Mercato notebook: DaD e lavoro a distanza fanno volare il settore. Sorpresa Chrome OS

10 Febbraio 2021 107

Non è la prima volta che ci troviamo a parlare di un mercato PC in crescita e in piena salute: già i dati Canalys evidenziavano come il 2020 sia stato un anno eccezionale - sotto tutti i punti di vista - ed ora anche Strategy Analytics condivide in rete i risultati dello studio in cui sono stati presi in considerazione i dati dell'ultimo trimestre 2020 relativi alle spedizioni di notebook. Si tratta di un periodo dell'anno estremamente significativo, in quanto include la settimana del Black Friday e le festività natalizie.

La premessa ormai è sempre quella: il merito va allo smart working e allo studio da remoto. In sintesi: più si sta a casa, più la domanda di portatili cresce, con ciascun membro della famiglia che necessita di avere un PC a disposizione. E così è avvenuto: +54% per le spedizioni nel Q4 2020 rispetto all'ultimo trimestre del 2019. Non solo lavoro e didattica, poi: a spingere sono anche giochi e intrattenimento, che favoriscono la richiesta di dispositivi espressamente dedicati al gaming ed altri - come i Chromebook - adatti non solo per la scuola, ma anche per guardare contenuti multimediali, navigare e restare connessi con amici e parenti.

Per il 2021 preoccupano due fattori: da una parte le difficoltà della supply chain, dall'altra l'aumento dei costi dei singoli componenti. Potrebbero, questi, costituire altrettanti colli di bottiglia, considerando il fatto che anche per l'anno in corso è prevista una domanda in crescita, specie se la situazione di incertezza socio-sanitaria (ed economica) rimarrà tale anche nei prossimi mesi. Starà dunque ai produttori prepararsi adeguatamente ai picchi di domanda per soddisfare le richieste del mercato.

QUALCHE NUMERO

Lenovo è leader del mercato, sia per ciò che riguarda l'ultimo trimestre, sia se si considera l'intero anno 2020. Nel Q4 sono stati spediti 17,9 milioni di notebook, il 47% in più rispetto al Q3 2019, mentre nel corso dei 12 mesi le unità spedite sono state 54,9 milioni (+24%). La quota di mercato di Lenovo è pari al 25,6% (Q4).


Sempre più vicina a Lenovo è HP, con 52,2 milioni di unità spedite nel 2020, di cui 15,8 milioni nel solo ultimo trimestre. La crescita annua è stata del +39%, e la quota di mercato è cresciuta nel Q4 dal 21,2% del 2019 al 22,6% dell'anno appena terminato. Bene anche Dell (35,4 milioni di notebook spediti nell'arco dei 12 mesi), su del 28% e con un market share del 16,6%. Chiudono la top 5 Apple e Acer, entrambe in crescita in termini di spedizioni (rispettivamente +26% e +33%) e market share (9,1% Apple, 8% Acer).


Il boom vero e proprio l'ha comunque fatto Chrome OS: +86% nel 2020, addirittura +133% nell'ultimo trimestre. Grazie a questo successo ha staccato macOS con una quota di mercato che è passata dal 10,9% nel Q4 2019 al 16,4% nel Q4 2020 contro l'8,8% (Q4 2019) e 9,1% (Q4 2020) di macOS. Guida la classifica Windows con il 73,3% di market share, in calo rispetto al 78,7% dell'ultimo trimestre del 2019.

Credits immagine d'apertura: Pixabay


107

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DeeoK

Per come la vedo io vendere notebook con 4 GB di RAM è un'offesa verso i consumatori, non tanto perché potrebbero non bastargli, ma perché la RAM costa una miseria e non c'è ragione che sia una per non rendere 8 GB lo standard. Ma questo discorso vale anche per lo storage ridicolo presente sui Chromebook.

Societyonfire

Personalmente sono passato da un celeron recente con 4 GB di RAM ad un i5 di decima e 8 di RAM e non ho avvertito tutta questa differenza di salto prestazionale (per un uso blando e non stressante) quindi ci sta che ci sia gente a cui bastino 4 GB, magari se ne pentiranno fra qualche anno, ma allora avranno già cambiato portatile

Rick Deckard®

Ma secondo me lo sta già facendo.
Una volta che prendi le scuole hai già vinto

Dani Man

Sui 500 euro trovavi pure gli i5, altroché i3.
I prezzi sono aumentati in maniera spropositata.

Cerca '82c500jdix lenovo' su google. lo trovi su eprice a 450.

BadBlooddd

Raga help: un pc decente tra i 400-500? Becco solo Celeron et similia.. solo un ryzen 3 a 500. Anni fa si trovavano facilmente i3 in quella fascia (come l'ultimo pc che aquistai nel 2017). :(

Ah, quanto può costare far sostituire un touchpad e una batteria? Mi è crepato all'improvviso, pensavo fosse stato l'ultimo aggiornamento driver ma ho rimesso quelli vecchi e non è cambiato nulla.. bah

Paul'S

se fai navigazione web, app google (meet, classroom, ecc...) e qualche file office vanno benissimo

Paul'S

soprattutto se google premesse l'accelleratore su ChromeOs

Roberto Giuffrè

Faccio esattamente come te. E preferisco la versione web.

Se invece vuoi fare girare le App del Play Store devi prendere un Chromebook ARM dove girano native.

Stanno arrivando! Ho già lo Spin 311 con MT8183, ed ho preordinato in Germania lo Spin 513 con Snapdragon 7c.
Entrambi convertibili, per cui hai notebook o tablettone a seconda di come lo orienti.

Roberto Giuffrè

Politiche di Adobe.
Ha un sistema operativo che ormai è più diffuso del Mac e non ti pensa ad un porting...

Non sono tutti grafici in giro. Adobe ti lega le mani...

DeeoK

Ma l'hai mai usato un notebook o parli per sentito dire? Poi Linux quale? Con Gnome? Con KDE? Con LXDE? Perché cambia e anche parecchio. E lo sai che ChromeOS è Linux essendo una Gentoo modificata?

E poi cosa devi farci? Solo browsing? Altro?
Perché di gente che per un uso web usano notebook Windows con 4 GB di RAM ne conosco e non poche, io stesso ho ancora un vecchio portatile con 4 GB di RAM. Finché l'uso è blando ed hai un disco sufficientemente veloce fa quel che deve.

ps: il vantaggio di comprare un notebook tradizionale è che puoi togliere Windows e metterci quel che ti pare, ChromeOS compreso. Lo svantaggio di comprare un Chromebook è che hai pagato per dell'hardware che resterà mediocre a prescindere da quel che ci metti su.

Lorenzomx

Solo una cosa: lavorando spesso con la suite Adobe, la versione mobile è terrificante in confronto a quella desktop. Ma poi anche il classico Photoshop non c'è, c'è Photoshop Fix che serve a tutt'altro e Photoshop Express che non fa praticamente nulla

ProseccoDoc

Ha distrutto tutti i pc dai 1000 1400 € in giù...con air e pro...non c’è storia

Lorenzomx

Preso anch'io, sul fatto che non ci sia PC migliore al mondo non sono assolutamente d'accordo, ma va davvero benissimo

Roberto Giuffrè

Ci sono già le recensioni sui sample.

https://www.youtube.com/watch?v=ZpB-ER25TT4

Ricky

Facci sapere come va

Vive

C'è tanto lavoro nel Kernel, sul supporto hardware penso a uso schermi Touch, supporto a nuove periferiche, tutto per un uso desktop per gli utenti, non necessariamente per sysadmin.

Sarebbe tutto lavoro sprecato se il solo utilizzo fosse server. Poi si quello è l'ambito che rende Linux più remunerativo senza dubbio.

broncos

4gb su Windows sono inaccettabili
4gb su Linux bastano e avanzano a gran parte delle persone
4gb su Chrome OS sono lo standard che bastano a quasi tutti, solo per particolari utilizzi serve altro.

Questo nel mio mondo, nel tuo vedo che le cose sono differenti, sono tanti che imperterriti continuano a mettere sullo stesso piano hardware Windows con hardware di altri OS, solitamente si tratta di gente che gli altri OS non li ha mai usati, oppure di fanboy che cercano di autoconvincersi per qualche motivo che ignoro

DeeoK

No, il fatto che sia utilizzabile non significa che sia un taglio idoneo, inoltre questo sposta altri tagli in fasce superiori.

Per come la vedo io 500€ per 4 GB di RAM oggi è inaccettabile, sia su Windows che su ChromeOS (perché se inizi a metterci applicazioni Linux e app Android vedrai come fai veloce a finirli). Questo soprattutto perché si possono inventare tutte le scuse che si vogliono, ma io come consumatore ultimo con 35€ mi prendo 8 GB di RAM DDR4 SODIMM, 10€ in più del taglio da 4, questo vuol dire che per il produttore si parlerebbe forse di due euro di differenza. E, se come a me, ti servono 16 GB di RAM, ti tocca sborsare un sacco di soldi (quando sono 65€ se te li compri come privato). Tutto ciò anche perché molti di quei figli di t***a ti saldano la RAM e quindi la prendi in quel posto in ogni caso. Anche se pare che quel Lenovo consenta di cambiarla, quindi gg per Lenovo.

E, per inciso, va a braccetto con il fatto che tutti i Chromebook hanno uno storage imbarazzante. Anche qui, puoi inventart tutte le scuse che ti pare, ma avere un notebook con 64 o 128 GB di storage è ridicolo.

Roberto Giuffrè

Ma no Debian c'è sia intel che ARM.
Io quando attivo la Debian dai repository tira giù i pacchetti con suffisso aarm64. Ed AMD64 se è un Chromebook intel.

Nick Fury

Ok Docker più o meno ero a conoscenza, mi riferivo al supporto linux su chrome os. Da quello che ho sentito i programmi linux girano sotto emulazione su questo OS

Roberto Giuffrè

Con Anydesk o Chrome Remote Desktop mi collego alla mia workstation Linux. O alla postazione Windows del lavoro.

Ma per il resto ho tutto ciò che mi serve e per 15-16 ore consecutive.

Castoremmi

Ok King contento te

Big wall

Ma per favore, ma sei serio , ma su quale pianeta vivi? i migliori software in assoluto sono su windows, mcos, linux e tu con chrome os scrivi che ci fai più cose che con linux, dai sei ridicolo.
Le app android paragonate a quelle desktop sono solo ciarpame, fai solo disinformazione informatica ed ogni utente di questo blog .

ProseccoDoc

preso un MacBook Pro m1 a 1150

Roberto Giuffrè

Docker non è emulazione. Si basa sul principio dei container.
Viene emulato l'ambiente, ossia Linux si trova qualcosa simile da un computer tutto suo. Ma gira nativo per la CPU della macchina.

Nick Fury

È nativo il supporto linux?
Avevo capito che girasse in una specie di macchina virtuale, con prestazione da emulazione

Roberto Giuffrè

A me non me ne frega nulla del perché lo prendano gli utonti.

Io ho questa possibilità e la uso.
Anche perché se sei sviluppatore oltre ad avere una macchina per svago e lavoro, ti ci installi tutto lo stack LAMP e programmi.

JapanLover

Se prendi il Duet non lo molli più. Certo non è la macchina potente per far girare giochi pesanti o fotoritocco, ma solo per la qualità costrutttiva amerai utilizzarlo. Io ho svariati PC Win e Mac, un paio di iPad, ma il Duet è quello che amo di più. Piccolo, economico, e per lavoro ufficio e multimedia (Netflix, Prime, etc) ci fai TUTTO. Lo schermo è una meraviglia, luminosissimo. Frose uno o due pollici in più avrebbero fatto comodo, ma va benissimo così. Adesso hanno presentato lo Yoga, che è molto più potente ma anche ovviamente più costoso.

ctretre

Sì essendo chromium os open, ma non avrai il play store
Inoltre stesso che Google ha revocato l'accesso alle sue API private non ci potrà essere la sincronizzazione con Google Chrome

Avvicinamento antisociale

"Poi con un click attivi un container docker con Debian 10 ed hai una debian Linux nativa ARM e installi tutte le app Linux."
Secondo
te gli Utonti l'hanno preso per questo?

Avvicinamento antisociale
ctretre

Con arm c'è ne sono moltissimi da molto tempo, mancano gli amd

ziovax

Sono di parte, poiché uso chrome os da sei anni, ancor prima del supporto al play store e linux.
Da un anno e mezzo uso un pixel slate con m3: non accendo più il desktop, ho buttato il laptop e l'ipad, e lo smartphone ora lo uso solo per telefonare o in emergenza, quando non ho il chromebook con me.

ziovax

Cerca "brunch": è chrome os in tutto e per tutto... però funziona solo su intel.

Forse voleva dire che vista la scarsità di Hardware, molti si sono "accontentati" di prendere un PC con ChromeOS perchè gli serviva.

broncos

fanno bene a vendere notebook Windows con 4gb di RAM finché c'è gente che li trova ancora utilizzabili allora.

broncos

non c'è bisogno di rispiegare, sei te che devi aprire un po' la mente.
ma fa niente si può vivere bene sia usando un Chromebook che un notebook con Windows, quindi evitiamo entrambi di perdere tempo parlando a vanvera di processori e OS castrati.

boosook

Trovi estremamente riduttivo fare girare praticamente tutti i servizi internet e Cloud del mondo? Io no :)

Castoremmi

Non ho capito

Castoremmi

Provo a rispiegartelo.
Perché dovrei spendere 700 euro per un prodotto con OS "castrato" quando con la stessa cifra ci posso prendere un ottimo portatile con Windows con hardware migliore e maggiori funzionalità?

Alessio

no, stava semplicemente giustificando (male) il perché del suo commento senza senso.

Rick Deckard®

Ma perché i prodotti Windows girano così male e Apple è così alto come costo che trovano un posizionamento migliore

Rick Deckard®

Anche gli iPhone erano passeggeri

Rick Deckard®

In genere chi non ne sa nulla compra Windows a priori

Rick Deckard®

Come vedo male Microsoft... È partita dal 97% del mercato oggi è al 72% con un -5% in un solo anno.. se non fanno qualcosa in pochi anni si ritrovano al di sotto del 50%

Vive

ed è solo una cosa passeggera complice il covid 19

Questa non l'ho capita, il Covid ti rende più interessato a ChromeOS?

broncos

hai detto di aver guardato la recensione di questo sito sul acer 714 e il recensore ha sottolineato e messo ben in evidenza di aprire la mente sul discorso hardware, vedo che hai seguito il consiglio...
era il concetto più importante che voleva far passare.
proprio vero che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...

poi con calma, quando finirà al carenza dei prodotti, come ti chiedevo nel mio primo messaggio, passa pure a darmi qualche dritta su qualche buon notebook touch e 2in1 a prezzi da chromebook 400-600€
grazie

Castoremmi

Si con pentium o celeron

talme94

non so sai

Roberto Giuffrè

No no qui nei forum un ragazzo ha preso il Duet e ne è entusiasta. E fa 20 ore lontano dalla presa. Funzionano un sacco di programmi e cose utili, ed è portabilissimo.
Ormai usa più quello che il portatile.
E lo ha comprato giusto per curiosità, ed ora non se ne separa più.

Lo stesso io dall'Acer Chromebook Spin 311 con MT8183. 15h di batteria e faccio di tutto.

Recensione Asus Zenbook S13, vale la pena comprare un notebook premium?

Recensione MSI Prestige 15, un buon notebook tuttofare

Come scegliere il notebook giusto? Ecco i nostri consigli!

Recensione Lenovo ThinkPad Z13: ultra premium, ultra compatto, ultra potente