WhatsApp sviluppa una funzione per gli amanti della privacy

07 Settembre 2021 43

È online o non è online? E quando è stata l'ultima volta che si è connesso? Posso aspettare una risposta a breve oppure devo aspettare che torni online? Gli utenti di WhatsApp si pongono queste domande grazie all'informazioni sull'"Ultimo accesso" riportate sotto il nome del contatto nella chat. Allo stato attuale l'applicazione offre la possibilità di rendere visibile questi dati a "Tutti", "Ai miei contatti" o a "Nessuno". Il team di WhatsApp è al lavoro su una quarta opzione, che renderà ancora più versatile e granulare il controllo su chi può vedere tali dati: è in arrivo l'opzione "Ai miei contatti ad eccezione di...".

L'utente potrà così restringere ulteriormente il numero di persone che potranno visualizzare i dati sull'ultimo accesso, escludendo uno o più dei propri contatti. Ci sarà però un prezzo da pagare per mantenere riservate le informazioni: attivando l'opzione, si perderà la possibilità di vedere le informazioni sull'ultimo accesso del contatto escluso.


Utile aggiungere che l'opzione per escludere determinati contatti dalla visione di alcuni dati personali sarà applicata anche alla sezioni che regolano l'accesso alle informazioni sull'"Immagine del profilo" e sulle "Info" - entrambe comprendono al momento solo le tre opzioni citate in apertura (Tutti, Ai miei contatti e Nessuno). Queste novità sono al momento in sviluppo nella versione iOS di WhatsApp, ma arriveranno anche su Android, secondo tempistiche ancora da definire.

E visto che le anticipazioni sulle novità con WhatsApp non finiscono mai nelle ultime ore è tornata alla ribalta la funzione per la ricerca dei messaggi in base alla data, di cui si parla da oltre un anno. I colleghi di WABetainfo dicono solo che il team di sviluppo è ancora all'opera, mostra un nuovo screenshot tratto dalla versione iOS ma non offre altre indicazioni utili per stabilire quando arriverà.

L'opzione per la ricerca dei messaggi in base alla data è ancora in sviluppo (se ne parla da oltre un anno)

43

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Daniele Brescia

infatti, su telegram c'è già da anni ed è fatto bene.

andrew

Non necessariamente l'invio del messaggio equivale ad essere in linea, potresti anche inviare il messaggio quando la linea è assente, e viene effettivamente inviato automaticamente al ritorno della linea quando non hai neanche il software aperto e magari stai pure dormendo, stessa cosa con i messaggi programmati.

Poi, ipotizza che, anziché il tuo amico ci sia un bot, anche in più gruppi, che ti tiene traccia di ogni singolo messaggio o indicatore di scrittura può tranquillamente creare uno schema di quando risulti online.

Ingorante

Certo. E sai perché? Perché non me ne viene in tasca NULLA e poco me ne cale.

Ingorante

Certo. E sai perché? Perché non me ne viene in tasca NULLA.

Dario · 753 a.C. .

Se io sono in un gruppo e invio un messaggio il mio amico lo vede anche dal fatto che ho inviato il messaggio che sto in linea, non e che se non compariva in linea ma inviavo il messaggio non lo capiva

andrew

(Risposto all'altro tuo commento più recente)

andrew

Per Telegram

"Le regole dell'ultimo accesso si applicano anche al tuo stato in linea. Le persone possono vederti in linea solo se tu condividi l'ultimo accesso con loro.

Ci sono alcune eccezioni dato che a volte è ovvio che tu sia in
linea. Indipendentemente dalle impostazioni dell'ultimo accesso, le
persone ti vedranno online per un breve periodo (~30 secondi) se
effettui le seguenti operazioni
:

-Dopo aver inviato un messaggio a loro o ad un gruppo in cui entrambi siete membri.
-Dopo aver letto un messaggio che ti hanno inviato in una chat individuale.
-Quando “stai scrivendo…” messaggi - a loro, o in un gruppo in cui entrambi siete membri.

Se non condividi il tuo ultimo accesso con qualcuno e non fai nulla
di quanto indicato, non ti vedranno mai in linea. In alternativa, per
nascondere lo stato in linea puoi bloccare quella persona."

https://telegram.org/faq#d-chi-puo-vedermi-39in-linea-39

Per WhatsApp, si, non metto in dubbio che renda inutile la funzionalità... ma come vedi, funziona similmente anche su Telegram, se sei attivo in più gruppi con centinaia/migliaia di utenti possono tenere tranquillamente traccia dei tuoi orari di attività a suon di interazioni.
Hanno lo stesso problema in maniera differente.

Quelli che preservano lo "stato online" e ultimo accesso al seguito, ma anche indicatore di scrittura e conferme di lettura, sono Signal, Matrix e Threema

Dario · 753 a.C. .

La differenza sostanziale e che su telegram appari online solo alle persone con cui stai chattano!

su whatsapp a tutti!

E se compaio online in che modo viene nascosto il mio ultimo accesso? È chiaro che risale ad adesso

Dario · 753 a.C. .

Quindi tu pensi se uno c’è scritto online, non si riesce a capire l’ultimo accesso? E io che pensavo che l’ultimo accesso fosse in questo momento.

Quindi in che modo stai nascondendo il mio ultimo accesso se stai dicendo che coincide con adesso?

Dario · 753 a.C. .

Su telegram ti vedono online solo se stai interagendo con loro.

Riguardo whatsapp: se sono online l’ultimo accesso è adesso no? Quindi in che modo lo staresti nascondendo l’ultimo accesso?

wyxyx 67

È il bello di Telegran

Mauro Morichetta

WhatsApp e privacy nella stessa frase hahahahaha

Giuseppe75

Telegram è ovvio che sia un ottima app, ma è piena di canali per scaricare roba craccata. Secondo me dovrebbero eliminare i canali ed i gruppi, forse sarebbe meglio.

andrew

In entrambi i casi "ultimo accesso" si riferisce solo ed esclusivamente ad ultimo accesso (su whatsapp viene nascosto, su telegram reso vago) e non in generale alla presenza online.
Per la presenza online whatsapp appare online appena apri l'app, mentre su telegram quando compi determinate azioni (tipo se invii un messaggio in un gruppo gli altri ti vedono online per un determinato tempo)

Flavio27

Robe che su telegram vediamo da almeno 4 o 5 anni, su WhatsApp hanno tempi di rilascio degni della pubblica amministrazione italiana.
Guardate, se telegram non avesse questa piaga dei gruppi e canali che dispensano odio e fake news, sarebbe l'app di messaggistica perfetta in ogni ambito.

andrew

Non vi passa per la testa che semplicemente non vogliono riempirlo di funzionalità e lasciarlo "essenziale" per scelta?
I programmi si differenziano tra loro, Telegram punta sul l'utenza che vuole funzionalità con la pala, Whatsapp semplicemente a chi vuole inviare e ricevere messaggi e poco altro, Signal sull'avere meno dati possibili degli utenti, Matrix alla decentralizzazione e così via.

HeySiri

Ma non l'ultimo accesso

Paolo Rossi

Se metti subito tutte le funzioni utili, i programmatori restano disoccupati.

Paolo Rossi

:-))

Ingorante

Sono banali e noiosi. Se facessero critiche originali e divertenti, potremmo farci due risate e risulterebbero simpatiche. Così, invece... sempre le solite critiche fine a se stesse.

E poi, sinceramente, mi spiace un po' per loro: vivere con così tanto fervore e con questa acredine delle cag@te del genere deve essere veramente brutto. :-)

Ingorante

Ma si, hai ragione, ma c'è gente che critica sempre e comunque. Se non è noioso per loro, lo diventa per chi legge.

Baz

su telegram desktop, io vedo se le altre persone sono online, ma nelle mie impostazioni della privacy ho messo cche nessuno puo' vedere il mio ultimo accesso e se sono online, quindi non so se solo io vedo gli altri online, o se anche gli altri mi vedono online

Baz

le critiche ci stanno, perche' e' un'app usatissima, e proprietaria di un'azienda miliardaria, possibile che ci mettono anni a fare cose cosi' banali? e ancora oggi e' impensabile nascondere il proprio numero alle persone che non hai tra i contatti

Ingorante

Se non ci sono alcune funzioni si lamentano; se ne implementano altre, non vanno bene; se ne aggiungono alcune, "su telegram c'era già".
Minnnnnchia, ragazzi, sempre i soliti cag@caTZi! :-)
Usate telegram e state sereni. Pare che fra un po' aggiungeranno anche "un buco" per soddisfare i più fanatici. Anzi no... ci sono già i bot per gli onanisti!

Dario · 753 a.C. .

L’ultimo accesso su whatsapp è sempre stato buggato, perché pure se lo nascondi dice che sei online.
Su telegram infatti se lo nascondi non lo dice.
Pensassero a risolvere il bug prima

Portobello

è che la concorrenza è agguerrita

Cave Johnson
IRNBNN

Per me dovrebbero introdurre tante funzionalità prese da whatsapp plus

Shiny

Ma non c'è modo di risalire agli sviluppatori che lavorano in whatsapp ? Io li voglio conoscere.

Kilani
LeoX

lol

Baz

ma qui siamo davvero avanti, non staranno innovando troppo in fretta? poi tra 2 mesi che dovranno inventarsi?

Luca

In italiano?

usi un altro telefono a meno che non vuoi metterti nei guai

Meglio così:
introduce il modulo di richiesta di cancellazione di tutti i dati a norma GDPR e mette il tasto invio dello stesso in cascata con la funzione disinstalla ;)

Daniel
rsMkII

Con il prossimo aggiornamento toglieranno le limitazioni basate sul sesso.

rsMkII

"sviluppa"
Ok, è corretto e va bene, ma scritto così nel titolo mi faceva pensare a un qualcosa di innovativo, ad esempio un nuovo algoritmo di crittografia, un sistema per riconoscere la persona, insomma, qualcosa degno del capitale che sta dietro! E invece no, una spunta come già si vede da secoli su altre piattaforme.

Andrej Peribar
WhatsApp sviluppa una funzione per gli amanti della privacy


... introduce il tasto "Disinstalla".

finalmente la ricerca per data e non più solo per parola, ma ci voleva tanto? servirebbe anche su messenger, servirebbe ovunque, dovrebbe essere un filtro di base per ogni social, nel 2021 ancora a scorrere indietro per ore per trovare i messaggi se non ci ricordiamo una parola ma ci ricordiamo la data. sono cose talmente semplici e immediate che sembra sempre assurdo che non siano presenti da anni

Aster

E per le amanti?

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo

Amazon Prime Day 2021 le date e le offerte già attive: 21 e 22 giugno ufficiale

I migliori smartphone 5G economici | Guida