Costo dei dati mobili, l'Italia tra i paesi più economici al mondo

11 Luglio 2020 410

Ormai siamo abituati a trovare l'Italia in fondo alle classifiche dove conta essere primi, e in alto in quelle dove sarebbe meglio essere ultimi: il recente rapporto annuale dell'Istat che mostra come 6 milioni di famiglie siano completamente offline, e ci posiziona così quartultimi in Europa per utenze regolari, non fa eccezione. Prima di leggere il prossimo paragrafo, fate mente locale e provate a indovinare dove potrebbe posizionarsi il nostro bel paese in una classifica su scala globale che tiene conto del costo del traffico dati in 228 nazioni. Fatto?

La risposta arriva da una ricerca commissionata da Cable.co.uk (la trovate al link in FONTE), che ha individuato quattro parametri da incrociare per stimare il rapporto tra costi e performance dell'ampio campione osservato: la presenza di una rete fissa alla base di quella mobile, la richiesta degli utenti, la consistenza delle infrastrutture di base e, infine, la capacità di spesa della popolazione. L'italia è nella parte alta della classifica, tra le nazioni migliori: quarta, per la precisione.

Proprio così, siamo tra i paesi dove mediamente 1 GB di dati mobili costa meno: precisamente, 0,43 dollari. Prima di noi solo India, in testa con 0,09 dollari per 1 GB, Israele con 0,11 dollari e Kirghizistan (0,21 dollari). Per prendere un termine di paragone europeo, la Germania si piazza invece 146esima, con una media di ben 4,06 dollari. In UK invece la cifra è di 1,39 dollari (che valgono un 59esimo posto), in Francia di 0,81 dollari (30esimo posto) e in Spagna di 1,81 dollari (75esimo posto).

Oltreoceano, le cose non vanno meglio per gli utenti a stelle strisce: negli Stati Uniti (188esimi) la media è addirittura il doppio di quella tedesca, cioè 8 dollari. La Cina, invece, ha tariffe molto più vantaggiose, e grazie alla sua media di 0,61 dollari si posiziona 12esima. Fa meglio la Russia, nona con 0,52 dollari.


Da notare come le economie occidentali più forti (Stati Uniti e Germania) non si posizionino a una delle estremità della classifica, ma occupino la zona mediana. In fondo ci sono paesi del terzo mondo, dove a incidere enormemente sono l'assenza di infrastrutture adeguate e di concorrenza interna per l'erogazione dei servizi. Anche l'isolamento geografico è un fattore che pesa sulla bilancia in maniera significativa.


La forbice è quindi molto ampia: tra le nazioni con le tariffe più economiche - l'India - e quelle del fondo della classifica, l'incremento dei costi arriva fino al 3000%. In Malawi, per 1 GB di traffico servono una media di 27,41 dollari.

Negli ultimi cinque anni, la crescita di utenti su rete mobile è pari a ben un miliardo di unità: a testimonianza di come il mondo stia diventando sempre più interconnesso. Il prossimo passo, lo sappiamo, è il 5G.

Ma attenzione: perché se il vantaggio di cui disponiamo deriva, tra gli altri fattori, anche dalla presenza diffusa di infrastrutture di rete, la resistenza che il 5G sta incontrando nel nostro paese (vedi quanto successo recentemente in Puglia, con oltre 40 paesi contrari alle nuove reti, e a Reggio Calabria) potrebbe cambiare sul lungo periodo lo scenario, provocando un rialzo dei costi. Si tratta comunque di effetti difficili da quantificare, al momento. Anche perché l'implementazione del 5G ci sarà, come conferma anche lo studio preso in esame, che parla di una vasta rete 5G in via di costruzione, e di un 4G praticamente "onnipresente".


410

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TocToc

Io sarei del centro in teoria ahahah

Shaffler

Ci credo bene, infatti li avevo con la 3 e per tutti gli altri che avevano operatori “tradizionali” era una cosa fuori dal mondo

Migliorate Apple music

Forse i miei potevano essere 2GB al posto di 1 (non ricordo esattamente), ma una cosa è verta il contratto era con vodaphone e mi ricordo che in generale era un operatore carissimo

TheAlabek

Penso lo farò

Shaffler

Nel 2010 avevo 3gb a 5€ al mese ...

Fidaty

....Per me è la macchina che c'ha che conta....

Teomondo Scrofalo

Tutti negli states abitano in periferia detto suburban, pochissimi rinuncerebbero al prato ed al barbecue per vivere a downtown, quindi rimane giusto il mio pensiero.

Undertaker

Non riuscirò a dormire questa notte...

jacalm

Vivo all'estero da vent'anni, la connessione tanto mobile come fissa è sempre stata più economica che nel paese dove vivo, e anche di molto, e in quanto a qualità, anche lì fino a 2-3 anni fa la connessione era notabilmente più veloce. Ora le differenze sono minime o impercettibili

Dark!tetto

Lo siamo sempre stati, da quando ci sono le tariffe all inclusive. Solo che oggi la differenza è veramente tanta.

Lupo1

Fattibile non adesso, tra qualche anno forse...

boosook

E io non sono interessato a intraprendere una discussione con chi è così maleducato, quindi un altro che va nel blocco.

Mariux Revolutions

Sì, infatti non stavo mettendo in discussione la tua giusta affermazione.
Ti stavo solo dicendo che trovare un'offerta FTTH intorno ai 20 € qua da noi è fattibile

Lupo1

Sai quanto costa una FTTH fuori dal l'italia

Mariux Revolutions

Beh, oddio, io ho la FTTH di Tiscali su Open Fiber e la pago 27 € e 95 al mese, dunque tanto surreale non è come pretesa

Chirurgo Plastico

Comunque intanto si trattengono 1,50€ o maggiore dal tuo credito. Secondo ci sono i costi di passaggio, di attivazione promo e della sim. Se cambi ogni anno vai in perdita perché devi ammortizzare anche i 15€ (se va bene) iniziali + quello che si trattengono.
Vabbè capirai, vengo avvisato della rimodulazione..
Io la trovo una pratica scorretta e disonesta, poi ognuno la vede come vuole

Lupo1

È vero, in italia non ci si può lamentare, poi c'è chi pretende magari una FTTH a 20 euri mese...

Xpertus

Ma tutti quelli che si lamentano della qualità della connessione in Italia e dei relativi prezzi, hanno mai viaggiato in vita loro?

Oblomov

Tipico da parte dell'italiota medio.

Marco Resti

ho scritto la stessa cosa di questo articolo come commento qualche giorno fa in un altro post che parlava del fatto che spendessimo sempre meno e son stato linciato...

azi_muth

Non sono d'accordo qui non è una questione di uova e galline...
La causa alla base è che in nostri stipendi sono più bassi quindi hai meno soldi per spendere in sevizi. Il fatto che un italiano sia disposto a spendere per un servizio essenziale è una conseguenza.

Undertaker

Qualsiasi nome di politico che ha contribuito a rovinare questo paese ( dx,sx,centro) fa incavolare, e il calo dei prezzi non è frutto della legge Bersani, quella riguarda l'abbattimento dei costi di ricarica.

Oblomov

Si, il problema è che si lamentano pure ora.

Undertaker

Bersani ha fatto togliere i costi di ricarica non abbassare i prezzi, e sicuramente hai meno anni di me, evita di tornarci su, non sono interessato ad intraprendere una discussione sui politici italiani.

Ikaro

Mazza come ti ha Triggherato il nome Bersani :D comunque il tipo ha solo detto "Il tutto è stato frutto della legge Bersani", mica lodate Bersani dalla mattina alla sera... sei tu che l'hai buttata in caciara politica

Ikaro

Norvegia e Regno Unito https://media0.giphy.com/me...

Ikaro

Cosa offre Vodafone UK in più rispetto Vodafone IT?

Vespasianix

Confronta al netto degli stipendi e del costo della vita.

Vespasianix

Abito fuori Modena...

Domenico Belfiore

Anche grazie a quella santa azienda di illiad che ha fatto calare la cresta a tutti se non era per lei per aver 10gb e 1000 min stavamo ancora a pagare 10 euro mensili..

ale

Conta quello che c'è scritto nel contratto che sottoscrivi e non tanto nella pubblicità (poi volendo potresti fargli causa per pubblicità ingannevole).

Dark!tetto

Non ne eri a conoscenza perche è ina balla.

ciccio35

Se non hai alternative cosa fai? Non paghi? Internet è una necessità, idem viaggiare su treno per molti. Però chi può si organizza facendo carpooling o si sposta proprio in auto da soli. Dov'ero io la stazione era a cinque minuti a piedi dall'azienda (10000 dipendenti in quella sede) eppure c'era chi si faceva ogni giorni 160 km di macchina perché coi treni era un terno alla lotteria. Ma chi una macchina non ce l'ha non ha alternative al treno se non abita nel paese dell'azienda

Davide

Fa bene a lamentarsi, altrimenti ti spennerebbero!

Aster

Ok

salvatore esposito

la causa la puoi vincere anche grazie a come veniva pubblicizzata come ad esempio vodafone scriveva/diceva "per sempre" ovunque.
confermo che iliad non ha ancora fatto rimodulazioni come non ne ha fatte kena, poste mobili, ho mobile ecc...

ale

È ovvio che le offerte sono a tempo limitato per attirare nuovi clienti. Questo perché? Perché qualche operatore ha iniziato ad abbassare i prezzi per i nuovi clienti e gli altri fanno di conseguenza, chiaramente la cosa non è sostenibile sempre perché se non paga nessuno vanno in perdita.

È una cosa che si è sempre fatta. In più quando cambiano tariffa nessuno ti obbliga a stare con loro, te vieni avvisato della rimodulazione ed hai facoltà di rescindere il contratto senza penali e rivolgerti ad un altro gestore.

Non ci sono scuse francamente, se vuoi pagare poco basta che continui a cambiare gestore (io cambio una volta all'anno di media) ed avrai sempre una tariffa bassa.

Diverso sarebbe se ti alzassero la tariffa mentre sei vincolato a restare con loro, ma per legge appunto non possono richiederti penali se rescindi a seguito di una rimodulazione tariffaria.

ale

Dove c'è scritto per sempre? Non c'è mai scritto. Se ci fosse scritto te potresti fargli causa e banalmente vincerla, invece gli operatori non usano mai quella formula (a parte Iliad, che a ragion del vero non ha mai rimodulato le tariffe, per ora).

Loro possono rimodulare, è consentito dalla legge, te a quel punto sei libero di cambiare gestore senza penali, di rescindere il contratto, o di accettare la rimodulazione. Dove è il problema?

Hai una concorrenza spietata, basta che continui a passare da un gestore all'altro come faccio io e fidati che non spendi niente di telefono, io sono sempre sui 7 euro al mese con 50Gb e minuti illimitati per dirtene una. Appena cambi gestore il vecchio ti fa una controproposta per tornare con lui, oramai non ti fanno neanche più pagare i costi di attivazione del servizio.

Migliorate Apple music

Non leggo nel pensiero

Migliorate Apple music
Fidaty

Forse meno ma non molto di meno. Gente che non si rassegna ad essere mediocre. Per cui deve dare la colpa a qualcosa o qualcuno. Può essere la burocrazia, lo straniero ecc.
"Colpa d'Alfredo" di Vasco riassume la tipologia. Il tizio non acchiappava le donne e a turno da la colpa ai discorsi seri e inopportuni di Alfredo, alla Macchina di chi gli aveva sfilato la donna da sotto al naso e che lui non poteva permettersi e infine alla donna che lo aveva rifiutato dandole della stron.a.
Quando qualcuno deve trovare un colpevole ha tanta scelta...ma il colpevole degli insuccessi è sempre o quasi la persona stessa che cerca il colpevole. Non lo ammette. Ma è così.

Dark!tetto

Non fosse che anche il tuo è un discorso teorico e di principio, ma capisco il tuo punto. Solo che nel nostro sistema economico 36€ annui, 26 considerando il costo sim, sono irrilevanti.

Aster

No dico che 58%...

boosook

Ti faccio un altro feedback dal mondo reale. :) Quando stavo in Irlanda (cioè fino a poco più di un anno fa), a Dublino, città iperconnessa visto che ci sono tutti i big dell'informatica, pagavo 55 euro al mese per una FTTH a 240Mbps con Virgin Media, il modem era un Technicolor superbloccato, il supporto clienti risponde solo fino alle 21 e non nel fine settimana, spesso cadeva la linea anche per 1/2 giorni e se ti capitava nel weekend aspettavi il lunedì mattina. Certe cose come una FTTH 1GB a 26 euro con supporto clienti 24h all'estero se le sognano. Noi siamo abituati al supporto clienti sempre, gli altri in orario di ufficio e sennò ti attacchi. Nel mobile, vai a guardare i piani di Eir, uno dei più economici: con 10 euro ti danno solo le chiamate (zero internet), per internet paghi 20 euro ogni 4 settimane con unlimited calls and data (ma non sms), soggetto a un "fair use" che è in realtà una soglia di 80GB al mese...

Aster

Si ma io non ho mai detto il contrario;) ho solo detto che lo hanno citato nel articolo;)anxhe se fossi contrario sono affari tuoi,non mi interessa.Siamo in democrazia

SteDS

No, fossero l'80% degli italiani saremo già tutti morti e sepolti. Oggettivamente, un 20% non può pagare il conto di un altro 80%. E' il contrario magari, solo che quel 20% di scassapalle inconcludenti che si lamentano dalla mattina alla sera e che vive sulle spalle degli altri fa molto, troppo casino.

boosook

Mi sento di doverti spiegare che la tua spegazione è sbagliata e che il motivo è che, negli anni, è uno dei (pochi) settori dove il governo dell'epoca è riuscito, per legge, a realizzare pienamente la concorrenza e la facilità di spostamento da un operatore all'altro. :)

Migliorate Apple music

Dai che ti reinserivo il mio commento iniziale che così la finiamo

Comunque inserisco un paio di informazioni nelle discussioni sul reddito medio che sinceramente sembrano surreali:
Negli USA per esempio il reddito medio è di 45 284 Dollari e in media loro pagano per GB 12,55 dollari.
In Italia il reddito medio è di circa 20,600 euro e in media noi paghiamo 0.43 euro per GB.
Quindi più o meno i redditi hanno un rapporto 2:1 e il costo dei GB ha un rapporto di 30:1

Spero sia ovvio quanto il solo reddito sia una variabile inutile per capire le cause del perchè i GB costano così poco qui da noi. E parliamo degli USA, madre patria del capitalismo "sfrenato" e della concorrenza.
Migliorate Apple music

E cambiamo discorso ancora una volta, oggi ti diverti eh

Migliorate Apple music

Sky Wifi: l'offerta in fibra (FTTH) è ufficiale. Come funziona e quanto costa

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Covid-19: come non cadere nella trappola della falsa informazione | Podcast

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente