Apple blocca nuovamente il sideloading delle app iOS su Mac M1

10 Febbraio 2021 70

Come ipotizzabile, con l'ultima versione 11.2.1 di macOS Big Sur rilasciata nelle scorse ore, Apple, ha nuovamente bloccato il sideload delle app iOS su Mac basati su processore M1, impedendo agli utenti l'installazione manuale sui loro computer desktop di app sviluppate per iPhone e iPad che non sono presenti sul Mac App Store.

Apple ha iniziato ad impedire il sideloading lo scorso gennaio, attivando un blocco lato server che, cambiando il modo in cui le API gestiscono i contenuti protetti da DRM, impediva al tool iMazing di recuperare i file .IPA delle app. Qualche ora dopo, tuttavia, Apple ha revocato (sempre lato server) questo cambiamento rendendo nuovamente possibile l'installazione di app.

Con macOS Big Sur 11.2 il blocco lato server è stato riattivato e ulteriori test hanno dimostrato che è stato esteso anche a macOS 11.3, attualmente in fase di beta testing. Apple non ha rilasciato un commento ufficiale in merito, ma è ipotizzabile che questa decisone possa essere permanente.

Il messaggio di errore mostrato tentando il sidealod delle app iOS

Il nuovo chip M1 di Apple, ricordiamo, condivide l'architettura con i processori appartenenti alla serie A, cosa che rende relativamente semplice la possibilità di eseguire le app iOS esistenti sulla piattaforma desktop. Gli sviluppatori che non desiderano distribuire le proprie app anche su macOS, sia per motivi tecnici sia di marketing, possono quindi scegliere di non renderle disponibili sul Mac App Store. Tra queste, ad esempio, ci sono app popolari come Facebook, Instagram e Netflix.

Dopo il blocco di Apple, qualora di tentasse di installare un file IPA verrà mostrato questo messaggio: "L'applicazione non può essere installata perché lo sviluppatore ha scelto di non renderla disponibile per questa piattaforma". Ovviamente l'aggiornamento lato server non blocca il funzionamento delle applicazioni già installate o la possibilità di usare gli IPA già ottenuti.

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da atpservicepomezia a 748 euro oppure da Amazon a 839 euro.

70

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rendiamociconto

ah no, perchè allora vi è una sentenza che lo afferma?

Ale.sss

In realtà non sono per nulla illegali

Ale.sss

A me funziona tutto alla perfezione, prova a sentire Apple

DeathTheKid

Ma quindi se sono su Big Sur 11.1 posso ancora fare il sideload ?

Riccardo Agarinis

A me le app per iPhone o per iPad non me le fa installare nemmeno dall'App Store. Non è che hanno bloccato anche questa funzione con gli ultimi aggiornamenti?

ErCipolla

Probabilmente ai prezzi apple ti conviene macbook + ipad

Se diverrà un ambiente chiusissimo cosi fortunatamente vi sarà sempre windows che col tempo sta migliorando sensibilmente

lol

ziovax

Ma un macbook touch e convertibile?
Per me sarebbe un buon prodotto, anche se, probabilmente, il prezzo sarebbe disumano... o farebbe troppa concorrenza all'ipad pro.

Peppe Ravidà

Veramente dipende dallo sviluppatore l’uso dell’applicazione di cui hai bisogno.

È lo sviluppatore che deve renderla disponibile per PC, ora hanno tutti gli strumenti e la transizione è semplicissima.

Ad oggi installare un app con layout smartphone su un Mac non ha proprio senso.

Peppe Ravidà

Ma tu infatti puoi farci ciò che vuoi, tranne installare un’applicazione sviluppata per telefonino su un computer portatile.

Che scelta limitante sarebbe?

ErCipolla

Capisco quello che vuoi dire, e concordo sul discorso esperienza d'uso.
La critica era sulla confusione di termini: l'architettura non ha niente a che fare con l'interfaccia grafica, quindi dire "arm on desktop = mouse e tastiera" è un po' un nonsense, è l'ambiente (desktop o mobile) che detta l'interfaccia utente, a prescindere che il codice sotto sia x86 o arm.

Rendiamociconto
sarebbe comunque bello avere la libertà di far girare app per esempio scritte in proprio (e senza dover passare da Xcode) oppure da sviluppatori che Apple non approva


su questo sfondi una porta aperta con me, sono totalmente d'accordo e condivido personalmente ma fino a norma contraria apple è nel giusto nel non permetterlo quindi spero che a breve cambino questa norma.

Rendiamociconto
- non vuole farla girare su Mac quindi modifica la licenza delle App e non rilascia la app per MAC.


sbagliato, la licenza dell'app non la modifica

- se ne frega del ferro su cui gira e non fa nulla


sbagliato anche questo, mi sa che non hai mai pubblicato su app store ne su altri store...funziona così solo su android, su ms store e apple store devi indicare esplicitamente dove farla comparire e pubblicarla se vuoi farlo, al più puoi dire che possa essere pubblicata anche in nuovi dispositiivi anche se non è compatibile pienamente ma è il dev che deve selezionare questa ulteriore opzione (anzi per un po' non c'è stata nemmeno questa ulteriore opzione).

Apple e non il developer ha deciso che l'opzione 1 non esiste e che se XXX vuole distribuirla anche per MAC DEVE spendere tempo e quattrini per metterla su MACOS Store


L'ha decisa il dev, quando il dev ha pubblicato sapeva benissimo e ha scelto questa opzione

In questo Apple(il proprietario dello store) comanda ed il developer DEVE obbedire.


è così che funziona un dannato negozio e un contratto: chi fornisce un servizio a norma di legge pone delle condizioni, chi ne usufruisce se è d'accordo accetta e firma....non è che chi contrae scrive le condizioni. Poi a sua volta il dev fa un contratto con terzi ovvero la clientela dove a norma di legge e a norma di contratti influenti detta le condizioni e il cliente delle app se è d'accordo accetta e firma con lui (e non con apple).
Poi ancora a suo volta vi è è un contratto tra apple e il cliente per l'uso dell'app store alla stessa maniera.
Vi sono 3 parti in gioco e il dev non ha diritto sul contratto tra apple e il dev e il cliente non ha diritto similmente sul contratto tra dev e apple.
Le basi

Rendiamociconto

certo quando si incomincerà a capire che ciò che si può fare non è la stessa cosa di quello che è permesso fare sarà troppo tardi,si perde la concezione della realtà si ragiona solo in base ad opinioni personali

nop

Allora mettiamola così
XXX ha sviluppato e pubblicato una app per Iphone ed Ipad ed al tempo il MAC con M1 non esisteva
Oggi esiste anche il MAC con M1 che può far girare le app concepite per Ipad/Iphone.

XXX ha tre opzioni:
- se ne frega del ferro su cui gira e non fa nulla
- non vuole farla girare su Mac quindi modifica la licenza delle App e non rilascia la app per MAC.
- vuole farla più figa su MAC e quindi rilascia la app per MAC sul Macstore.

Apple e non il developer ha deciso che l'opzione 1 non esiste e che se XXX vuole distribuirla anche per MAC DEVE spendere tempo e quattrini per metterla su MACOS Store

In questo Apple(il proprietario dello store) comanda ed il developer DEVE obbedire.

Nick Fury

Spero non arriveremo mai al punto di dover fare il jailbreak su mac os, magari preoccupandoci pure della garanzia. Già adesso quando apro programmi per mac un poco sospetti devo dare 10 conferme e autenticarmi....

Nick Fury
AzziMazzi

ahahah troppo tardi, mi sono già scaricato aggratis Lightroom e Premiere per iPad così non mi tocca pagare Adobe

ghost

Se l'ha deciso Apple è giusto senza dubbio

ghost

Anche se lo facesse comprerebbero altri iphone o mac xD

Marco P.

"Roba illegale"

Rendiamociconto

ma che sia a favore è una sua opinione personale condivisibile o meno, si possono anche criticare le opinioni con altre opinioni o con fatti ma veri....non è che per criticare qualcuno con cui non siamo d'accordo bisogna per forza insultare (non mi sto riferendo a te) o dire inesattezze per giustificarsi.

VoltoReato

Stiamo commentando sotto un post di un utente che è molto a favore di questa cosa, che difende una ditta che si comporta in questo modo. Mi interessava criticare questo, non fare l'avvocato sulle regole.

Rendiamociconto

certo che si.
Come la chiami violazione di proprietà intellettuale, licenza di uso dell'app e licenza di uso dell'os?
Non è che l'unica cosa illegale è il furto di app

Ansem The Seeker Of Darkness

Ora è addirittura illegale installare applicazioni non crackate?!

Mondo

Non hai capito, per forza sono base su arm se non non potresti installarle su m1, qua non si parla di emulatori, native vuol dire adattamento grafico... adattamento interazione... arm on desktop viene usato mouse e tastiera e display 16:9 - 16:10 o cmq con qualsiasi aspect ratio. app per ipad 4:3 ok che si stanno evolvendo con la magic keyboard per mouse e tastiera ma sempre 4:3, app iphone ormai sono 19.5:9 e solo touch screen. non è questione di essere fan boy è solo questione che se tu inizi subito a dettare regola cominci a creare un parco app ed uno store preciso, e per apple questo è importantissimo proprio per staccarsi da intel e produrre solo con tecnologia arm perchè senza parco app m1 o ram on desktop è morto di partenza. se fai alla cavolo ti torvi un casino che metà ne avanza e questo apple per l'esperienza d'uso che vuole dare non se lo può permettere non è questione di essere fan boy difendere uno o l'altro è questione di marketing e senza offesa tu come io questo non lo possiamo insegnare ad apple perchè siamo dei comuni morti di fame...

Luca Lindholm

Strano, visto che l'app Borsa e Note Vocali su MacOS post-Mojave sono proprio identiche a quelle di iOS... e si nota, visto che sono difficili da usare con il touchpad!

Rendiamociconto

guarda che su ipad è il dev che ha permesso che tu la potessi installare come se fosse un'iphone anche se non ottimizzata...se il dev dice che non puoi tu non puoi selezionare nulla in app store per installarla su ipad come iphone.

Rendiamociconto

rendere inutilizzabile l'hw di un device è illegale, bannare l'account sw per violazione di contratto invece è legale

Rendiamociconto

io non sto sostenendo nessuno, sto solo dicendo che se dobbiamo parlare parliamo ma di ciò che è, termini e concetti hanno un significato, cio che è non è soggettivo.
Non è sbagliato, non ti piace e non lo condividi,
Sbagliato non significa non condivido/non mi piace.
Quello che ha fatto apple è giusto ma che non condivido ne mi piace.

L'avocado del Diavolo

Non mi aspettavo commenti qualunquisti sotto le news apple.

VoltoReato

Lo so, e dico che è sbagliato. E sbaglia chi (come te) sostiene queste ditte che hanno questi comportamenti. Guarda il documentario "Terms and Conditions May Apply" del 2013.

Antony Coc

Anche se sotto ti prendono in giro condivido ciò che hai scritto...l'adattamento è visto sempre come qualcosa "low quality" e questa cosa un'azienda come apple non può permetterselo.

Rendiamociconto

Non ha senso, e continua.
L'hw non è esente dalla licenza di uso ma la licenza di uso è diversa da quella del sw, sostanzialmente perchè tu sei proprietario dell'hw ma non del sw...se compri un mac il mac è tuo, puoi farci quasiasi cosa su, se installi fb non sei il proprietario di fb: puoi usarlo solo secondo le modalità pattuite. Tu paghi con il sw l'uso che hai pattuito accettando con il proprietario non la proprietà e quindi il diritto tuo di farci quello che vuoi e di pattuire le regole di uso con terzi che più preferisci.
Ecco che significa distinguere, uno è un vibratore che hai comprato su amazon l'altro è un centro massaggi.

Rendiamociconto

lo sanno che apple fa rispettare le regole sui suoi prodotti, li comprano lo stesso e poi si lamentano (4 gatti)....il problema sempre li sta, interpretano e creano le regole a modo loro come più gli fanno comodo per giustificarsi

VoltoReato

Ma che vuol dire distinguere hardware dal software? Non ha senso. La app è sacra e intoccabile ma l'hardware no? Anche quello è sempre il prodotto di qualcuno che l'ha pensato, progettato, costruito e brevettato. L'hardware è esente dalla licenza d'uso?

Rendiamociconto

così uno impara a comprare apple a caso , se volete fare roba illegale dovreste scegliere più accuratamente os o prodotti dove non è ostacolato.

ErCipolla

Sai la cosa divertente? Quando gli fai notare l'assurdità di poter installare quello che vuoi su un computer ma non su un telefono (iPhone), ti rispondono prontamente che "sono ambiti diversi, blocco su smartphone = bene, blocco su computer = male", adducendo varie motivazioni ridicole che tirano in ballo (totalmente a caso) la sicurezza ma che in realtà si riducono sempre a "siccome apple su smartphone blocca e su computer no, allora vuol dire che su smartphone è bene bloccare e su computer no".

Ora cosa diranno? Che è giusto il blocco anche su computer? Ok, ma allora quando dico che Apple da anni vuole arrivare a un modello con AppStore chiuso anche su MacOS non voglio più sentirmi accusare di essere complottista o fare terrorismo psicologico...

Rendiamociconto

Non è vietato, ma deve essere autorizzato dal proprietario ovvero il dev di quell'app.

Ha deciso che per rendere la tua app disponibile anche per MAC devi spendere altro tempo/risorse per pubblicarlo anche in un'altra sezione dello store


Ci sono delle regole di contratto, il dev ha autorizzato l'uso per un tot specifici di prodotti, ha il dovere/diritto secondo contratto di estenderlo ad altri dispositivi non licenziati.

Non il mercato degli zingari abusivo che ognuno fa quello che vuole fino a prendersi un colpo di pistola o bastonate, vi è un negozio, un contratto e una licenza di uso.
Viviamo in uno stato di diritto, sai anche io vorrei evitare tempo e soldi per contratto e notaio quando compro una casa ma è una mia personale opinione.

Gli sviluppatori che non desiderano distribuire le proprie app anche su macOS, sia per motivi tecnici sia di marketing, possono quindi scegliere di non renderle disponibili sul Mac App Store
ErCipolla
Rendiamociconto

esatto, vedo che ormai stravolgere la realtà mista ad ignoranza e non comprensione vuol dire smerd..e

Rendiamociconto

e parli a caso, qui il costruttore ha una sua licenza di uso e per legge dell stato deve essere rispettata se vuoi usare il prodotto, così come deve essere rispettata la licenza di uso di chi fa le app...se non viene rispettata lo stato permette al costruttore di rivalersi e far rispettare la licenza che tu hai sottoscritto anche secondo legge.
Il dev x di un'app non vuole che venga usato il suo prodotto senza il suo consenso, in base a che cosa tu decidi per lui con un prodotto che non è tuo?
Altro discorso, se non ti piace la licenza di uso di mac os per quale stra motivo l'accetti?
Sull'hw ci puoi fare quello che vuoi perchè è tuo (pena perdita garanzia), su quello che non è tuo no specialmente se ha firmato un accordo.

obey
Guest

Esatto in luoghi privati si fa quello che si vuole, il solo rispetto che serve è quello delle norme di pericolosità previste dalla legge.

Discorso chiuso e chi si attaccava a presunte leggi è stato abbondantemente sm***dato ;)

VoltoReato

Qui casca l'asino. Rileggi quello che ho scritto. Io non ho parlato dello stato ma del costruttore. Se l'auto non circola su strada pubblica ma solo su un circuito privato lo stato non gliene può fregare di meno se modifichi il motore. E meno che mai al produttore.

Mario Busso

dovrebbe anche congelare la batteria in modo da evitare di poterli rivendere.
Così imparano a fare gli hacker

Mario Busso

libertà? Apple?
LOL

Rendiamociconto

titolo 3 del codice della strada, le modiche dovono essere a norma di legge e successiva omologazione,per modifiche meccaniche, partendo dal motore: solo con il nulla osta del Costruttore.Le sanzioni sono piuttosto esose: 422,00 € più il ritiro del libretto.

In questo caso specifico apple non ti viene a rompere il pc , danni e multa sono quelli previsti dalla licenza d'uso.

ilpotente89

Magari dovrebbero fare come su Ipad che consente di selezionare la categoria Iphone su Appstore e installare le app tranquillamente anche se non ottimizzate, e magari anche acquistarle regolarmente!!!Bisognerebbe adottare tale principio anche su Mac attraverso uno Store unificato e lasciare all' utente la possibilitá di installarle liberamente, magari con un messaggio Apple che indica che l' app mobile non é adatta per mac!!!

Il segreto dei MacBook Pro: potenzialmente le migliori Workstation Mobile sul mercato

Apple, i nuovi MacBook Pro rappresentano un importante cambio di rotta | Editoriale

Macbook Pro e Notch: niente Face ID ma su MacOS non vi darà fastidio come su iOS

Apple, MacBook Pro cambia faccia: 14 e 16 pollici, cornici sottili e notch | Prezzi e video