Bitcoin torna sopra i 50.000 dollari mentre si allontana il rischio del ban negli USA

06 Ottobre 2021 83

Mentre in Cina le ultime settimane sul fronte delle criptovalute non sono state certo positive, con l'ennesima chiusura, anche più dura del solito, nei confronti degli asset digitali, altri meccanismi si sono mossi in favore e hanno spinto il prezzo di Bitcoin e degli altcoin verso l'alto. Nel momento in cui scriviamo, Bitcoin viene scambiato poco sopra i 51.500 dollari, il massimo dal 7 settembre scorso e dopo aver toccato un minimo di 39.000 dollari circa.

In risalita anche gli altcoin come detto, con ad esempio Ethereum tornato brevemente oltre i 3.500 dollari, prima di ripiegare leggermente, con un guadagno del 30% circa rispetto ai minimi di qualche settimana fa, quando era sceso fino a 2.600 dollari circa.

Interessante notare come la così detta Bitcoin Dominance, ovvero il rapporto tra la capitalizzazione di Bitcoin rispetto a quella di tutte le altre altcoin sommate, sia tornata a crescere in favore della più popolare tra le criptovalute: in questo momento il mercato delle valute digitali vale 2.200 miliardi di dollari di cui 971 sono in Bitcoin, il 44%, mentre solo poche settimane fa si era scesi sotto al 40% dopo molto tempo, visto che non capitava dall'aprile 2018. Presto per dire se le ultime settimane segneranno una totale inversione di tendenza, quindi se gli investitori hanno ricominciato a investire più in Bitcoin rispetto alle altcoin, ma sono segnali interessanti.


Nel frattempo Gary Gensler, a capo della Securities and Exchange Commission, l'ente federale statunitense a capo della vigilanza della borsa e delle attività finanziare, ha parlato ieri al Congresso spiegando che un eventuale ban delle criptovalute non sarebbe una scelta dell'istituzione che presiede quanto del Congresso stesso. E quindi direttamente della politica che dovrebbe rispondere agli elettori per la conseguente perdita degli investimenti di moltissimi cittadini, uno scenario difficile da intravedere al momento.

Gensler allo stesso tempo ha richiamato l'attenzione verso la necessità di una più attenta regolamentazione, in particolare per quanto riguarda gli exchange, e il suo pensiero negativo nei confronti delle stablecoin, ovvero quelle criptovalute il cui valore è ancorato ad altre valute, come il dollaro o l'euro, o altri asset, come l'oro, che per considera come un possibile rischio per l'economia. Staremo a vedere nelle prossime settimane che direzione prenderà il mercato.


83

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
csharpino

Niente, quindi confermato che per te l'italiano è una lingua sconosciuta...

KenZen

Replico per l'ultima volta dato che quanto continui a ragliare dimostra la tua nulla conoscenza dell'argomento.
il POS non si mina ergo il tuo discorso decade in partenza. Il Bitcoin non si mina, non è profittevole ad oggi.
Cosa c'entrano quindi i requisiti di banda?
Chi ha parlato di "livello domestico"?
Si stava solo rispondendo all'utente di sopra.
"gli stessi soldi li fai in altro modo, più semplicemente e con meno rischi."? Quali rischi hai minando? Con cosa fai gli stessi soldi? (facepalm).
Saluti

csharpino

Vabbè i casi sono 2 o hai problemi con l'italiano e in quel caso ti suggerisco un corso serale oppure non sai di cosa stai parlando...
Dove avrei scritto che in POS si mina o che dampano tutte ?? E che caxxo vuol dire "Semplicemente si cambia coin. "? Cosa cambi se ti è dampata la moneta/token che detieni per validare in POS??
Di quelli che minano con una sim me ne fotte sega se sapessi leggere ho scritto che i requisiti di banda li hai se validi in POS non se mini bitcoin...
Quelli che minano con cognizione di causa non lo fanno a livello domestico, perchè visto il continuo aumento dell'hash rate (escluso il ban della cina ovviamente) fare oggi un investimento del genere è totalmente senza senso A LIVELLO DOMESTICO. Questo non vuol dire che se lo fai non guadagni ma vuol dire che gli stessi soldi li fai in altro modo, più semplicemente e con meno rischi.

KenZen

ahahahahahhaha tu non hai la minima idea di ciò che dici.
POS non si mina. Semplicemente si cambia coin. Impossibile che tutte dumpino anche perchè le "regole" sono "scritte" a priori.
Con un hw di 10k euro puoi solo iniziare a fare qualcosa di discreto e puntare ad un rendimento del 100% annuo. E' ovvio che una % del capitale guadagnato vada accantonata per eventuali upgrade/rotture ma questo è un lato economico che deve essere studiato attentamente prima di iniziare.
La questione della banda è assolutamente da non tenere in considerazione. Conosco chi mina con una sim da pochi euro al mese e consuma meno di 1mb di banda.
Alla fine dei conti, dopo attenti studi, chi mina con cognizione di causa ed ha messo su un sistema ad hoc con un ottimo rapporto prestazioni/consumi, ottiene un guadagno che non è niente male.
Saluti

AcommonAlien

Grazie per la dritta, la mia è semplice curiosità :D

csharpino

Ovviamente... è un troll...

Ratchet

Quindi è falso?

csharpino

E si

csharpino

Falso è quello che dici tu... Se devi validare in proof of stake lo STAKE lo devi avere!! Ad esempio per un nodo validatore ethereum, servono 32 ETH ovvero ad oggi circa 116k $... Ce ne sono altre meno esose ma servono comunque soldi e sperare che non dumpino...
In più con un hardware da 10k probabilmente sei a posto per la questione hardware (o sei addirittura sopra le necessità) ma rimane il problema del mantenere il nodo online e avere una banda adeguata, la chain Terra ad esempio necessita di minimo 300 mbps che non è proprio una qualunque connessione domestica.. E se per problemi vai offline ti becchi le penalizzazioni (oltre che non minare ovviamente). Il tutto quindi si traduce in ulteriori costi oltre ovviamente al sperare di essere in una zona che ti garantisca una copertura adeguata.
Quindi alla fine se quei 10k li metti a rendita fai tranquillamente e senza grosse competenze minimo un 20/30% annuo ovvero almeno 200/250€ mese senza alcuno sforzo ne investimento di hardware che con il tempo si deteriora e soprattutto senza dover trasformare casa in una centrale elettrica.

Jiek
_PorcoDi3Lettere_

Puntate ad altri progetti, shiba e doge creano solo bolle!

KenZen

Ipotizzando un investimento iniziale di 10k euro (fatto da una decina di schede video ottime in rapporto consumo/prestazioni), un sistema fatto bene produce circa 25euro/die al netto delle spese di luce. Il conto è presto fatto.

"e principali sono o stanno passando alla proof of stake ergo ci sarebbero ulteriori costi per lo stake e ulteriori requisiti hardware da rispettare per mettere in piedi un nodo validatore" Falso. Con un sistema fatto bene (ribadisco che devi sapere quello che fai a priori) non serve alcun upgrade ne altri requisiti.
Morale della favola, la convenienza è indubbia, ovviamente se sai quello che fai. Nessun acquisto di crypto ma solo reinvestimento di una percentuale di guadagno per l'aggiornamento futuro dell'HW e l'ampliamento del sistema.
Saluti

KenZen

Ho parlato di 3kw per iniziare perchè solitamente nelle abitazioni quello c'è.
Saluti

Asciugamario

Sono 3 giorni che tocca picchi di +70% +80% circa, in 24h, di fila

Alessandro Peter

Binance, ma fossi in te ne starei alla larga..
Poi, per carità, se hai qualche euro che desideri buttare, sicuramente vale la pena attendere il prossimo crollo (nel giro di uno o due giorni ormai) e acquistarle con pochissime aspettative. E ripeto, somme basse

marco

In che senso scusa shiba sta salendo di brutto

AcommonAlien

Su quale piattaforma sono in vendita? :D

csharpino

Se fosse vero 9100€ ma tranquillo non c'è questo pericolo...

csharpino

Che l'investimento per hardware che poi sfrutti quei 2/3 kw in più non costa proprio 5-10€.....

csharpino

Il problema sta nel fatto che con i costi di quel hardware + i costi dell'energia parti già "con il conto in rosso" e prima di arrivare ad un punto di pareggio per poi iniziare a guadagnare di tempo ne passa parecchio perchè comunque la potenza di calcolo che si può permettere di mettere in campo un utente domestico è infinitesimale rispetto a quella di chi lo fa ormai di professione. In più escludendo bitcoin e varie monete "esotiche" la cui durata è tutta da valutare, le principali sono o stanno passando alla proof of stake ergo ci sarebbero ulteriori costi per lo stake e ulteriori requisiti hardware da rispettare per mettere in piedi un nodo validatore. Morale della favola soprattutto se sei un neofita se i soldi dell'hardware li investi per comprare crypto e metterle a rendita inizi subito a guadagnare e lo fai molto più facilmente.

Keres

Da ignorante chiedo, perche solo con 3kw? 4,5k o 6k che cambia? (a parte i 5-10€ in piu al mese di costo fisso)

Gupi

Aspettiamo la chiusura della candela giornaliera, se non è un fake out possiamo aprire le danze.

Raxien

Sopra i 53k che ha sfondato ora... vediamo dove si va :)

Tipicamente, tutto è bilanciato... spesso diciamo quando vinciamo.
Tieni conto che con il DOGE tanti ci hanno perso tantissimi soldi.
Non è economia è un gioco d'azzardo, prima o poi ti rovina... i nostri genitori usavano il poker, poi i video poker, oggi c'è questo. fate attenzione.
Spesso quello che si vince si è tentato a rigiocarlo.

Giulk since 71' Reload

Certo che viene bruciato ma se ne esci con profitto per me va bene, alla fine dipende quali sono le tue strategie, se sei un holder te ne freghi e tieni ad oltranza ma da holder non investirei in shiba sinceramente, se cerchi profitto e meglio vendere appena hai un buon margine e via

KenZen

Ma è ovvio. Con hw prestante in rapporto prezzo/prestazioni e con un normale impianto elettrico da 3kw, hai sicuramente un guadagno. Come già detto, ci devi saper fare per scegliere e configurare al meglio il sistema.
Saluti

MakeGennargentuGreatAgain

In nessun senso, in quanto non essendoci una legislazione definita sulle crypto, è come se il cittadino investisse in caldarroste...il governo non ha alcuna responsabilità.

Ratchet

E quanto hai guadagnato?

Alessandro Peter

Che posso dirti..
Ho guadagnato e adesso andrò a spendere nell'economia reale.

Fabrizio

Fra le azioni in borsa e le crypto però cambia il mondo, almeno nei mercati regolamentati.
La finanza ha permesso di avere la crescita del 20esimo secolo

icos

Direi di no, semplicemente minare ha dei costi che derivano (principalmente) dall'acquisto di hardware ed energia elettrica. Se questi costi superano, in un dato intervallo temporale, il valore di quello che hai minato allora no, non c'e' alcun vantaggio e quella stessa cifra tanto vale investirla direttamente per acquistare quello che ti interessa. Che sia BTC, Ether o XMR non cambia il discorso.

Mostra 1 nuova risposta

Com'è possibile togliere soldi dall'economia reale e metterla in queste robe assurde senza conseguenze a lungo termine? Per ora sono solo una minima parte dei soldi, ce ne sono molti di più nella finanza, in borsa ma prima o poi il castello di carta cadrà...

Raxien

Per ora una delusione ...

BlackLagoon

quello di ripple è un meme vecchio di oramai almeno 4 anni. Le banche sarebbero state interessate al protocollo alla base di XRP, non avrebbero sfruttato il token per trasferire valore in maniera rapida e a basso costo. Tolto che poi anche il protocollo dubito sia stato sfruttato alla fine..

sì, ma attento!
Diventerai famoso, e forse pure ricercato dagli USA.
In campana!!

Mi hai ricordato delle mie shiba inu che mi ero completamente scordato di avere.

KenZen

Sia il costo dell'HW che quello dell'energia sono noti e non hanno alcuna influenza con un discorso a lungo termine.
Non c'entra nulla il prezzo della valuta ne l'algoritmo. Puoi minare decine di coin e cambiare algoritmo in base al mercato.
Se si fa una media viene fuori che, se sei capace di farlo e di massimizzare i profitti, il vantaggio è indubbio.
BTC non c'entra nulla. Sarebbe assurdo montare un sistema che mini solo BTC.
Saluti

icos

Avrei dovuto forse specificare meglio: in genere non e' conveniente a causa del costo attuale dell'hardware e del prezzo (medio) della corrente in Italia.
Ovviamente ogni situazione va valutata separatamente perche' le variabili sono tante... Hai gia' l'hardware? Quale algortimo userai? Qual'e' il prezzo attuale della valuta X? Hai accesso a energia a basso prezzo (es. pannelli solari o contratti particolarmente vantaggiosi)?
Se si fa una media viene fuori che nella maggioranza dei casi non e' conveniente.

Per lo meno ad oggi, se domani BTC fa un 10x allora magari anche quei pochi satoshi che recuperi minando coprono ampiamente tutte le spese...

RomanRex

Non c'è di che

KenZen

"Il mining non conviene nella maggioranza dei casi,"
Puoi motivare questa frase?
Saluti

Silver199

Per informarsi e tenersi informato su questo mondo esiste solo un mezzo: internet, essendo un mondo in continua evoluzione. Ovviamente devi essere bravo a selezionare le fonti affidabili, io ti consiglio crypto-blog .it. Un ottimo portale italiano per quanto riguarda articoli news e guide sia per chi incomincia da zero e sia per chi è più esperto.
TI sbagli, non ci sono solo questi due metodi di lavoro con le crypto, ti consiglio di informarti sull'enorme mondo della finanza decentraliizzarta (DEFI) e degli NFT (token non fungubili) per esempio.
Per quanto riguarda il Minining, volendo puoi minare anche con un hw vecchissimo, il problema è che devi sempre fare un bilancio economico (esistono vari siti per testare i guadagni e costi) per capire quanto guadagno al giorno e se ne vale la pena. Su CryptoTab puoi fare dei centesimi di guadagni a meno ché tu non abbia un bacino di follower, allora si che con i referral puoi guadagnarci.

BlackLagoon

banalmente vendi l'equivalente di quanto ci hai speso ed il resto è tutto guadagno

Tizio Caio

Vendi una parte in modo da recuperare la cifra investita, il resto sarà tutto guadagno

icos

Il mining non conviene nella maggioranza dei casi, sopratutto per un neofita. Il tuo hardware inoltre e' obsoleto il mining, puoi comunque provarci per divertimento.

Le criptovalute si comprano e si vendono come normali prodotti finanziari: ci sono piattaforme specializzate (i piu' famosi hanno programmi di affiliazione, da qui i referral che vedi in giro) alle quali ti registri, versi dei soldi (carta, bonifico ed altro) e acquisti la valuta/prodotto che vuoi. E' piuttosto semplice in realta'. Di queste piattaforme (exchange) ne trovi a pacchi, fra le piu' grandi e che conosco/uso in prima persona ti citerei Kraken, Coinbase e Binance.

Una volta presa dimestichezza con l'argomento puoi passare a cose piu' tecniche, ad esempio come gestire le tue criptovalute in autonomia su un tuo wallet personale, exchange decentralizzati, tecniche di guadagno passivo (es. staking) e molto altro.

Non farti scoraggiare dalla mole di informazioni, procedi per piccoli passi e sopratutto leggiti un po' di materiale per capire COSA stai comprando. Non e' necessario diventare esperti, e' sufficiente una conoscenza basilare sulla tecnologia che c'e' dietro.

Alessandro Peter

Feci così con DOGE, e di grazia mi portai a casa l'anticipo per il mutuo casa.

Gupi

Comunque una strategia che spesso non viene considerata è quella dell'ingresso e dell'uscita a "scaglioni" mediando il prezzo abbatti l'esposizione ed il rischio. È facile da fare e da programmare

Alessandro Peter

Ho venduto a /18, relax

Gupi

se crolla di schianto come ha fatto già altre volta lo stop loss viene bruciato

Gupi

mi sembra di star parlando di F1g4 con malgioglio. non accettate consigli da chi ha più esperienza... fate come volete.

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo

Amazon Prime Day 2021 le date e le offerte già attive: 21 e 22 giugno ufficiale