Apple MacBook Pro 13" ufficiale: nuova tastiera e Intel Core 8a e 10a gen | PREZZI

04 Maggio 2020 835

Apple ha rinnovato il MacBook Pro da 13". Nessun ampliamento, quindi, per quanto riguarda la diagonale del display (si era ipotizzato 14") ma arriva la nuova tastiera con meccanismo a forbice e viene raddoppiato lo spazio di archiviazione in tutte le configurazioni standard.

La nuova gamma offre inoltre processori di Intel Core ottava generazione ad eccezione del modello "top" che vanta una CPU di decima generazione per prestazioni grafiche fino all'80% più veloci. Su alcune configurazioni, inoltre, ci sono di serie 16GB di memoria a 3733MHz.


Il nuovo MacBook Pro 13" può essere ordinato da oggi a partire da €1.529, e anche meno per i clienti Education.

MacBook Pro 13" ha la nuova Magic Keyboard, che è stata prima introdotta su MacBook Pro 16" e poi aggiunta a marzo su MacBook Air. La Magic Keyboard ha tasti con meccanismo a forbice ridisegnato ed escursione di 1 mm. Presenti anche i tasti freccia a T capovolta ed un tasto Esc fisico oltre a Touch Bar e Touch ID.

MacBook Pro 13" offre ora ance il doppio dello spazio di archiviazione rispetto alla generazione precedente, partendo da 256GB standard fino a 1TB e può essere configurato con un’unità SSD fino a 4TB.

Per quanto riguarda i processori, come detto, ora la linea di MacBook Pro 13" propone soluzioni fino a Intel Core quad-core di decima generazione con Turbo Boost fino a 4,1GHz. Alcuni modelli hanno 16GB di memoria a 3733MHz di serie, e per la prima volta, è possibile personalizzarlo scegliendo 32GB di memoria.


Resta invariato il display da 13" che offre oltre 500 nit di luminosità ed un'ampia gamma cromatica P3. Grazie alla tecnologia True Tone, lo schermo offre una luminosità più naturale per ogni tipo di lavoro. Non manca il chip Apple T2 Security, la seconda generazione del processore progettato da Apple, che verifica che il software caricato all’avvio del sistema non sia stato manomesso e fornisce la crittografia in tempo reale di tutti i dati archiviati sull’unità SSD.

PREZZI E CONFIGURAZIONI
  • Processore Intel Core i5 di 8a gen quad-core a 1,4GHz (Turbo Boost fino a 3,9GHz), Archiviazione 256GB, Touch Bar e Touch ID: 1.529€
  • Processore quad-core Intel i5 di 8a gen a 1,4GHz (Turbo Boost fino a 3,9GHz), Archiviazione 512GB, Touch Bar e Touch ID: 1.779€
  • Processore quad-core Intel i5 di 10a gen a 2,0GHz (Turbo Boost fino a 3,8GHz), Archiviazione 512GB, Touch Bar e Touch ID: 2.229€
  • Processore quad-core Intel i5 di 10a gen a 2,0GHz (Turbo Boost fino a 3,8GHz), Archiviazione 1TB, Touch Bar e Touch ID: 2.479€
Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da TIMRetail a 499 euro oppure da Amazon a 600 euro.

835

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Filippo

Siamo alla quarta settimana :/

Squall

Ho un Macbook pro 13 retina (i5 2,4) late 2013, consigliate il passaggio a questo nuovo pro 13 (mi interesserebbe quello con i5 10th gen.) oppure meglio attendere ancora un anno?

Dark_22

Che belli i tempi in cui un Macbook pro costava 1100 euro

Gian Marco Melina

Lunedì 11 ho preordinato, su un noto sito e-commerce, il modello da 13 pollici dotato di CPU i5 1038NG7, 512 gb ssd, 16 gb di RAM a 1883 euro compresa la spedizione. Ho venduto il mio modello 2019 4 porte Thunderbolt a 1000 euro e ho preso il nuovo.

ToM

Da 64 per creare un divario maggiore.

AbstractBit

Davvero? Convinto tu....
Stammi bene, simpaticone. Nel caso interessasse, mia madre, se ne è andata da un paio di anni almeno e dove si trova ora queste cose sono quisquilie e pinzillàcchere, come diceva il Principe de Curtis in arte Totò....

disqus_uSJK7cFxtw

Il problema è che sull'Air montano la versione a basso consumo dei processori di 10ma generazione, il che significa prestazioni più modeste in single core, oltre a SSD meno prestanti.

NonLoSo

mmm non è possibile che ci fosse tutta quella differenza di prestazioni dai...

Si linux per programmare gira meglio, ma non può esserci tutta questa differenza.

Lorenzo

Oh per carità, poi ognuno giudica con le esperienze che ha fatto e con le esigenze che ha. Io ti posso dire che essendo uno sviluppatore Java da 17 anni ormai ne ho viste di cotte e di crude e su quello linux è inarrivabile. Ti racconto solo un aneddoto. Circa nel 2005 o 2006 scrissi una procedura ETL in Java che leggeva un dump di SQL Server e lo scriveva in un db MySQL molto strutturato e complesso. Era una procedura pesantemente ricorsiva, quindi che metteva sotto torchio lo stack del sistema operativo. Per farla breve, l'avevo sviluppata sul micragnoso e vomitevole laptop plasticone Acer che mi diedero all'epoca, credo fosse un celeron single core o una schifezza simile. Solo che ci avevo installato una leggerissima Slackware con kernel ricompilato ad hoc, distribuzione che ha funzionato per ANNI senza alcun problema e senza alcun rallentamento progressivo. La procedura su quello schifo di computer ci metteva circa un'ora e mezza a finire il lavoro. Passo il codice al mio capo che invece aveva un laptop Dell dual core con frequenze di clock più alte e con il doppio della ram che avevo io. Stesso codice, stesso file da convertire, portatile almeno 2 o 3 volte più potente. Solo che c'era Windows. Risultato? 9 ore. Nove ore. Nove.

NonLoSo

Avevo scelto proprio Mint ! (non ricordo se Mate o Cinnamon)

Ma giuro, il fatto di non avere quelle cose ormai di uso ogni giorno come la modalità notturna selezionabile con uno slider (ah è anche compresa in Win10 da un po', senza dover ricorrere per forza ad f.Lux) , problemi di temperature e di ventole sempre accese, problemi coi DRM per vedere Netflix/Prime Video possibile solo con Chrome (che non mi piace) , problemi ad editare PDF in modo "umano", problemi per montare video brevi delle vacanze, etc mi hanno fatto capire che non fa per me purtroppo.

Io sono "giovane", primo OS provato a casa di amici Win95, ma primo pc avuto in casa è arrivato con XP", poi li ho visti tutti (Vista è durato 1 settimana, piallato e messo XP), Win7 quello che è durato di più anzi forse il W10 è da un bel po' che ce l'ho installato sempre stessa macchina. Cali di prestazioni non ne vedo di significativi, ma diversi programmi Adobe/giochi invece si sono appesantiti troppo.

Mac OS usato poche volte tra amici, ufficio ma non mi trovo proprio..boh..

PizzaioloPervertito 7

Windows 10 non è male, non ho mai avuto problemi, però ti dò ragione che è un gran casino... pieno di bloatware e roba inutile che a nessuno interessa, appena mi connetto ad internet comincia ad installare app dal windows store completamente a caso, non so quante volte mi abbia installato quel dannato candy crush...
Il migliore resta Linux con interfaccia XFCE

Mr. G

Qualcuno l'ha beccato a 999 con 8GB di RAM (espandibili) e senza Windows

Mr. G

Uso entrambe le piattaforme da 20 anni, e ho notato che negli ultimi 5 anni, le soluzioni premium sono sempre più piene di fuffa (parlo di apple ma anche XPS buggati, Surface che non dissipano il calore, eccetera), mentre quelle più generaliste hanno recuperato l'80% del terreno perduto, mantenendo sempre una certa sostanza

Lorenzo

Negli ultimi Macbook Pro 16 pare sia stato fatto un piccolo capolavoro. In ogni caso sì, è innegabile che maggiore sia la "compattezza" più QUALSIASI portatile (mac o no) sarà soggetto a scaldarsi facilmente, semplicemente perché c'è poco ricircolo d'aria a disposizione tra i componenti. Comunque il mio MBPro 13 - 2015 sta sempre fresco fino a quando non lo metti sotto stress, lì comincia a scaldare ovviamente e partono le ventole. E comunque avviene molto meno frequentemente che sul mio Lenovo personale, marca che adoro profondamente.

Lorenzo

Tutti i sistemi operativi girano più velocemente su un SSD... Sul tuo portatile di 7 anni fa dipende cosa ci installi, le distro linux sono molto diverse fra loro a livello di pesantezza, prova a metterci una Linux Mint Cinnamon e ne riparliamo... ;-) Riguardo al legacy, con me sfondi una porta aperta, sono fermamente convinto che se Microsoft si mettesse a fare un SO ex novo da zero verrebbero fuori faville, 30 anni di esperienza, errori inclusi, hanno il loro peso. Ma purtroppo soffre del suo stesso successo e non può farlo. Anzi diciamo che almeno ci siamo più o meno tolti dalle scatole tutte quelle porcate di software di inizio anni 2000 fatte in Visual Basic 6, che per farle girare sui Windows moderni servono trick vari, sempre se ci riesci... Comunque, non volevo farne una guerra di religione, ho 40 anni, l'era del fanboysmo è bella che finita. Ma i sistemi operativi me li sono girati tutti in 33 anni che ho un computer in mano, dal meraviglioso AmigaOS degli anni 90, gli msdos, BeOS, fino ai primi Linux desktop col kernel 1.x e KDE1, tutti i Windows dal 3.11 e adesso pure MacOS negli ultimi anni. Mi piace fare i confronti, ma per l'uso che ne faccio io Linux rimane ancora il migliore.

Stex

Non puoi non menzionare il fatto che il sistema di raffreddamento dei Mac sia pessimo allora, e' un dato di fatto che siano forni.

Lorenzo

Credimi, non sono un melaro. Non comprerei MAI un iPhone, semplicemente mi sono ritrovato sto Mac aziendale (io non lo avrei comprato a quel prezzo) e ne sto apprezzando le innegabili qualità. Per il resto, sono semmai un "linuxaro" sin dagli anni 90.

Stex

Classico commento da melaro, guarda che se vuoi un sistema di raffreddamento decente allora serve spessore e spazio. Ecco perche' i tuoi amati Mac sotto sforzo superano i 90c!

Stex

Io sono veramente euforico invece.

Andrea

Mi spiace che tu ti sia incazzato, veramente un enorme problema a livello mondiale. Io anche è da 2 giorni che non dormo.

Alchemist

In caso sapessi qualcosa aggiornerò

Superdio

capito. ora uso un mbp 13 2015 attaccato ad un buon monitor esterno, ma ovviamente per qualsiasi cosa che richeida un minimo di potenza il computer arranca in modo vistoso. puntavo al mac mini ma il modello attuale ha problemi con bluetooth e wifi con cavi attaccati, quindi spero in un refresh prima di prenderlo

Alchemist

Che io sappia no, ma ti dico di aspettare la WWDC, probabilmente ci saranno altre novità

Superdio

ma questo refresh include anche mac mini aggiornati?

Superdio

versione 2018?

peppone90

Non giustifico Apple ma effettivamente tra un i5 di ottava e uno di decima ci balla circa un 5 per cento in più lato CPU, fatto sta che Intel se li faccia pagare molto di più vedi prezzi degli altri portatili alzati. Preso un xps 13 2020 é durato 2 giorni dopodiché fan error e mie bestebbie che arrivano in cielo. Per 1350 con sconto studenti ci si porta a casa un display eccellente, audio al top trackpad idem e prestazioni più che adeguate per un utilizzo normale.

NonLoSo
darthrevanri

si è ancora un ottimo prezzo

Lorenzo

L'utente medio non fa editing video o CAD, naviga su internet, scrive email, letterine, scarica film e foto. Sui software di editing video non mi pronuncio dato che non ne capisco niente, io da sviluppatore al 90% Java da 17 anni posso dirti che Linux è insuperabile in prestazioni e solidità in quel campo, lo metto sopra anche allo stesso MacOS. Per l'installazione calcola che ho installato anche Slackware con kernel ricompilato ad hoc, oggi ovviamente non lo farei più. È proprio Windows che non mi è mai piaciuto e li ho provati tutti a partire dal 3.11, ancora dopo 30 anni è piagato da una cosa assurda come il registro che lo fa progressivamente rallentare, non c'è via di scampo su questo. È pesante, farraginoso, pieno di popup per ogni minchiata, si porta dietro un Legacy decennale da cui non si libererà mai, ogni nuova versione è sostanzialmente la stessa minestra con l'interfaccia cambiata e il pannello di controllo messo in punti diversi. Solo un po' più esoso di risorse. Va bene per l'utente medio, ma per un tecnico Windows è l'antitesi di tutto ciò che dovrebbe essere un sistema operativo. Lo tengo installato in una partizione solo perché ogni tanto mi viene voglia di giocare e lì ancora è necessario. Ancora per qualche anno, poi lo streaming dei giochi prenderà il sopravvento. Già oggi con Stadia e una buona connessione puoi giocare a Doom Eternal su una Ubuntu installata su un portatile da 600 euro...

NonLoSo

Reinstalla Win10 da 0 ...e spero tu abbia l'SSD perché è ottimizzato appunto per quelli non per i vecchi HD meccanici.

Antivirus su Win10 ? serio? ..disinstalla pure, basta quello dell'OS ed imposta la richiesta della passw utente/sistema per le installazioni PROPRIO COME FA MACOS E LINUX.

Linux inarrivabile come personalizzazione, che hai capito? Se ci sai fare ed hai tanto tempo, puoi fare praticamente tutto.

Ma fatica col sw "mainstream” , tipo suite ADOBE, CAD, etc..non dirmi di usare Wine/macchine virtuali che non ha senso.
Forse l'installazione di Ubuntu è banale, prova Arch o altre e poi ne riparliamo....
Assurdo poi che alcune cose banali siano veramente difficili o quasi impossibili da fare su linux:
- prova ad editare un pdf ed aggiungere la firma presa da una foto
- prova ad attivare un qualche programma per la modalità notte.. flux, redshift, etc ma per cambiate tonalità devi smanettare da consolle e passare numeri, non direi semplice per un utente medio..su win lo stesso fLux molto più curato.
- editing video : pochi sw, o molto complessi (Cinellera) o molto banali e limitati (PiTiVi, OpenShot, etc)

Guarda, le distro linux sono tutto quello che vuoi, ma non sono pienamente utilizzabili dall'utente medio nel 2020 come lo sono Windows o MacOS

NonLoSo

1600€ direi ancora un ottimo prezzo o no?

Alex

Il 7390 si trova sul sito. Comunque so bene che 10xxx è Comet Lake, però vanno ancora benissimo. Questi con Ice Lake costano un botto purtroppo

darthrevanri

Discosterà di molto, almeno 300 in più, anche perché ASUS non si farà concorrenza interna. Venderebbe solo questo prodotto, conta che ad oggi un zephyrus con la stessa gpu ma Intel 9750h costa di listino 2250

Dark_22

Per me meglio gli altri

CAIO MARIOZ

MacBook Pro 16" è pura prestazione, infatti ha una autonomia inferiore (Pochi compromessi)

MacBook Pro 13" è sempre stato prestazioni in mobilità, quindi in quel prodotto l'autonomia è importante tanto quanto le prestazioni (ci sono compromessi che si bilanciano)

Sul MacBook Air, prodotto votato esclusivamente alla portabilità, l'autonomia viene prima e a costo delle prestazioni. (tanti compromessi)

Sirap_95

sono veramente inca***to, aspettavo da un anno questi nuovi macbook pro sperando nell'i5 10a gen su tutta la lineup! invece cosa mi tocca vedere ? stesso processore del modello 2019 e 2018, mha che roba ragazzi! se vuoi il pc aggiornato devi spendere 2229 euro! da pazzi !
ALLIBITO !!!

CAIO MARIOZ

si e poi come esperienza di utilizzo è un cesso a pedali

la roba di qualità si paga, non a caso PC windows di pari qualità (porte, display, audio, materiali, batteria etc.) costano quasi come questo Mac.

poi ognuno compra quello che gli serve e che preferisce.

CAIO MARIOZ

ma se li hanno appena rimessi, e per fortuna direi

CAIO MARIOZ

La Apple odia chi compra i modelli base, per quello fa di tutto per farci acquistare quelli più costosi, caverebbe pure dei tasti dalla tastiera se potesse

Lorenzo

Io invece al contrario proprio. Il 7 mi era sembrato quantomeno decoroso, il 10 mi sembra un'accozzaglia di icone senza senso, oltre ad essere pesantissimo.

Lorenzo

In realtà purtroppo in ufficio al 50% sono stato costretto a usarlo su alcune cose. Ammetto che Windows 7 aveva faticosamente raggiunto le sembianze di una cosa decente e lo avevo usato quasi con soddisfazione, ma dall'aggiornamento a Windows 10 è diventato pesantissimo, un'interfaccia secondo me incomprensibile, oltre alla secolare e allucinante necessità di installare un antivirus, cosa che per me è completamente fuori da qualsiasi logica. Sul Mac sinceramente ho trovato tutto quello che mi serviva, ormai sta diventando mainstream, non è più di nicchia, quindi anche le aziende si stanno adattando. Linux inarrivabile? Forse nel 1997, ma oggi è usabilissimo da chiunque, calcola che lo ha installato da solo persino mio fratello che non è un informatico. E per qualsiasi sviluppo NON dotnet è insuperabile.

Gark121

Mai detto che non sia insulso, a maggior ragione i modelli con l'hardware di 2 anni fa a 1500 e 1800€. Però pure l'air è lontanissimo dall'essere un prodotto affidabile, con la ventola che soffia a caso invece che sul cooler e fa 100 gradi al primo minimo segno di stress sulla cpu!
Dico solo che sinceramente le lpddr3 non sono la causa del problema (che è avere hardware di 2 anni fa), ma solo parte delle conseguenze della scelta errata a monte (gli i5 di 8a).

NonLoSo

Ah ok, quindi dal 1997 non usi Windows però lo sconsigli a prescindere.....ok..molto obiettivo...

Io invece non capisco come si possa usare un Mac veramente limitato come sw installabili e dove non hai il pieno controllo nemmeno a livello di Windows, Linux lasciamolo stare perché è inarrivabile....boh...

NonLoSo

Non so che portatili tu abbia provato..ma sono almeno 3/4 anni che gli HP aziendali mi fanno la giornata dal cliente a Milano e ritorno a Firenze...

Mistero.

Paolo C.

Scusa ma a cosa serve il MacBook Pro 13 allora? Qual è il senso della sua esistenza? A meno di 1500 trovi l'Air che ha LPDDR4 e i5. A 2300 trovi già il MacBook pro 16. Non trovi che Questo PRO 13 sia insulso?

Adri949
ctretre

E ora un 12 permette di andare anche al di sotto di quelle dimensioni. Ma soprattutto conta il peso, qualcosa sotto il chilo è molto più comodo di uno sui 1,3 kg

Gark121

NO, ma proprio no. Il 13 è un ultrabook. Quello che descrivi tu è il macbook pro 16, che infatti ha delle ddr4 non lp e soprattutto una gpu dedicata e una cpu da 45W. E comunque no, cambia molto più avere un clock più alto o una gpu più veloce che ram più veloce.

Riccardo Ravaioli

L’air fa 11,6 è grande come quello da 13 di oggi..

ctretre

Sono comunque 300 grammi di differenza, secondo me aveva senso il fanless con core m/i5*y. Un po' come quando c'era air da 11,6 (da viaggio), air 13,4 (computer da ufficio), pro.

Recensione Apple MacBook Air 2020: basta finte ventole, scalda troppo!

Recensione Magic Keyboard iPad Pro: come cambia l'esperienza su iOS

Recensione iPhone SE 2020: parola d'ordine familiarità

Recensione Apple iPad Pro 2020: cambia poco, costa sempre tanto ma ha 128GB