Nintendo vince contro i consumatori tedeschi: non deve rimborsare i preordini

23 Gennaio 2020 44

Un'altra vittoria in tribunale per Nintendo. Di recente vi abbiamo parlato della sentenza di condanna per violazione di brevetto relativa al Wii Remote ribaltata a favore della casa di Kyoto, che così non sarà più tenuta a pagare un risarcimento all'azienda statunitense iLife pari a 10,1 milioni di dollari.

Oggi invece Nintendo vince in Europa, e precisamente in Germania. A trascinarla in aula era stata l'associazione di consumatori tedeschi VZBV, sull'onda delle segnalazioni ricevute riguardo l'impossibilità di annullare i preordini effettuati tramite il Nintendo eShop.

La sede di Nintendo, a Kyoto

La corte tedesca si è però espressa a favore del colosso giapponese, che a quanto pare non ha nessun obbligo legale per quanto concerne l'annullamento degli acquisti effettuati in preordine (a differenza di ciò che si affermava nel rapporto del Norwegian Consumer Council da cui ha preso le mosse tutta questa vicenda, circa due anni fa).

Ma i legali dell'associazione consumatori tedesca non si sono dati per vinti, e hanno deciso di ricorrere in appello per cercare di rovesciare l'esito. Risultato? Nintendo, fino a verdetto contrario, potrà intanto continuare ad attuare le medesime politiche.


44

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Frankbel

E chi stabilisce che il contratto non va in contrasto ad una legge?
Mi pare lampante che questa storia ha avuto un esito discutibile e che probabilmente andranno avanti col tribunale.
Quindi mi pare tutto tranne che evidente che i termini imposti da Nintendo siano regolari.

Dwarven Defender

Se tu avessi una minima e vaghissima conoscenza del diritto civile sapresti che i contratti servono a regolare i rapporti tra privati e lo fa con forza di legge (art. 1372 de c.c.)... finché il contratto non ha ad oggetto un illecito o regola i rapporti tra le parti in contrasto ad una legge il contratto è pienamente valido e con forza di legge (te la faccio semplice, in realtà ci sono molte altre eccezioni).

Lo Strigo

Siete veramente dei venduti, se avete rimosso il mio commento e non le offese di questo povero str0nz0. Ma evidentemente o è uno della redazione o vi viene a fare i bocchini ogni giorno in redazione. Vergognatevi.

Lo Strigo

Hai letto la risposta al mio commento della testa di caxxo che ti ha risposto? Ahahahah! Si capisce che è uno di quelli a cui qualche dipendente Nintendo deve avere scopato la madre! E' decisamente un cogIione! XD XD XD

Frankbel

Non hai nemmeno avuto il coraggio di rispondere al mio commento. E non ho bisogno che un pivello mi spieghi la differenza tra termini contrattuali e diritti del consumatore. Probabilmente al tuo cervellino sfuggono le decine di class actions perse dalle multinazionali nonostante i termini contrattuali le avressero dovuto tutelare.
Devi essere un degno rappresentante dei millennials, persino privato di spina dorsale. Bah.

Lo Strigo

Appunto, vaglielo a dire al decerebrato che ti ha risposto qui sotto. Ma come caxxo ragiona?

Lo Strigo

Tra jacksp che inneggia alla pirateria e frankbel che non capisce un caxxo di legge e fa disinformazione, devo dire che la sezione commenti di hdblog ci regala sempre questi pirla... ops volevo dire, queste perle!

jacksp

Yuzu e passa la paura.

ClaudiaLee23

Hello!!! I'm looking for a man who's good, caring, loving, and serious in committing to a real relationship with me. Someone who's truthful and willing to accept and love me for who and what I am. I want a man who is capable of making me feel happy all day long and a man who will treat me as his better half. Come into my profile.

Frankbel

Termini e condizioni non sono legge dello stato. Ed è evidentemente una carenza legislativa l'impossibilità di annullare un preordine di un bene digitale, che ovviamente non causa alcun tipo di danno all'azienda.
C'è il recesso per i beni fisici acquistati e non c'è una formula simile per i beni immateriali.
Male hanno fatto i giudici a dare ragione a Nintendo.

Lo Strigo

Pure!

Lo Strigo

Ma anche no. O sono pratiche che accettiamo o non accettiamo, per tutti o per nessuno. Per me è il fenomeno dei preorder che non ha senso, per come la vedo io. Se uno vuole comprare a scatola chiusa poi se ne assume la piena responsabilità.

Filippo Oro

Basta leggere i termini e condizioni dello shop. I preordini non sono rimborsabili in quanto il gioco viene scaricato subito sulla console, inoltre pensateci prima di prendere il gioco

Frankbel

Ci sono rubagalline, ladruncoli, ladri e gran ladroni.

lello

Loooooooooool non mi pare che ad amazon pesi un sistema del genere, nemmeno a steam ed a tanti altri....

marco

Infatti è molto più semplice per loro specificarlo prima che dopo ti attacchi. Che sia giusto o sbagliato, è un altro discorso.
Buona giornata!

Riccardo sacchetti

Guarda, non insisto perché alla fine mi interessa poco o nulla. Ma rimane una cosa un po' atipica.. d'altra parte, se decidi di preordinare a tutti i costi poi ti adatti al servizio!

marco

No, ma visto che non sono obbligati e che la cosa presenti delle difficoltà anche notevoli, per esempio relazionarsi con i circuiti delle carte, credimi è abbastanza difficile soprattutto quando è dalla società al cliente, in quanto molto meno usata e quindi ottimizzata.
Poi c'è la parte legale, potrebbe tranquillamente non esser sicuro per via di qualche cavillo oppure semplicemente non possibile.

Riccardo sacchetti

Purtroppo la loro forza ammazzerà in poco il mercato locale..

Riccardo sacchetti

Che a livello pratico abbia costi e difficoltà ci può certamente stare. Ma che una multinazionale come loro non lo sappia/possa/voglia fare risulta comunque strano. Non sono il piccolo ufficetto sotto casa con 3 collaboratori in stage..

marco

Innanzitutto, va definito un pattern per il rimborso del preordine.
Quante volte un cliente può effettuarlo e poi cancellarlo? E legale limitarlo? I soldi che vanno ridati indietro, da dove li so prende? I preordini quindi vanno stipati su di un conto temporaneo? Se si, va fatto per ogni nazione ... Etc

Poi, una volta sciolto i nodi a livello concettuale/legale, va integrato un sistema che permetta di rimborsare il cliente sul metodo di pagamento... E se questo viene cambiato nel frattempo?

Come vedi, non è così semplice, ma la gente che non è un programmatore/software engineer pensa che basti mettere solo un pulsante nell'interfaccia.

OlioDiCozza

bravo servo del padrone, eccoti un biscottino

OlioDiCozza

basti guardare come i giochi su l'eshop costino dai 5 ai 10 euro in più della copia fisica su amazon

OlioDiCozza

e il piddì????

Lo Strigo

Volevo capire se ci trovavi differenza col resto del mondo, tutto qui. Sono rincuorato. Sono tutti ladri.

Clavicola

Bravo, e Sony e Company cosa c'entrano se stiamo parlando di Nintendo?

Lo Strigo

Incredibile vero? Infatti Sony, Microsoft e Google le distribuiscono gratis in piazza le loro console.

Lo Strigo

Un po' come le altre console che fanno preordini e non rimborsano quindi. Io trovo incredibile che i fan ce li abbia ancora Playstation, pensa. E io sono uno di quelli, diamine. O meglio, un ex, se continua cosi.

Lo Strigo

La caxxata la fa chi fa i preordini. In generale.

edd

E alcuni ne approfittano anche.

edd

Potrebbe essere frainteso "la prova del gioco completo", sembrerebbe che si possano acquistare i giochi, completarli e chiedere il rimborso.
Steam garantisce il rimborso se non sono state superate le due ore di gioco e fino a 14 giorni dall'acquisto.

Clavicola

Spiegami gli elevati costi per il rimborso automizzato di un prodotto pre acquistato

marco

È scritto in italiano, non so come aiutarti.

Clavicola

Ma che stai dicendo?

marco

Non è una Onlus e certe attività possono sembrare facili da realizzare, ma per esser implementate in modo sicuro sia per loro che per noi, costano un sacco o sono difficili da implementare.

Fabio Pelliciari

polli direi

Fabio Pelliciari

non esiste il recesso su eshop..almeno informatevi porco cane

Clavicola

Hai le idee molto confuse:

1- Il preordine fa riferimento in questo caso esclusivamente al Nintendo E-Shop, quindi di fisico non hai nulla che ti "arriva".

2-il diritto di recesso non esiste, dal momento che, quando acquisiti qualsivoglia gioco dal Nintendo e-Shop Nintendo si avvale dell'annullamento del diritto di recesso, con tanto di casella da spuntare, furbi eh?

Tanto vale preordinare il fisico da Amazon, così se vuoi annullare l'ordine non ci sono problemi, e oltretutto hai un materiale rivendibile come usato.

boosook

Mica glie l'ha ordinato il dottore di preordinare, se non volevano.

boosook

Io trovo invece che se fai un preordine fai un preordine. Non la vuoi più? Aspetti che ti arrivi, poi eserciti il diritto di recesso. Dove sta il problema? Un'azienda ha anche il diritto di garantirsi, nessuno ti obbliga a preordinare, se lo devi fare così tanto per fare non farlo. Scriverei la stessa cosa per qualsiasi azienda.

Pip

Questa è un po' una caxxata da parte di Nintendo...

Andredory

Si sa che nintendo è così e nonostante tutto ha comunque dei fan, incredibile.

Clavicola

Nintendo fa tanto la santarellina e si rivendica come console user friendy- un po' come la mulino bianco dei videogiochi-
L'altra faccia della medaglia è una Nintendo affamata di soldi, Moneygrabber e poco corretta.

e poi uno si chiede perchè amazon è sinonimo di acquisto sicuro.
il preordine, a miglior prezzo, con disdetta immediata fino alla spedizione e anche successivamente hai un assistenza post vendita che ti tutela anche troppo

Recensione Final Fantasy VII Remake: reinterpretare un classico

Nostalgia dei giochi di società? Ecco le alternative online per divertirsi insieme

Recensione Resident Evil 3 Remake: il prevedibile Nemesis

Recensione DOOM Eternal: Rip and Tear!