TikTok nella bufera: indagini negli USA per violazione della privacy dei minori

08 Luglio 2020 97

La situazione per TikTok si aggrava ulteriormente negli Stati Uniti: dopo le esternazioni del Segretario di Stato Mike Pompeo, che ha anticipato nelle scorse ore come sia al vaglio un ban completo dell'applicazione dal mercato statunitense, arriva la notizia delle indagini condotte dalla FTC (Federal Trade Commission) e dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti che avranno il compito di stabilire e TikTok ha effettivamente violato un accordo del 2019 con il quale la società si era impegnata a tutelare la privacy dei minori.

Il caso è iniziato a maggio scorso con le accuse rivolte a TikTok da più di dieci organizzazioni, tra cui il Center for Digital Democracy e la Campaign for a Commercial-Free Childhood, che hanno chiesto alla FTC di indagare sulla violazione del Children's Online Privacy Protection Act (C.O.P.P.A.) nella parte in cui il social network non ha rimosso i dati personali dei minori di 13 anni come si era impegnata a fare in precedenza.

Per contestualizzare: nel 2019 i gestori della piattaforma hanno pagato una multa di 5,7 milioni di dollari alla FTC per l'uso improprio dei dati degli under 13 in violazione della normativa C.O.P.P.A. - i dati dei bambini erano stati raccolti senza consenso dei genitori. Come obbligo ulteriore la FTC aveva disposto la rimozione di tutti i video caricati dai minori di 13 anni. Secondo le nuove accuse, TikTok non avrebbe rispettato questa prescrizione.

Un portavoce di TikTok ha commentato sottolineando che l'azienda prende molto seriamente la sicurezza di tutti i suoi utenti e continua a introdurre nuovi provvedimenti per proteggere gli utenti più giovani che utilizzano l'applicazione. In attesa di sviluppi, si ricorda che il tema della gestione dei dati personali dei minori da parte del social di ByteDance è stato valutato anche dal Garante Privacy italiano che all'inizio dell'anno ha invitato il Comitato europeo per la protezione dei dati personali a creare una task force per esaminare il fenomeno TikTok.

Le nuove accuse non migliorano certamente il quadro di un'azienda che in questo periodo deve fronteggiare anche il ban già disposto in India - insieme agli Stati Uniti la nazione in cui si concentrano il maggior numero di download dell'app - e le bordate di Anonymous che senza mezzi termini, parlando di TikTok, dichiara: è spionaggio di massa, cancellatelo.


97

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dark!tetto
Rob3r7o

Da genitore di una bambina che usa (ma non abusa) di tik tok vorrei capire meglio quali limiti porre. Lei ha 12 anni e fosse per me le vieterei ogni social che punta sull'"apparire". Ma è difficile resistere quando tutti ne fanno un uso più o meno "sano". A mia figlia ho creato un account senza dati personali, siamo d'accordo che non metterà mai video suoi in persona. Parliamo spesso di quanto accade ed è consapevole che potrebbe venir offesa senza motivo alcuno, o che potrebbe essere contattata da "finte" bambine. Insomma credo di stare nel giusto mezzo, evitando di vietare, ed evitando di dare carta bianca. Adesso ha una nuova amica, si sentono spesso in videochiamata in inglese (via messenger) e io sono così felice per lei. Se c'è qualcosa che mi sfugge riguardo la privacy ogni consiglio o critica e ben accetta.

Dark!tetto

Si al momento c'è molta discordanza, io stesso ho una triennale in psicologia presa qualche anno fa e già non c'era un vero e proprio metodo. Ci si deve discostare dallo staticismo, le soluzioni vanno affrontate in modo dinamico, non necessariamente sull'individuo, ma appunto come accennato da te in base al contesto culturale, sociale e geografico soprattutto.

Aster

Ma infatti ci sono professionisti e non si trovano d'accordo su come fare,basta guardare gli asili e nidi senza andare sulle scuole.Ognuno ha una pedagogia diversa e usa metodi diversi.E parliamo della stessa citta,figurati regione,nazione o continente.Non e che funziona in danimarca dovrebbe funzionare anche in minnesota negli stati uniti

Dark!tetto

Esatto il concetto era proprio questo, nel medioevo c'erano meno boccaloni antiscientifici il che è assurdo -.-

Dark!tetto

Mha ti dirò l'alternativa non è certo la totale privazione della tecnologia fino ai 14 anni, anche perchè in quel caso fai danni sociologici irreversibili sull'infante. Che derivano dall'esclusione di attività di gruppo e dalla nuova socialità digitale, come per tutto ci vuole il giusto compromesso perchè è l'eccesso che fa male in qualsiasi ambito. Vanno educati genitori e figli e magari si sfruttano gli strumenti che ci vengono messi a disposizione tipo Google Family link o l'equivalente per iOS. Il mondo la fuori è terribile ed una mente in fase di sviluppo è troppo vulnerabile ed ingenua per certi versi, quindi direi che la tecnologia non è il male, lo diventa senza una giusta conoscenza e senza supervisione fino ad una certa età. Ciò ovviamente implica uno sforzo da parte dei genitori ed una reale volontà di capire e proteggere i figli senza proibire ciò che oggi va accettato come normalità.

AcommonAlien

Concordo pienamente con te, ma purtroppo c'è gente che o non ci arriva, o non vuole...

AcommonAlien

Il problema è che anche tu hai giudicato uno sconosciuto, e classificato.
Non metto in dubbio sia un tema delicato, ma non ho fatto assolutamente demagogia, anzi, la stai facendo più tu, quando esperti hanno detto che fa male, non capisco dove sia il problema. Non è che hai un figlio ed allora ogni tua scelta nei suo confronti è la scelta giusta, si tratta anche di umiltà, cosa sempre più sconosciuta in Italia.

Dark!tetto

Forte, unita e attenta agli interessi degli europei e infine c'è bisogno di un popolo che può identificarsi come Europeo a tutti gli effetti . Insomma "Make Europe great for the first time" !

Aster

No e diverso, giudicare un sconosciuto e dare consigli soprattutto su un tema delicato e fare demagogia

AcommonAlien

Come è un classico che quando non piace una cosa, si dice che l'altro non può parlarne xD

AcommonAlien

Riassumendo, c'è bisogno di una Europa forte :)

Aster

E certo ormai è un classico, se non vi piace una cosa l'altro ha per forza la coda di paglia.

Dark!tetto

No, ma serviva un termine di paragone per il fallimento scientifico della nostra società, e loro sono la massima espressione senza andare oltre il ragionevole e relativamente innocuo, tipo i terrapiattisti. Nel 2020 non credere nella scienza ha del surreale, mascherare il tutto come se fosse un'opinione accettabile lo è ancora di più. Il fatto che molti invece stanno iniziando a regredire scientificamente, solo per seguire dei ciarlatani con interesse puramente e palesemente economici invece è pericoloso.

Dark!tetto

Concordo, quando si tratta di servizi del genere, che tra l'altro sono già nel mirino in altri paesi, sarebbe il caso di approfondire meglio più che "fidarsi sulla parola", ma credo che è proprio così. Almeno per il momento non sembrano dormirci sopra

Paolo__C

90% altro che 60

AcommonAlien

Ed allora non dare consigli ;)
Secondo me hai la coda di paglia.

SimOOne

Se facessero dei controlli seri dovrebbero eliminare un buon 60% delle applicazioni da ogni store.
Su tiktok non sono sicurissimo che sia tutta verità, sicuramente non è privacy-compliance essendo un social (come altrettanto sicuramente non lo saranno fb, Instagram ecc ecc), secondo me molta benzina è stata messa sul fuoco dai competitor che vedono tiktok come una minaccia.. un social senza utenti non ha senso di esistere quindi dai addosso al social del momento.. sicuramente qualcosa di vero c’è e non penso sia, tra i social, il più affidabile ma penso che sia stata gonfiata come storia..
Un po’ come la diatriba tra twitch e YouTube (mi pare di aver letto che YouTube stia cercando di non far monetizzare video in cui si parla di twitch o con riferimento di questo tipo).

Per come la vedo io una qualsiasi app prima di essere ammessa nello store dovrebbe essere validata seriamente dal gestore dello store stesso. Non un check veloce, una analisi del sorgente e di tutti gli aspetti principali delle applicazioni..
Iniziassero con il rendere responsabili delle app gli store, almeno così i controlli li farebbero di sìcuro e anche bene..

Aster

Non ne so niente e non mi interessa, era una battuta.Cosi come non dovrebbe interessare a te o peggio dare consigli;)

AcommonAlien

Sono d'accordo anche su questo, però anche da noi dovrebbero trovare qualcosa in più, ad esempio dove c'è un palese rischio(come nel caso di Tiktok ora) andrebbe controllato nel profondo e tenuto sotto controllo a livello Europeo, perché fingere di rispettare il GDPR e poi non farlo è davvero facilissimo

AcommonAlien

Concordo con te.

AcommonAlien

Che ne sai di me? Potrei aver educato i miei figli nel modo da me detto, o potrei essere stato educato nel modo da me detto. Mettere i figli davanti allo smartphone a 3 anni, è un suicidio per i loro neuroni.

sk0rpi0n

Andava tutto bene, finché non sei arrivato a mettere il solito termine generalista in un contesto che non c'entra nulla (in questo caso, "novax").
Possibile che dobbiate sempre inserire tutti quanti a prescindere nella stessa minestra?...

Dark!tetto

Come per tutto, ma almeno le basi ci sono, se ti limiti a bannare non cambierà mai nulla, non ha mai funzionato nella storia del mondo il proibizionismo.

Dark!tetto

10 anni era il limite minimo, il punto è proprio quello che hai esposto tu, dare uno smartphone con connessione a tuo figlio è come mandarlo in giro ovunque a qualsiasi ora. Come per tutto ci vuole il giusto equilibrio e un bel pò d'impegno, è molto difficile oggi crescere un figlio che on passa o vuole passare 10 ore sul telefono, ma alcuni non ci provano nemmeno.

Aster

se hai alternative valide accomodati pure,prima pero fai qualche figlio:)e provaci.

Alex Neko

lo sono diventati credendo alle scemenze che si scambiano su whatsapp semmai inviate da centri di potere per rimbecillire i poveri grulli

che siano ragazzini su tiktok adulti su whatsapp o piu' anziani su facebook

sempre piu' credono che i virus si tramettono sulle onde radio ora usate per il 5g
che la terra e piatta e che la luna e dipinta in cielo
che i treni siano pericolosi se si va in francia
ecc ecc

qandrav

tiktok è sicuramente usato dal partito cinese per recuperare i dati ma in tutta la vicenda c'è un'ipocrisia senza limiti. le app di zuckshit fanno di peggio da anni ma nessuno ha mai detto nulla, anzi i più boccaloni credono anche alle dichiarazioni di zuckshit https://uploads.disquscdn.c...

Phil

In questo modo hai ucciso il 90% delle sw house che non siano i soliti colossi del IT.

Phil

Questo é proprio il colmo, gli USA sono gli ultimi da cui prendere esempio quando si parla di protezione del consumatore.

AcommonAlien

*Coreani

AcommonAlien

Vabbè va anche detto che il GDPR è una legge fatta dall'uomo, e non dalla fisica, quindi possono benissimo fingere di rispettarla mentre in realtà se ne sbattono la m*****...

AcommonAlien

Musica per i miei occhi. Sono d'accordo con te quasi al 100%.
Il problema è che uno smartphone non puoi darlo in mano ai ragazzini di 6/7 anni, ma anche 10 per farlo giocare online o navigare sul web. Perché, in realtà, è come farlo uscire da solo nelle ore piccole, ma questo i genitori di una X generazione non lo capisco. Non sono tanto i 50enni, ma la fascia più giovane, almeno da quello che ho avuto modo di constatare io...

ErCipolla

Senza offesa, ma coi brevetti ti ci pulisci il cu*o se parliamo di software...

Dark!tetto

Era per fare un'esempio, non per fare come tutte le generazioni che parlano male di quella successiva, ma questa con un minimo di buon senso si può salvare. Quello che intendo è che i NoVax oggi sono relativamente pochi, e già sono un pericolo, figuriamoci quanti saranno in futuro.

talme94

Beh i novax attuali sono cresciuti e lo sono diventati anche senza tiktok e fortnite

talme94

prova a farci ragionare campione

Ansem The Seeker Of Darkness

Cosa c'entra questo con i problemi di privacy?
Semmai conferma una cosa: che Telegram dal punto di vista della privacy è ottimo.

Purtroppo questo viene anche sfruttato dai criminali.

Dark!tetto

Mi sa che invece non hai capito la differenza tra la scelta degli USA di banna TIkTok, che poi già ce ne saranno altre 20 pronte a fare la staffetta, e quella dei GDPR che sono una protezione preventiva ed a lungo termine. Non hanno risolto proprio nulla bannando TikTok, quelli se ne fregano, siete tutti qua a scannarvi per dire quanto è cattiva la cina, ma non avete minimamente idea di come agiscono.

Eh sì

Dark!tetto

Ma tanto ai genitori non frega na cippa dei loro figli e dei loro dati, quell'app è piena di gentaglia e vedere tutti usarla (ergo sponsorizzarla) da politici ad aziende, da gente dello spettacolo agli sportivi certo non disincentiva nessuno. Se bloccano questa ne nasce un'altra, sempre cinese e sempre con il medesimo modo di operare, la soluzione è sempre la stessa come per qualsiasi cosa. Educare invece di censurare/bloccare, in primis i genitori che non possono lasciare in mano uno smartphone con connessione a bambini di 10 anni. È assurdo come sottovalutano il pericolo che corrono in modo più o meno consapevole, perchè messi sullo stesso piano preferiscono esporli ad un pericolo digitale che può sembrare meno reale e dannoso, invece di perderci del tempo con i propri figli. E poi abbiamo una generazione di decerebrati a forza di TikTok, fortnite, i me contro di te (o come si chiamano), che da grando diventano NoVax e danno il voto al primo che cattura la loro attenzione con uno slogan.

Questa ci vuole:
Tik Tok ... Taaaaaaaaaaaaaccc!
:D

Stefano

Oooo finalmente! Gli USA dopo Facebook ora bannano anche T... ah no, niente.

PassPar2_

Queste app cinesi poi al contrario di quelle americane non sono denunciabili, nessun tribunale cinese accoglie denunce del genere. Il massimo che puoi fare è bannarli e aumentare la cautela con le prossime, fermo restando che è appurato che non ci si può fidare di niente che accosti cina a gestione dei dati.

Code_is_Law

Guarda che le applicazioni non hanno chissà che algoritmi fantasmagorici . Hai un’idea e la implementi. L’unica cosa che puoi denunciare è se viene copiato il tuo codice sorgente. Altrimenti non hai nessuna ripercussione.
Hai un’idea poco chiara su come funziona il rilascio di software e gestione brevetti.
Se Tutte le app publicassero il loro codice sorgente io posso prendere l’idea che ci sta dietro e riscriverla a modo mio. Al che la questione “algoritmi brevettati “ può essere sorvolata usandone altri o creando qualcosa di simile. Fatti qualche lettura e soprattutto sviluppa applicazioni per capire veramente quello che stai difendendo a spada tratta

i ritardati saranno ignorati

"infatti Instagram che ha copiato le stories da Snapchat"

ha copiato un'idea generica (deducibile *SENZA avere il codice sorgente*) non un algoritmo specifico brevettato.

MI sa che hai le idee poco chiare.
Addio.

Nickever Professional™

Bannate sta caxxo di app dall'europa.

Cordialmente.

Code_is_Law

No non è vero. Per il software non ci sono . A meno che non utilizzi qualche algoritmo strano protetto da brevetti ma è alquanto difficile. Infatti Instagram che ha copiato le stories da Snapchat non ha avuto nessuna ripercussione. In ambito software la questione copyright è molto complessa.

Marco

Ma quindi mi stai dicendo che si può usare telegram senza dire in continuazione come pappagalli "meglio telegram"? Azzz

Amazon Fire TV Stick e Cube, guida all'acquisto: modelli, differenze e prezzo

Garmin Venu Sq ufficiale: cambia la forma, non la sostanza | Video

Le 5 migliori cuffie over ear da acquistare a settembre 2020

Guida a Google Assistant: come configurarlo e usarne tutte le potenzialità