Russia, rapporti tesi con i Big della Rete: l'ultimatum di Putin

21 Giugno 2021 157

O apri una sede in Russia, o sarai severamente multato. É questo, in sintesi, il senso della legge approvata fine settimana scorsa dalla Duma (la camera bassa dell'Assemblea federale) con cui di fatto si obbligano le grandi società americane (e non) che operano nel settore tech ad avere entro gennaio 2022 un ufficio sul territorio nazionale a sostegno della sovranità di internet del Paese.

Il tentativo di Putin è quello di avere più controllo diretto sul web e di applicare misure punitive a tutti coloro che non si adegueranno alla decisione. Per evitare ciò, tutti i siti stranieri con più di 500 mila utenti al giorno in Russia dovranno aprire una filiale locale o creare un'entità legale nel Paese. Se la situazione rimanesse così com'è, infatti, il Governo non riuscirebbe ad avere il pieno controllo sulla rete e sui suoi contenuti, essendo i siti stranieri fuori dalla giurisdizione - e dunque dalla responsabilità - russa.

Putin e Biden

Quali sarebbero dunque le misure punitive qualora i big del tech non accettassero la nuova condizione? Reuters ne cita alcune, comprese l'estromissione dai risultati dei motori di ricerca, il ban dalla pubblicità e l'etichettatura di "sito non conforme". Il prossimo passaggio è l'approvazione al Consiglio federale (la Camera alta): se tutto andrà secondo i piani di Putin, le grandi aziende del settore tech si troveranno davanti a un bivio: accettare le nuove condizioni o di fatto uscire dal mercato russo.

Il rapporto tra Mosca e le multinazionali digitali è da tempo incrinato, ne sono una chiara dimostrazione i tentativi di censurare alcune tipologie di contenuti publicati su Google ed altre piattaforme cui sono seguiti altrettanti minacciosi ultimatum, esattamente come quello che, di fatto, è stato approvato dalla Duma in queste ultime ore. Altro evidente tentativo di aumentare il livello di controllo all'interno degli ecosistemi è rappresentato dalla legge approvata ad aprile che obbliga Apple a preinstallare app locali su iPhone e iPad, "in conformità con i requisiti legali russi". Senza dimenticare Twitter, in odore di ban da ormai diverso tempo e colpevole di aver pubblicato tweet contro il Presidente Putin.


157

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
PIxVU

<draft> quali sarebbero queste big tech che non avrebbero sedi [ anche entitá legali ] in russia ?

chiunque venda spazi pubblicitari [ e inserzioni promozionali ], e' già obbligato ad identificarsi presso gli uffici erariali di uno stato. </draft>

Klaus Heisler

giusto per informazione, quali sarebbero i posti adatti per parlare di geopolitica?

Simone BB

Bello trovare gente informata. Concordo al 100%

Simone BB

Diverse decine di persone sono in prigione grazie alla “legge Jarovoj” che ha bollato come estremiste religioni battiste,pentecostali, testimoni di Geova, Scientology e alcune comunità buddiste e animiste asiatiche. Luoghi di culto chiusi, adepti arrestati e picchiati. Praticare queste religioni anche in privato, in casa propria è vietato e rischi di essere arrestato e incriminato. Non si parla di essere d'accordo con una o l'altra religione, ma si parla di libertà personali. La stessa comunità europea e le comunità cattoliche russe sono preoccupate per quanto sta accadendo

Stifler

si ma non ti ho offeso quindi t'apposto. Piuttosto a me la Russia non piace come paese, non mi piace Putin ma toglietevi dalla testa che la russia sia come l'italia negli anni 30 anzi in realtà sono abbastanza avanti in alcune cose e Putin non è neanche tanto odiato nel loro paese, anche se con quello che è successo con Navalny i russi si sono incazzati molto, infatti Putin si sta tirando la zappa sui piedi

Tsaeb

mi fate ridere, come se uno debba per forza essere a favore deli USA se parla male della Russia o viceversa. Siamo europei, e le altre superpotenze hanno tutto l'interesse a danneggiarci, questa è l'unica certezza.

Saverio GPallav

le compagnie della rete gestiscono servizi ormai essenziali quanto e più di una rete telefonica. Consentono teoricamente a chiunque di pubblicare pagine sui propri portali. La circostanza, sbandierata da chi ne approva l'operato censorio, che si tratti di compagnie private non dovrebbe più consentire loro di decidere a proprio arbitrio chi può utilizzare o meno la piattaforma perché ormai si tratta di fatto di un servizio pubblico essenziale e lo Stato ha il diritto di renderlo utilizzabile a chiunque in base alle proprie leggi imponendo regole alle compagnie per l'utilizzo della rete sul proprio territorio. In uno Stato di diritto la rimozione di contenuti illegali è disposta per legge e per provvedimento del magistrato e quindi la eventuale e eccezionale censura è successiva e non preventiva rispetto alla pubblicazione. Eppure si accetta bovinamente che una compagnia privata extra legem e senza che sia stato commesso alcun reato cancelli interi siti ma in base a regole interne sconosciute e applicate in maniera arbitraria senza alcuna garanzia per l'utente e soprattutto senza che sia stato commesso un reato. Naturalmente le stesse compagnie, interrompendo arbitrariamente il servizio, possono a loro volta commettere illeciti. Ovvio pertanto che uno Stato imponga a una compagnia che esercita un pubblico servizio sul suo territorio di avere una sede sul territorio che risponda del modo con cui esercita un pubblico servizio su quel territorio. Poi la Russia può piacere o meno e fare un uso più o meno democratico dei propri poteri statuali. Ma il principio della superiorità dello Stato sulle compagnie private che gestiscono quello che è diventato un pubblico servizio è un principio che non si può disconoscere

stefano passa

dunque vediamo Navalny è stato avvelenato, premesso queste sono
le versioni dei sostenitori, prima era stato avvelenato con l'acqua nel bar dell aeroporto, , poi hanno trovato il veleno nelle bottigliette messe in bella mostra sulla sua stanza (sul comodino) poi hanno cambiato versione
ed è stato avvelenato tramite le sue mutande , in fine quando è stato portato all'ospedale in germania hanno rilevato l'avvelenamento senza far vedere uno straccio di analisi , per poi dare una seconda ipotesi di un attacco glicemico (Navalny soffre di diabete ) causato da un eccesso di alcool e psicofarmaci...

Anatoliy Chepiga e Alexander Mishkin sono sopravissuti (come navalny) ad un avvelenamento di un gas nervino tra i più potenti al mondo , "casualmente" una volta guariti li hanno segregati in un luogo sconosciuto e rifiutato qualsiasi visita, anche del loro medico di fiducia

quando ho fatto il corso NBC sotto il militare, avevi in caso di contatto con i gas nervini dai 30 sec ai 2 mn per iniettarti l'antidoto (atropina) altrimenti era morte certa, questa ti salvava la vita ma rimanevi menomato a vita sempre se ti soccorrevano entro 10 mn
ora o sti servizi segreti russi sono improvvisamente diventati dei dilettanti
o.... arriva te alle conclusioni ,
comunque tanto per dire, iniziando da ilaria alpi fino ad arrivare ai giornalisti ammazzati in slovacchia ed a cipro, passando per assange anche in europa ed USA vengono ammazzati ed incarcerati....

Vive

Si perché si sono accorti che il ban sarebbe stato un danno colossale alla loro economia interna (banche, affari e altro tutti usano Telegram) LOOL

Sarebbe come un ban a WhatsApp da noi per rendere l'idea, solo un cogl10ne lo farebbe.

DiscentS

Senza contare il recente tentato omicidio per avvelenamento del blogger Alexei Navalny, c'è il suicidio della capo redattrice Irina Slavina che si è data fuoco per protesta dopo una perquisizione della polizia (pensa che paese tranquillo), passando poi per la vicenda del'ex spia e poi oppositore politico Skripal "Sergei Skripal e di sua figlia Yulia: nel marzo del 2018 due agenti russi che viaggiavano sotto falso nome (ma che sappiamo essere Anatoliy Chepiga e Alexander Mishkin) spruzzarono l’agente nervino Novichok sulla maniglia della porta della casa di Skripal nella cittadina di Salisbury, vicino Londra. Padre e figlia una volta venuti a contatto con la maniglia perdono conoscenza e si accasciano su una panchina lì vicino ma, per un colpo di fortuna, vengono visti da un’infermiera di passaggio che nota che i due schiumano dalla bocca e i soccorsi riescono a salvarli. " poi "Nikita Isaev, politico e oppositore di Putin, è morto di colpo nel 2019, in treno, mentre tornava a Mosca dopo un incontro con alcuni suoi sostenitori. " senza contare le morti non classificate e quelle precedenti. Queste informazioni sono destinate a qualche lettore evoluto, ormai per te c'è poca speranza.

comatrix

NI, concordo sotto verti aspetti, non concordo su altri.
Si a un sistema non dittatoriale, no al fatto che sono le aziende che devono piegarsi alle leggi vigenti degli stati sovrani e non il contrario (ma leggi coerenti, non dittatoriali).
Ciò che ha fatto la Cina circa Apple è corretto poiché deve poter indagare laddove sia necessario senza che le azienee la contrastino (come accade in occidente), ma allo stesso tempo per indagare ci devono essere buoni motivi, non che si indaga per qualsiasi cavolata solo per saper i fatti privati dei cittadini

Ikaro

Ho ricontrollato, si ho scritto in italiano...

Vai a ragliare da qualcun altro

stefano passa

non ho detto che nego la morte di giornalisti , ma di postarmi qualche nome di giornalisti morti negli ultimi 5 anni , visto che sei tanto informato

stefano passa

ok continuo a vedere che non sai rispondere, ti faccio solo una domanda perchè sta in galera?

Ikaro

"caso Navalny, a te l'onere della prova" ma che ti rispondo a fare tanto avrai qualche teoria alternativa, magari uscita da brioblu, quindi è inutile in partenza discuterne, hai raggione te, tranquillo :D

"comunque non perdi il tuo prezioso tempo ma stai sempre qui a postare"
Veramente ho aperto 2 discussioni in questo articolo e rispondo dalla notifica via mail, eh si mi prende troppo...

DiscentS

A te bisogna citarti uno bravo e capire che problemi hai. Un italiano che nega i giornalisti morti in Russia. Vergognati.

Ikaro

Sisi, hai raggione te :D

stefano passa

non rispondi perchè non sai rispondere e non sei informato

stefano passa

sei te che hai tirato fuori il caso Navalny, a te l'onere della prova ,ora il problema vostro è che leggete i titoli e non approfondite minimamente le questioni,
alias come dei babbei vi bevete tutto quello che leggete senza un minimo di analisi, comunque non perdi il tuo prezioso tempo ma stai sempre qui a postare

Ikaro

Dimostrami te perché non saresti da TSO... fino a prova contrario sei te che stai dicendo caxxate... sinceramente ne ho piene le scatole di soggetti che sparano stronzate e poi IO dovrei dimostrargli che dicono str0nzate, eh no caro mio, non funziona così :D

stefano passa

eccone un altro che non sa rispondere fa affermazioni ma non posta un briciolo di prove quando si chiedono

stefano passa

ok vedo che non sai rispondere

stefano passa

mi citi un giornalista in carcere?
di quelli ammazzati il 95% è morto in cecenia durante la guerra
e tra l'altro mi citi un giornalista ammazzato negli ultimi 5 anni?

Pip

Gli unici ad essere guerrafondai siete voi, visto che sostenete sempre chi si immischia nella politica interna di altri paesi solo per fare i propri interessi.

Divertente sentire dire cose simili da chi non sa neanche di essere un numero fra tanti ed è convinto che gli stati "buoni" facciano i tuoi interessi.

DiscentS

Credi tu alle favole e neghi i giornalisti in carcere e quelli ammazzati.

DiscentS

Si certo, i giornalisti che spariscono se li sono inventati gli occidentali.

Poi l'hanno tolto il ban, giusto?

sei in grado di leggere una discussione dal primo messaggio, prima di intervenire a sproposito?????

Aster

Tratto da una intercettazione della polizia all'estero https://uploads.disquscdn.c...

greyhound

Temo che tu sia 100 anni in ritardo per menarla con l'autarchia

Mostra 1 nuova risposta

Comunque questi post sono sempre ottimi per bannare i filorussi che non conoscono neanche i gruppi che vengono discriminati (e in molti casi ben documentati anche arrestati e torturati) in russia.

Tipicamente sono dei tizi anti-americani che se ne fregano se in russia le minoranze di vario tipo vengono discriminate pesantemente... solo perchè la russia è un nemico dell'america loro sono contenti.

Mamma mia. Rimango sempre basito quando leggo di interi popoli che hanno sostenuto ideologie folli (le varie dittature ancheabbastanza recenti come in Germania), ma ora capisco che queste persone dalle menti deboli siano molto condizionabili dalla propaganda contro "il nemico", che da una parte è il russo/cinese, dall'altra parte è l'americano.

D'altra parte in america stanno facendo lo stesso per preparare il popolo contro i cinesi, di che ci si stupisce. Si vede che alla gente piacciono le guerre mondiali e non i diritti e la libertà.

Ikaro

Fermo restando che questo non è il posto adatto per parlare di geopolitica... prima di addentrarmi in una discussione di questo tipo leggo quanto questi "personaggi" scrivono, 90% son tutti uguali, hanno solo bisogno di attenzione e scrivendogli seriamente non fai altro che il loro gioco... quindi si, personalmente gli rispondo in questo modo perché hanno semplicemente rotto le ball3

Mostra 1 nuova risposta

Questo non sa nulla di quello che succede in russia. Cioè mi ha chiesto un elenco di idee politiche, religiose e di orientamento sessuale che vengono bandite in russia, ti rendi conto?

Si è dimenticato anche le minoranze etniche ma cosa ne sa lui.

Maledetti Germi Microscopici

Io però ho sempre una domanda in testa che mi tormenta. Assumendo che le critiche per la cecità del sistema russo siano corrette, all'atto pratico, la causa di Navalny cosa avrebbe per cambiare il sistema? Una qualche forma di dialogo? Oppure lo scontro diretto? Lo stesso scontro che mi tocca sempre leggere in questi blog quando si affrontano tali questioni con rilevanti contrasti ideologici?

Mostra 1 nuova risposta

Informati, perchè al momento sei ignorante come una capra.

Non do lezioni agli ignoranti come te.

Mostra 1 nuova risposta

Questo ragionamento da mentecatti che "anche l'italia è stata condannata" ti ha regalato il mio blocco.

Se l'italia è stata condannata per aver violato qualche diritto, bene. In Russia le violazioni sono all'ordine del giorno per MIGLIAIA di persone in pericolo solo perchè hanno idee che qui sono libere e innocue, situazioni che ovviamente tu non conosci, ma quello è tutto ok perchè "viva il comunismo".

A me della tua crociata filorussa contro l'america non frega nulla.

Tu stai negando che in Russia i civili vengano arrestati, torturati e i loro diritti vengano lesi perchè ignori totalmente cosa sta succedendo.

Non sai NULLA di tutto ciò (o lo ignori) però sai che in altri paesi succede lo stesso, allora uno va bene perchè lo fa Putin, l'altro NO perchè lo fa l'america.

I diritti lesi restano tali sia in colombia, che in mozambico, in somalia in cina e in russia, e dato che non me ne frega nulla dell'america e che continui a dimostrarti ignorante e a favore di un regime dittatoriale, io non voglio più avere nulla a che fare con te.

Addio.

Mostra 1 nuova risposta

Molto infantile paragonare questo al fatto che se in russia combatti per libertà di parola, documenti i fatti che succedono realmente, hai idee religiose o sessuali diverse da quelle del governo finisci in galera.

Ma cosa hai 5 anni?

Mostra 1 nuova risposta

Si che bello i vecchi tempi dove l'amata patria era difesa con le armi eh!

Voi guerrafondai un giorno verrete mandati in guerra a difendere le vostre amate nazioni e morirete come mosche. E nessuno se ne accorgerà. Contenti voi.

Mostra 1 nuova risposta

Ed ecco l'ennesima ca gata colossale di uno che in russia non ci è mai stato e che soprattutto non ha idee proprie. E non ha idee diverse da quelle che propina la russia.

Se le avessi saresti in galera, in russia. O morto, dipende da quanto gravi siano per il governo le tue minacce al loro potere.

Mostra 1 nuova risposta

Ma la gente è ignorante e questo non lo capisce. Non riescono ad imparare dalla storia. Lasciano che i regimi come questi gli succhino il cervello fino a spingerli ad andare in guerra.

E ci andranno, molto presto.

Surak 2.04

A parte che la Corte Europea ha condannato pure l'Italia per torture, ecc... ma poi continuate a citare enti ed organizzazioni di parte come se fossero "libere ed indipendenti" solo perché dicono di essere "libere ed indipendenti".
Facciamo un altro tentativo per spiegare come funziona la non censura occidentale.
Presumo tu sappia di quanto è successo in Bielorussia ma ignori quanto succedeva contemporaneamente nella filoamericana Colombia, a meno che tu non sia uno dei pochi con interesse alla geopolitica (mentre il 90% della gente non sa manco piazzare la Colombia su una cartina).
Non ti puzza nemmeno che la Nato recentemente abbia stabilito che va fatto fronte comune contro i regimi illiberali... come concordato con Erdogan (in altre parole questa l'ho sentita al TG3).

Mostra 1 nuova risposta

Tu ti basi invece unicamente sulla propaganda russa?

Invece i diritti lesi e gli arresti senza motivo come li giustifichi? Ah non ne sai nulla?

stefano passa

aaa conosci "dissidenti" russi, ma dimmi mi citi un caso di persone arrestate perchè di idee politiche diverse o religione o di orientamento sessuale diverse??

Ikaro

LOL... io direi parlami più che altro del tuo rapporto con i tuoi genitori... è evidente che sei in cerca di attenzioni... ma sei ridicol0... mo io dovrei perdere tempo e scriverti sul caso Navalny per poi arrivare a cosa?... a differenza tua ho da fare...

Studia caprone

Mostra 1 nuova risposta

Io non ho nulla a che fare con l'america, è il terz'ultimo posto al mondo dove andrei ad abitare.

Invece il fatto che tu veda tutto il mondo come America VS Russia, è indice che il lavaggio del cervello lo hanno fatto a te.

Dai vai a prendere le armi e vai a combattere per la russia, così sei contento.

Mostra 1 nuova risposta

Ahahahahahhahaha

Mostra 1 nuova risposta

Ma cosa vuoi che ne sappiano.

Anzi diranno che sono due casi sporadici quando se uno si informa bene una marea di gente è stata arrestata e condannata a pene detentive assurde solo perchè ha manifestato pubblicamente la propria idea.

stefano passa

bene parlami del caso Navalny, e putin governa quasi dallo stesso tempo della merkel.
Putin non ha nessuna carica a vita in russia ci sono regolarmente elezioni
se viene eletto cosa dovrebbe fare?

Mostra 1 nuova risposta

Chi? No me lo hanno detto persone che conosco che sono attualmente in galera in russia.

In galera ora ci finisce chi ha idee politiche, religiose, di orientamento sessuale diverse da quelle che ti impone il regime.E in particolare i giornalisti.

A te invece chi lo ha detto che in russia c'è democrazia? Babbo Natale?

Siete proprio fuori di testa a sostenere un regime come quello.
Se lo stesso regime ma con idee opposte fosse al potere in italia, tu saresti in galera, altro che su disqus a sostenere Putin.

stefano passa

io non grido niente, mi piace solo non credere alla propaganda americana
e dai tuoi interventi vedo che su te ha attecchito vigorosamente, naturalmente manco sai dove sta la russia

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo

Amazon Prime Day 2021 le date e le offerte già attive: 21 e 22 giugno ufficiale

I migliori smartphone 5G economici | Guida

Recensione Huawei Band 6: eleganza in formato slim