Nintendo ha stanato il leaker di Pokémon Spada e Scudo

11 Febbraio 2020 17

Fino a qualche settimana prima del 15 novembre, data di uscita di Pokémon Spada e Scudo su Switch, i segreti sull'ottava generazione dei mostriciattoli tascabili erano ancora tanti. Poi, a partire dal primo novembre, è cominciata un'alluvione di leak, che gradualmente hanno rivelato tutto il Pokédex (forme Gigamax comprese) e le nuove funzionalità.

Come vi abbiamo raccontato, Nintendo si è mossa subito per rintracciare i maggiori leaker: un intervento che non trova tanto una giustificazione nel presente, quando il danno ormai è fatto, ma che vuole essere dissuasivo per il futuro, a tutela dei giochi a venire.

E anche delle espansioni stesse di Spada e Scudo, che arriveranno la prima a giugno, la seconda a novembre e conterranno tante novità, la maggior parte delle quali ancora deve essere svelata.


Nel frattempo Nintendo ha continuato le sue indagini, ed è risalita almeno ad un leaker che ha agito in quel periodo, che non a caso coincideva con l'arrivo della copie destinate alle recensioni (a proposito, avete letto la nostra?) nelle varie redazioni.

Il colosso di Kyoto ha deciso di rendere pubblica l'identità del leaker incriminato: si tratta di un giornalista della testata portoghese FNintendo. In un comunicato ufficiale e congiunto di Nintendo e The Pokémon Company si legge:

Il recensore e FNintendo hanno violato l'accordo di non divulgazione stipulato con Nintendo. Di conseguenza, Nintendo non lavorerà più con FNintendo

FNintendo si è ufficialmente scusata tramite un comunicato sul suo sito, e ha comunicato di aver allontanato il redattore: tuttavia dubitiamo che questo possa aiutare a ricucire i rapporti, ormai definitivamente compromessi. Il colosso di Kyoto ha poi colto l'occasione per precisare che interverrà sempre a difesa delle sue IP.

Nintendo proteggerà sempre le proprie IP e i propri brand. I leak danneggiano non solo Nintendo ma anche le migliaia di dipendenti che hanno lavorato duramente per portare sul mercato un gioco, senza dimenticare i milioni di fan in tutto il mondo che non vedono l’ora di scoprire nuove informazioni.

Il crimine non è un mestiere semplice nel mondo Pokémon: chiedere al Team Rocket.

E viene da credergli considerando che ultimamente vi abbiamo raccontato di come abbia vinto in tribunale ben tre cause: una contro l'associazione dei consumatori tedesca, una contro un'azienda americana che la accusava di aver copiato la tecnologia integrata nel Wii Remote, e un'ultima nei confronti di un'azienda giapponese che teneva corse di go kart a Tokyo ispirate a Mario Kart.

Tornando ai leak: è di pochi giorni fa la notizia che un ragazzo californiano, Ryan Hernandez, è stato condannato a pagare una multa salatissima di 259mila dollari per aver violato ripetutamente i server di Nintendo. Un atto più grave di quanto non sia un'immagine di Pikach Gigamax, per cui il giovane rischia ora fino a 5 anni di reclusione (nel 2016 si era macchiato dello stesso crimine, ma era stato risparmiato perché all'epoca minorenne).

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Bass8 a 629 euro oppure da Amazon a 688 euro.

17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Leviatan

Vabbè hai risposto all'ennesimo account fake di quel fallito bannato di frankbel/xrays, umiliato dal successo di Switch

dario

Ma quale infantile, hanno dato pubblicità all'azione a scopo dissuasivo, come giustamente supponi, ed è una cosa intelligente.
In pratica suggerisci che a un'azione in cui pubblicamente sono stati divulgati materiali secretati dovevano rispondere in gran segreto... in pratica stai invertendo vittima e carnefice.
Gli eccessi di nintendo nella difesa dei suoi materiali sono il primo a non condividerla, ma stavolta ha fatto benissimo. Tanto più che non parliamo di un utente appassionato ma di un professionista.

Itlas Jalez

Punirne uno per educarne mille, i dirigenti Nintendo devono essere discendenti dei membri della Kempeitai.

Zeronegativo

Mi sembra che nintendo abbia fatto il minino necessario, la redazione di FNintendo (che dal nome immagino campi parlando dei prodotti nintendo) ha firmato un NDA - che ha valore legale - e non lo ha rispettato, danneggiando sia nintendo sia tutte le altre testate impegnate a recensire il prodotto.

Interrompere la collaborazione con la redazione portoghese è una azione dovuta a tutti gli altri collaboratori.

C'è chi non ha mai lavorato... Perché il padre ha lavorato e si é rotto la schiena per chi pensava solo a lucrare...
E lui, poverino, non vuole rovinarsi per gli altri. Quindi non lavora e vive sulle spalle di altri, perché il padre ha già dato più di quello che doveva dare.

Come vuoi far capire una cosa del genere a chi la pensa in quel modo?

StadiaPlus

Secondo me ti infervori troppo, quasi a farne una questione personale. asd E rompere un NDA non significa in nessun caso farsi giustizia pubblicamente, potevano semplicemente notificare alla testata che non avrebbero più lavoro con loro e basta. Ovvio che Nintendo preferisca far scena per tentare di disossidare altri da far lo stesso, ma onestamente lo trovo infantile.

boosook

Caccia alle streghe? Quello ha violato un NDA, una cosa grave che in qualsiasi azienda provoca il licenziamento ed è chiaramente scritta sul contratto di lavoro, inoltre mina completamente la fiducia nei confronti di Nintendo, questo d3m3nte ha messo a rischio l'intera testata su cui lavora(va) e dunque pure i posti di lavoro dei suoi colleghi, e questo perché? Per avere i suoi 5 minuti di gloria su reddit. Io la gente non la capisco. Ha divulgato informazioni che Nintendo gli aveva passato sotto esplicito accordo di non divulgazione e lo difendi?

Desmond Hume

evidentemente non sai cosa significhi lavorare su materiale protetto da NDA e poi vedere il tuo lavoro di settimane sputtanato da un minkione scorretto che non merita pertanto piu' l'accesso in anteprima ai prodotti per la loro prova.

Perchè di questo si parla... semplicemente non sei piu' degno di fiducia.

Account Anniversario

https://uploads.disquscdn.c...

Basta una pistola od un fucile a canne mozze puntato sui ragazzi, una bella siringata di sedativo e/o anestetico a Pikachu, lo carichi in macchina, leghi come salami Ash e la sua cricca di disadattati e te ne vai!
Il primo che muove un muscolo è morto. Veloce, semplice, risultati garantiti.
E che cos'è... Basta no?

Ed io i Pokémon li amavo ...

Saturno

un torto ai colleghi del settore no, perché gli altri siti ci lucrano sui leak. Ne soffrirà la singola testata

StadiaPlus

Peggio della caccia alle streghe, se non lo davano in pasto ai media non si sentivano soddisfatti questi giappim1nk1a...

Pip

Quando si tratta di "proteggere" le loro IP, Nintendo ne fa tante di caxxate, ma in questo caso ha perfettamente ragione.
Hanno firmato un accordo di non divulgazione, punto. Chiunque abbia diffuso le informazioni è nel torto più assoluto.

Per quanto riguarda il ragazzo che ha violato i server, quello è un c0glione.
Evidentemente salvarsi in extremis la prima volta non gli ha insegnato nessuna lezione...

FuckingIdUser

Non si tratta nemmeno di violare leggi.
Qua parliamo di un accordo e questi si basano su fiducia e buona fede reciproca.
Violare un accordo legittimo è peggio di violare una legge "unilaterale".

Frankbel

Il leaker non è un releaser ma un (ex)giornalista? Ahahah
Effettivamente c'era molta sorpresa dietro un rilascio così anticipato della rom.

Desmond Hume

beh se violi l'accordo di non divulgazione stipulato con Nintendo facendo un torto pure ai colleghi del settore sei peggio della spazzatura. Giusto cosi.

Yui Hirasawa

Perchè? Fanno bene se violano le leggi mi sembra giusto portarli in tribunale

Clavicola

Recensione Dreams: la creatività esplode su PlayStation 4

Recensione Pokémon Spada e Scudo: tra Terre Selvagge e gioco competitivo

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione