Postepay e addebiti da Google Play non autorizzati: cosa sta succedendo

22 Ottobre 2021 835

Fanno notizia in queste ore le segnalazioni di molti utenti (sui social, ma anche nella sezione recensioni dell'app Postepay per Android) relative ad addebiti non autorizzati sulla carta Postepay di Poste Italiane. La vicenda va avanti da alcuni giorni - indicativamente dall'8-9 ottobre scorso - e riguarda addebiti apparentemente autorizzati da Google Play. Le cifre scalate dalla carta per singolo addebito possono arrivare sino a 10 euro, mediamente si attestano su 4-5 euro. Ad aggravare c'è il fatto che si possono ricevere anche più addebiti nell'arco della giornata: non manca chi ha segnalato un ammanco di più di 100 euro.

La ragione che sta determinando questi indesiderati prelievi di denaro non è ancora chiara. Diversi utenti affermano di essere stati particolarmente attenti a non incappare in truffe informatiche cliccando su link (inviati via email o SMS) che reindirizzano verso siti di phishing con lo scopo di sottrarre i dati sulla carta. C'è però da dire che le tecniche usate dagli hacker diventano sempre più sofisticate e non sempre le vittime riescono ad avere piena consapevolezza di essere caduti in trappola - si veda ad esempio come agiscono malware come Joker che torna ciclicamente nel Play Store.

Una recensione dell'app Postepay. Segnalazioni come questa non sono isolate

In attesa di ulteriori dettagli per ora non è possibile muovere con certezza alcuna critica né a Poste Italiane, né a Google. C'è comunque l'ipotesi che dietro a tutti gli addebiti non autorizzati ci sia una nuova massiccia campagna di malware per Android, anche perché il problema sembra interessare indistintamente tutte le carte PostePay, indipendentemente dal periodo di emissione - ne sono soggette anche quelle più recenti (emesse a settembre), dettaglio che porta ad escludere che il tutto sia stato possibile in base alla diffusione non autorizzata dei dati personali avvenuta nei mesi scorsi.

Anche se restano diversi punti ancora da chiarire, val la pena ricordare di:

  • verificare periodicamente la lista movimenti della carta PostePay individuando gli addebiti sospetti;
  • informare Poste italiane in caso di presunti addebiti non autorizzat, utilizzando il modulo reperibile a questo indirizzo. Non potendo escludersi l'ipotesi di truffa, del fatto dovrebbe essere informate le autorità competenti (carabinieri e polizia postale).

Abbiamo verificato la lista movimenti della nostra carte Postepay, senza trovare operazioni anomale (l'unico addebito dal Play Store è relativo al canone dell'abbonamento Google One, che abbiamo consapevolmente attivato). I nostri lettori possono riportare la loro esperienza nello spazio dei commenti. Avete riscontrato anche voi addebiti sospetti?


835

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca

No no, per avere l'iban devi pagare un canone annuale. Ho scelto la digital standard senza carta fisica, ormai è tutto digitale

Marqus

Hai scelto anche l'opzione Iban e carta fisica?

Andrea
Luca

Non credo, dovresti bloccare la carta per le operazioni online e non bloccare l'uso fuori dall'Europa. Io ho attivato postepay digital, sembra che questo tipo di carta non abbia avuto problemi. Se ti interessa è attivabile gratuitamente da app prima della fine di dicembre.

davide mammoliti

Arrivato oggi rimborso 25 Novembre fatto reclamo il 20 Ottobre, arriva mail che precede accredito

fr4nz5

circa 50 giorni, ma potrebbero metterci anche di meno in alcuni casi (spero!)

davide mammoliti

Grazie io nel frattempo ho chiamato il call center per informazioni per avere informazioni, l'operatrice mi ha detto che sono in ritardo con le pratiche -. - '

Luca

Io l'ho inviato online a "reclami.postepay@pec.posteitaliane.it" il 5 novembre, se dovessi riavere i soldi o se dovessero contattarmi ti avviso. L'utente qui sopra fr4nz5 dice di aver ricevuto il rimborso.

Luca

Quanto tempo è passato da quando hai presentato la domanda?

fr4nz5

qualche giorno fa ho ricevuto il rimborso

fr4nz5

aggiornamento: qualche giorno fa ho ricevuto il rimborso

Luca

Nella bacheca delle poste ho trovato delle transazioni p2p non andate a buon fine iniziate da luglio. Molto probabilmente prima della truffa google play devono aver tentato in questo modo.

davide mammoliti

Fatto disconoscimento il 20 Ottobre e ancora nessun rimborso, a chi lo ha ricevuto chiedo vi hanno avvisato o ve ne siete accorti voi stessi?

Andrea

Che io sappia no

Marco Neri

Anche io mi sono accorto di 12 addebiti “Google Play” da € 4,33 l’uno + 12 mini-addebiti_commissioni da € 0,05 (tutti eseguiti in pochi giorni) per un totale di oltre 52 euro.
Seguendo gli utilissimi i consigli dell’utente LucaNik (vedi suo commento di 15 giorni fa) ho stampato la lista movimenti (che comunque può essere richiesta successivamente all'ufficio postale, anche a carta bloccata) comprendente le operazioni da contestare, ho segnato con asterisco le 24 operazioni non autorizzate e poi ho telefonato all’assistenza per segnalare il problema e bloccare la carta.
Preciso che la carta la uso solo per acquisti online dal pc, no app, no uso carta fisica.

Ho scaricato e compilato al pc il modulo il modulo per il reclamo. Cito l’utente LucaNik:

" Contestazione di Addebito per Servizi PostePay" in PDF (8 pagine), lo trovate alla pagina poste . it / reclami . html
scaricate la versione Ottobre 2021.”

Quindi sono andato dai carabinieri per fare la denuncia (portare anche fotocopia lista movimenti) e poi all’ufficio postale con tutta la documentazione (denuncia, lista movimenti, carta PostePay).

Sul modulo reclamo ci sono solo 5 righe per indicare le operazioni, io ho compilato le prime 4, e nella 5° riga ho scritto: *Vedi lista movimenti in allegato per elenco.
In caso di dubbi per la compilazione chiedete all’ufficio postale.

Fra assistenza Poste, carabinieri e ufficio postale aiuta molto avere un foglio stampato con i dati della PostePay, carta identità, codice fiscale, lista movimenti, giorno in cui avete chiesto il blocco della carta.

Nel frattempo, non avendo purtroppo trovato (al momento) un’alternativa alla PostePay adatta alle mie esigenze, ho fatto eliminare la vecchia carta e l’ho sostituita con una nuova PostePay: ho pagato 5 euro (Commissioni Sostituzione), che mi sono stati addebitati sulla nuova carta dal credito che mi era rimasto sulla vecchia carta bloccata e poi eliminata.

*Di positivo c’è che dopo neanche 1 settimana dal reclamo mi hanno rimborsato l’intero importo indebitamente prelevato da sconosciuti (oltre 52 euro).

Gli addebiti non auorizzati sono andati avanti fino al 24 ottobre, poi quelli di Poste se ne sono accorti (con calma…) e hanno bloccato i pagamenti per i venditori extra UE che non aderiscono allo standard di autenticazione previsto dalla normativa europea sui sistemi di pagamento “PSD2”. La Gran Bretagna si adeguerà entro marzo 2022, ma molti venditori UK hanno già aderito.

Luca

Sapete se per caso sono coinvolte anche le postepay digital?

Andrea
davide mammoliti

Molto probabile che hanno bucato i server delle poste

davide mammoliti

Temo che troveranno il modo di non rimborsare visto che si parla di tantissime persone che oramai sono state truffate più quelle che ancora non si sono accorti, io il disconoscimento lo fatto il 20 Ottobre e ad oggi nulla, l'unica cosa che mi sento di dirti è di non rifarne un altra perché è chiaro che non c'è nessuna tutela

Andrea
Roberto

No, se vuoi una sostitutiva la paghi 5 euro.

Roberto

Io sono stato "fortunato" dopo solo 3 giorni il rimborso, forse perché ho compilato ed inviato la domanda tramite email e non ho fatto tramite ufficio postale.

Andrea

Io invece avendola bloccata subito non hanno spiegato che potevo inibire le funzioni online della carta. Ho capito. Dal 9 ottobre giorno in cui l'ufficio postale ha inviato la richiesta di rimborso non ho ancora ricevuto nessun rimborso. Spero nelle prossime settimane.

Andrea

Buongiorno

Io ho inviato la richiesta di rimborso dall'ufficio postale il 9 settembre 2021 e ad oggi, controllato ora in banca,
3 novembre 2021 non ho ricevuto nessun rimborso delle circa 52 euro che mi sono state truffate dalla Postepay standard. Sul sito di poste hanno messo un comunicato che avverte a grandi linee delle precauzioni prese rispetto ai siti extra europei che non seguono lo standard, ma temo che non c'entri nulla con il nostro problema. Io ho solo fatto rifare dall'applicazione Wind 3 e nessun'altra acquisto con quella Postepay che era attiva solo da maggio 2021. Il fattaccio è iniziato a Settembre 2021. La carta era stata inserita nei metodi di pagamento di Google ed eBay, ma mai usata su questi siti. Comunque nel comunicato dei nostri soldi non si dice nulla. Ho scritto tramite Messenger di facebook alle poste chiedendo di non dover pagare 10 euro per una eventuale nuova Postepay standard, in quanto la precedente era il rinnovo gratuito della precedente Postepay usata per 5 anni senza problemi. Loro per il momento mi hanno chiesto solo il numero di cellulare per gestire la mia richiesta di non pagare i 10 euro. Ora gli scrivo che per adesso non mi hanno ancora restituito i soldi truffati,....spero serva per riaverli. Vi tengo aggiornati. Scrivete anche voi tramite Messenger o in qualunque altro modo potete alle poste, dobbiamo fare in modo che ci ridiano a tutti i nostri soldi. Non basta fare un comunicato striminzito su argomenti che non ci competono. Chiedete i soldi e di non dover pagare per riattivare una nuova carta Postepay se la volete fare.

Shmooze

Prima dovresti capirle le cose per cercarle e tu c'hai capito poco

Danila Steri

si sto dando un occhiata alle alternative che si possno associare a pay pal e caricare anche nei punti sisal

Danila Steri

ah..allora mi sa che aspetto perchè finchè non scoprono come le hanno clonate non mi are il caso di farne un altra uguale...

Roberto

La danno se la paghi.

Danila Steri

ah non danno una carta sostitutiva?

Danila Steri

io ho la evolution e mi è successo ugualmente...prima volta che mi capita una cosa del genere

Danila Steri

mew ne sono accorta proprio oggi...il primo addebito addirittura il 17 settembre, poi nulla...fino a che non ho ricaricato a ottobre 22...4,24 piu 5 cent di cambio valuta...ho bloccato la carta ora e devo fare la denuncia ai carabinieri e poi andare in posta...ma che cavolo...io non ho nemmeno la carta collegata a google play...da dove l'hanno presa???

LuiD

Certo che è sicuro! Si tratta di Poste Italiane, un'istituzione!
Non vedi i commenti rassicuranti appena sopra e sotto il tuo post?
Secondo me ti conviene attivarne non una ma due e caricarci un bel pò di soldi.

davide mammoliti

su chi ha perso i propri soldi nemmeno una riga

davide mammoliti

no personalmente io l'ho estinta perchè onestamente non c'è nessuna tutela con quella normale se proprio proprio vuoi fartene una fatti la evolution ma non saprei dirti se essendo un mini conto puoi avere più tutele

Meow81

Dove sta' (nell'app) questo servizio notifica ? Io non lo trovo.

Luca

Pensate sia sicuro attivare una nuova postepay adesso con questo problema?

LucaNik

Anche la PostePay ha il servizio notifica, molti non lo conoscono perché più che alla singola carta è collegato al profilo e va attivato in App è vale per tutte le carte collegate.

LucaNik

I soldi vengono subito scalati da quelli disponibili, per cui la disattivazione degli acquisti online blocca solo quelli nuovi non quelli già effettuati ancora da contabilizzare.
Quelli da contabilizzare forse si possono bloccare, con il blocco temporaneo della carta, ma non è detto capiti sempre, in quanto come dici se il bene è già stato spedito allora i soldi sono già transitati nel conto del venditore, per cui diventa un po' più complicato recuperarli.

LucaNik

Non posso darti informazioni dettagliate sulle PostePay.
Vengono considerate, spam e mi cancellano il post, facendomi perdere tempo inutilmente.
Come se tutti i messaggi contro la PostePay non siano spam, anche se all'incontrario, almeno io portavo testimonianza diretta, gli altri messaggi denigratori oltre che campati in aria spesso sono pure falsi.
Mi spiace se vuoi informazioni dettagliate vai sui siti istituzionali ed informati.
Buona serata.

Meow81

Non puoi attivare le operazioni on line e subito dopo aver mandato l'ordine ,disattivarle. Amazon prende i soldi solo quando spedisce e ci mette un po' di tempo. Tu dici che non è vero questo? A te accetta l'ordine e il pagamento anche se disattivi subito dopo l'ordine le operazioni online ??

LucaNik

Non avevo mai collegato Google play a nessuna carta. Quando scarichi qualche applicazione ti propone sempre di completare la registrazione associando una carta ma io clicco sul tasto ignora e vado avanti, quindi nessun acquisto su Google play.
La Carta era una Standard l'avevo pagata 10 euro, soldi non ne rimborsano forse se lo chiedi la sostituiscono con un'altra, ma io dato che ne ho altre due (1;Standard e 1 Evolution) ho preferito estinguerla, anche perché quella colpita aveva meno di 5 mesi ed ho letto in rete che molti con il mio stesso problema avevano carte emmesse da pochi mesi.
Relativamente alla disattivazione, dall'App Postepay puoi attivare e disattivare le varie funzioni disponibili quando vuoi senza pagare nulla, per cui quando devo fare acquisti online riattivo e poi dopo l'acquisto disattivo.
L"importo di pagamento via POS è un'altra possibilità gratuita che ti dà la APP, ci sono varie combinazioni sia per l'importo giornaliero che per quello mensile, dato che solitamente spendo meno di 100 a giorno non ha senso avere i massimali entrambi a 3.000 euro, per cui ho impostato 500 e 1.000. Tutte queste funzioni un tempo avevano un costo di 5 euro anno, ora sono gratuite, inoltre è gratuito per sempre anche il trasferimento sino a 25 euro/giorno via P2P verso un'altra PostePay sia Evolution che Standard.
Con l'Evolution i prelievi ATM sono gratis.
Io l'Evolution c'è l'ho collegata alla Sim, pago 70 euro anno compresi i 12 euro di canone carta ed ho 20 Giga mensili, oltre a chiamate ed SMS illimitati per sempre (tanti altri operatori cambiano quando gli pare e piace, conosco persone che con wind iniziarono a 6 euro e dopo tre anni si ritrovarono a 8 euro ed avevano solo chiamate zero sms, scappate alle poste).
Relativamente al fatto che Poste sia operatore mobile virtuale, che da precisare che è del tipo FULL, ossia totalmente indipendente dalla compagnie, per cui quando cambiano operatore per me non cambia nulla nemmeno mene accorgo. Possono anche lavorare con più operatori in contemporanea, un periodo avevano i telefoni di casa su scheda dati Vodafone e le SIM su Wind, ora anche le SIM sono su Vodafone.
Io sono con loro da 13 anni mai avuto problemi ne con le SIM ne con le Carte PostePay.
Il problema delle carte è che purtroppo esistono tanti negozi online che permettono acquisti fornendo solo il nominativo del titolare, il numero carta e la sua scadenza, non ti chiedono nemmeno il numero di sicurezza CV a tre cifre posteriore, mi è capitato con Amazon acquisto da 24 euro.
La colpa non è delle Poste ma del fatto che non esiste una legge che obblighi i negozi online alla massima sicurezza.
Poste ha messo a disposizione l'autorizzazione via telefono SMS per i cellulari ed APP smartphone, ma se i negozi online non si adeguano non può essere imputato a Poste italiane.

Roberto

Io proprio oggi ho fatto la prepagata EVO, ha anche IBAN, costo 10 euro e durata 5 anni. Canone di 1 euro al mese se sulla carta ci sono meno di 1.000 euro, se ci sono oltre 1.000 euro il canone non si paga.

Roberto

Si io ho fatto un bonifico sul mio conto PayPal e quando acquisto tramite PayPal uso i soldi che ci sono sul conto PayPal

Roberto

avevo bloccato i movimenti online

Mario

Cioè non l'hai bloccata e ti sei fatto arrivare il rimborso nella stessa carta clonata? Non mi sembra una buona idea, potevano fregarti di nuovo altri soldi.

Mario

Se non hai un'altra postepay puoi farti arrivare il rimborso in un conto tramite un codice IBAN. Se non hai neanche quello ti arriverà una raccomandata a casa con un assegno da riscuotere all'ufficio postale.

Roberto

Io vavevo disattivato solo le operazioni online sulla carta, e nel modulo avevo indicato il numero della PostePay stessa per avere il rimborso e me li hanno rimessi sulla stessa carta. Chiaramente se invalidi la carta, devi indicare o un IBAN oppure il numero di un'altra PostePay per farti fare il rimborso.

Roberto

Se usi solo PayPal puoi anche collegare il tuo conto corrente a PayPal senza la PostePay, oppure carichi il conto paypal tramite bonifico, in questo modo sul conto PayPal avrai una somma che potrai spendere utilizzando PayPal senza carta. Chiaramente se devi fare acquisti dove non usano PayPal come mezzo di pagamento allora ti ci vuole per forza una carta prepagata.

Meow81

hai collegato postepay come metodo di pagamento a google pay?

LucaNik

Allora aggiornamento, sui presunti prelievi Google Play in valuta estera.
Mi sono recato in Posta sono stati gentilissimi, conoscono benissimo il problema.
In 15 minuti si è risolto tutto, non serve la denuncia in Caserma (almeno per piccole cifre, mio caso 36 euro), ho un'altra PostePay ed ho richiesto il rimborso su quella carta, la carta violata è stata estinta, i pochi euro rimasti me li hanno rimborsati in contanti.
Per evitare di andare più volte in Posta, ho prima scaricato il modulo "Contestazione di Addebito per Servizi PostePay" in PDF,
lo trovate alla pagina poste . it / reclami . html
scaricate la versione Ottobre 2021.
Si può compilare a mano od anche con una applicazione gratuita quale Adobe Reader, e poi stampare con la relativa app della stampante.
Compilazione del modulo, purtroppo sono presenti solo 5 righe per indicare le operazioni contestate, la commissione di 0,05 euro per cambio valuta euro in dollari va conteggiata come operazione singola e quindi indicata separatamente, basta copiare pari pari dall'estratto conto.
Compilate le prime 4 righe, meglio lasciare vuota la quinta riga per permettere all'addetto delle poste di inserire una nota in cui per le operazioni rimanenti, rimanda all'estratto Conto (che lui stesso stamperà ed allegherà).
Relativamente ai dati relativi al "blocco carta", se il blocco è stato fatto direttamente in APP non indicare nulla, se invece la Carta è stata bloccata tramite numero verde dedicato riportare gli estremi del blocco.
Alla fine dell'operazione ho firmato la richiesta e mi hanno rilasciato una copia della domanda, il rimborso dovrebbe avvenire in tempi rapidi. Dopo hanno proceduto ad estinguere la carta violata e mi hanno reso in contanti i pochi euro rimasti.
Chiaramente andare muniti di documento di identità valido e tessera sanitaria, e di una fotocopia in bianco e nero degli stessi documenti, che verrà allegata alla domanda.
Prevedo di continuare a restare con le PostePay, in 13 anni è la prima volta che ho un problema.
Certo da ora in poi adotterò un livello di guardia molto più alto, ossia:
1) disattivazione operazioni online;
2) disattivazione Contactless;
3) disattivazione Prelievo senza Carta;
***** Prestare attenzione che questa strana funzione resta attiva anche quando si applica il blocco temporaneo, per cui va disattivata separatamente;
4) impostazione dell'importo minimo possibile per pagamento via POS;
5) lasciare nella carta cifre modiche.

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo