Windows 11 su Mac con Apple Silicon, niente supporto ufficiale Microsoft

14 Settembre 2021 142

Microsoft non supporterà Windows 11 sui Mac con chip proprietari Apple Silicon: l'ha confermato un portavoce della società a The Register. Questo non significa che non sarà (sia, in effetti) possibile installarlo: ma che in caso di problemi non sarà fornita assistenza ufficiale. È anche possibile che non si riceveranno aggiornamenti tramite Windows Update.

Dalla versione 17 in poi, Parallels supporta sia i Mac M1 sia Windows 11. Il processo è leggermente diverso dal passato, perché Microsoft non rilascia delle vere e proprie ISO di Windows 11 ARM; quindi bisogna arrangiarsi con le immagini VHDX, che sono quelle per il sistema di virtualizzazione Hyper-V, realizzato da Microsoft stessa. Già da qualche tempo, con Windows 10, la società offre il supporto a Hyper-V su sistemi con CPU ARM (l'iniziativa Windows on Snapdragon), anche se dopo circa un anno e mezzo di test non si è mai usciti dallo stadio Beta.

Windows 11 per sistemi ARM supporterà Hyper-V anche in forma stabile, quindi da questo punto di vista non si corre il rischio che le immagini VHDX smettano di essere rilasciate. È tuttavia evidente che non si tratta di uno scenario ideale - il media di installazione si ottiene con un escamotage, e viene usato per scopi che non erano quelli intesi in origine, quindi ci si trova un po' alla mercé di Microsoft.

C'è poi tutta la questione dei processori supportati. Come sappiamo, Windows 11 ha requisiti piuttosto stringenti, soprattutto in nome della sicurezza. Nemmeno nella sola iniziativa Windows ARM tutti i chip visti finora sono supportati - lo Snapdragon 835 dei notebook di prima generazione rimangono esclusi. Non stupisce quindi vedere che nemmeno gli Apple Silicon rientrano nella lista.

Parallels è in qualche modo riuscita a eliminare il messaggio di incompatibilità hardware con la versione 17.0.1 del suo software, e Microsoft ha confermato recentemente che se si installa Windows 11 da zero, per esempio appunto via ISO, non controllerà se il processore rientra nell'elenco di quelli ufficialmente compatibili. Ma in caso negativo Microsoft ha detto che il supporto non verrà fornito, ed è stata poco chiara sulla questione aggiornamenti - il rischio è che Windows Update rimarrà praticamente inerte.

VIDEO


142

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

lol

Luca Ghish Fragapane

Pure Apple utilizza i Mac con Windows per alcuni processi. Io ho Catalina in un notebook da gaming di MSI e lo utilizzo come sistema operativo principale, pensa te dove può arrivare la follia.

Cerbero

Eh? Cosa?!

Nathan

Certo, chiedevo in generale. Grazie per la risposta

Nathan

grazie per la risposta

Walter

dai video che ho visto no, poi non è ho uno :-)

AllBlack

Tu il compasso lo hai in testa...
Senza tener conto delle stupidåggìn1 dette sul Finder, come fai a dire che il File Explorer di windows 10 meriti il Compasso d'Oro?

iTunexify

Non escono premendo alt all'avvio come sui Mac intel?

Cerbero

Allora,prima Windows 11 con requisiti ridicoli poi nessuna versione per ARM (si perche' non costerebbe nulla farla...)

Ma cosa succede a Microsoft,ha deciso di salvare Intel?!

Kekkonen

Non è vero.
Ci sono esigenze lavorative particolari che prediligono anche Mac.
E non capisco che male ci sia, mica ti costringono ad installare più di un sistema operativo.

Kekkonen

Oh finalmente.
Io ho un “vecchio” Mac con il dual boot e anche con parallels, con il quale posso fare testing sullo stesso computer e quando avevo voglia di giocare (ora sono antico) lanciavo Windows.
A me ha sempre fatto molto comodo utilizzare più di un SO sulla stessa macchina, mica comunque uno è obbligato ad installarne più di uno.

Kekkonen

Follia è doversi comprare due computer quando con uno solo potevi sviluppare e fare testing sulla stessa macchina.

Kekkonen

Vuol dire che se fai sviluppo non ti devi comprare due computer ma solo uno.

AbstractBit

No.... Niente Windows on Mac.
Per tutto il resto ci sono i blog mac....E un cambio di mentalità per te. A suo tempo,quando sono passato da windows a mac os, è stata dura. Ho dovuto quasi ricominciare da zero. Temo dovrai farlo pure tu.... Con qualche aiuto, mi sa....

Walter

si ho semplificato troppo, comunque il boot dei mac silicon non usano alcuno standard esistente, il boot è più simile alle piattaforme embedded.
Tra le altre cose non è possibile fare il boot da dispositivi esterni quindi risulta difficile installare altro...

Kilani

Non mi pare abbia parlato di uso business. Ad esclusione di software specifici un Mac può essere utilizzato in modo trasversale. I recensori fanno passare il messaggio che un Mac serva solamente a realizzare video di 6 minuti con luci colorate per Youtube, ma non è così.

Kilani

È quello che fanno in tanti. Chi sa usare un computer lo sfrutta per le proprie esigenze, di certo non per quelle di Condiloma Peperlizia (che evidentemente non sa come realizzare un dual boot).

Davide

Esatto, è quello che faccio io normalmente :-)

Kilani

Si può scegliere, non vedo il problema. Si può serenamente usare macOS per le attività personali, con un sistema che magari piace di più, e avviare Windows per quelle aziendali.

GianTT

Con un commento torniamo di botto agli anni 80. Se Microsoft ha stravinto la guerra degli OS è perché ha capito che ogni utente è diverso, sia per capacità di spesa che per richieste tecniche. Apple ti vende quei 3-4 modelli, ultra ottimizzati ma non ideali per ogni esigenza, Microsoft ti distribuisce un sistema compatibile con più hardware e così ti trovi produttori che coprono ogni fetta di mercato con quel sistema dentro.
Poi certo che con Apple hai un prodotto meglio ottimizzato, ma devi spendere 1000€ minimo. Se prendi un pc di questa fascia di prezzo anche con Windows trovi un device ottimo che ti dura per anni e senza grossi problemi

Tx888

la curiosita di provare un mac per uso di tutti giorni e il 30% di sconto su amazon

Davide

Dopo il secondo tentativo (il primo non andato a buon fine 3 anni fa) sono passato a Mac come unico PC. Questo da quando a lavoro ho migrato i server su cloud windows. Sono un pirla che ha comprato Mac? No, semplicemente ho un computer, e ci faccio quello che voglio. Uso MacOS per il 99% del mio tempo libero, uso Windows nel 100% del tempo lavorativo. Attualmente ho virtualizzato anche windows. Avete una visione molto limitata se pensate così. Certo, sono il primo a dire che comprare un MacBook Pro per usarlo solo con windows non abbia senso, ma fino a 2 anni fa usavo un MacBookPro con Boot Camp a lavoro e su MacOs a casa. Tu gust is megl che uan

Nathan

Posso sapere perchè comprare un Mac a meno di non lavorare su grafica e video ad esempio, musica. Qual'è la ragione per cui preferire per un uso business un Mac ad un PC?

Morpheus75

C'è una macchina a benzina e una a metano. C'è a chi serve a metano perchè non ha bisogno di potenza e va in pianura, chi serve a benzina perchè deve fare delle salite. Poi ne esce una a benzina che però puoi usare anche a metano in base alle esigenze. Può venire utile a chi deve fare delle strade miste e avrebbe bisogno di tutte e due per comodità.

Nathan

Sempre e solo Microsoft Windows, per sempre fedele.

Nathan

assolutamente d'accordo, non fa per me

iTunexify

Ma che dici? Su Mac il bootloader non è bloccato e non lo è mai stato

Nathan

Giusto :D

TeoCrysis

Che glia aggiornamenti di sicurezza non vengano garantiti ci credo poco, ci perdono tutti e non ha senso. Parlano sicuramente degli aggiornamenti maggiori, i cambi di versione.

Walter

ma cosa stai dicendo che il bootloader è bloccato...
inoltre è responsabilità di Apple rilasciare i driver per il proprio hardware

iTunexify

E mica è responsabilità di Apple, tu puoi installare quello che ti pare. Però devono supportare l’hardware gli altri sistemi

iTunexify

L’esplora risorse quello che non ha manco i tab intendi?

Walter

devi avere solo internet, 2 secondi ti colleghi e le prestazioni dipendono dalla macchina ma meno prestazionale di un ambiente emulato dubito...

Condiloma Peperlizia

Intelligenti xd

Condiloma Peperlizia

Certo, puoi anche comprarlo per lanciarlo contro il muro, ma il concetto di utilizzare un mac per metterci windiws vuol dire che era meglio evitare il mac.

faber80

questa storia delle iso manuali non aggiornate è uno scenario peggiore del periodo Xp sp1-2-3, ove l'update era anarchia pura in un bacino oceanico di pirateria.

Kilani

Compri un computer per farne ciò che vuoi.

faber80

è quello che hanno fatto dai tempi di xp & bootcamp.

TheBoss

da utente prima DOS e poi Windows dal 1993 ti dico che anche per me è stato veramente duro passare a Mac (ovviamente non ho abbandonato windows)
Come PC di casa il MBPro M1 mi ha fatto "buttare" il surface (anche sul divano ed in mobilità è troppo più comodo), avrei difficoltà ad usare solo Mac

Simone Dalmonte

Purtroppo per chi vuole quell'estetica e quello status symbol, ma ci deve utilizzare sw cad, è l'unica strada. Una follia, ma c'è ne sono parecchi

TheBoss

più scomodo e meno prestazionale

Il corpo di Cristo in CH2O

in realtà quasi tutti i soc arm sono supportati mainline. se poi non hai voglia di installare il kernel mainline stile gentoo allora sono affari tuoi. ma il sistema funziona eccome. poi adesso non sto a discutere di come e se farsi un proprio device tree o sui bootloader proprietari perchè sappiamo benissimo come va a finire, però tant'è che il sistema parte.

Condiloma Peperlizia

Certo che comprare un mac per metterci windows vuol dire aver capito tutto.

Andrej Peribar

Che è esattamente quello che ho detto.
GNU/Linux non è un prodotto commerciale.
Se non ha vinto quando era nettamente superiore figuriamoci pretenderlo ora

Il corpo di Cristo in CH2O

perchè 1) le live tiles non sono quelle che dovrebbero essere, non c'è aggiornamento istantaneo della tile (che invece prima c'era), non c'è alcun tipo interazione con l'utente ecc e ms ce l'ha messa tutta per renderle ancora più schifose nel corso degli ultimi anni. 2) le live tiles uno se le deve riordinare, non lasciarle lì buttate e poi lamentarsi perchè "non trovo la roba", per il semplice motivo che nel caso uno non trovasse una applicazione guardando ad un quadratino di 1cm quadro forse anche di più, beh, allora che vada a mettersi gli occhiali.

Tx888

si non ce la faccio , troppo strano quell` interfaccia gia il fatto di dover chiudere le finestra a sinistra mi fa stress

Baz

per linux dipende... basterebbe per esempio che qualche produttore faccia accordi con canonical (o altri) per fare una linea di pc con ubuntu (o altro) preinstallato, un po come fanno dell, e lenovo per alcuni portatili professionali, chiaro che per il produttore potrebbe essere poco conveniente finche' windows viene visto come unico sistema operativo utilizzabile.
intanto per me sarebbe gia un ottimo punto di partenza se steam deck dovesse ritagliarsi una buona fetta di mercato facendo crescere la percentuale di utenza linux su steam, cosi' che magari in futuro per i giochi ci sara' un'apertura al multipiattaforma sempre maggiore (non ci credo molto, ma e' un inizio, gia la situazione e' accettabile sopratutto grazie a proton)

dell'open vs closed al clienta frega niente, anzi, ci sono diversi ambiti in cui ha vinto l'open (o quasi), e dei costi molto relativamente dato che preso con il pc manco lo vedi il costo della licenza
la differenza è tra un prodotto in vendita e uno no.

Andrej Peribar

- Interfaccia razionale

- Live Tiles

Pick One

Recensione Samsung Galaxy Book Pro 360, convertibile super sottile e leggero

Facciamo il punto su Windows 11: tutto ciò che bisogna sapere

Windows 11, Microsoft cambia idea sui requisiti: solo sistemi recenti

Recensione ASUS ROG Zephyrus S17, tanta roba ma che prezzo!