Huawei MateBook 14, Intel o AMD? Vi spieghiamo come scegliere

17 Dicembre 2020 214

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Sembra ieri e invece sono già passati più di 4 anni da che Huawei ha fatto il proprio ingresso nel mercato dei notebook. MateBook (qui la recensione), senza altri numeri o lettere da attaccare al nome, è stato il primo ad arrivare in Italia. Un 2in1 con sistema operativo Windows che si è rivelato da subito convincente, facendo capire che il mercato dei notebook e dei convertibili doveva prepararsi all'ingresso di un nuovo contendente sicuramente agguerrito.

La strategia di Huawei è stata chiara sin da subito: prendere spunto da quanto fatto con gli smartphone, magari anche utilizzando alcune tecnologie provenienti da questi ultimi, per poter dire la propria anche in un mercato apparentemente consolidato dal punto di vista dei competitor. Una line-up che contempla modelli di punta dalle caratteristiche premium e dal prezzo che supera i 1500 euro ma anche soluzioni validissime e decisamente più abbordabili, in pieno stile Huawei.

Esattamente a metà strada tra i MateBook X Pro e i più economici MateBook D troviamo il nuovo MateBook 14 (recensione modello Intel), disponibile in due versioni che si differenziano tra loro principalmente per la piattaforma attorno a cui si sviluppano. Uno dei due modelli offre infatti una CPU Intel con grafica discreta NVIDIA MX350, mentre l'altro è basato su un SoC AMD Ryzen con grafica Radeon Vega RX. Questo contenuto nasce proprio per evidenziare un pochino quali sono le differenze tra queste due varianti e per cercare di capire insieme quale sia più adatto alle vostre esigenze.

PRESTAZIONI SIMILI, MA SE VOLETE GIOCARE...

Voglio andare subito al sodo e quindi parto in quarta andando subito a parlarvi delle piattaforme e delle prestazioni che caratterizzano questi due MateBook 14. Le configurazioni a nostra disposizione sono quelle più spinte ma le considerazioni che andremo a fare valgono anche per le varianti più economiche, ovviamente in rapporto alla minore potenza delle piattaforme.

Da un lato abbiamo quindi la versione Intel, nel nostro caso dotata di processore Intel Core i7 10510u e scheda grafica NVIDA MX350, e dall’altro quella AMD, con un SoC Ryzen 7 4800H e grafica integrata Radeon RX Vega 7. In tutti e due i casi abbiamo poi 16 GB di RAM ma con specifiche abbastanza differenti, il modello Intel utilizza infatti delle LPDDR3 a 2166 Mhz mentre quello AMD offre delle DDR4 a 2666 Mhz, sulla carta dotate di prestazioni migliori. Non ci sono invece grosse differenze in merito allo storage, 512GB in tutti e due i casi su SSD PCIe con prestazioni ottime.


Vi dico quindi subito che nell'utilizzo di tutti i giorni sono prodotti ottimi per il 90% e più degli utenti. Diciamo che qualsiasi sia la vostra scelta, se il vostro uso è quello tipico di un notebook casalingo o da ufficio, vi troverete alla grande con entrambi i modelli e non andrete incontro a rallentamenti o incertezze in qualsiasi situazione. Navigazione, mail, video in streaming, gestione della suite Office, fotoritocco base, videocall, didattica a distanza, sono tutte operazioni in cui questi prodotti eccellono.

Per trovare delle differenze concrete tra queste due piattaforme occorre infatti andare ad analizzare il comportamento dell'hardware quando questo viene messo sotto sforzo in maniera importante. I risultati dei benchmark che abbiamo svolto mostrano comunque una situazione che rispecchia quelle che sono le caratteristiche tecniche dei prodotti. Il modello Ryzen garantisce risultati migliori nelle operazioni multicore a fronte di un numero di core doppio rispetto alla controparte, mentre la versione Intel prevale nel caso di operazioni single core per via di una frequenza di clock leggermente superiore. Quando subentra la GPU è poi ancora il modello Intel ad avere la meglio per via della presenza della dedicata NVIDIA.

MATEBOOK 14 INTEL:


MATEBOOK 14 AMD:


Come consuetudine abbiamo svolto il nostro test che carica al 100% CPU e GPU. Quest'ultimo mostra come il modello Ryzen sia decisamente più efficiente in termini di gestione termica con un conseguente andamento più costante delle frequenze. La soluzione AMD riesce infatti a tenere frequenze più alte e più a lungo su tutti i core. Merito probabilmente del processo produttivo più ottimizzato.

Nelle operazioni di produttività più impegnative la presenza di una GPU discreta da un lato e questa migliore gestione termica dall'altro vanno a compensare le mancanze di una e dell'altra piattaforma portando poi nella realtà a prestazioni abbastanza simili. Operazioni come la conversione di un video, il render in 4K, l'apertura di fogli di calcolo particolarmente pesanti, l'ingrandimento di immagini ad alta risoluzione o funzioni come il riempimento contestuale e la selezione automatica dei soggetti nei programmi di fotoritocco, vengono portate a termine con la stessa velocità; o comunque con differenze non significative.

L’unico contesto in cui la presenza di una GPU come la MX350 fa davvero la differenza è quello del gaming. F1 2018, in fullHD con dettaglio basso, gira infatti ad un framerate medio di 75 fps contro i 41 del modello con Radeon RX Vega 7. E’ un divario che può variare in funzione del gioco ma diciamo che in generale la versione con grafica NVIDIA si comporta meglio in questo tipo di contesto. A meno che non siate interessati a questo tipo di utilizzo, quindi, possiamo dire che i due MateBook 14 sostanzialmente si equivalgono in termini di prestazioni reali.

BUONA AUTONOMIA PER TUTTI

E veniamo a parlare di autonomia perché avendo piattaforme con caratteristiche abbastanza differenti in termini di consumi e di architettura è lecito aspettarsi un comportamento che varia abbastanza a seconda della situazione, ed effettivamente è così. In una situazione come la riproduzione di un video in streaming con l’app Netflix prevale il modello Intel con una autonomia che supera tranquillamente le 11 ore contro le 9 della versione AMD. Il merito è forse della GPU integrata Intel che basta per svolgere questo task e garantisce un consumo minore rispetto alla controparte Radeon.

I risultati sono invece opposti quando andiamo a impegnare in maniera un pochino maggiore le due macchine con navigazione, videoscrittura, social, fotoritocco e simili. In queste situazioni, probabilmente anche per via dell’attivazione a tratti della GPU NVIDIA, la versione Intel consuma qualcosa in più spegnendosi dopo circa 6 ore e mezza di utilizzo, mentre il modello con SoC Ryzen raggiunge le 8 ore di utilizzo.

Per entrambi abbiamo poi la ricarica rapida che permette di ottenere circa il 50% di carica in mezz'ora grazie al caricatore in confezione che eroga fino a 65W nonostante le dimensioni davvero contenute.

DISPLAY 2K TOUCH

Abbiamo parlato della piattaforma hardware e dell'autonomia che sono gli elementi che realmente differenziano questi prodotti ma è giusto anche spendere due parole su quelle che sono le caratteristiche comuni, a partire dal display. Questi due MateBook 14 integrano un pannello da 14 pollici di diagonale dotati di una risoluzione pari a 2160x1440 pixel e di un rapporto d'aspetto di 3:2. Ormai lo sapete, sono un fan dei display con questo rapporto d'aspetto, specialmente se hanno una densità di pixel elevata come in questo caso. Un display un pochino più squadrato permette infatti di avere più spazio verticale e di limitare il numero di scroll nelle finestre del browser o nei documenti di testo.

Dimensione e risoluzione a parte parliamo comunque di un pannello di buona qualità, caratterizzato da una luminosità massima di circa 300 cd/mq, non elevatissima ma sufficiente per utilizzare agevolmente il MateBook 14 anche in ambienti ben illuminati. Buona anche la fedeltà nella riproduzione dei colori e la profondità dei neri che permette di ottenere un ottimo rapporto di contrasto migliorando la visibilità in diverse situazioni.

OTTIMI MATERIALI E DESIGN SOBRIO

Parlando di estetica e materiali, infine, i due MateBook 14 sono esattamente identici in ogni più piccolo dettaglio. Il design è quello tipico delle soluzioni Huawei, ormai riconoscibilissimo nella sua colorazione grigia scura e in alcuni dettagli come il tasto di accensione circolare che integra il sensore per le impronte digitali e la webcam inserita sotto al tasto tra F6 e F7, indubbiamente scomoda ma allo stesso tempo iconica.

E’ certamente un notebook compatto. Le dimensioni sono di poco superiori a quelle di Matebook X Pro che ha però un display da 13 pollici, mentre il peso è di 1.5Kg, non una piuma ma comunque nella media delle soluzioni che rientrano in questa categoria di prodotto. Una soluzione sicuramente comoda da trasportare nello zaino o in borsa senza rinunciare ad un display che garantisce un buon comfort visivo.


Come sempre ottima la tastiera, è una delle soluzioni con cui mi trovo meglio in assoluto nonostante le decine di notebook che provo ogni anno. I tasti sono di buone dimensioni, giustamente spaziati, il feedback è netto ma non fastidioso in termini di rumorosità e c’è la retroilluminazione su tre livelli, sempre utile se vi trovate a scrivere in un ambiente buio.

Molto bene anche il touchpad che sfrutta bene lo spazio a disposizione sul poggiapolsi ed è sufficientemente preciso e reattivo, tanto che permette di sfruttare alla perfezione le gesture di sistema. Non c’è il riconoscimento facciale ma come detto prima abbiamo il sensore di impronte e quindi è comunque garantito l’accesso al sistema tramite Windows Hello.

Chiudo con la disponibilità di porte, a mio modo di vedere completa, che comprende due USB standard, una 2.0 e una 3.0, una HDMI, una Type C 3.1 e il jack audio. Ecco, forse avrei sostituito una delle due USB standard con un’altra Type C ma considerando lo spessore e la tipologia di notebook è già una dotazione ottima anche così.

CONSIDERAZIONI FINALI

In fin dei conti siamo quindi di fronte a due prodotti assolutamente validi a prescindere dalla piattaforma alla quale ci affidiamo ed è proprio per questo che la scelta si riduce ad una analisi dei prezzi. Per una questione di disponibilità non confronterò il costo dei modelli che abbiamo provato in queste settimane ma quelli delle due versioni più economiche che avranno, ovviamente in rapporto, un comportamento comunque simile.

Il modello Intel con Core i5, 8 GB di RAM e NVIDIA MX350 costa 999 euro mentre quello AMD, con Ryzen 5 4600H e 16 GB di RAM ha un prezzo di 100 euro inferiore. A questo punto mi pare scontato dirvi che la scelta più saggia nel 90% delle situazioni è sicuramente la versione con SoC AMD Ryzen, in caso contrario la scheda NVIDA vi può garantire quel pizzico di prestazioni in più che non guastano.

Tutto ciò, ovviamente, al netto di eventuali promozioni. Huawei non è infatti nuova a forti sconti, spesso anche legati a particolari bundle, che rendono sicuramente questi notebook ancora più interessanti e che potrebbero portare l'una o l'altra versione ad essere preferibile in relazione al momento in cui si decide di effettuare il proprio acquisto.

VIDEO

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 619 euro oppure da Euronics a 699 euro.

214

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DeeoK

Il motivo per cui è stato fatto è per attirare click.
Consigliare prodotti non testati usando i benchmark di altri prodotti (più costosi, oltretutto) è dare consigli scadenti. Oltretutto le differenze dei prezzi in gioco rendono anche erroneo il confronto.

olè

mi sembra una santa inquisizione ingiustificata, c'è un motivo per cui è stato fatto e mi sembra anche plausibile, non solo mi sembra anche meglio del consigliare uno dei due confrontati visti i prezzi.

DeeoK

No, non si confrontano sempre.
In genere le recensioni confrontano prodotti simili e le conclusioni vengono date sui prodotti recensiti. Tutto al più, recensendo un prodotto singolo, si da una panoramica su altre varianti, ma qui si vuole offrire un paragone fra due prodotti per poi consigliarne diversi.

olè

ma c'è un motivo, e poi si confrontano sempre prodotti diversi, non capisco perchè a sto giro ve dà tanto fastidio

ce lo stiamo chiedendo tutti.
purtroppo è una di quelle domande che non troverà risposta

Antonio D'Agostino

Posizionamento più assurdo non credo sia possibile.

remus

Lo batte tra la'ltro solo su geekbench 4 di 19 punti su 5000 ahahaha mentre sul 5 vince il ryzen

remus

Geekbench 5 Single / Multi 1093/ 6107 1065/2774
Cinebench R20 CPU 3911 1236

Quello su geekbench 4, mentre sul 5 anche in signle vince il ryzen

remus

"Il modello Ryzen garantisce risultati migliori nelle operazioni multicore a fronte di un numero di core doppio rispetto alla controparte, mentre la versione Intel prevale nel caso di operazioni single core per via di una frequenza di clock leggermente superiore." Ma chi ha redatto l'articolo i grafici li sa leggere?

B!G Ph4Rm4

Eh :D

MK50

E in tutto questo, l'hype per l'M1X sale. :D

B!G Ph4Rm4

Più che altro non hanno capito una cosa di tutta questa questione: Intel vabe poveretta lasciamola stare, AMD ha attualmente la linea U con il 4800U e la linea ad alte prestazioni con il 4900H come top.
Il 4800U è una CPU strana, nel senso che praticamente va come la i modelli serie H, visto che sono le stesse identiche CPU, ma con frequenze diverse. E' strana nel senso che è davvero una CPU della mad*nna per la fascia dei laptop a basso consumo. Ma è vicina al massimo di quello che AMD può tirare fuori su laptop (se invece ci fai caso con intel la serie H va anche il doppio della serie U).

Tutto questo per dire che se l'M1 va più o meno come un 4800U in multicore (in realtà va un po' di più), e praticamente in media come un 4900HS, anche ammettendo che il 5800U faccia un +20% tondo sul 4800U (e lo stesso valga per gli H), cosa diavolo pensano che verrà fuori quando fra 4-5 mesi tireranno fuori gli M1 per MBP 16 col doppio dei core a frequenza maggiore (abbastanza maggiore direi)? Che andrà il doppio (circa) di un M1, ergo farà a pezzi tutto quello che c'è ora e probabilmente anche le prossime serie di cpu.

A quel punto anche con Rosetta 2 non ci saranno veramente problemi, se non di compatibilità (ma quelli si risolveranno veramente in un attimo), viste le prestazioni.

MK50
B!G Ph4Rm4

Miscredente! Se non hai un mac come osi dire che è un buon prodotto :D

Comunque in premiere pro gira sotto rosetta.
Ovviamente come ti ho detto se vai a vedere in alcuni casi gira peggio perchè rosetta non fa sempre miracoli, però insomma, non è male.
Sicuramente non si può dire che il 4800U sta sopra all'M1, in realtà già l'aveva mostrato anandtech, però le capre ti rispondono che i benchmark loro non li guardano (cioè benchmark in cui prendono pezzi di codice open source reale e magari usato nei programmi che loro stessi usano, una quindicina di programmi diversi, tutti compilati alla stessa maniera, però no il benchmark non è rappresentativo per il pc gheimer medio coi led erregibbi che viene a discettare di architetture dei calcolatori su hdblogghe), ergo bisognava trovare dei programmi reali.

Adesso immagino che diranno "eh ma i co-processori!11!!!!!111" (p.s. nell'ultimo mese hanno aggiornato premiere pro con il supporto completo per i ryzen anche lato decodifica e GPU)

MK50

Praticamente dai benchmark che vedo se la gioca tranquillamente con il mio Prestige 15 (stesso hardware del 14” con i7 di 10ª generazione e GTX 1650 Max-q, il modello da 15” ha solo un sistema di dissipazione migliore con una ventola in più), e questo costa di più dei MacBook M1... Tanta roba.

GilgameshJR

Non ha la DisplayPort su usb-c? Mi pare molto strano

B!G Ph4Rm4
Diego Lucattini

Purtroppo no

DeeoK

Perché confronta due prodotti già di per sé diversi per poi suggerirne due ancora più diversi.

BluowingD

Giusto per dire: avevo fatto notare le incongruenze tra i modelli comparati nell'articolo e quelli nella sua conclusione e il commento (ovviamente) è stato rimosso dai moderatori di HDBlog. Avrei sperato in una correzione dell'articolo anziché nella rimozione dei commenti che evidenziano gli errori. Complimenti, davvero dei PROFESSIONISTI dell'informazione. Non c'è da meravigliarsi se il livello del giornalismo italiano in tutti i settori è andato a farsi benedire.

Nebula

Ma hai visto l esempio dei ryzen ? Allora ? Un esempio lampante di come l SMT fa migliorare le prestazioni di un 5 per cento a core .. ma con programmi più ottimizzati si fa di più quasi sicuramente ..

B!G Ph4Rm4

Amico se non capisci "stai testando le prestazioni in multi thread" tu lavori da 50 bilioni di anni con le architetture è un po' grave eh.

Nebula

"Se tu esegui il codice su due thread (ad esempio su un core con SMT attivo) stai testando tutt'altra roba!!! Stai testando le prestazioni in multi thead"....che cavolo vuol dire ? Ti rendi conto cosa scrivi ? STAI TESTANDO IL SINGLE CORE ..semplicemente ..confondi tutto ..perché mai non si dovrebbe sfruttare i 2 theread ? Ci sono ? E quindi? Siamo sempre in single core ?

Nebula

Ma quando ti mettono un esempio palese tra 4500u e 4600u e comunque non capisci non ci posso perdere più tempo .. semplicemente non e' il tuo campo ... Studia un po' poi ritorna e ne discutiamo ..senza polemica

B!G Ph4Rm4

Eddai che l'hai capito pure tu che ho ragione io e che ti stai arrampicando sugli specchi. Se tu sei un designer di architetture io sono elon musk.

E ho scritto single thread: SINGLE-THREAD, THREAD, non core.
Te l'hanno insegnata la differenza tra thread e core?

Evita tu di disinformare gli altri perchè rosichi

Nebula

Single core con 2 thread e' sempre single core .. 2 thread indica semplicemente come si suddividono il lavoro .. ergo se un programma non lo sfrutta l altro dorme ..e su questo sono certo .... Mi dispiace ma dovresti studiarli un po' prima di scrivere ..fai disinformazione

B!G Ph4Rm4

Tra l'altro cinebench in confronto ad altra roba che ho postato è una barzelletta.
Viene postato solo perchè risaltano al meglio le CPU AMD (per ovvi motivi)

B!G Ph4Rm4

Non hai capito.
I benchmark tutti quanti, cosa vogliono fare quando ti fanno scegliere tra single thread e multi thread?
Nel primo caso vogliono dare un punteggio di quanto è bravo il processore ad eseguire un lavoro sequenziale, che non può essere parallelizzato.
Ripeto: che non può essere parallelizzato.
A volte il codice per single thread e multi thread è anche diverso.

Se tu esegui il codice su due thread (ad esempio su un core con SMT attivo) stai testando tutt'altra roba!!! Stai testando le prestazioni in multi thead, di codice che può essere messo in parallelo!
Capisci la differenza?

Siccome ancora oggi c'è una quantità enorme di codice che gira su un singolo thread, così come ci sono algoritmi non parallelizzabili (cerca online: non parallel algorithms e vedi quanta roba ti esce fuori), è FONDAMENTALE, sopratutto in ambito consumer, vedere come se la cava una CPU quando il codice che esegue NON PUO' essere messo su due-tre-10 thread.

C'è da rispiegarlo ancora?

Nebula

Ultimo esempio palese .. mettiamo in campo un po' di fatti ..prendiamo due CPU recenti .. rimaniamo sui ryzen ..
1) 4500u non ha SMT..6 core 6 thread
2)4600u con smt .. 6 core 12 thread
I punteggi in single core sono quasi uguali .. differenze trascurabili in tutti i bench .. praticamente il vantaggio del multi thread del 4600 completamente annullato ... Annullato perché il test non lo sfrutta ..
In multi core invece io 4600u va un bel po' meglio ..perché ? Perché qua i test sfruttano l smt ( li sfruttano una chiavica ma comunque li sfruttano ).. allora vedi che quando viene sfruttato l smt il vantaggio e' palese ?

Nebula

Appunto .. appunto .. ora semplifico .. ragioniamo su un core ... Ha l SMT ..
Quindi ha 2 thread .. ora i thread di solito e ripeto di solito hanno una " capacità " del 70 e 30 .. uno riceve la maggior parte del carico ..l altro una parte minore .. se il mio lavoro che do al core non prevede la suddivisione ai due reparti o thread lo invia a uno solo .. ergo l altro e fermo

Nebula

Ho scritto un commento simile su HD blog circa 3 anni fa ..ero hugoboss .. per fare distinzione tra le CPU con smt e senza.. c e un mondo dietro ..questi siti che mi hai postato sono invasi da fanboy .. nessuna motivazione tecnica ..sinceramente quel sito wcc non l' ho mai sentito ..

B!G Ph4Rm4

E' impossibile che lavori in quel settore perchè non diresti una baggianata simile.
I benchmark single thread servono per vedere le prestazioni su codice che NON PUO' ESSERE USATO con più thread.
Esempio: scrivo un programma in python, di base gira su un solo thread, non viene usato più di un thread, fine, dell'SMT non me ne faccio nulla.

Tu stai confondendo core e thread. Se il tuo intel ha 4 core e 8 thread, ma il tuo programma usa un solo thread, il core del tuo processore farà partire un solo thread, anche se fisicamente potrebbe farne partire due (o quattro, o otto, come ad esempio i powerPC di IBM che fanno un uso spinto dell'SMT).

Quindi i benchmark single thead servono eccome, servono per vedere come gira codice che o non è parallelizzabile oppure per qualsiasi ragione gira su un solo thread.

B!G Ph4Rm4

Questa m1nchiata è iniziata a girare quando è uscito quest'articolo:
https://wccftech.com/why-apple-m1-single-core-comparisons-are-fundamentally-flawed-with-benchmarks/

Mi vuoi dire che hai tirato fuori quella storiella dal nulla casualmente?

Nebula

Chi l h ascritto ? E chi l ha letto sto sito sconosciuto ..sono semplicemente cose che si sanno da anni

B!G Ph4Rm4

No, l'ha scritto wccftech, è una boiata. Ho letto l'articolo quando uscì, il tizio che ha scritto l'articolo è stato blastato dal redattore di anandtech e di altre riviste (techspot mi sembra), è stato distrutto su reddit, sul forum di anandtech e su quello di realworldtech (un tantino più autorevoli di wccftech) perfino se vai su wccftech nell'articolo originale i commentatori del sito lo sput*anano.
Se mi dai 5 minuti ti scrivo il perchè nell'altro commento.

Se non ti fidi intanto vai a leggere le spiegazioni del perchè non è vero quello che dice il tizio:
https://www.reddit.com/r/intel/comments/k5gdjf/exclusive_why_apple_m1_single_core_comparisons/
https://www.reddit.com/r/AMD_Stock/comments/k5n6hq/why_apple_m1_single_core_comparisons_are/
https://www.reddit.com/r/apple/comments/k5luge/exclusive_why_apple_m1_single_core_comparisons/

Qui la risposta del redattore di anandtech:
https://www.reddit.com/r/hardware/comments/k5i5rb/_/gef1elx/?context=1q

Nebula

Peedonami ma lavoro nel settore dell architettura degli elaboratori da una decina di anni .. se un core ha la possibilità di usare l SMT e quel bench non lo sfrutta vuol dire che riceve un " lavoro " il core ma la parte relativa al multithered non lavora ..e" ferma ... Ora quella parte può incrementare anche un 5 per cento .. un 10 ..un 20 ..un 30.. non lo sappiamo ..dipende dalle varie case come lo hanno impostato ..infatti l SMt e nato per ridurre il numero di core ..meno consumi e prestazioni migliori ..

Nebula

Se vuoi ti posto una decina di articoli di testate di un certo livello che spiegano la questione ..ma e' una cosa che si sa da anni ..infatti alcune case di bench tra qualche anno inserirrano programmi ad hoc perlSMT

B!G Ph4Rm4

Se vuoi davvero discuterne sto scrivendo il commento di risposta, ti assicuro che quello che hai scritto non è vero, magari hai scritto ciò che hai scritto in buona fede, ma ti assicuro che quella storiella dell'SMT non è vera

Nebula

In ultimo la cosa più importante .. sono SO diversi ...e cambia il mondo .. guardo i bench sono per farmi un idea a grandi linee ..ma molto grandi

B!G Ph4Rm4

Li ho letti 80 volte, aspetta che rispondo alle m1nchiate che hai scritto sotto

Nebula

Leggi capra

B!G Ph4Rm4

Aspetta, sto rispondendo all'altro commento da asino che hai fatto sotto

Nebula

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Nebula

Io capisco la beata ignoranza ma qua esageri ..ti faccio una piccola lezione in quanto lavoro nel settore da anni .. 1) l SMT nei bench non viene considerato in single core e c e scritto grosso come una casa nei siti di bench .. ergo un core x86 non e' saturo durante il test ..viaggia sull 80 percento ...
2) cinebench e' uno dei test più reali in questo ambito ..il più rinomato..gli altri sono quasi inaffidabili ...
3) un soc arm in single sfrutta il core all 100 per cento non avendo multithread .
4) informati prima di scrivere .. ci sono centinaia di articoli che parlano di ciò ..leggili almeno impari qualcosa

olè

eh questo è un altro paio di maniche

olè

ma perchè?

olè

ma c'è una logica dietro a quella scelta non è fatta così tanto per, anzi la trovo anche orientata al consumatore

Silvano

Ryzen o Ry zen. lol

Silvano

Bisogna vedere se sono pochini.

Giardiniere Willy

"Il modello Ryzen garantisce risultati migliori nelle operazioni multicore a fronte di un numero di core doppio rispetto alla controparte, mentre la versione Intel prevale nel caso di operazioni single core per via di una frequenza di clock leggermente superiore"

Tradotto nella realtà: In single core sono pressocchè identici (5091 vs 5120 su geekbench), in multicore amd va il doppio (26607 vs 13330)

La (mia) postazione da Creator: dal Desktop MSI al Monitor 5K Prestige

Recensione Honor MagicBook Pro, occhio ai paragoni azzardati!

Huawei Watch Fit, GT 2 Pro, FreeBuds Pro e MateBook 14 AMD | Prezzi e Anteprima

Le 10 migliori estensioni per Chrome che utilizziamo quotidianamente