TikTok: rimossi 500mila account italiani di infratredicenni, ma non basta

13 Maggio 2021 55

TikTok è tornata sotto la lente d'osservazione del Garante Privacy italiano che, ad alcuni mesi di distanza dall'ultimo provvedimento nei confronti del social network, è tornata a fare il punto sulle misure adottate per evitare che i minori di 13 anni utilizzino la piattaforma. Il giudizio sintetico è: TikTok si è mossa concretamente bloccando gli account italiani riconducibili a utenti infratredicenni, ma che la strada da compiere per arrivare a risolvere il problema è ancora lunga, tanto che il Garante chiede ulteriori interventi ai gestori del social.

Cronistoria della vicenda in pillole:
a gennaio scorso il Garante privacy italiano ha disposto il blocco dell'uso dei dati degli utenti per i quali non era stata accertata l'età anagrafica - si ricorda che l'iscrizione al social network è consentita solo ai maggiori di 13 anni:
a febbraio scorso TikTok si è detta disposta ad adeguarsi alle richieste del Garante privacy italiano prevedendo il blocco dell'accesso agli utenti minori di 13 anni
OLTRE 500.000 ACCOUNT ITALIANI RIMOSSI

A partire dal 9 febbraio - data a partire dalla quale è entrato in vigore il blocco degli account in base all'età - sino al 21 aprile scorso TikTok ha chiesto a oltre 12,5 milioni di utenti italiani di confermare di avere più di 13 anni per accedere alla piattaforma. A seguito dei controlli sono stati rimossi oltre 500.000 account perché riconducibili a soggetti infratredicenni. Più nel dettaglio: circa 400.000 perché l'età dichiarata era inferiore a 13 anni e 140.000 sulla base di strumenti di moderazione e di segnalazione integrati nell'app.

I NUOVI INTERVENTI RICHIESTI A TIKTOK

È un primo importante passo avanti, ma ancora non basta. Il Garante sottolinea al riguardo:

Le misure approntate da Tik Tok a seguito dei provvedimenti d’urgenza adottati dal Garante per la protezione dei dati personali hanno portato risultati significativi, ma non ancora sufficienti, secondo l’Autorità, considerata la rilevanza degli interessi in gioco.

Per continuare a combattere il fenomeno dell'utilizzo di TikTok da parte dei soggetti minori il Garante italiano chiede ai gestori del social l'adozione di ulteriori misure:

  • garantire la cancellazione entro 48 ore degli account segnalati e che, dopo le opportune verifiche, sembrano intestati a utenti di età inferiore ai 13 anni;
  • potenziare i meccanismi di blocco dei dispositivi usati dagli utenti minori di 13 anni per provare ad accedere alla piattaforma;
  • adottare ulteriori soluzioni - anche ricorrendo all'intelligenza artificiale - che riducano il rischio che i minori di 13 anni utilizzino la piattaforma;
  • lanciare nuove iniziative di comunicazione (tramite app, radio e giornali) per sensibilizzare sul tema dell'uso consapevole e sicuro della piattaforma e ricordare che non è adatta ai minori di 13 anni;
  • predisporre una nuova informativa dedicata agli utenti minori;
  • condividere con il Garante dati e informazioni sull'efficacia delle misure adottate;

TikTok ha già dimostrato di voler collaborare per ridurre il rischio che accedano alla piattaforma soggetti che possono entrare in contatto con contenuti non adatti alla loro età. Non c'è motivo di ritenere che non si impegnerà a soddisfare le ulteriori richieste dell'Autorità italiana. La vicenda è destinata ad andare avanti visto che il Garante preannuncia che continuerà a monitorare l'operato di TikTok:

Il Garante vigilerà sull’adempimento da parte di Tik Tok in relazione agli impegni assunti e proseguirà nella sua attività di indagine e verifica nell’ambito dei procedimenti già avviati nei confronti della piattaforma.


55

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dante

Dai lagsung, togliti dal c4zz0 , non spreco tempo con te

Dante

Ma che scemate ti ho visto insultare gente per la marca del telefono, dai CRESCI

Desmond Hume
Stefano

La politica è una farsa. Non importa chi sale al potere, alla fine non cambierà nulla. Se credi davvero che i politici credano in ciò che dicono, mi sa che vivi ancora nel mondo dei sogni.

biggggggggggggg

3) No ho scritto male. Intendo che da tik tok non posso controllare l'account di mio figlio (a quanto so eh).
4) ho messo proprio quelle poche righe in cui presentano i risultati, perchè è dove c'è meno matematica. Sono tutti espressi come accuracy, ovvero la percentuale di volte che l'algoritmo ci ha preso (se la vera età era 0-15 l'algoritmo ha classificato come 0-15, se la vera era 50-60 ha classificato come 50-60, e così via. Se su quattro persone 3 le classifico con l'età giusta e 1 no, ho un accuracy di 3/4, oppure 75%, molto easy).
5) esattamente, ma è normale. I modelli di riconoscimento immagine sono veramente impressionanti, hanno delle performance assurde, ma poi quando li metti nel mondo reale a volte continuano a fare bene a volte fanno disastri (sopratutto se chi li usa non sa bene cosa fare). Non me la fa copiare, però apri qui e guarda quella specie di tabella, dove leggi "IMAGENET RESNET101" sappi che è un modello molto famoso e usato anche in applicazioni commerciali.
Come vedi l'accuracy diminuisce (direi crolla) man mano che i dati diventano difficili, ma in realtà diventano più reali, più realistici rispetto a quelli con cui è stato allenato:
https://openai.com/blog/clip/

Figurati cosa può succedere se gli si chiede di distinguere un 13enni da un 12enne.

6) ma per forza, non c'è altro modo.
O meglio, io intendo che a) nessuno vieta di fare una legge che impone a chi vende di telefoni di chiedere a chi acquista un cellulare se ha figli e se vuole in caso conoscere il parental control ecc. b) di fare una splash screen obbligatoria su ogni telefono che spieghi di nuovo la cosa.
Ovviamente oltre a questo fare informazione nelle scuole, c'è poco da fare, se i bambini e i ragazzi non capiscono i pericoli o cosa devono fare quando stanno su internet è un problema. Sperare che i ragazzi si autoregolino è una follia totale, e mettere divieti e fare repressione ed è un modo molto comodo per le autorità di dire che hanno fatto qualcosa.
Se metti una cavolata liberticida come il documento per entrare sui social, i ragazzi te lo evitano in due secondi, il machine learning dubito funzionerà a breve, però fa scena, ma in realtà non hai risolto nulla.

Informare i genitori (magari delle riunioni a scuola fatte dagli insegnanti, perchè no? o anche dei banner su facebook, instagram ecc come quelli per il covid in cui si spiega come impostare un parental control) e formare i ragazzi credo sia la soluzione. Non è di breve periodo lo so, ma a meno di non voler chiudere internet non vedo altro di efficace.

Desmond Hume

Se con il voto non si cambiasse nulla ci verrebbe consentito di farlo e con le preferenze.

uncletoma

1) vero
2) vero (non lo sapevo *_* )
3) univoco... in che senso? Se passo il cellulare a un altro tiktok lo rileva e mi disconnette? Non credo, no (non uso tiktok, non mi interessa nulla di quel social)
4) grazie per il link, molto interessante. Parte matematica a parte (con i miei voti in quella materia ci facevamo le schedine del totocalcio)
5) mi fido, anche perché ho visto bot prendere cantonate mostruose :)
(quelli di FB, poi, sono allucinanti: scambiare una foto passata alla storia per pedofilia penso sia un errore clamoroso)
6) secondo te quale sarebbe l'approccio giusto? quello sociologico? O un altro?

Desmond Hume

bene, basta mocciosi, è una piattaforma seria e voglio vedere balletti scemi da gente con cui ci si può attualmente accoppiare.

biggggggggggggg

Lo conosco matteo flora.

altrimenti non ci sarebbero cartoni e contenuti per bambini su, per esempio, youtube

Il punto è che youtube è possibile usarlo anche senza account, tiktok no.

E proprio per una maggior tutela yt è disponibile anche in versione kids.

L'account è della mamma, che fa vedere al figlio il cartone X su YT o il video Y su TT. Poi, sai, se una persona di nove anni si fa un video lo vedi che l'età è minore di tredici anni.

Su tiktok l'account da quel che so è univoco al momento.
Per quanto riguarda il vedere l'età dal video. In linea di principio è giusto, ma il diavolo è nei dettagli: come fai a dire se ha 11 anni o 13? O 11.5? Oppure ha 14 anni ma ne dimostra 13.
Capisci che un algoritmo del genere deve essere preciso, oppure genererà una marea di falsi negativi o falsi positivi.
In letteratura ci sono diversi esempi: considera che i migliori algoritmi di deep learning (e non solo) hanno una capacità di riconoscere l'age group (attenzione: age group vuol dire riconoscere se uno appartiene alla fascia 0-15, 15-30, ecc, oppure 0-10, 10-20, e così via, non l'età precisa) dell'80% circa in condizioni ottimali (foto ben visibili e in primo piano) e con dataset controllati. Estrarre frame dai video e dalle foto, oltre a richiedere un immensa capacità di calcolo, comporta una marea di errori.
Qui trovi un survey pubblicato su un journal e citato, se vuoi te ne passo altri:
https://jivp-eurasipjournals.springeropen.com/articles/10.1186/s13640-018-0278-6#Sec51
La parte importante è nella sezione (colonna a destra): "A review of age estimation studies". Clicca lì e vedi i risultati.

Studio machine learning e data science all'università, ho fatto un po' di progetti nel tempo, non sono ovviamente un luminare super esperto, ma seguo molto anche la ricerca e le applicazioni, e ti dico (poi puoi fidarti oppure no, amici come prima per carità) che quella sull'utilizzo dei famigerati big data o dell'AI per riconoscere l'età è un po' una trovata buttata lì a caso condita ovviamente da paroloni fighi e di moda.
Al momento non ci si può fare tanto. Infatti da informatico non credo che un approccio "informatico" sia la strada giusta per risolvere la questione.

uncletoma

Non è che non ci devono essere bambini (altrimenti non ci sarebbero cartoni e contenuti per bambini su, per esempio, youtube), ma devono essere "utenti indiretti".
L'account è della mamma, che fa vedere al figlio il cartone X su YT o il video Y su TT. Poi, sai, se una persona di nove anni si fa un video lo vedi che l'età è minore di tredici anni.
Matteo Flora è uno dei massimi esperti italiani di social (e non solo), spulcia tra i suoi video, te lo spiega meglio di me :)
https://www.youtube.com/c/CiaoInternetMatteoFlora/search?query=tiktok

Dante
Scanato Khan

Google non ti consente di riprovare se inserisci una data troppo recente. Devi cambiare browser o cancellare i dati di navigazione. Comunque la stragrande maggioranza dei siti ti consente tranquillamente di cambiarla.

Guest

quando succede qualcosa ti beccano senza nome, anche se usi un proxy o una VPN e sei sclatro.
Figurati un utilizzatore di Tik Tok che ha il telefono pieno di app spione, ROTFL.

Guest

Cioè accusi di una possibile falla del sistema di cui non sai nè se è stata provata nè se ha funzionato?
E lo fai perchè "probabilmente"?
meno seg**** mentali please.

HeySiri

Triste verità

Gatsu

Diciamo che se il genitore se ne sbatte (perché a saperlo, lo sa...) la società ha il dovere di intervenire...
"Come" è da vedere, ma fare nulla è cmq peggio...

biggggggggggggg

Si ma prima cosa non puoi sapere se valga per tutti. Seconda cosa come fai a costruire un dataset con cui classificare gli utenti? Su tiktok vengono creati un miliardi di contenuti al secondo, come fai a capire se quei contenuti sono da bambino o no?
E tra l'altro, fallacia logica totale di queste proposte. Se non ci sono o non ci dovrebbero essere bambini, non ci saranno neanche i contenuti fatti da loro o che a loro piacciono, quindi come fai a riconoscere un bambino dal contenuto che quel bambino guarda, se non ci sono contenuti per bambini?
E' chiaramente una mossa di marketing con qualche parolone buttato lì ma di efficacia probabilmente vicina allo zero.

uncletoma

Dipende dall'utente: uno che guarda sempre e solo peppa pig è più facilmente riconoscibile rispetto a uno che ai cartoni fa seguire mozart o i pink floyd. c'è un video interessante, sull'argomento, sul canale yt di, se non erro, matteo flora

Appunto per questo serve lo spid, così che con nome e cognome quando succede qualcosa sanno a chi andare a prendere con tanto di denuncia ai genotipo

Life_XP

nemmeno in Cina... ma sarà responsabilità dei genitori se questi ragazzini usano male i social?

biggggggggggggg

Guarda posso dirti che ci credo molto poco. Ho cercato cosa si può fare in ambito ML/data science e i sistemi di riconoscimento dell'età sono enormemente imprecisi e poco adatti a contesti così complessi (ti parlo di survey nella letteratura scientifica).
Al massimo possono segnalare alcuni casi sospetti, ma la maggior parte li elude facilmente.

uncletoma

e quelli sono i geni, ma esiste un algoritmo (più di uno, in realtà) che determina, in base alle preferenze dell'utente, la sua età.

matiu2

Cioè più di un italiano su sei usa Tik Tok? Incredibile…

biggggggggggggg

Vabe è anche una regola sciocca. Io anche avrei mentito

Mariano

Son stati onesti, ma siamo in Italia e chi rispetta le regole è un fesso

Pip

Mi sono ricordato i bei tempi di quando andavo sui siti p0rno che ti chiedevano l'anno di nascita per accedere, e io andavo sempre a mettere di essere nato nel 1900 passando così per un arzillo anziano ultracentenario

Fabio Biffo

Hai ragione, i boomer che sono la generazioni di "furbi" avrebbero dichiarato la loro età come dichiarano oggi allo stato i loro redditi.

Massimo

votare chi? in italia si vota 1 volta ogni 20 anni

biggggggggggggg

beh 400.000 però per dichiarazioni d'età

Alessio

A volte cambia, in peggio

csharpino

Cioè stai dicendo che un ragazzino tra i 10 e i 13 anni non fa fare 21-13...

Pollo00S

Infatti come scritto nell'articolo molti sono stati eliminati in seguito alle segnalazioni da parte di utenti

Stefano

Pensa che c'è ancora chi crede che con il voto si possa cambiare qualcosa.

Stefano

Non ho mai usato Tik Tok, ma se è come gli altri siti/social, se inserisci una data di nascita non valida ti viene proposto di cambiarla. Conosco un ragazzino del 2009 che ha provato a iscriversi a diversi siti e quando gli veniva fuori che era troppo giovane, semplicemente cambiava e metteva 1999.

csharpino

Ti hanno cancellato l'account?

LeoX

Non ho capito

Alex Neko

condivido

Copyr

non solo x minori, ormai i social sono parte integrante della vita di quasi tutti, si risolverebbero molti problemi relativi ai social se fosse obbligatorio l'accesso con spid o con documento che identifichi la persona

Estiquaatsi

Mossa inutile, molti di quei 500 mila probabilmente si erano già spostati su Disqus.

biggggggggggggg

Però mi pare che quando ti chiedono l'età non te lo scrivono chiaramente il tranello.

csharpino

- E' vietato l'uso dei social ai minori di 13 anni
- "Confermi di avere più di 13 anni ? "
- "No"
- Account cancellato

https://media0.giphy.com/me...

biggggggggggggg

p.s. tiktok che cavolo ne sa che quei 4-500 mila bannati (compresi quelli che hanno dichiarato un'età sbagliata) non si siano rifatti un account dopo 8 secondi per re-iscriversi?
Perchè probabilmente è ciò che è successo per molti di loro

Cyberduck 2077

non che chi vota ora sia messo bene

biggggggggggggg

Fortunatamente è un problema che non mi pongo vista il livello di monnezza dell'offerta politica da qui al 2023

Crocodilly

Ho dato per scontato che avessero sui 12 anni..effettivamente anche di più.. Sempre se ci concederanno di farlo ovviamente visto che ultimamente votare in Italia sia diventata una cosa fuori di moda

biggggggggggggg

Lo dicono proprio che li hanno bannati perchè avevano dichiarato un'età più bassa di 13 anni.
Io dopo tutta sta storia ho rifatto l'accesso e mi hanno effettivamente richiesto l'età.

momentarybliss

500.000 account sono già un risultato apprezzabile, comunque è chiaro che non basta l'autodichiarazione, occorre certificare in qualche modo i dati anagrafici di chi iscrive visto che l'obiettivo è la protezione dei minori

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo

Amazon Prime Day 2021 le date e le offerte già attive: 21 e 22 giugno ufficiale

I migliori smartphone 5G economici | Guida

Recensione Huawei Band 6: eleganza in formato slim