Auguri, Kirby: la creaturina rosa di Nintendo compie 30 anni!

27 Aprile 2022 12

Il 27 aprile del 1992 Nintendo pubblicava in Giappone per il Game Boy dell'epoca un videogioco che nessuno, probabilmente, prevedeva che sarebbe sopravvissuto fino ai giorni nostri. Senza mostrare i segni del tempo, peraltro: escludendo dalla conta spin off e remake, il tredicesimo capitolo della serie, Kirby e la Terra Perduta, è arrivato su Switch il 25 marzo scorso dopo una "pausa" di quattro anni (qui il trailer che ha preceduto il lancio).

Il successo di Kirby è il frutto... del caso. Protagonista della serie sarebbe dovuto essere un personaggio diverso, che in HAL Laboratory però non avevano ancora strutturato. Preferirono concentrarsi sul perfezionamento dell'esperienza di gioco del primo capitolo - chiamato poi Kirby's Dream Land - piuttosto che "perder tempo" su quello che si poteva fare alla fine, quindi utilizzarono provvisoriamente una piccola creatura sferica di colore rosa.

Non potevano sapere che se ne sarebbero affezionati al punto da portarla al debutto, ma c'era ancora da scegliere il nome. Quello scelto in origine, Popopo, sembrava poco adatto all'utenza occidentale, per cui si optò per dare all'amabile creatura il cognome di John Kirby, un avvocato di Nintendo of America scomparso di recente (nel 2019) che ai tempi risultò determinante per la vittoria dell'azienda in una bega legale con gli studi Universal in cui era invischiata.

Per ringraziarlo, Nintendo non solo diede al gioco il suo nome, ma gli regalò una barca a vela da 30 mila dollari chiamata Donkey Kong, altra storica serie di videogiochi Nintendo, insieme ai diritti per utilizzare il nome in ambito navale.

Kirby e la Terra Perduta si presenta come un platform 3D che permette di esplorare un mondo finora sconosciuto, e vede la piccola sfera rosa intenta a salvare i Waddle Dee che sono stati rapiti e trasportati nella nuova realtà.

All'improvviso, nel cielo del pianeta Pop, è apparso uno strano vortice che ha risucchiato tutto ciò che lo circondava... Kirby incluso! - è la trama di Nintendo sull'ultimo capitolo. Dopo essersi risvegliato in un mondo misterioso, dove la civiltà e la natura sono diventate tutt'uno, Kirby scopre che i Waddle Dee sono stati rapiti da una temibile banda nota con il nome di esercito delle bestie. Accompagnato dal suo nuovo e singolare amico, Elfilin, Kirby entra in azione, partendo per una grande avventura! Riuscirà a salvare i Waddle Dee e a tornare a casa?


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giuseppe

Dire quello che ti pare e quanto ti pare non ti da ragione lol

Riccardo Pastena

Dico quello che mi pare quando mi pare. Se non ti piace ignoralo invece di insultare o fare allusioni. Ma quanti anni hai 10 ?

Giuseppe

La tua esperienza personale non intacca il reale pubblico del gioco, non vuol dire assolutamente niente. Tienitela per te e il common sense medie non ti va dicendo che è un gioco pensato solo per quell'età, che mentalità tarata fattelo direLa tua esperienza personale non intacca il reale pubblico del gioco, non vuol dire assolutamente niente. Tienitela per te e il common sense medie non ti va dicendo che è un gioco pensato solo per quell'età, che mentalità tarata fattelo dire

Riccardo Pastena

Quindi stai dicendo che esperienza personale non dovrebbe essere considerata per farsi una idea, su cui puoi essere d'accordo o no. Ho anche controllato la piattaforma "common sense media" che lo cataloga come gioco tra 5/6 anni di età, in linea con la mia esperienza personale. Quindi non ho proprio capito che vai dicendo.

Giuseppe

Quindi se vedi un bambino di 5 anni che gioca a Zelda anche quello lo definiresti un gioco dai 5 anni in su, proprio logico eh

Riccardo Pastena

Mica ho capito. Ci credo abbastanza quando vedo mio figlio giocarci ogni giorno. Bha...

Artemis

Senza ombra di dubbio. Gli unici giochi system seller sono quelli Nintendo, su Xbox e PS vendono soprattutto i multipiattaforma, e ultimamente per quelli il GamePass rappresenta il non plus ultra.

Giuseppe

Credici dai 5 anni in su, certo certo

Gandalf

La quantità di IP Nintendo di successo è impressionante. L'unica per cui si può parlare di "importanza delle esclusive" vera, reale, è Nintendo. Da sempre.

Emiliano Frangella

piccoli capolavori ;)

BlackLagoon

Grande Kirby, il famoso avvocato che difese Nintendo dalla Universal Studios negli States durante gli anni 80..

Riccardo Pastena

Gioco divertente per bambini dai 5 anni in su. Mio figlio ne é assolutamente ammaliato.

LEGO Star Wars: The Skywalker Saga provato: enorme e divertente

Recensione Horizon Forbidden West: un open world ricchissimo

GTA 6, ci siamo: Rockstar lo ha confermato ufficialmente!

Anteprima Ghostwire Tokyo: parola d'ordine originalità