Switch OLED, a Nintendo produrla costerebbe solo 10 dollari in più

16 Luglio 2021 36

Il modello OLED di Nintendo Switch, quando è stato presentato a sorpresa la settimana scorsa in coda a mesi di rumor, ci ha spiazzati. Sì, si trattava esattamente della revisione OLED con schermo da 7 pollici e kickstand in stile Microsoft Surface Pro descritta dalle anticipazioni, e però all'appello mancava una caratteristica cruciale: il nuovo chip NVIDIA che avrebbe dovuto sostituire il Tegra-X1, e sarebbe stato in grado si supportare il DLSS e offrire prestazioni migliori.

Takashi Mochizuki, giornalista di Bloomberg (che in questi mesi è stata tra le testate pià attive sul fronte dei rumor relativi a Switch Pro), in un articolo in cui analizza il senso dell'operazione commerciale posta in atto di Nintendo riferisce che, secondo le stime di cui dispone, al colosso di Kyoto produrre un'unità di Switch modello OLED costerebbe solo 10 dollari in più rispetto alla console originale: negli Stati Uniti il prezzo di vendita al pubblico di 349,99 dollari risulta superiore di 49,99 dollari rispetto a quello della versione precedente da 299,99 dollari, mentre in Europa lo scarto è più ridotto, ed è limitato a 20 euro, ma solo perché Switch non si schioda ancora dal prezzo di listino di 329,99 euro.


Entrando nel dettaglio, lo schermo OLED fornito da Samsung costerebbe dai 3 ai 5 dollari in più rispetto alla soluzione LCD vista fino ad oggi, e 3,5 dollari addizionali sarebbero attribuibili all'incremento dello storage interno, che è passato da 32 a 64 GB. Infine, il redesign e l'aggiunta della porta LAN che hanno interessato il dock sarebbero quantificabili in un altro paio di dollari, portando quindi il totale intorno ai già citati 10 dollari in più per ogni unità prodotta.

Sarebbe stato bello poter giocare il sequel di Breath of The Wild a 60fps grazie a un nuovo chip, vero?

Ovviamente, questi calcoli non tengono conto di altre spese legate alla commercializzazione di un nuovo prodotto, come quelle relative alla ricerca e allo sviluppo (che saranno pur limitate, visto che parliamo di un hardware molto vicino, ma comunque ci sono), e soprattutto quelle promozionali per pubblicizzarlo e spingerne le vendite.

Nel complesso, però, il quadro è chiaro: Nintendo storicamente non ha mai venduto in perdita il proprio hardware (anche perché non potrebbe permetterselo), e punta ad ottimizzare i guadagni relativi ad una piattaforma, Switch, che è in piena salute e che si è appena lasciata alle spalle un 2020 con numeri da record.

Switch OLED, insomma, non è Switch Pro, e lo abbiamo capito anche dai resoconti dei primi hands-on americani. Ci possiamo interrogare quindi su che senso abbia dal nostro punto di vista personale, quello di consumatori che possono avere già una Switch e deisderare un upgrade, o non possedere la console ibrida di Nintendo e quindi orientarsi decisi verso questo nuovo modello.

Ma il senso che ha dal punto di vista di Nintendo è piuttosto chiaro: tenere alto il valore dell'attuale hardware portando sul mercato un prodotto con l'etichetta della novità, e quindi opporre ad un possibile, fisiologico taglio di prezzo di Switch dopo più di 4 anni dal lancio, un innalzamento del prezzo per questo modello OLED.

Lo smartphone 5G per tutti? Motorola Moto G 5G Plus, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 191 euro oppure da Amazon a 320 euro.

36

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
RiccardoC

da cosa hai desunto che io sia interessato all'hacking per motivi di pirateria?
Io, se posso, i miei dispositivi li sblocco; per dirti avevo una Wii sbloccata a livello di bootloader (con le prime si poteva interamente via software), il che vuol dire che ci potevo far girare quello che volevo; sai quanti giochi pirata ho installato? Nessuno.
Sono contrario alla pirateria del software, anche perché scrivere software è il mio lavoro e so bene quanto lavoro c'è dietro; faccio la sola eccezione, ma solo perché non la considero pirateria, per le ROM di giochi del secolo scorso. Trovo immorale che le case produttrici continuino a lucrarci sopra rivendendo la stessa cosa ripacchettizata diversamente e facendola ripagare per ogni nuova console che esce (in questo Nintendo è specialista).

Alla pirateria dei giochi switch non sono interessato, i giochi che mi interessano li compro; l'hacking non cambierà questo per quanto mi riguarda, prendo controllo dell'hardware e ci installo quello che ritengo giusto, tutto qua.

Vrum

con l'hardware okay......ma con il lavoro altrui, no.
Solo perchè il gioco è 'astratto' pensate non abbia un costo?
io come Nuanda preferisco comprare poco e ciò che mi piace (e così si riesce a dar valore) piuttosto che hackerare il mondo e non dare giustizia al prodotto che si sta usando

PaDiSa

Console anacronistica.

In effetti pensavo costasse qualcosa meno ma inezie

scopp

La notizia è che costa di più produrla...

Simone

secondo me ci stanno nel complesso pochi milioni di euro, non più di 2-3€ a modello nell'arco di un anno.

Teomondo Scrofalo

Strano con iPhone lo fano sempre e tutti sono scandalizzati, mentre Nintendo è Santa e non si tocca?

RiccardoC

non è una questione di età, io di anni ne ho 45 e il gusto dell'hacking è lo stesso di 20 anni fa; è più un discorso relativo alla proprietà: "l'hardware è mio e ci faccio quello che voglio"

C'erano dubbi che la differenza fosse minima?

WGN

Io con Switch gioco esclusivamente in modalità dock con Pro Controller e TV da 65", e mi trovo benissimo.

Nuanda

Sinceramente a 42 anni delle Swich che si modda non me ne frega nulla, magari a 16 mi bagnavo per una cosa del genere, è un parametro proprio che non prendo in considerazione...capisco che per te possa essere importante, a pensarci bene pure quella che darò in cambio io dovrebbe essere hackerabile...fortunato chi se la comprerà usata al GameStop...

RiccardoC

la switch che ho io è completamente hackerabile, cosa che al momento non sono i modelli successivi; per me questo ha valore, la considero una garanzia sul futuro

Roby One

Passano i decenni dall' arrivo di N64, PS e via dicendo, e siamo ancora fermi a discutere delle stesse identiche cose. DjVu? No, solo stupidaggine di massa.

Nuanda

Veramente questa la prendi dando indietro la tua....per 150 euro hai lo schermo oled e più grande, di nuovo la garanzia, due joycon nuovi, 32 gb in più, dock e stand migliorato...se hai la Switch quadi dal deyone il cambio ha senso eccome...

TheAlabek

Oramai con il chip puoi moddare tutto... però costa quasi come la console

Darkat
Filippo

Ci sono ottimi sconti solo sull'eshop USA, aggiungi un altro profilo alla switch con un nuovo Nintendo ID americano ed approfitta degli ottimi sconti. Inoltre puoi seguire r/NintendoSwitchDeals per essere sempre aggiornato sulle ultime offerte sull'eshop americano.

Squak9000

sarebbe anche carina come console da prendere a "tempo e soldi persi" ma i giochi anche quelli usciti da tempo costano 50/60€.

Mi pare 'na fucilata per un giochino.

Mi sbaglio o i giochi PS/xbox costano meno specialmente dopo un anno?

Frankbel

Ah sì? E quale altro prodotto vende 20 milioni di pezzi all'anno?
Con i volumi di vendita che ha dubito che le fonderie si facciano problemi a soddisfare il cliente. Anzi, ci guadagnano tutti, soprattutto Nintendo.

Salvatore Provino

Probabilmente è aumentato, in particolare ripristinare o mantenere vecchie linee produttive per un solo prodotto ha già il suo costo intrinseco, di questi tempi poi in cui le fonderie devono lasciare molti clienti a secco ancora di più.

Ma con il COVID, il costo é aumentato ;)

Mattmoon

Beh, immagino comunque che questo Oled non sia di grandissima qualità, quindi risparmiano anche in questo.

NEXUS

beh, hanno solo cambiato il display che a livello di produzione non costa molto più dell'altro oggi

RiccardoC

da possessore di switch da quasi day one questo modello OLED lo lascio volentieri sullo scaffale; piuttosto spendo di più, ma mi prendo la nuova console/PC di Valve... mi sembra complementare rispetto al doppione che sarebbe questo

Alfonso

esattamente.
Alla fine della fiera produrre questa switch costa molto rispetto alla vecchia al momento del lancio.

Scemo 3.0

Non mi sorprenderebbe se ora nel 2021 produrre tutta la console costasse meno di $50

Strefano Bianchi

massimo guadagno con il minimo sforzo

Strefano Bianchi

schifezza immonda

Sheldon Cooper

Si certo ... e gli utili, le tasse, il guadagno del rivenditore ecc. sui 10 dollari?

Andredory

Ma anche la stessa Oled tra l’altro monta un hardware sostanzialmente identico, quindi il margine di guadagno è ancora più alto rispetto a prima, incredibile...

Andredory

Quei 3,5$ in più mi fanno pensare a quando Apple od altre aziende Android ti chiedono 50-70-100€ in più per i top di gamma per passare da 64 a 128 Gb, che schifo. Non so che memorie ha Switch, se Emmc o UFS, ma anche se fossero Emmc non penso proprio che la controparte UFS di pari capienza costi 20 volte in più a chi produce il telefono.
Tornando in argomento Switch, non penso proprio che a Nintendo costi 10$ in più produrre la versione OLED a meno che si riferiscano al costo di produzione della Switch nel 2017. In 4 anni, infatti, i costi di produzione della Switch base si saranno sicuramente abbassati di molto, soprattutto con un hardware così preistorico ed una qualità costruttiva e dei materiali vergognosa. Anche perchè la versione Oled è sostanzialmente uguale a parte appunto il display e poco altro.

Davide Mosezon

Queste cose che si va a spulciare i costi delle singole componenti per giustificare o meno il prezzo ha un senso tendente a zero.
Nintendo in ogni caso ha fatto benissimo fino ad ora dando al mercato un prodotto che ha riscontrato un successo enorme con tutti i limiti che può avere

Alfonso

Costa 10 dollari in più, ma quanto è calato il costo dell'hw della vecchia nel tempo?

Luke

No dai, la ricerca e sviluppo di questa console è tendente a 0, quanto ci vorrà? 30 minuti di cad per adattare la scocca?

jonname84

Sossoldi!

Dunkirk

Se piace penso non sia la grafica grafica a porre un ostacolo a chi è indeciso se prenderla. Personalmente l'ho comprata perché mi interessavano solo i giochi di Pokemon e provare Zelda/Mario.

Pokemon mi ha deluso senza mezzi termini e Zelda bello ma non mi ha preso. Mi ha tenuto più incollato alla schermo Odissey ma poi l'ho venduta perché sostanzialmente i giochi non mi piacciono così tanto, sono gusti e scomodità dei joycon troppo piccoli per le mie mani. Giocare con la portatile era diventato persino doloroso per i pollici.

Provato Nintendo Switch Oled: uno schermo che fa la differenza? | Video

FIFA 22 vs eFootball (ex PES): scontro tra diverse filosofie

The Witcher: Monster Slayer arriva su Android e iOS: lo abbiamo provato

WRC 10 arriva a settembre: tutte le novità e una breve anteprima