Italiani affamati di dati: continua a crescere il traffico da rete fissa e mobile

27 Maggio 2021 33

Il traffico di dati da rete fissa e mobile continua a crescere in Italia. Nei primi tre mesi del 2021 ha raggiunto e superato i livelli record dello scorso anno, quando con l'inizio della pandemia e il conseguente lockdown si è registrata una marcata accelerazione del consumo di dati. Nonostante i segnali di assestamento emersi nei mesi successivi a livello europeo, con il nuovo anno la domanda è tornata a crescere in maniera significativa.

Q1 2021: DATI DELL'OSSERVATORIO SULLE COMUNICAZIONI AGCOM

Nel nuovo (2/2021) articolato rapporto dell'Osservatorio sulle Comunicazioni redatto dall'AGCOM due dati sono subito in grado di delineare questa tendenza: nel Q1 2021 il traffico dati medio giornaliero su rete fissa (considerando download + upload) è stato pari a 130,5 Petabyte, mentre il traffico dati medio giornaliero su rete mobile (sempre download + upload) è stato di 23,2 Petabyte. Per avere un parametro di riferimento, nello stesso periodo dello scorso anno (Q1 2020) i due valori erano rispettivamente di 95,9 e 16,6 Petabyte.



Scorporando i dati di upload e download del Q1 2021 si evidenzia (tra parentesi la variazione % rispetto al Q1 2020):

  • Rete fissa:
    • Download: 10,30 Zettabyte (+34,4%)
    • Upload: 1,17 Zettabyte (+35,9%)
  • Rete mobile:
    • Download: 1,86 Zettabyte (+38,2%)
    • Upload: 0,18 Zettabyte (+39,6%)

Il traffico dati medio giornaliero per (singola) linea di rete fissa a banda larga è stato di 7,50 Gigabyte (+31,7% rispetto al Q1 2020), mentre per quanto riguarda le SIM Human - non vengono calcolate le SIM M2M usate per i dispositivi connessi, es. sistemi di allarme e prodotti IoT - l'analogo parametro è stato di 0,32GB (+42,8% rispetto al Q1 2020).



INTERNET: E-COMMERCE E SITI DI INFORMAZIONE IN CRESCITA

Ma come viene usata tutta questa grande mole di dati? L'AGCOM fornisce utili indicazioni prendendo in esame l'andamento degli utenti unici di diversi siti Internet e app. In estrema sintesi, nel periodo in oggetto si è registrata una flessione del numero di utenti che utilizza siti/app di video on demand e dedicati all'informazione locale, sono invece aumentati gli utenti di app/siti dedicati all'informazione generalista e all'e-commerce. Più nel dettaglio nel Q1 2021:

Nota: tutti i valori si intendono riferiti alla media del trimestre; tra parentesi la variazione percentuale rispetto al Q1 2020

  • utenti unici delle piattaforme di video on demand: 13,5 milioni (-3,1%)
  • utenti unici dei siti/app di informazione generalista: 37,6 milioni (+3,8%)
  • utenti unici dei siti/app di informazione locale: 24,8 milioni (-13,5%)
  • utenti unici dei siti/app di e-commerce: 37,7 milioni (+4,1%)

Sono dati che descrivono alcune tendenze enfatizzate e condizionate dall'andamento della pandemia: dopo il boom delle piattaforme di streaming registrato nel 2020 nelle fasi di lockdown, la crescita dei colossi del settore ha iniziato a rallentare a partire dall'inizio dell'anno - emblematico è il caso di Netflix. Resta invece molto forte il bisogno di restare informati sulle vicende che toccano sempre più da vicino la quotidianità - basti pensare agli annunci sull'allentamento o sull'adozione delle restrizioni per contenere la tuttora persistente emergenza sanitaria. Ed infine continua la tendenza a ricorrere agli store online per effettuare acquisti: quella che era diventata una necessità durante le fasi più drammatiche della pandemia per molti sembra essersi trasformata in una comoda abitudine.


33

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Migliorate Apple music

li non ho guardato, mi fido

Stefano

In questo caso io avevo guardato i dati della rete fissa, siamo trentacinquesimi se non ricordo male.

Migliorate Apple music

ormai quella è la direzione, ma non mi lamentarsi sinceramente della situazione attuale in cui siamo la quarta nazione più economica al mondo dal punto di vista dei pacchetti dati 4g

Migliorate Apple music

In realtà no, porto dati concreti da Calble UK
Costo medio 1gb di dati in dollari:
Italia 0.27
Lituania 1.38
estonia 1.39
Lettonia 3.49
Siamo il quarto paese più economico al mondo in questo momento

Migliorate Apple music

sicuramente non con il rame

Luca

non è neanche 5 volte tanto come il costo di questi contratti, forse l'unico posto è la Svizzera, dove però 100 GB di costano almeno 120 Franchi. Regno Unito e Spagna dove ho vissuto hanno prezzi molto più alti anche rapportati agli stipendi (che non sono molto diversi dai nostri se calcoliamo il costo della vita)

Roberto

La fame non è di giga in effetti

Ergi Cela

Io navigo tranquillamente a 600mbps con la Vodafone e non ho questi problemi

SardignaNatzione

usa linux

giovanni

Avendo lavorato come tecnico Sirti negli anni novanta per Telecom posso affermare che la rete in rame di TIM è completamente marcita, se non viene rimpiazzata tutta dalla rete FTTH di Openfiber la velocità di connessione media in Italia sarà sempre più bassa, a causa della mole sempre più elevata di bit.

Dark!tetto

https://uploads.disquscdn.c...

Francesco Renato

Veramente a far aumentare il consumo di dati sono le attività spionistiche dei vari Google, Facebook, Microsoft etc. Su Windows 10 il wifi lampeggia senza sosta anche se non sono su internet.

Stefano

Non mi cambia nulla spendere 6 euro o 4, ma almeno ho la certezza che non ci saranno rimodulazioni (mi stanno antipatiche per principio e non per 1-2 euro in più al mese).

Aster

Dai che per il 2050 si consumera meno energia elettrica secondo Enel.Un po'di più qua e un po' meno di la.

Aster

Tranne per la PlayStation potresti stare benissimo sui 100gb al mese con quei servizi,io ho pure la paytv via ott e IPTVa la rete fissa serve sempre a prescindere dalle soglie

e che l'hai fatta a fare allora? potevi farti pure una sim rabona da 4e al mese a sto punto

Stefano

Danika Mori, per chi fosse interessato, e sì, offre esattamente i contenuti che potete immaginare.

Stefano

Non dappertutto costa 5 volte più che in Italia, anzi, in molti paesi del nord europa (es. lettonia, estonia, lituania che hanno una buona qualità di vista sono anni luce avanti a noi) costa anche meno che qui.

The_Th

Anche io,prima del COVID essendo spesso in trasferta ne usavo una decina di giga,visto che evitavo il wifi dell'hotel spesso indecente,ora che faccio pochissime trasferte uso pochissimi dati,wifi a casa e quando sono in giro anche se non guardo il telefono vivo bene

Stefano

L'armadio era a 300 metri, ma a quanto pare i cavi erano tutti marci. Gli avevano detto che avrebbero mandato un tecnico a controllare, ma poi non so come sia finita.

The_Th

Stava collegato dall'altra parte della città con l'armadio?

luca bandini

https://uploads.disquscdn.c...

notizia splash! scoperta la causa dell'aumento del consumo di diottrie...ehm dati!

boosook

Pure io...

Stefano

Sono stato recentemente a casa di qualcuno che mi ha chiamato perché "aveva il pc lento". In realtà il PC era a posto, il problema era la connessione. Lui non ci credeva perché "gli avevano appena messo la fibra", pertanto secondo lui non era possibile che la connessione fosse lenta. La cosiddetta fibra era in realtà una FTTC e andava a 1 Mbps in download e 0,2 in upload, più o meno come le ADSL di 20 anni fa.

luca bandini

internet costa 5 volte tanto all'estero ma lo stipendio medio all'estero non è 5 volte tanto (tolta la svizzera e pochi altri paesi).

il italia oggettivamente è economico avere internet, poche balle.

Alex

Affamati di dati spazzatura

Stefano

Sono l'unico che consuma al massimo 2-3 GB al mese? A casa sono sempre collegato al WiFi, e quando vado in giro non uso molto il telefono per andare su Internet. Ho la prima offerta Iliad da 30 GB ma per me sono anche sprecati.

all'estero lo stipendio medio non è di 1000e al mese come in italia. vorrei pagarli anche io 50gb 50e al mese avendo gli stipendi e il tenore di vita degli altri paesi.

Luca

all'estero 100 Gb te li fan pagare 50/60 euro, quindi non lamentiamoci

Tizio Caio

iliad e passa la paura

ghost

E metà Italia è ancora con l'ADSL mi immagino a copertura totale xD

ecco perchè dovrebbero aumentare le offerte mobile passando da 50gb ormai vetusti ad almeno 100gb, soprattutto se pghi 10e

AC MILAN

Senza la rete fissa non potrei stare, troppo consumo di dati tra Netflix, Disney+, Prime Video, YouTube più tutto quello che scarico con la PlayStation e qualcosa da PC... nonostante abbia 250GB con Vodafone, ma alla fine col cell scarico si e no una ventina di giga anche se ormai da più di 4 anni nemmeno guardo più quanto consumo

Recensione e Riprova Google Pixel Buds Pro, rinate con l'aggiornamento

24H con Oppo Find N2 Flip, la sfida a Samsung è servita | VIDEO

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città