Nintendo Switch OLED, le impressioni dai primi hands-on americani: ne vale la pena?

10 Luglio 2021 243

Nonostante la quasi totalità dei rumor su Switch Pro si siano concretizzati nel modello OLED di Switch annunciato martedì da Nintendo, paradossalmente non si può dire che Switch OLED sia quella revisione della console che tutti si aspettavano, anzi. E la ragione è molto semplice: all'appello manca solo un elemento tra quelli anticipati dalle indiscrezioni, ma fondamentale, ovvero il nuovo chip NVIDIA con supporto al DLSS.

Sotto la scocca, insomma, Switch modello OLED è identica all'originale, con l'unica differenza costituita da una memoria interna che passa da 32 a 64 GB: e anche in questo senso, le aspettative sicuramente erano più alte.

La scheda tecnica di Switch OLED è praticamente completa, ma la verità è che per farci un'idea precisa di cosa e come cambia servirà metterci le mani sopra. All'uscita, prevista per l'8 ottobre (il prezzo sarà di 349 euro, e da GameStop è già disponibile il pre-ordine), manca ancora un po' di tempo: nell'attesa però possiamo intanto rifarci alle impressioni delle testate internazionali che hanno avuto modo di provarla nel corso di un evento organizzato da Nintendo presso i suoi uffici di Redwood City, in California.

OLED, OK: MA PENTILE O RGB?

Dal momento che Nintendo è già nota per aver portato sul mercato revisioni di console con lo schermo più grande e pubblicizzato come migliore rispetto al precedente, ma di fatto conservando la risoluzione originale e aumentando la diagonale ci si ritrovava poi con un pannello dalla densità di pixel inferiore (vedi New Nintendo 3DS XL, New Nintendo 2DS XL, 3DS XL, DSi XL), è lecito conservare delle perplessità circa la soluzione impiegata su Switch OLED, considerando che per ora il display lo abbiamo visto solo tramite dei render.

Dagli hands-on, però, arrivano notizie incoraggianti. Secondo quanto riferisce Diether Bohn di The Verge lo schermo OLED non restituirebbe l'impressione di essere basato su una matrice Pentile, ma RGB. Per il giornalista, infatti, anche se nell'occasione organizzata da Nintendo non c'era troppo tempo e modo di indagare su questi dettagli, la presenza di una matrice Pentile su un display da 7 pollici sarebbe risultata abbastanza sgradevole ed evidente da essere notata facilmente a occhio nudo, e non solo dallo sguardo allenato dei più nerd. Ad ogni modo, non c'è ancora nessuna conferma definitiva riguardo questi dettagli tecnici (e nel corso dell'evento non era concesso ai giornalisti di scattare foto): toccherà aspettare.

HA SENSO? E PER CHI?

L'opinione generale dei giornalisti che hanno provato Switch modello OLED sulla natura e il senso del prodotto sembra essere uniforme: tutti parlano di uno schermo effettivamente capace di restituire un'esperienza di gioco più appagante, grazie alla tecnologia OLED e alle diagonale incrementata di 7 pollici (e nonostante la risoluzione però invariata di 720p), ed è sicuramente questo (come reso evidente da Nintendo stessa fin dal nome) il vero selling point della console.

Il nuovo cavalletto posteriore in stile Microsoft Surface Pro, poi, costituisce un miglioramento netto rispetto alla soluzione precedente, decisamente risicata e instabile. E anche in questo caso si tratta di un intervento che va ad arrotondare l'esperienza portatile, proprio come il nuovo schermo e l'audio, che risulta a quanto pare leggermente più alto e nitido, con una differenza che Tom Mark di IGN definisce "evidente ma non sbalorditiva".

Per quanto riguarda invece l'esperienza docked, con la console collegata allo schermo, cambia poco o nulla: la nuova base ha un design più arrotondato e moderno, e integra ora anche una presa LAN, ma non c'è nessun incremento prestazionale (tant'è che si può acquistare separatamente ed è compatibile con il modello originale).


Da chi ha provato Switch OLED, insomma, arrivano rassicurazioni sulla bontà dello schermo e quella stessa opinione che in fondo ci si può formare anche solo analizzando le caratteristiche del prodotto. Per un prezzo che in Europa sarà solo 20 euro superiore a quello di Switch, non può che essere l'unica opzione per chi ancora non ha acquistato l'ibrida Nintendo: a meno che non arrivino forti sconti sulla versione precedente, Switch OLED è ovviamente la scelta migliore.

Per chi invece una Switch l'ha già, si tratta di una spesa che si può tranquillamente rinviare. E a mitigare la delusione per l'assenza di una revisione hardware che ci spinga a metter mano al portafoglio, ci si può consolare appunto pensando che non siamo per nulla chiamati a farlo, e possiamo anzi risparmiare: da un certo punto di vista, l'assenza di un upgrade garantisce agli utenti una cosa preziosa, e cioè la certezza che il proprio modello sarà supportato pienamente ancora per qualche anno, e che insomma Switch resta quella cosa lì, per il momento, e non ci si ritrova ancora con un prodotto superato.

NINTENDO SWITCH OLED: SCHEDA TECNICA
  • Dimensioni: 102 mm x 242 mm x 13,9 mm (con i controller Joy-Con collegati) Nota: 28,4 mm nel punto più spesso, dalla punta degli stick analogici alle protuberanze dei pulsanti ZL/ZR
  • Peso: circa 320 g (Con i Joy-Con collegati: 420 g)
  • Schermo: touch screen capacitivo / 7 pollici OLED / risoluzione 1280 x 720
  • SoC: NVIDIA Tegra
  • Memoria di sistema: 64 GB espandibile tramite schede microSD compatibili
  • Connettività: Wireless LAN (compatibile IEEE 802.11 a/b/g/n/ac) / Bluetooth 4.1, In modalità TV è anche possibile utilizzare una connessione LAN via cavo
  • Uscita video: risoluzione massima 1920 x 1080, 60 fps tramite cavo HDMI nella modalità TV. Nelle modalità da tavolo e portatile, la risoluzione massima è 1280 x 720, pari a quella del touch screen
  • Uscita audio: supporta PCM lineare 5.1ch Nota: tramite cavo HDMI nella modalità TV
  • Altoparlanti: Stereo
  • Porta USB: porta USB Type-C Usata per caricare la console o collegarla alla base per Nintendo Switch
  • Presa audio: mini-jack stereo 3,5 mm a 4 contatti (standard CTIA)
  • Slot scheda di gioco: solo per schede di gioco per Nintendo Switch
  • Slot scheda microSD: compatibile con schede di memoria microSD, microSDHC e microSDXC
  • Sensori: accelerometro / giroscopio / sensore di luminosità
  • Ambiente operativo: temperatura: 5 - 35° C / Umidità 20 - 80%
  • Batteria: agli ioni di litio, capacità 4.310 mAh
    • Durata della batteria: circa 4,5 - 9 ore (la durata della batteria dipende dai giochi. Per esempio, con The Legend of Zelda: Breath of the Wild la batteria dura circa 5,5 ore)
    • Tempo di ricarica: circa 3 ore (Nota: questo è il tempo necessario per ricaricare pienamente la batteria quando la console è in modalità riposo)

243

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
lore_rock

Io prevedo l’esatto opposto

Sgress

Prenotata invece, ho dato la vecchia del 2017 a gs, con 2 giochi me l hanno valutata 260.
Ho sempre voluto uno schermo oled sulla switch.
Considera poi che le batterie della mia vecchia switch e dei joycon avevano 4 anni e mezzo, e che qualche difetto qua e la era presente.
Gia solo cambiando i joycon ci volevano 80 euro, 25 una batteria per la switch..
Cosi invece in un colpo solo ho preso la nuova e rinnovato joycon e batterie.

Michele Melega

ma ps4 e 5 non hanno i giochi di nintendo. credo la differenza stia tutta lì.

Monakois 94
Michele Melega

beh, Wii U è stata una gran bella tiratina d'orecchie, a dir la verità

Castoremmi

Si vabbè ciao. Poi versioni depotenziate di che? Perché mancavano i tasti touch o altre cagate? Sicuramente hanno risparmiato 50/100 euro solo con quelli ahahah

Darkat
DefinitelyNotBruceWayne

Perché mai?
A livello di servizi sono indietro di mille anni. A livello tecnico spesso lasciano a desiderare. Se non campano di pachinko campano spremendo i propri brand o i propri clienti, proponendo remastered o capitoli senza un pizzico di ambizione.
Sony si salva solo perché, per forza di cose, è sempre meno giapponese.

Castoremmi

https://vgsales.fandom.com/wiki/Price_cuts

Darkat

Cosa? La Wii non ebbe versioni Slim ma solo una versione Nera uscita successivamente che venne venduta appunto a caro prezzo. Il prezzo della Wii non scese praticamente mai se non negli ultimi anni di vita (era comunque molto economica rispetto alle altre console).
Le versioni Slim di PS e Xbox erano comunque versioni depotenziate nell'hardware, quindi la riduzione di prezzo era ovviamente d'obbligo. Ma l'uscita delle versioni Pro o delle edizioni speciali hanno come unico scopo quello di tenere alto il prezzo, non servono ad altro anche perché a livello di sviluppo creano solo problemi alle software house (Microsoft e Sony hanno obbligato gli sviluppatori a rendere disponibili i giochi ideati per le versioni Pro anche per le versioni base. Prendiamo come esempio il caso Cyberpunk, di fatto costretti a fare uscire il gioco per PS4, secondo le politiche Sony - e Microsoft uguale).

Monakois 94

Attualmente possiedo una PS4 e un PC e dell'Xbox non me ne faccio nulla sia perché tutti i suoi giochi li avró lo stesso sia perché si é dimostrata molto piú affidabile Sony con le sue esclusive.

"Switch è costruita per fare quello che deve fare, a un prezzo eccezionale, non deve rincorre il marketing come fanno le altre."

La Switch é una buona console ma la questione non é che deve rincorrere il marketing delle altre ma che allo stesso prezzo delle altre (quasi),non puó essere la metá piú potente di PS4,4 volte piú scarsa di PS4 pro e circa 9 volte di PS5 con uno schermo 720p.

"L'hai mai provata? Se l'avessi provata non parleremo di hw del 2013, nemmeno lo noteresti."
L'ho provata e su Zelda,che non é un miracolo di grafica,c'erano dei cali molto frequenti in base alle zone,sopratutto usando il dock e con dei freeze occasionali,quindi si ha bisogno di un aumento di potenza.

"Noterete una co sole straordinaria che consente di giocare in mobilità roba che fino a qualche anno fa è pura pazzia pensare di poter giocare sul tram o in spiaggia."

Tutte le console precedenti di Nintendo e PSP,PSPGO e PSVITA,sono fortemente contrarie a questa tua affermazione.

"Nintendo ha fatto un ottimo lavoro, e anche in termini di giochi e nuove IP, come dicevo, è più che soddisfacente."
Nintendo ha fatto un buon lavoro,sicuramente piú che soddisfacente per te e tanti altri ma é oggettivamente innegabile che come IP siamo fermi al 1980 e come hardware,rispetto agli standard attuali e al prezzo a cui é venduta la sua console,siamo molto indietro.

Castoremmi

Ok allora e tutte le altre console slim precedenti? Persino la Wii che vendeva come il pane ebbe delle riduzioni di prezzo

Severus

Che Switch vada affiancata a un'altra console è vero, come è vero il contrario: chi dice di amare questo mondo non può non affiancare a Xbox Series una Switch. E dico Xbox Series X perché anche qui mi sento di dire che attualmente non c'è niente di meglio, per il comparto tecnico che dici tu, per il GamePass è perché no, adesso anche per le esclusive dopo l'acquisizione dei 20 studios tra cui Bethesda (che già sta iniziando a rinviare i suoi giochi su ps5 e chissà come finisce questa storia...). Switch è costruita per fare quello che deve fare, a un prezzo eccezionale, non deve rincorre il marketing come fanno le altre. L'hai mai provata? Se l'avessi provata non parleremo di hw del 2013, nemmeno lo noteresti. Noterete una co sole straordinaria che consente di giocare in mobilità roba che fino a qualche anno fa è pura pazzia pensare di poter giocare sul tram o in spiaggia. Nintendo ha fatto un ottimo lavoro, e anche in termini di giochi e nuove IP, come dicevo, è più che soddisfacente.

Darkat

Si perché era in preparazione la Pro, venduta a prezzo maggiorato, per forza c'è stato il taglio

Darkat

Ma no davvero, è folle

D3stroyah

mi piace come ogni volta da quando sono stato capace di leggere, ogni volta, tutti ci cascano e nintendo propone un minor step up mentre il mondo intero si aspettava ultra hdr, 4k, DLSS, turbo mega e ultra. Come far sentire stupidi tutti, anche non mostrando niente al e3 per poi annunciare l'upgradino :D Secondo me stanno ridendo da 2 mesi.

Monakois 94

Come dicevo sopra,i giochi sono molto diversi ma sono pur sempre un Super Mario,Zelda e derivati da oltre 30 anni.
Se si avessero tutte le console,allora andrebbe "anche"bene cosí ma se si giocasse solo su una Switch,le cose si farebbero estremamente ripetitive e noiose,non tanto per le novitá del gameplay ma per la totale assenza di un gioco totalmente nuovo con magari una trama,un setting travolgente e perché no,un comparto tecnico almeno del 2013.

Valentino

Si sono d'accordo, riuscire a far girare quel gioco su Switch, vuol dire che dietro c'è un lavoro di ottimizzazione con i controca.

Però ho trovato noioso dover aspettare tutto quel tempo per i vari caricamenti. Ho amato BOTW per la sua immediatezza.

Monakois 94

"sinceramente almeno per me prima viene il divertimento e poi il resto"
Nintendo offre il divertimento (cosí come qualsiasi altra azienda) ma il resto di cui parli purtroppo non esiste.

"se voglio una bella storia mi guardo un film o mi leggo un bel libro"
Tipico commento di chi non puó avere entrambe le cose o che ha una scarsa varietá di titoli giocati perché ci sono tonnellate di giochi che offrono una bella trama ma un ottimo gameplay (vedasi HZD) senza sfociare per 40 anni in "vai e salva la principessa".
I fan di Nintendo,dovrebbero bacchettarla per la sua assente originalitá nelle IP e sopratutto per l'hardware obsoleto che continua a propinare a paritá prezzo di console che vanno 10 volte tanto.

Severus

Oltretutto molti sbagliano in questo: il fatto che ci siano gli stessi personaggi, non significa che non siano IP diverse. Super Mario, Mario Kart, Smash Bros, sono giochi diversissimi. Mario Golf Rush, per l'idea geniale, meriterebbe di essere considerata tale. Di sicuro nuove IP nel senso classico sono Splatoon e Astral Chain, quindi anche da quel punto di vista, non si può essere così categorici. Ma poi, quante nuove IP abbiamo visto su ps5? Per dire.

Severus

Il trionfo di 3DS su ps vita ha praticamente fatto chiudere i battenti al dipartimento portatili sony... a Microsoft non sono mai interessate... in pratica Nintendo detiene l'esclusiva del console gaming in mobilità. Vecchia volpona di Nintendo, la criticano tanto, ma è dai tempi di SEGA che stringi stringi le cw alla lunga le vince sempre lei! :P

Severus

In generale non erano veloci nemmeno su ps4, per quello che fa Switch, che appartiene a quella generazione (in attesa di una revisione New o direttamente di una Switch 2 che rientrerà in quella attuale) è praticamente un miracolo tecnologico, vista soprattutto la longevità della batteria, che per una portatile è a mio parere U parametro ancora più importante delle semplici prestazioni secche.

TheBoss

a me sembra più facile proporre sempre la stessa minestra riscaldata aumentando i pixel e gli effetti particellari che innovare sul gameplay...

EL TUEPO

Perche qualcuno ha detto che guadagnano tanto dai videogiochi, ma la realtà è che non sono falliti grazie al merchandising e alle action figures da 50€ di plastica

EL TUEPO

Nono parlavo di Nintendo

TheBoss

no mi piace essere obiettivo...

Sirius Bau

Cosa c'entra il merchandising?
Qui si sta parlando di esclusive che continuano a vendere per la loro qualità.

Nuanda

Funziona fino ad un certo punto oure presentare giochi con storia diversa e gameplay identico da secoli come fa soprattutto Sony..... sinceramente almeno per me prima viene il divertimento e poi il resto...se voglio una bella storia mi guardo un film o mi leggo un bel libro...

EL TUEPO

Si parla di osare, esattamente come ha fatto Nintendo con Wii U che non se la son filati proprio tanti

Beppy the Pilgrim

Che difatti queste periferiche non sono per niente delle brutte copie del telecomando Wii, e hanno avuto un successo commerciale e un implementazione notevole nelle loro rispettive console.
Questo escluso il PSVR.

EL TUEPO

Dipende cosa vendono ovviamente, e il merchandising frutta più dei videogiochi a loro, e ho detto tutto

EL TUEPO

Piace vincere facile

Valentino

Io the witcher 3 l'ho reso dopo poche ore di gioco. Mi scocciava avere dei caricamenti così lunghi.

TheBoss

Meglio usare le stesse IP (che non sono nemmeno poche) in modo sempre diverso e creativo anziché usare 1000 IP diverse sempre negli stessi 2 modi

TheBoss

la psp in effetti è stata un bel successo cumulando quasi 100 milioni di console vendute... il fallimento è stata la PSVita, ha venduto solo 16 milioni di console in quasi 10 anni di produzione, è stata accantonata ben prima dello stop della produzione e non ha ricevuto le attenzioni degli sviluppatori...

Sirius Bau

Commento tipico da circo.
Se non vendono è un fallimento; se vendono è perché chi compra non capisce nulla.
Poveraccio.

EL TUEPO

eh si, la mamma dei nintendari è sempre incinta

Sirius Bau

Hanno fracassato talmente tanto che vendono 20 milioni a esclusiva.
Ma ripigliati, va!

Sirius Bau

Dovreste rivedervi i concetti di fallimento.
Non è che se una console non raggiunge i 100 milioni ora è un fallimento.

lore_rock

Vabbé, semplicemente la DS é andata fuori scala.
Io, più che per una Playstation portatile, prego per una xbox portatile per gamepass e xcloud

Severus

Switch merita il successo che sta avendo, è un piccolo prodigio tecnologico. Se 2 anni fa ci avessero detto che avremmo giocato The Witcher 3 o Breath of the Wild sul tram ci avrebbero presi per pazzi. L'Oled sarà una gioia per gli occhi. Concordo che non porti nessuno a ricomprarla, ma indurre ancora più persone sì, visti i ritmi con cui vende da quando è uscita senza fermarsi mai.

Severus

Frase da incorniciare: La Nintendo migliore è quando sta in difficoltà.
Infatti non ricordo una produzione di giochi migliore di quella ai tempi di Wii U (sfortunata, ma grandissimi titoli) e 3DS dopo un annetto, che ha totalmente copiato le sorti della console. Comunque resta un punto di riferimento per tutti e il problema del drifting è molto più limitato adesso, stando alla mia esperienza (riparo console).

Vive

Quasi la metà dei 155 milioni di DS venduti.

Comunque si pure io vorrei più competizione, anche per spingere Nintendo a fare di più.

Monakois 94

Non é poco ma non é neanche tutto e non si possono ignorare anni e anni di investimenti e di idee da parte di Microsoft e Sony con la scusa del "sono divertenti" perché funziona fino ad un certo punto.

Andhaka

Ah beh, chiaro, ci mancherebbe. ;)

Cheers

Nuanda

non sono Nintendaro, sono solo appassionato di videogiochi.... Ho Switch, Serie S, Ps4 pro, Stadia e la mia console preferita di tutti i tempi, dove ho lasciato veramente il cuore è Sega Dreamcast, semplicemente non mi piacciono le persone come te che parlano in modo banale e pressapochista di una cosa, dimostrando ogni messaggio di capirne poco sull'argomento...

Nuanda

e ti pare poco essere creativi a livello di gameplay... è il fulcro di un videogioco.....hai detto poco...

Monakois 94

I giochi Nintendo sono sempre stati molto creativi come gameplay ma come storia,nuove IP e comparto tecnico generale proprio ma proprio ma proprio NO.

Monakois 94

Nah basta solo che gli spieghi che da grande non deve farsi prendere troppo in giro dai grandi marchi e di ragionare attentamente su quello che acquisterá e fidati che questo di puó imparare anche a 5 anni.
Il problema piú grande non é tuo figlio o i bambini ma proprio i grandi fan dal 1985 che comprano bendati e ovviamente spingono i loro figli a fare lo stesso senza curarsi di star comprando un prodotto valido e divertente ma che non porta nulla di nuovo o che ti mantenga al passo di quello che c'é attualmente sul mercato facendotelo peró pagare a peso d'oro.

loripod

adoro nintendo switch ma secondo me mancano quelle grosse novità che aspettiamo da tempo (bayonetta, metroid, mario+rabbits,zelda 2, ecc.), questa revisione di switch serve per chi non ha mai avuto switch o se si vuole affiancare a una Lite che si ha...

Recensione Metroid Dread: la serie si chiude con un capolavoro

Provato Nintendo Switch Oled: uno schermo che fa la differenza? | Video

FIFA 22 vs eFootball (ex PES): scontro tra diverse filosofie

The Witcher: Monster Slayer arriva su Android e iOS: lo abbiamo provato