Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Acquistavano SMS dagli utenti e li rivendevano: fermati da Agcom e GdF

01 Febbraio 2024 21

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), in sinergia con il Nucleo Speciale Beni e Servizi della Guardia di Finanza, ha eseguito degli accertamenti su due società che operano nell'ambito della comunicazione elettronica (i nomi non sono stati pubblicati). L'operazione, avviata su input di alcuni operatori telefonici, si è conclusa con una sanzione per entrambe e con il blocco delle app attraverso le quali veniva realizzato l'illecito.

Per farla semplice, è stata messa su una piattaforma vera e propria di compravendita di SMS. Acquistavano SMS da persone qualsiasi che arrivavano al rinnovo dell'offerta telefonica "restituendo" a TIM, Vodafone WindTre, Iliad o chi altro centinaia o migliaia di SMS compresi nel canone e mai inviati, e li rivendevano al doppio a società di tutto il mondo come aggregatori, reseller, fornitori di messaggistica aziendale, al fine di usarli per campagne pubblicitarie o di marketing.

Un SMS veniva acquistato per mezzo centesimo e rivenduto per un centesimo di euro. Un piano con 1.000 SMS inclusi, ad esempio, poteva valere 5 euro di potenziale guadagno per l'utente e altrettanti al sistema messo su dalle due società, che quei mille SMS li avrebbero rivenduti a 10 euro. Dalla documentazione contabile delle due è emerso che nel triennio 2020-2022 erano stati gestiti ben 768 milioni di SMS nel mondo, 203 milioni dei quali nel territorio italiano.

PUBBLICITÀ O FRODI COL NUMERO DEGLI ALTRI

Cospicui dunque i guadagni, a spese delle compagnie telefoniche (che vietano espressamente di rivendere i loro servizi) e a danno degli utenti stessi. Sì, perché i messaggi acquistati venivano inviati tramite una piattaforma apposita dal dispositivo dell'utente che li aveva ceduti, il quale appariva quindi come mittente, con il suo numero di telefono. Il rischio maggiore - del quale probabilmente molti erano inconsapevoli - era di esporsi in prima persona ad attività fraudolente o comunque illecite, quello minore del blocco della SIM da parte del gestore. Scrive AGCOM:

I soggetti sanzionati, tramite le piattaforme da loro gestite, “ordinavano” al dispositivo mobile privato di inoltrare SMS a contenuto commerciale con l’utilizzo delle numerazioni degli utenti. Tali messaggi, privi dei riferimenti aziendali dei soggetti giuridici che ne originavano il contenuto, di fatto spostavano la responsabilità dei contenuti sul titolare della numerazione, il tutto in violazione del disposto normativo in materia.

La pratica, illecita oltre che per gli operatori anche per il Codice delle Comunicazioni Elettroniche, veniva perpetrata grazie a una serie di app da installare sullo smartphone tramite siti o store non ufficiali (sembra essere escluso dunque iOS, che ancora non consente il sideload) gestite da una società modenese, chi invece agiva come "operatore di comunicazione" senza peraltro averne titolo era una società della Brianza. I nomi non sono stati pubblicati, al contrario dell'importo della multa che è scattata terminati gli accertamenti della Guardia di Finanza: 280mila euro.

Per contrastare il fenomeno, l'AGCOM ha adottato un piano di interventi che prevede: l’esecuzione di controlli mirati e il blocco delle applicazioni, l'impegno da parte degli operatori a "tenere d'occhio gli effetti delle misure adottate e a informare i clienti sulla natura illecita di tali pratiche, nonché sui rischi connessi all’adesione a tali iniziative".

Foto di StockSnap da Pixabay.


21

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ste

Detta così... tutto questo sbattimento per 5€ non ha senso

Poi però se prendiamo la calcolatrice e facciamo il conteggio
0.05 X 1.000 = 50€ e non 5€

La realtà è un'altra, pochi o nessuno, sa che gli SMS gratuiti nei piani di abbonamento (ai tempi 2018-2022) erano per alcune compagnie di 10.000 o 30.000 SMS

La calcolatrice, non l'articolo......

0.05 x 10.000 = 500
0.05 x 30.000 = 1.500

Ai tempi, prima, di ricevere un blocco sulle SIM ed un INVITO a non essere più loro cliente....
Avevo all'attivo 76 SIM, fate voi il conteggio

PIxVU

optimised for google... translate [ into Eng. ]

DRAFT [ start ]

dopo aver letto il vostro articolo [ post ], desideriamo mettere in rilievo che ci sembra di aver osservato quella divulgazione di notizie diffuse anche da quelle " non meglio specificate società editrici [ unnamed media companies] e che controllano i mezzi di comunicazione " in germania dove oggi i tedeschi devono accettare e condividere la presunta [ alleged ] conversione in legge e di una non-tanto-nuova norma ma " nessuno " sa esattamente cosa quella legge potrebbe fare... poi, in realtà, mediante quei social media, si apprende quel che la legge " può fare " allorché certi accordi tra parti del governo per la repubblica federale tedesca e che includono " intelligence services " - le agenzie e i servizi per la sicurezza - consentono loro di lavorare simultaneamente con " non meglio precisate società editrici " [ unnamed media companies ] per " limitare il dibattito e distogliere quindi l'attenzione di quell'opinione pubblica " [ restrict the debate of the general public ] e in merito a argomenti e problemi ancora non-meglio specificati

adesso vi chiediamo gentilmente di far chiarezza e dunque... quel favoreggiamento di " omertà mafiosa " [ containment ] é stato introdotto [ re-introdotto ] anche in italia?

DRAFT [ end ]


L’Autorità ...<omissis>... , in sinergia con ...<omissis> ... ha eseguito degli accertamenti su due società che operano nell'ambito della comunicazione elettronica

(
i nomi non sono stati pubblicati)
Portobello

io un milione non lo farò neanche in tre vite, vedi tu

Surak 2.05

Il problema è che va contro i contratti degli abbonamenti e che fanno spam sms

yepp
3nr1c0

cioè questi vendevano, nel senso che loro erano i mittenti degli SMS, il proprio nr di telefono per 5€? la gente non ce la fa

marcy9487

Amico mio, tutto a posto??

PIxVU

DRAFT [ start ]

mettiamo in rilievo che dopo aver letto quel vostro articolo [ post ] ci sembra di leggere quelle notizie diffuse invece da " non meglio specificate società editrici [ unnamed media companies ] e che controllano i mezzi di comunicazione " in germania dove oggi quei tedeschi " presumibilmente " [ allegedly ] devono accettare [ condividere ] la conversione in legge di una non-tanto-nuova norma che richiede di agire poi in accordo con quella legge però senza sapere esattamente " che cosa contiene " [ cosa potrebbe fare quella norma ] anche se tutti apprendono quel che la legge " può fare " da social media e in seguito a certi accordi tra quelle parti di un governo per la repubblica federale tedesca e che includono " intelligence services " - i servizi e le agenzie per la sicurezza - mentre lavorano simultaneamente con " unnamed media companies " [ non meglio specificate società editrici ] per " limitare il dibattito e distogliere quindi quell'opinione pubblica " [ restrict the debate of the general public ] e in merito a argomenti e problemi ancora non-meglio-specificati

adesso vi chiediamo gentilmente di far chiarezza e dunque... quel favoreggiamento di " omertà mafiosa " [ containment ] é stato introdotto [ re-introdotto ] anche in italia?

DRAFT [ end ]


L’Autorità ...<omissis>... , in sinergia con ...<omissis> ... ha eseguito degli accertamenti su due società che operano nell'ambito della comunicazione elettronica

(
i nomi non sono stati pubblicati)
Jotaro

Per alcuni sono gratuite, o forse no. Te le ripagano coi mattoni.

LuiD

Perché è una violazione del contratto, che prevede un uso a soli scopi personali e congruo. Non per fare business.

NonLoSo

ok ma dove sarebbe il problema?
Cioè è come se dividessi l'hotspot ed il mio piano dati col coinquilino e gli facessi pagare una quota.. starei rivendendo il servizio secondo loro... boh..

Surak 2.05

203 milioni di sms in 3 anni, cioè 203 mila da mille sms o 5 euro (margine), da cui circa 1 milione in 3 anni, non certo grandi cifre (solo italia) ma la multa è ridicola

Surak 2.05

Questi contattavano utenti a cui facevano installare un'app che usava gli sms del cellulare per fare spam, in cambio gli davano 5 euro ogni mille sms, praticamente l'abbonamento era gratis e probabilmente fatto appositamente (attraverso il passaparola in certi ambienti)

Surak 2.05

Già, non hai nulla da perdere e puoi sfruttare qualsiasi cosa, che tante le multe le usi per gli aeroplanini

Vran

Chiarissimo....................

Danylo

Inclusi nel canone mensile, e' diverso da gratuito.
(altrimenti sarebbero gratuite anche le ruote dell'automobile)

MR TORGUE

il potere dell'essere "Morti di fame(tm)"

Jotaro

E' così che si fanno gli affari!

(Ma gli SMS non sono gratuiti adesso?)
/s

T. P.

ma veramente!

che poi questi si inventano di tutto...
pure la vendita degli sms non utilizzati!

IDGAF

cosa non si fa per 5 euro

PIxVU

DRAFT [ start ]

leggiamo così quel vostro articolo e post e ci sembra di aver letto quelle notizie pubblicate da " mezzi di comunicazione " [ unnamed media companies ] quali sono quelli tedeschi e che oggi presumibilmente devono attenersi ad una ormai non tanto più nuova legge " per limitare dibattito pubblico " [ restrict public debate ] e frutto di un accordo tra parti del governo tedesco, agenzie [ per la sicurezza ] e appunto unnamed media companies.

in soldoni: quel favoreggiamento di " omertà mafiosa " [ containment ] é stato introdotto [ re-introdotto ] anche in italia ?

DRAFT [ end ]

L’Autorità ...<omissis>... , in sinergia con ...<omissis> ... ha eseguito degli accertamenti su due società che operano nell'ambito della comunicazione elettronica (

i nomi non sono stati pubblicati)

Recensione e Riprova Google Pixel Buds Pro, rinate con l'aggiornamento

24H con Oppo Find N2 Flip, la sfida a Samsung è servita | VIDEO

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città