Un drone in ospedale: sperimentazione a Brescia in collaborazione con ESA

30 Luglio 2021 13

Si chiama CO.DE-19, è un progetto promosso e commissionato dall'Agenzia Spaziale Europa, ed è attualmente in fase di sperimentazione presso gli Spedali Civili di Brescia. Il nome riprende quello della tristemente nota malattia (Covid-19) che dallo scorso anno colpisce la popolazione mondiale e l'assonanza non è casuale perché l'obiettivo è impiegare un drone di terra per limitare al massimo le occasioni di contagio negli ospedali, riducendo al minimo i contatti tra gli operatori delle varie aree della struttura.

A vincere il bando indetto dall'ESA è stata e-Novia che si sta occupando di realizzare un sistema di consegna autonomo contactless da impiegare nelle strutture ospedaliere. In concreto è un drone realizzato insieme a YAPE che avrà il compito di percorrere due tragitti: dalla farmacia interna ai laboratori analisi per consegnare materiali di laboratorio, e dalla farmacia interna agli ingressi dei vari padiglioni per consegnare i farmaci.


Il drone è munito di due ruote auto-bilancianti che gli consentono di muoversi agevolmente e in autonomia in corsia. Un sistema di intelligenza artificiale gli permette di interagire con gli elementi circostanti senza riportare danni; la percezione dell'ambiente è resa possibile da uno scanner laser in grado di rilevare ostacoli sino a 150 metri di distanza, sei videocamere con angolo di visione a 120° e otto sensori di prossimità. Il drone consegna le merci utilizzando un braccio robotico e resta in contatto con la sala di controllo tramite il sistema di posizionamento satellitare GNSS fornito dall'Agenzia Spaziale Europea.


Credits video e-novia. Filmato ricaricato su YouTube (non in elence) per semplificarne l'incorporazione

Le operazioni di consegna delle merci sono svolte rispettando rigidi protocolli di sicurezza adottati dagli ospedali. Il destinatario della spedizione è l'unica persona autorizzata a sbloccare il drone e ad attivare il braccio robotico per fare in modo che sganci il pacco. Impiegare robot e droni per combattere il virus è qualcosa che da mesi anche l'Italia ha messo in atto seguendo l'esempio della Cina.


13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
storenews

Quale ospedale?

storenews

Tutti fatiscenti, abituato in Germania, non hai idea che c’è

storenews

Quali? Al sud non c’è neanche l’ombra

mister x

l'heineken bot è molto più pratico. Mi spiegate a che serve il sensore GNSS se sto coso viaggia tra i corridoi dell'ospedale?

ma nella tua vita c'è una singola cosa di cui non ti lamenti?
chiedo per un amico

Negli ospedali recenti sono già attrezzati e in funzione.
;)

Zebradivetro

ospedali di bergamo e vimercate usano questi sistemi da anni e anche con il trasporto di molto più materiale

Giorgio

Anche perchè se l'utilità è portare un pacchettino alla velocità di un bradipo quando un inserviente con un carrello ne porta 50 nello stesso tempo, o ne piazzi a decine e spendi una tombola o è un esperimento destinato quello che dici te

MatitaNera

previsione: usato per qualche tempo (si fa qualche articolo), primi problemi, serve qualcuno che lo segua, dismissione, oblio

Daniel

Assolutamente - completa il quadro già di per se colorato e roseo del settore ospedaliero Italiano - il cerchio che si chiude.

Dittatore Sanitario

Spara a vista ai no-vax

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo

Amazon Prime Day 2021 le date e le offerte già attive: 21 e 22 giugno ufficiale

I migliori smartphone 5G economici | Guida