus, infatti, oltre a dirsi sorpreso e soddisfatto dell'enorme riscontro ottenuto dal Concept One e dalle nuove tecnologie impiegate per realizzarlo, ha parlato delle funzionalità che potrebbe integrare il vetro elettrocromico su un prodotto futuro destinato ad arrivare sul mercato.

Al momento infatti il filtro ND che "oscura" le camere realizzando una continuità di design è capace solo di passare da ON ad OFF: ma in OnePlus stanno già studiando la possibilità di consentire all'utente di poterlo regolare a piacimento. Inoltre, dal contatto col pubblico sarebbero emersi suggerimenti che Lau ha deciso di valutare molto attentamente: nello specifico menziona la possibilità che il vetro elettrocromico venga impiegato per mostrare alcune informazioni, come ad esempio le notifiche.

Molti inoltre si sono chiesti se la tecnologia potesse essere utilizzata anche per risolvere il problema della fotocamere frontale, consentendo di integrarla sotto lo schermo (di recente abbiamo provato la proposta mostrata in tal senso da Oppo): in questo caso Lau ha dovuto spegnere gli entusiasmi, dal momento che si tratta di cose completamente diverse.


UNO SGUARDO AL FUTURO

Il CEO ha poi dimostrato di essere più interessato al futuro prossimo, quello che nel giro di un anno è destinato a farsi presente, rispetto a quello remoto. Al momento in questo spazio temporale non c'è posto per i dispositivi pieghevoli: se deve scegliere un fattore che determinerà una svolta, allora quello è l'implementazione su larga scala del 5G.

Ma ha le idee chiare anche per quanto riguarda gli scenari più lontani. Il focus di OnePlus è e sarà la connettività, destinata a farsi sempre più pervasiva e stretta tra smartphone e dispositivi domestici:

Ci vogliamo concentrare sul rendere l'esperienza utente olistica il più fluida possibile, senza soluzione di continuità. Vediamo un futuro di continua corsa all'innovazione, con una connettività priva di attrito tra smartphone e dispositivi domestici intelligenti, anche grazie all'impiego dell' AI e del cloud.

OnePlus è in effetti entrata nel mercato dei TV, con OnePlus TV, oltre ad aver espanso la sua proposta sul fronte dell'audio (ma è uscito dalla nicchia delle powerbank: "esistevano già ottimi prodotti disponibili a prezzi più competitivi dei nostri").

Il CEO ha rivelato come OnePlus TV sia parte di una strategia a lungo termine, che guarda ai prossimi cinque-dieci anni, volta a connettere lo spazio domestico in modo che l'utente possa accedere alle informazioni che vuole visualizzare tramite più display distribuiti all'interno della propria abitazione. Le informazioni, insomma, dovrebbero essere presto in grado di accompagnare l'utente nei suoi spostamenti senza essere vincolate alla presenza di un dispositivo specifico.

Interrogato sulla possibilità che un tassello di questo mosaico possa essere costituito dai dispositivi indossabili, Lau non conferma ma neppure smentisce: "continueremo ad esplorare tutte le possibilità".


PREZZI, VALORE E UNO SGUARDO AD APPLE

Per Lau il modello da seguire è quello di Apple, il cui successo è basato sul capitale reputazionale accumulato nel tempo grazie alla costante immissione sul mercato di prodotti di qualità, capaci di fornire un'identità positiva, precisa e riconoscibile al brand.

E a proposito di Apple: su un eventuale aumento dei prezzi dei prodotti, Lau ha confermato la linea espressa nell'intervista che vi abbiamo riportato qualche giorno fa:

Le nuove tecnologie comportano all'inizio un aumento dei costi. Ma allo stesso tempo sono destinate a consolidarsi e a diventare col tempo più economiche, fino ad essere applicate a tutti i dispositivi sul mercato. Per quanto ci riguarda, il nostro obiettivo è sempre stato anzitutto creare la migliore esperienza utente possibile, e poi commercializzarla ad un prezzo ragionevole.

Una chiara gerarchia, che mette prima il valore del prodotto, e solo dopo il prezzo da pagare per aggiudicarselo, implicando che siano state sempre queste le linee guida. Forse ora che il brand è riuscito ad affermarsi è destinato a cambiare pelle?

Infine, Lau ha anche parlato di come sia mutato rispetto alle origini il suo ruolo nell'azienda di cui è fondatore: ormai le dimensioni assunte dal business non gli consentono più di essere la fonte di ogni progetto. Perciò col tempo si è concentrato nella costruzione di un team in grado di sviluppare autonomamente prodotti in linea con gli standard e lo spirito dell'azienda, tentando di spingere il confine sempre un po' più in là.

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 526 euro.

27

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Andrew
ELIA

L'unico bug sono le notifiche che scompaiono dalla barra di stato, risolto da un pezzo con la miui 11

Andrew
ELIA

Ho un mi9 lite, il software è lo stesso dei top di gamma

Andrew

La uso da tre mesi e provengo da un anno di oxigen la, MIUI meglio di One UI e EMIUI
Se non hai mai usato un top gamma Xiaomi faresti meglio a non parlare

ELIA

Ti basta usare 3 minuti la miui per ricrederti

claudio santini

Non proprio, perché schermo a 90/120hz, sensore impronta sotto il display, camera frontale sotto il display e ricarica ultra rapida sono invenzioni del gruppo bbk, e immesse per la prima volta nel mercato su prodotti di serie.

Piersabato Della Valle

Anche il versa, se la metti sotto questo punto di vista, è una copia estetica dell'Apple Watch però!

lore_rock

Il samsung lo ha fatto tondo con la ghiera, il fitbit ha il versa, i fossil sono molto differenti da Apple watch, così come quello huawei

lore_rock

Purtroppo Apple non viene copiata abbastanza, difatti l’unico top gamma di dimensioni umane senza l’orribile schermo curvo ce lo hanno loro

Nuanda

Beh allora ripassati un po la storia, perché é vero che adesso lo fa molto di meno ma ai tempi di Mi2 fino al Mi8 diciamo che di ispirazione ne hanno presa parecchia.....

Andrew

Vabbè uno Smartwatch come devi farlo triangolare?
Mi riferivo agli smartphone comunque

Nuanda

Tra uno Xiaomi ed un Iphone?!?!? Ma sei serio??? Il Mi Watch, la watchface principale del Gts.....no Xiaomi mica copia ad Apple, perché mai....

Andrew

Bah. Tra uno Xiaomi e un iPhone di cose copiate ne vedo meno di zero

josefor

Bello il vetro elettronico che mostra le notifiche ma a me preme più lo schermo che diventa trasparente per la fotocamera frontale.

Nuanda

Beh diciamo che se fai l'alternativo ma non vendi una fava, proprio un altro discorso non é.....

Andredory

Quello è un altro discorso.

Nuanda

Hai ragione, peccato che gli smartphone venduti da Sony si contino sulle dita di una mano monca ...purtroppo....

Andredory

Sony non ha mai copiato Apple mantenendo una propria identità e dignità... Quindi "tutti" non va più bene come appena dimostrato.

Nuanda

E invece ed aggiungo purtroppo é si, OnePlus conpresa.....

asd555

"Tutti a copiarla"... No.

Andee Kcapp

Quoto .

Andredory

In parte si, ma secondo me anche LG e Sony hanno proposto novità interessanti e più concrete e non concept o cose che usciranno chissà quanto. Sono magari delle piccole finezze ma almeno sono concrete... Certo, in ogni caso anche i cinesi hanno fatto qualcosa quest'anno ed attualmente sono loro che guidano l'innovazione... Per Apple e Samsung stendiamo un velo pietoso, stanno solo inseguendo da quel punto di vista rimanendo al sicuro senza osare.

BadBull

Anch’io la penso come te

Nuanda

no, almeno fino a quando c'è Apple.....possono innovare quello che vogliono, ma poi arriva da Cupertino una scorreggi@ e tutti a copiarla......quindi magari innovano ma dettare legge è proprio un'altra cosa....

lore_rock

Osano lo trovo più corretto

asd555

Nel rispetto delle opinioni di ognuno, possiamo dire quello che vogliamo, ma i marchi controllati da BBK sono quelli che in questo momento innovano (o osano?) di più secondo me... E va riconosciuto che ormai sono i cinesi a dettare legge sul futuro degli smartphone.

Huawei Mate Xs ufficiale: in Italia a 2.599 euro | Video Anteprima

Recensione Samsung Galaxy Z Flip, il futuro ha questa (doppia) faccia

24H con Samsung Galaxy S20 Ultra: e il gioco si fa serio

Android 11 Developer Preview: tutte le novità in continuo aggiornamento | VIDEO