T-Mobile sotto attacco hacker: rubati i dati di milioni di clienti

18 Agosto 2021 21

Gli attacchi hacker, inutile negarlo, sono in crescita esponenziale. Istituzioni pubbliche (Regione Lazio) e aziende private (ultimo in ordine temporale: Gigabyte) sono sempre più esposte ai pericoli che corrono in rete assumendo sembianze diverse a seconda dell'obiettivo che i pirati informatici si sono prefissati. L'ultima eccellente vittima è T-Mobile. L'operatore telefonico si è visto sottrarre dati sensibili da una fonte esterna non autorizzata, e approfondite indagini (tuttora in corso) hanno potuto constatare che si è trattato di un "cyberattacco altamente sofisticato contro i sistemi T-Mobile".

Appena individuato l'attacco, l'azienda ha attivato una task force di esperti di sicurezza informatica per ricostruire l'accaduto ed identificarne la causa. La falla che si ritiene sia stata sfruttata dagli hacker per accedere ai server è stata localizzata e successivamente chiusa, ma è stato contestualmente constatato il riuscito accesso a dati riservati da parte di soggetti non autorizzati.

Mentre le nostre indagini sono ancora in corso e continuiamo a raccogliere dettagli aggiuntivi, siamo ora in grado di confermare che i dati rubati dai nostri sistemi includevano alcune informazioni personali. [...] Non abbiamo informazioni sul fatto che i dati contenuti nei file rubati includano informazioni finanziarie dei clienti, informazioni sulle carte di credito, di debito o altre informazioni di pagamento.

Dunque le indagini hanno confermato quanto temuto: l'attacco è riuscito, e gli hacker sono stati in grado di accedere ai file contenenti

  • dati sensibili e personali di 7,8 milioni di clienti con contratto T-Mobile postpagato
  • record di 40 milioni di ex e potenziali clienti
  • dati personali di 850.000 clienti prepagati
  • dati di alcuni clienti con account prepagati attualmente inattivi

Sicuramente tra questi figurano nomi e cognomi, dati anagrafici, SSN (Social Security Number, codice per l'identificazione delle persone), patente e carte d'identità. "É importante sottolineare come [per i clienti postpagati] nessun numero di telefono, di conto, PIN, password o dati finanziari siano stati compromessi in nessuno di questi file", specifica l'azienda. Discorso che purtroppo non vale anche per i prepagati: in questo caso sono stati esposti nomi, cognomi, numeri di telefono e PIN, questi ultimi già resettati da T-Mobile.

Questi sono solo alcuni dei principali attacchi hacker degli ultimi tempi.

COSA OFFRE T-MOBILE AI CLIENTI COLPITI

T-Mobile cerca di correre ai ripari ricordando ai propri clienti che

  • saranno offerti 2 anni di protezione tramite servizi McAfee
  • è raccomandato modificare il proprio PIN
  • viene offerto un ulteriore step di protezione dell'account per clienti postpagati
  • sarà pubblicata una pagina di supporto per aiutarli a risolvere il problema e proteggere l'account

21

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
HeySiri
GB ego sum

Quando capiterà a Vodafone faranno una bella rimodulazione da 4€ mese motivata da importanti investimenti in cyber security e per pagare le sanzioni del Garante

David Lo Pan
ejabbabbaje

Iliad si prepara a sbarcare in Germania?

Ok_76
David Lo Pan
Corradox22

"saranno offerti 2 anni di protezione tramite servizi McAfee"
Ottima soluzione

zdnko

segue rinfresco!

Ok_76
Ok_76
Girolamo

Riguardo l’attacco hacker alla regione Lazio, mi sono perso il lieto fine o tarallucci e vino per tutti? Non se n’è parlato più

NoVax=Sangue Marcio

Si me lo ricordo.

ADM90

Loro hanno offerto giga illimitati per 1 mese e mezzo

Dario Prince

È quello che in ognuno di noi appassionati informatici aveva in mente quando avevamo 10-12 anni. Seppur condannando il gesto e i ricatti/riscatti e la vendita di dati questo almeno io non l avevo in mente

NoVax=Sangue Marcio

Ho-Mobile je spiccia casa

David Lo Pan

"Oggi a me, domani a te" (cit.)

uncletoma

Almeno non hanno negato come fece in un primo momento ho mobile, per poi cercare di correre ai ripari quando le evidenze dicevano altro

danno per scontato che buona parte dei tuoi dati kabul li ha gia. email, numero di telefono, nome, cognome, indirizzo ecc sono in talmente tanti database che sono praticamente pubblici. addirittura se ti ricordi 10/15 anni fa sono usciti i redditi di tutti gli italiani.

Tsaeb

Ma tu sei un utente semplice e sei ancora abbonato alla SIP, quindi non ti preoccupa.

MartinTech
T-Mobile cerca di correre ai ripari ricordando ai propri clienti che

- saranno offerti 2 anni di protezione tramite servizi McAfee
- è raccomandato modificare il proprio PIN
- viene offerto un ulteriore step di protezione dell'account per clienti postpagati
- sarà pubblicata una pagina di supporto per aiutarli a risolvere il problema e proteggere l'account

uno di quei casi in cui la soluzione è peggio del problema :P...lol "la pagina di supporto" intanto i tuoi dati sono già finiti a kabul che li useranno per costituire il nuovo governo "democratico" :P

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo

Amazon Prime Day 2021 le date e le offerte già attive: 21 e 22 giugno ufficiale