Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

TSMC ha iniziato i test sui 3nm: produzione in massa nel Q4 2022, secondo i rumor

03 Dicembre 2021 14

TSMC è impegnata per mantenere la sua attuale superiorità tecnologica nel campo dei semiconduttori e pare che i lavori sul prossimo nodo a 3nm stiano procedendo secondo le tempistiche precedentemente annunciate dalle fonderie taiwanesi. Alla fine del 2020, infatti, l'azienda ha annunciato che l'impianto utilizzato per produrre i primi chip a 3nm sarebbe entrato in funzione nel corso della seconda metà del 2022.

Le ultime indiscrezioni emerse da DigiTimes sembrano confermare le tempistiche annunciate lo scorso anno, dal momento che ci danno un'ulteriore indicazione temporale su uno dei passi successivi, ovvero l'avvio della produzione di massa. Secondo quanto riferito da una fonte molto vicina a TSMC, infatti, sembra che questa prenderà il via nel quarto trimestre del 2022, quindi a pochi mesi dal momento in cui l'impianto di produzione diventerà operativo.

I progressi procedono spediti anche sul fronte della ricerca, visto che le fonderie hanno ormai superato la fase iniziale di risk production e che si è già entrati in quella in cui vengono realizzati i primi esemplari di pre-produzione, necessari ad affinare le tecniche prima del debutto commerciale. Ad occuparsi di questa fase - aggiunge la fonte - è l'impianto Fab 18 collocato nella parte meridionale di Taiwan.

I progressi di TSMC ci permetto anche di capire quando vedremo effettivamente i primi chip a 3nm sui dispositivi commerciali. Apple è ovviamente il principale cliente delle fonderie ed è probabile che sarà la prima ad adottare tale processo produttivo, ma a questo punto è difficile ipotizzare che sarà in grado di includerlo nei chip della serie A16 dedicati ad iPhone 14. Più probabile, invece, un debutto sulla serie M che andrà a muovere i Mac e iPad Pro di inizio 2023.


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
opt3ron

Arriveranno a transistors grandi 1nm(reali ,il marketing dei nomi è già partito con i picometri farlocchi) poi passeremo tutti al cloud con computer quantistici che per ovvi motivi non possono essere venduti come succede oggi , l'atomo arriverà ma in una forma diversa da quella a cui siamo abituati .

Pistacchio
Crazyciccio

Marketing come al solito. Probabilmente saranno 10 nm reali o giù di lì.

Crazyciccio

Fine anno, verso settembre-ottobre.

Questa non è tua....
Comunque almeno rispondi alle domande che ti poni

Francesco Renato

Guarda che è esattamente il contrario, più si studia e più aumentano le incertezze, solo gli ignoranti e gli uomini di fede vivono di certezze.

opt3ron
Roundup

Q4 sarebbe?

tulipanonero1990

Non vedo l'ora di vedere cosa tirerà fuori Apple con la prossima linea M, continuo a sperare in un Mac Mini con la potenza dell'M1 Max e se possibile anche di più.

gioboni

Ovviamente sono numeri sparati ad c4zzum solo per marketing: è almeno dai 22nm che i nomi dei nodi dei pp non coincidono con l'effettiva dimensione del gate.

Davide

Secondo me ci sarà su iPhone 14, mi sembra un po’ lontano il 2023

Repox Ray

Cos'è un'interferenza quantistica?

L'unica cosa che puoi fare per avere le risposte certe è studiare e prenderti una laurea

JustATiredMan

Mi chiedo
1) se sono veramente 3nm o soliti numeri da markettari.
2) appurato il punto sopra, come come cavolo riescono, a queste scale, ad evitare interferenze quantistiche, effetti tunnel etc.etc.

Recensione e Riprova Google Pixel Buds Pro, rinate con l'aggiornamento

24H con Oppo Find N2 Flip, la sfida a Samsung è servita | VIDEO

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città