Netflix indagata in Russia: ecco perché

26 Novembre 2021 199

Tempi duri per le aziende straniere che operano in Russia: mentre 13 importanti protagonisti del settore del tech dovranno aprire uffici locali entro fine anno per evitare sanzioni, anche Netflix è finita nel mirino delle autorità locali. Ad indagare sulle attività del colosso dello streaming è il commissario pubblico per la protezione delle famiglie, che ha accusato l'Azienda di aver violato una legge locale che vieta la "propaganda gay". L'autorità di controllo sostiene che alcuni contenuti Netflix con temi LGBT sono stati classificati come adatti a persone di età pari o superiore ai 16 anni, ma la normativa nazionale non consente la diffusione della "propaganda sui rapporti sessuali non convenzionali" tra i minori di 18 anni.

NETFLIX RISCHIA LO STOP IN RUSSIA

La denuncia del commissario è stata inviata al ministero dell'Interno che, dopo averla esaminata e valutata come fondata, potrebbe disporre sanzioni a carico di Netflix: si va dall'applicazione di una multa sino a 1 milione di rubli, circa 12.000 euro all'obbligo di sospendere temporaneamente le attività. Se l'ammontare della sanzione pecuniaria può essere considerata trascurabile per le casse di Netflix, molto più penalizzante risulterebbe il divieto di operare in Russia, seppur per una durata limitata nel tempo.

Una fonte di Netflix smentisce però il commissario: in base alla revisione dei contenuti effettuata all'inizio di novembre, nessun contenuto LGBT è stato classificato come adatto ad utenti di età pari o superiore ai 16 anni. Per arrivare ad un punto fermo bisognerà attendere che ad esprimersi sia il ministero dell'interno russo. Intanto, il quotidiano che ha fatto rimbalzare in rete la notizia (Vedomosti) sottolinea come l'azione nei confronti di Netflix potrebbe non essere isolata: entro fine mese - dice la fonte - le autorità locali potrebbero bannare anche altri servizi di streaming che propongono film e serie TV che descrivono "relazioni sessuali non tradizionali e deviazioni sessuali".

CORTE EUROPEA DEI DIRITTI UMANI: LEGGE DISCRIMINATORIA

La legge sulla "propaganda omosessuale", entrata in vigore in Russia nel 2013, è stata giudicata discriminatoria dalla Corte europea dei diritti umani nel 2017. Amnesty International all'epoca commentò la pronuncia della Corte sottolineando come quella legge fosse stata sempre omofobica, discriminatoria e contraria al diritto della libertà di espressione, ed aggiungendo che l'entrata in vigore ha rafforzato il clima di omofobia e violenza contro le persone LBGT in Russia. Quattro anni dopo, nonostante la presa di posizione dell'Europa e le proteste degli attivisti, si torna a parlare della controversa normativa che ora potrebbe abbattersi anche sul mondo dello streaming.


199

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ombra Alberto

Ma da quale buco 6 saltato fuori? Non 6 contento di fare il primo della classe?

Già il nick che ti 6 messo dice molto di te.

Torna dal pulpito della superiorità in cui ti 6 rifugiato e restati.. nn scendere Cal livello dei comuni mortali.

ErCipolla

I gay si sc0pano qualunque cosa? Eh? Da quel che so gay vuole dire semplicemente che sono attratti da persone dello stesso sesso...

noncicredo

Meno male che esiste al Russia.

R4gerino

Comunque in tantissime serie tv ormai c'è almeno un personaggio, principale o meno, gay. Sembra quasi che ci debba essere per forza, a discapito della trama. The token gay/black/asian character. Recentemente guardavo una serie Netflix di qualche anno fa, uno dei personaggi è talmente gay, che non perde l'occasione di sc0parsi qualunque cosa. E' semplicemente ridicolo.

alessandro

La Corte europea dei diritti umani... Chi? Cioè noi europei (insieme ai portatori di democrazia per eccellenza ovvero gli americani) possiamo discettare qualunque legge di altri Paesi che non centrano nulla con l'UE senza che accada nulla mentre se fosse il contrario si scatenerebbe la terza guerra mondiale? A parte questo, parlando della legge credo sia giusta e la applicherei, virgole comprese, in Italia (possibilmente anche censurando i programmi Rai/Mediaset/reti locali condotti da personaggi del calibro di Barbara D'Urso, già che ci siamo. La TV deve fare informazione.)

Gef

ah sì, su quello siamo d'accordo, è la tecnica del capro espiatorio

LaVeraVerità

Ma parla come mangi

massimo mondelli

Neanche una parola di quello che hai detto funziona nella realtà.
Se ti dicono che è giusto essere omosessuale diventi omosessuale?
Se i genitori sono eterosessuali e danno esempi eterosessuali come mai esistono gli omosessuali?
Tu a quale età hai scelto il tuo tipo di sessualità? E in base a cosa l'hai scelto?
Ti innamori di qualcuna/o o scegli di innamorati in base a quello che ti hanno insegnato?

italba

Come ho già detto prima, se tu dai tanta importanza agli omosessuali vuol dire che ne sei interessato, inutile che ti nascondi dietro ad un dito. Secondo te un qualcosa che è sempre esistito in tutte le culture ed in tutte le epoche sparisce se non se ne parla? Chi è attratto dallo stesso sesso continuerà ad esserlo e cercare di forzarlo ad accettare la "normalità" che piace a te (o che sostieni che ti piaccia...) produrrà solo degli infelici o degli ipocriti che condannano di giorno quello che cercano la notte. Quello che tu giudichi "propaganda" è solamente la realtà, che ti piaccia o no, e se tu noti solo quello il problema ce l'hai tu

ErCipolla

No affatto, sei tu che te lo dici da solo. Io ho detto che è ridicolo pensare che vedere dei gay in una serie TV ti faccia diventare omosessuale. La sessualità non funziona così, chiedilo a chiunque biologo o sociologo. Sei tu che continui a sostenere quella tesi, che non ha alcuna base scientifica o statistica, quindi questa idea che vedere un gay ti fa venire voglia di randello viene tutta da te. E a quel punto viene da fare 2+2, mi pare ovvio.

J0k3r_IT

Te la spiego semplice: i comportamenti dell'uomo nello stato di natura sono innati, i comportamenti nell'uomo sociale sono indotti da comportamenti culturali accettati e ritenuti mediamente giusti e/o accettabili. L'ossessione politically correct sull'omosessualizzazione della società (e non solo, infatti ci sono molte altre questioni equiparabili) riempendo di propaganda ovunque fino alla nausea, è il tentativo sociologico, mediante l'utilizzo della psicologia dietro la finestra di Overton (più precisamente in questo caso tra la fase 4 e 5 ovvero tra "ragionevole" e "diffusa") di modificare la percezione culturale (e alla lunga maggioritaria) di una società (decadente) puntando come obiettivo a medio periodo delle classi di età più malleabili, che sono i bambini e gli scolari può proni a subire il lavaggio del cervello a questi nuovi "valori" imposti dall'ideologia politica o culturale oggetto dell'ossessiva propaganda.

Detto in termini economici è un investimento a medio/lungo termine di scalata societaria.

J0k3r_IT

qui quello che provava il solito giochetto di dare del gay represso a chi non è d'accordo con la propaganda sei tu. Funziona con qualcuno non con il sottoscritto. Patetico tentativo fallito.

Ombra Alberto
massimo mondelli

Tanto per quanto mi ricordi, la sessualità è già nella e definita quando hai dieci anni o anche prima.

massimo mondelli

Ma secondo te è stata la propaganda in vigore durante la tua infanzia a farti piacere ciò che ti attrae sessualmente o ti avrebbe attratto lo stesso anche se ti avessero detto che era cosa sbagliata o proibita?
Boh io non so proprio cosa pensa la gente. Se il modello culturalmente imposto fosse determinante non esisterebbero le 'deviazioni' da tali regole e non sarebbero mai esistite nella storia.
Non conosco i tuoi gusti ma se a te piacciono le donne e ti avessero insegnato che non si fa, ti piacerebbero e andresti con gli uomini. Non credo proprio.

ErCipolla
J0k3r_IT

qui di "triggerato" ci sei tu e quelli che usano questa carta quando non sanno cosa rispondere e CASUALMENTE la usate spesso come jolly, peccato per te che non funzioni, e non funziona cambiare argomento. La propaganda deviata ai danni dei minori va fermata nei paesi che prevedono tale legislazione protettiva. Netflix dovrà adeguarsi.

ErCipolla
J0k3r_IT

talmente interessato che questo tipo di propaganda mi nausea MA diventa importante intervenire in protezione dei minori perché gli adulti, in generale, sono impermeabili a simile propaganda i minori no. Ecco perché vanno protetti da questa moda ideologica da soyboy o peggio

J0k3r_IT

No guarda questa strategia patetica di dare del gay represso a chi si è stufato di vedere maledetta propaganda in qualsiasi serie tv, film, cartone, videogioco, etc.. ha veramente rotto. Io sono sicurissimo della mia eterosessualità e non ci sarà nulla che potrà deviarmi, semmai e non voglio che bambini e ragazzini bombardati da propaganda becera gay che normalizza la cosa secondo lo schema della finestra di Overton, oltretutto nella fase della vita dove sono più fragili e proni ad assorbire tutto come verità, diventino prede di questa ideologia. I primi effetti nefasti già si vedono.

Quindi se tu vai con 1-2-10 maschi a me non frega, così come se con disturbi da personalità multiple ti senti come uno degli status zoo dei lgbt e menate varie. Non mi interessa MA questo tuo disturbo sessuale non deve diventare motivo che crea disturbi ad altri specie se minori.

Spero di essere stato chiaro.

italba

All'epoca l'Italia non faceva ancora parte dell'ONU.

Oggi gli stati che fanno parte delle Nazioni Unite sono 192 e tutti vi hanno aderito in accordo con la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
italba

Certo che è "ok", secondo te la schiavitù sarebbe accettabile in un qualunque Paese? E trattare differentemente i reati commessi da uno rispetto ad un altro su base etnica o religiosa?

stefano passa

esiste il giusto e lo sbagliato, il bene ed il male...... ok

stefano passa

e ma quella dichiarazione la firmarono solo 48 stati , manco l'italia l'ha firmata

Andrej Peribar

Ci farò un pensiero. TKS

HeySiri

In effetti li ho ricontati e sono meno di quanto pensavo, sarà che hanno messo molto l'accento su questi particolari e me ne ricordavo di più

italba

Le guerre sono sempre da evitare, ma ci sono altri mezzi ben più convincenti a cominciare dall'economia. Se i "diritti umani" non sono pienamente applicati neanche in occidente non vuol dire che si debbano accettare situazioni da medioevo altrove. Il tuo relativismo culturale è assolutamente disgustoso, esiste il giusto e lo sbagliato, non si può ridurre tutto ad opinioni personali

italba

Le ha decise l'ONU in sessione plenaria nel 1948, studia:
https://it.wikipedia.org/wiki/Dichiarazione_universale_dei_diritti_umani

HeySiri
stefano passa

aaa ho capito cosa è o non è la civiltà la decidi tu e l'occidente , tu sei per i "diritti umani" ma per esportarli sei favorevole alle guerre per la democrazia, insomma non accetti il burka in afghanistan, ma sei favorevole ai bombardare chi porta il burka

ErCipolla

Mah, sulla pagina di wikipedia dedicata ai personaggi sono elencati 19 personaggi principali, io di omosessuali ne contro 3... non mi pare siano "la metà".

stefano passa

e chi le decide le regole, te, obama, il papa, maometto, fedez..
dimmi spiegami , per l'oms fino al 1990 l'omosessualità era considerata una malattia, perciò all'epoca eravamo tutti incivili ed antidemocratici?

ErCipolla

Se semplicemente vedere una coppia gay ti "spinge in maniera compulsiva a diventare gay" io due domandine me le farei caro mio... solo chi è insicuro della propria eterosessualità si sente minacciato dalla semplice esistenza dell'omosessualità.

italba

Ripeto, non siamo più nell'alto neolitico dove ciascuno nella sua caverna fa quello che gli pare. Nonostante gente come te esiste una civiltà e questa ha delle regole, valgono per tutti e chi non le rispetta se ne pone fuori

italba

A parte che la Russia non è un Paese asiatico, non è l'etica occidentale, si chiamano "diritti dell'uomo", non diritti de noantri. Se non ti stanno bene non sei fuori dall'etica occidentale, sei fuori dalla civiltà. L'uguaglianza tra gli esseri umani, la condanna di schiavitù e discriminazioni, il diritto di rappresentanza e di giustizia uguale per tutti sono un qualcosa di talmente universale che chi non le accetta dovrebbe essere condannato e bandito da tutti

Andrej Peribar

Io non lo vista la serie, ma merita, va recuperata?!

Perché me ne hanno parlato così tanto che come se fossi già sazio.
Un po' come quando cucini l'arrosto per tutti nei BQ e già l'odore ti ha saziato.

stefano passa

tutti discriminiamo ogni volta che compiamo una azione, chi discrimina sei te che vuoi imporre la tua etica agli altri, io non ho mai visto un talebano voler imporre i propri costumi in italia, te invece vuoi imporre i tuoi agli afghani

HeySiri

Nella Casa di Carta metà lo è :)

stefano passa

esiste una cosina chiamata ipocrisia, te citi i diritti dell'uomo e civiltà come se hai il verbo divino in mano e vuoi imporre l'etica occidentale alle altre culture

italba

È "ossessiva" solo per gli ossessionati, se tu non ne fossi morbosamente interessato non la noteresti neppure

italba

La discriminazione razziale, sessuale, etnica o religiosa è sempre da condannare, non riguarda solo i russi ma anche te

italba

Grandissima ca####a. Non viviamo più nelle caverne dove ognuno a casa sua fa quello che gli pare, schiavitù compresa: Esiste una cosina chiamata "diritti dell'uomo" che è una legge universale, riguarda tutti a qualunque Paese o religione appartengano ed è il discrimine tra società civilizzate e no. In secondo luogo non tutti i turchi sono d'accordo nel veder discriminata un certo tipo di sessualità solo perché non piace al dittatorucolo di turno, così come non tutte le donne afghane sono contente di portare il burka. Fossero anche una minoranza i loro diritti vanno tutelati, senza se e senza ma.

J0k3r_IT

ah certo tu mi paragoni a mangiare sushi davanti a ossessiva propaganda gay... peccato che non ci sia nessun tipo di propaganda ossessiva compulsiva a farti mangiare sushi.

J0k3r_IT

20 anni fa quando questa propaganda non esistava non c'erano tutta questa abbondanza di soyboy, baizuo e cuck per non parlare di disturbi di identità criminalmente causati da certa propaganda ossessiva infilata ovunque, dalle serie tv, ai film, ai cartoni, perfino nei videogiochi. La "cultura" si devia e si è deviata nella storia con propaganda, oggi vediamo il risultato.

ErCipolla

E' una cosa strana perché sono da sempre una buona forchetta e adoro la cucina etnica... ma il pesce crudo mi nausea.

stefano passa

i minori sono minori e vanno tutelati , poi l'età la decidono gli stati
io non ho detto che ritengo "eticamente dannoso" , ma che i russi ed il loro governo lo ritengono tale , perciò sta domanda la devi fare ai russi non a me

Alessandro

qui non si parla di poteri anche perchè non ne ha. si parla di dichiarazioni e "condanne" morali che non perdono mai occasione di dare alla russia o a qualche paese sudamericano non allineato.

Andrej Peribar
A me non piace il sushi

Uomo senza D10.

Nemmeno il pesce crudo tipico pugliese?

stefano passa

infatti io non li critico , sono problemi loro e della loro cultura, come non critico uno scozzese che si mette il kilt, la suora che si mette il velo,

ErCipolla

A me non piace il sushi, però non è che mi disgusta vedere uno che mangia sushi in una serie tv... voi vi fate troppe seghe mentali secondo me.

Recensione e Riprova Google Pixel Buds Pro, rinate con l'aggiornamento

24H con Oppo Find N2 Flip, la sfida a Samsung è servita | VIDEO

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città