Truth Social sarà il nuovo social network di Donald Trump | Test da novembre

21 Ottobre 2021 118

L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha finalmente annunciato il suo social network di cui parla da mesi: si chiamerà Truth Social e ha l'obiettivo di "ribellarsi alla tirannia delle Big Tech", citando il comunicato ufficiale di Trump Media and Technology Group. I beta test della piattaforma inizieranno il mese prossimo, a novembre, mentre una disponibilità più ampia è prevista nel primo trimestre del 2022. Non ci sono molti altri dettagli concreti: si sa che un partner dell'iniziativa è Digital World Acquisition Group, una società di comodo (più precisamente una SPAC, o Special Purpose Acquisition Company) che si occupa di acquisizioni) basata a Miami.

Il rapporto di Trump con i social network è stato talmente peculiare che secondo molti ha cambiato in modo significativo il modo di comunicare della politica - soprattutto statunitense, ma anche internazionale. Più di tutti i suoi predecessori, Trump ha usato le piattaforme online (soprattutto Twitter) ed evitato i media tradizionali per parlare direttamente ai suoi elettori, senza filtri di terzi.

Tuttavia, la personalità dirompente dell'ex POTUS ha causato anche diversi problemi: i suoi post, soprattutto verso la fine del suo mandato, sono stati oggetto di svariati provvedimenti di moderazione a causa delle informazioni false sul coronavirus e sul processo elettorale. Le cose sono precipitate dopo l'attacco al Congresso del 6 gennaio: Trump è stato ritenuto responsabile di incitamento all'insurrezione e praticamente tutti i social hanno deciso di bannarlo (alcuni, come Twitch, effettivamente avevano già iniziato nelle settimane antecedenti).

Trump e il suo seguito si sono quindi riversati su Parler, social che fino a quel momento era rimasto estremamente di nicchia ed era caratterizzato da politiche di moderazione molto permissive e blande. Non è durata molto: con l'esplodere della sua popolarità sono incrementate esponenzialmente anche le segnalazioni di abusi, incitamento all'odio, razzismo e minacce di violenza, così sia Apple, sia Google sia Amazon hanno deciso di boicottarlo, eliminandolo da App Store e Play Store e rescindendo il contratto di fornitura dei servizi cloud AWS.

Negli scorsi mesi Trump aveva aperto quello che potrebbe essere definito un suo Twitter personale: era una sezione del suo sito ufficiale chiamato "From the Desk of Donald Trump", in cui l'ex presidente postava messaggi brevi proprio come faceva sulla sua piattaforma preferita. Tuttavia era limitata nelle funzionalità e non permetteva agli utenti di interagire direttamente. Non è durato molto, ma già era chiaro che si trattava di una soluzione temporanea in attesa di un social vero e proprio. Aspettiamo dettagli più concreti.

Nel frattempo, comunque, Trump sta portando avanti la propria battaglia contro i social anche su altri fronti - quello legale, nello specifico. Sono in corso denunce per censura contro Google, Twitter e Facebook.


118

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca Bresciani

Sarà il punto di ritrovo del prossimo Presidente.

Luca Bresciani

Bene

Marco Biggi

Sarà un nuovo punto di ritrovo di complottisti, mitomani e psicopatici vari rispetto a quelli già esistenti.
E poi si iscriveranno gli altri con la finalità di leggere i vaneggiamenti per poterli prendere in giro su altri siti o social.

massimo mondelli

Ahahah
Ogni tanto fa bene una risata di cuore.
Grazie per lo spunto

xpy

Nah, si organizzeranno i forum di mezzo internet e lo dosseranno e shitstormeranno a morte

delpinsky
Marco Revello

Riuscisse a farsi eleggere, sarebbe in ogni caso l'ultimo mandato possibile per lui.

efremis

Trasuda umiltà dal nome.

STAFF

Ha fatti ciò che avrebbe fatto Bender. Non lo biasimo, capisco bene che l'America va avanti di ipocrisia e penso che lui lo sappia. È stato bannato da un social per vari motivi, e tutti gli altri social hanno seguito a ruota per evitare linciaggi mediatici o casini di vario tipo, per mostrarsi ipocritamente attenti a queste problematiche. Ha fatto bene a creare un suo social network, ma non basta. Chi ospita il sito? Perché altrimenti finisce come Parler...

Nel suo mandato ha fatto un solo errore, convincere il suo elettorato a ignorare il problema covid.
Così facendo alle prossime elezioni avrà molti meno elettori vivi dalla sua parte.

Speriamo per lui che possano votare dall’aldilà

nutci2nd

Molto democratico.

dario

una parte dei sostenitori di trump! :D

io non sostengo trump né bizzarre teorie antiscientifiche... o per meglio dire suffragate da un certo numero di scienziati che questi sostenitori vorrebbero far passare come un numero importante, che nella realtà dei fatti rappresentano sì e no lo 0,0001% degli studiosi del riscaldamento globale, e hanno contro le loro teorie tonnellate e tonnellate di studi molto sofisticati e approfonditi che un ruolo all'uomo lo assegnano eccome, più o meno rilevante ma sempre presente.
poi sia chiaro, il giorno che porteranno studi che dimostrano che avevano ragione loro, sarò il primo a cambiare idea.

STAFF

Questo è ciò che pensa una parte dei sostenitori di Trump o è quello che pensi tu?

Johnny

Coerente.

Aniene

Concordo su tutto.

Aniene
Aniene

Verrà etichettato come social di destra ed i provider sui quali sarà hostato diranno che è non rispetta le policy interne e lo oscureranno. Un parler 2 la vendetta.

Mirko Rinelli
dario

mi pare ragionevole...

dario

è che purtroppo l'uso di un social non preclude quello degli altri... per cui vanno da una parte a fomentarsi di corbellerie, poi quando fanno il pieno vanno a diffonderle dall'altra parte...

Giulk since 71' Reload

L'importante sarà bannare a prescindere tutti i comunisti o democratici che siano

Portobello

di Postemobile cosa mi dite?

dario

non è un problema reale neanche quello, per una corrente di pensiero diffusa nell'area trump.
ovvero, il problema c'è ma l'uomo è del tutto incolpevole, per cui qualunque azione umana sarà vana per contrastarlo.

Portobello

vergognati

Portobello

almeno 'sti qua troveranno un oasi tutta loro dove pascolare senza rompere le scatole ai cittadini normali

dario

mah, dipenderà un po' da come sarà strutturato... alla fine, se sarà la brutta copia di parler, con un'interazione costante con trump, potrebbe anche durare a lungo, con migrazione di massa dei disagiati che lo popolano.
ma l'interesse di trump è una soluzione traghetto verso la riapertura di account in social che contano, nella speranza che qualche tribunale gli dia ragione.

Gabriele Gabry

Un bel po' a giudicare dal numero di complottisti, no vax, no biden, no draghi...

E K

Vita di questo social? 3 mesi?

Gianluca Marchese

poraccio

Aster

emilia

STAFF

Posso concordare solamente sulle ultime due cose. Quale deriva sarebbe quella ambientalista? È un problema reale. Che poi molti ipocritamente si impastano la bocca di eco-friendly e green è un altro discorso.

STAFF

Avrebbero chiuso pure lì. Social suo, regole sue.

Dr. Freudstein

BENTORNATO PRESIDENTE TRUMP !
Il mondo ha bisogno di lui contro la deriva socialista-ambientalista e la vergogna autodistruttiva del politicamente corretto e della cultura della cancellazione.

HeySiri

Verità è menzogna (cit)

jose manu

Sono dalla sua parte

Sheldon Cooper

La risposta di Draghi:
"Ciò che è illecito offline deve esserlo anche online"
Redazione Tgcom24 - giovedì 21 ottobre 2021

Aster

io

Aster

due telefoni pixel e iphone uguale

dario

trump l'ha fatta fuori dal vaso.
le piattaforme, politicamente schierate o meno, gli hanno fatto dire ogni sorta di assurdità negli anni.
comunque sia certo, ha fatto non bene ma benissimo, anche perché alternative non ne aveva, fino a quando non vincerà qualche causa per riavere qualche account.

Aster

due telefoni pixel e iphone uguale

nutci2nd

Va beh dai, andava bene anche telegram.

Tsaeb

quelli semplicemente lucrano su qualsiasi cosa, anche fake news e minkiate in generale.

Felix

Ben fatto, avrei agito esattamente allo stesso modo fossi stato nei sui panni… ha la fortuna di avere abbastanza potere economico e politico da potersi sottrarre alla censura di determinate aziende, palesemente politicamente schierate, che controllano interamente il mondo dei social, e fa benissimo a sfruttare tale potere.

STAFF

Cosa ridici?

Mirko Rinelli

Ridico

Tony Sterk

Non molto diversamente da quelle di Facebook e Twitter o altri, immagino

Mirko Rinelli
STAFF

No, poi avrebbero chiuso il gruppo, e starebbe punto e a capo.

nutci2nd

In pratica sarà un mega gruppo di whatsapp dove entrerà solo chi la pensa come Trump.
A questo punto non poteva creare un gruppo di whatsapp?

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia