Coronavirus, i grandi del tech guardano alla fase 2 e lottano contro i truffatori

17 Aprile 2020 52

La pandemia da coronavirus continua a essere un argomento predominante (anche) nel mondo tecnologico, tra idee di ripartenza e necessità di mantenere quanto più integra possibile la qualità dell'informazione. Nelle ultime ore si è parlato di riapertura di Apple Store, di lotta alla disinformazione e alle truffe online, e del futuro degli eventi "offline" dei prossimi mesi. Ecco tutti i dettagli:

APPLE STORE: SI RIAPRE PARTENDO DALLA COREA

Apple ha chiuso tutti i suoi negozi fisici ufficiali nel mondo (Cina esclusa) più o meno un mese fa, e ora si prepara alla riapertura. Si comincerà dall'unico Apple Store della Corea del Sud, che è uno dei Paesi che ha risposto meglio alla pandemia grazie a una politica aggressiva di contact tracing e test a tappeto.

La riapertura è pianificata per domani, 18 aprile, anche se inizialmente il personale si concentrerà sull'assistenza clienti più che sulle vendite. Per queste ultime, il canale preferenziale rimangono gli acquisti online - anche con ritiro presso Apple Store, se si preferisce. Per gli altri mercati non ci sono ancora date precise - chiaramente varieranno da un mercato all'altro.

TIM COOK OTTIMISTA SUL FUTURO DI APPLE

Nelle scorse ore Tim Cook ha anche tenuto un meeting virtuale plenario in cui si è parlato molto della pandemia e dei piani futuri della società. Il succo del discorso è che Apple non è particolarmente preoccupata dall'impatto nel breve termine che avrà la pandemia: Cook rimane puntato sul lungo termine, continuando a fare progressi nel settore ricerca e sviluppo. La pandemia ha anche evidenziato, a detta della dirigenza, l'importanza del lavoro nel campo della sanità, con la promessa che andrà a toccare classi di dispositivo diverse da Apple Watch.

Non sono previsti tagli o licenziamenti, e i dipendenti degli Apple Store costretti a stare a casa vengono comunque pagati, e viene promessa massima flessibilità anche durante la fase di riapertura. Per il momento non ci sono ancora date precise, e lo stesso vale per tutti i dipendenti che lavorano da casa; è molto probabile che saranno attivate precauzioni per garantire la salute di tutti, come distanziamento sociale e controllo della febbre. Forse anche tamponi e test.

Cook ha poi detto che la pandemia non interrompe nemmeno il lancio di nuovi prodotti, portando ad esempio i nuovi iPad Pro, MacBook Air e l'iPhone SE 2020. I dipendenti degli Apple Store hanno già iniziato a fare i corsi di formazione online per arrivare preparati alla riapertura.

FACEBOOK SEGUE L'ESEMPIO DI MICROSOFT

Ovvero: niente grandi eventi fisici fino all'estate del 2021. Più precisamente, l'iniziativa riguarda tutti gli eventi in cui sono previste più di 50 persone. Alcuni di questi si terranno solo online, ha detto Mark Zuckerberg, ma non ha rilasciato informazioni più precise. Ciò significa che almeno F8 2020, F8 2021 e Oculus Connect 2020 andranno seguiti per forza in streaming (di F8 2020 si sapeva già). Facebook ha anche già fatto sapere che non parteciperà alla GDC 2020.

Insomma, prima Microsoft, poi Facebook: a questo punto viene da pensare che il trend si diffonderà anche tra gli altri "big". D'altra parte è l'opinione diffusa di un po' tutti gli esperti che le regole di distanziamento sociale andranno osservate molto a lungo anche dopo la fine della quarantena.

GMAIL E LA LOTTA CONTRO LO ''SPAM DA CORONAVIRUS''

La COVID-19 ha comportato enormi cambiamenti nella vita di tutti, anche a livello lavorativo. Milioni di persone che si sono adattate a lavorare da casa, e anche i truffatori si adattano a sfruttare la nuova situazione. Google dice che su Gmail vengono bloccati intorno ai 18 milioni di messaggi di posta elettronica al giorno che contengono malware o phishing in qualche modo correlato al coronavirus, in aggiunta a 240 milioni di messaggi di spam "innocui". I filtri basati sull'AI hanno gradualmente imparato a riconoscerli con un'efficienza sempre maggiore, al punto che ad oggi si è arrivati a un tasso di identificazione superiore al 99,9%.

Sono diverse le frottole che i truffatori si sono inventati per ingannare il pubblico: dall'OMS che richiede donazioni (in bitcoin, tra l'altro!) all'ufficio paghe che chiede di CLICCARE QUI per ricevere i sussidi economici, alla fattura in allegato con il "pagamento per la COVID-19". Sono truffe piuttosto banali, è evidente, ma d'altra parte i truffatori non puntano certo ai grandi numeri: anche solo lo 0,001% di 18 milioni di persone che dona a una finta OMS 10 dollari equivale a un "colpo" da 180.000 dollari.


Google segnala di aver incrementato ulteriormente le misure di sicurezza proattive sui messaggi di posta relativi al coronavirus, alla COVID-19 e parole chiave limitrofe, e che su G Suite sono attivi per default. Rimangono valide le solite indicazioni per l'utente finale, ovvero, in poche parole: essere sempre molto prudenti quando una mail invita a cliccare un link o contiene un allegato.

FACEBOOK AVVISA CHI HA INTERAGITO CON FAKE NEWS SUL CORONAVIRUS

Facebook ha anche annunciato l'arrivo di una nuova misura contro le fake news: gli utenti che avranno interagito (ovvero: commentato, messo un like o altre reazioni) con informazioni che sono state dimostrate mendaci riceveranno sul proprio feed messaggi di avviso come quello visibile qui di seguito. L'avviso invita l'utente a ottenere informazioni sicure da fonti affidabili, e ad aiutare amici e famigliari a fare lo stesso; e include una serie di link ad articoli che sfatano bufale e bugie che sono circolate recentemente sulla piattaforma. L'iniziativa sarà attivata nel corso delle prossime settimane; non abbiamo dettagli sui mercati.


In aggiunta, Facebook ha inaugurato un nuovo hub dedicato alla raccolta di fatti sul coronavirus, in cui un team editoriale selezionerà i più importanti e autorevoli articoli con informazioni verificate dai partner esterni nell'attività di fact checking. Sarà disponibile già da oggi, per il momento solo negli USA.


52

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rendiamociconto

1) tu lo fai, tanti altri no e si è visto in queste settimane
2) tu te lo ricordi, tante altre persone non so ricordano nemmeno cosa hanno mangiato il giorno prima e si è visto con la difficoltà di risalire alla sequenza contagi con dei buchi pure
È un ausilio alle debolezze e mancanze delle persone, volute e non volute in un campo in cui è in gioco la salute in piccole percentuali la vita anche

pastor
Rendiamociconto

se non sei positivo e non esci di casa a infettare gente puoi fare come vuoi per l'app immuni

Rendiamociconto

no quella è la filosofia di proteggere i propri interessi finchè questi sono superiori a quelli a cui tu nascondi

Rendiamociconto

un commento sensato, concordo

Rendiamociconto

solidarietà, aiutiamoci, combattiamo insieme,uniti si vince etc etc
Ora puoi farlo praticamente aiutando i tuoi concittadini e no, è tracciamento
(tralasciando che sarebbe un dovere di te positivo almeno comunicare in maniera anonima quando infetti che sei positivo, poi se ti becca la polizia ne rispondi civilmente e penalmente)

Rendiamociconto

delirio, cancellano un commento sul blog qui e quindi per te sarebbe censura

Emanuele Gori

Esatto, e tale tendenza può essere tranquillamente estesa ad ogni livello della società odierna, dalle regioni ai comuni fino ad arrivare alle aziende e ai singoli individui.

Federico

Ma infatti.
Mi pare che molti si lascino condizionare dalla parola "comunista" e "dittatura", dove in realtà la Cina attuale non è nè una dittatura nè tanto meno comunista.
Indubbiamente si tratta di una impostazione molto forte del controllo esercitato dal Governo sul complesso della popolazione, ma invito a riflettere sul fatto che i cinesi non solo sono un miliardo e mezzo, ma sono culturalmente condizionati da millenni di storia ad attendersi una guida e non una compartecipazione.

Quanto al comunismo, beh, quello è finito già da decenni.
I giovani che manifestavano piazza Tienanmen erano per l'appunto comunisti che chiedevano un ritorno della Cina ai principi fondanti della Repubblica Popolare. La fine che fanno in Cina i veri comunisti l'abbiamo tutti davanti agli occhi.

La Cina attuale è una via diversa al capitalismo, un capitalismo basato sulla compartecipazione dello Stato ma pur sempre un capitalismo puro e semplice. Non c'è proprio niente di condivisione di classe nel modello cinese, che semmai è fra i più socialmente competitivi al mondo.

Samuele Capacci

Potevi comunque vederli tutti i commenti, anche se di solito nascondeva solo i commenti stupidi quindi non era tutta sta gran censura. Non so come sia adesso, da un paio di settimane ho eliminato Facebook da tutti i miei device, dato che a leggere stupidaggini sotto i post di notizie e simili stavo perdendo la pazienza, ormai diventava uno stress leggere solo commenti idioti, cioè di commenti in una notizia qualunque se ne salvavano 2 su 40, gli altri erano proprio robe deliranti, a me l'idiozia da proprio fastidio.

virtual

No, lasciano il banner sopra raffigurato sempre visibile dimezzando la schermata utile.

Andee Kcapp

Solo il colore e poi nient'altro.

Andredory

WA dovrebbe mettere dei filtri per le truffe che girano nelle chat. Purtroppo deve essere a prova di stupido guardando le persone che le condividono.

Federico

Come ho scritto in risposta, anche le democrazie non ne sono immuni.

Judas Dadaaa

A me é arrivato, credo arrivino a chi usa i servizi online del sistema sanitario lombardo per esempio

Federico

Non è esclusiva del comunismo Sara, nascondere o quanto meno ridurre le dimensioni di quanto compromette sè stessi è diffuso anche in occidente.
Nel caso specifico basta guardare all'occidentalissima Germania, che fino alla metà di Marzo ha contato come Covid solo i morti causati esclusivamente dal virus, catalogando gli altri in base alla patologia predominante.
Se poi parliamo di incidenti nucleari, gli USA fecero altrettanto con Three Mile Island (che oltretutto avrebbe potuto aver effette ben più catastrofici di Chernobil) ed anche il Giappone impiegò moltissimo tempo prima di ammettere la gravità di Fukushima, la più grave catastrofe nucleare della storia, che forse ricorderai in fase iniziale venne dichiarato "di lieve entità"

qandrav

al 5,7% dai su

qandrav

verissima la tua prima fase, il problema è anche di siti e blog che non raccontano mai la verità sul peggior sito al mondo e cioè fb.
ci sono stati decine di scandali o peggio, ma ancora molti pensano fb stia veramente facendo qualcosa contro le fake news

In 40-ena con una 40-enne

"cercare di nascondere un disastro fino a quando non diventa più grosso di loro"

è quello che fa qualunque regime.
indipendentemente che is professi comunista o l'opposto.

qandrav

"Facebook ha anche annunciato l'arrivo di una nuova misura contro le fake news"

chiudono il sito per sempre? no perché il 90% della fake news su internet sono proprio su fb, dalle scie chimiche ai terrapiattisti ai novax.

Se fb volesse avrebbe già bannato e bloccato migliaia di geni del male, ma non lo faranno mai perché così perderebbero utenti

In 40-ena con una 40-enne

Visti i risultati, anche avere gli occhi a mandorla aiuta ;)

In 40-ena con una 40-enne

ho sentito dire che i signori della Regione Lombardia mandano SMS con scritto di installare la loro app.
A me non risulta (non è arrivato nè a me ne ad altri che abitano lì), ma se fosse, sarebbe davvero folle usare l'SMS, ovvero il veicolo prediletto dagli scammers, per convincere la gente ad installare roba....

Sara Vignali

la filosofia pare rimanere la stessa, cercare di nascondere un disastro fino a quando non diventa più grosso di loro e per poi correre ai ripari cercando di riscrivere la storia (vedi chernobyl).

Federico

Al quale di comunista sono rimasti solo il logo ed il brand.

Federico

Purtroppo l'opportunità politica in un Paese con la nostra storia tende a scontrarsi con l'opportunità pratica.

Emanuele Gori

Non sono scemenze, i risultati ottenuti dallo Korea del sud e da Taiwan parlano chiaro.

TR.

È una delle poche aziende strutturate che esistono in Italia. Lo dico da investitore in aziende concorrenti e che sta valutando di affidare a loro la realizzazione di un'app di pagamenti. Che ci siano dentro i Berluska non mi sorprende, perché è un investimento sicuro.

Kamgusta

Da settimane facebook ha cominciato a nascondere i commenti, di default mostra solo i "più pertinenti", ovvero ne nasconde la maggior parte, secondo regole che decide lei. Sempre più censura!

Andrej Peribar

Mi sa che hai vinto tu.

Però se fosse più onesto sarebbe
VF8

gioboni

Se hai il BT acceso ma in modalità non visibile, l'app sugli smartphone nei paraggi, anche volendo, non dovrebbe proprio essere in grado di "vederti". Comunque senza che tu abbia scaricato l'app e che quindi l'id del tuo BT sia associato ad un account, anche se gli altri riuscissero a vederti non avrebbero alcun modo di "identificarti".

Tiziano

Mi riferivo a questo articolo:
https://medium.com/@mbolondi/cosa-ha-detto-veramente-boris-johnson-sorpresa-no-immunit%C3%A0-di-gregge-e-no-inversione-a-u-a97335ca6b72

pastor

Intanto i media parlano dell'app di tracciamento e altre scemenze che servirebbero contro il coronavirus, per convincerci a farci tracciare. Non parlano invece delle nuove terapie trovate dai ns medici che stanno dando ottimi risultati e sconfessano le indicazioni dei medici cinesi. Bisognerebbe denunciarli i cosidetti professionisti dell'informazione.

Michele Cianci

No sta per Fotto

Tony Carichi

La Fase 2, mi ricorda quello che dovevano fare con Star Trek.
La Fase 2, meglio tacere.

MatitaNera

Fesseit

Federico

Assolutamente sì.
Solo adesso, con il deciso cambio di rotta di Confindustria, la stampa italiana sta iniziando a rivedere le proprie posizioni.
Questo a sottolineare che l'assenza di un editore puro può provocare grandi guai

Andrej Peribar

Ma quella non era una fake news.
Le fake news sono, ovviamente, false.

Quello è un errore di valutazione.
Ma tutto quello che il platinato ha detto è vero.
Si spera lo paghi politicamente

Tiziano

Come dicevo non ho approfondito, ma sembrerebbe che Boris non abbia mia detto "immunità di gregge", oppure "teniamo tutto aperto" - traduzione fatta "male"...

Federico

Beh, Johnson ha obiettivamente fatto un gran casino... lì non è stata questione di stampa italiana... ha fatto tutto da solo :)

Andrej Peribar

Quindi, confermi e mi permetti di ripetere che " più che dirlo alla Svezia", come sosteneva l'altro utente, dovremmo ancora una volta "dirlo" ai media italiani.

Tiziano

Anche circa le dichiarazioni di Johnson circa "gregge" ecc ma non ho letto approfonditamente.

Federico

"Solo"b non lo so, ma per certo la stampa italiana ha tentato in tutti i modi di far intendere che la Svezia avesse intenzione di tornare sui suoi passi e chiudere produzione e commercio, cose rivelatesi del tutto infondate.

Sara Vignali

Quindi sono tutti contro il partito comunista cinese?

Aster

Hanno smesso con le e-mail di phishing per il bonus seggiolini hanno iniziato con covid-19

Tiziano

Sì...

Andrej Peribar

Non ho letto, ma da quello che mi dici le ca***te sono italiane

Tiziano

Basta usare google... in pratica i media italiani hanno sparato ca***te sul lockdown svedese

lakje

Facebook combatte le "fake-news" ma il suo intero business è in parte tenuto in piedi proprio da quelle fake-news, che le pecore condividono... ipocrisia.

Comunque non scaricherò, nemmeno se mi pagassero e se fosse obbligatoria (che non è) l'applicazione di stato "Immuni".

Andrej Peribar

Perché che fake news ha provenienza svedese?

Andrej Peribar

https://uploads.disquscdn.c...

Ma il logo sta per FeOtto?!

Sky Wifi: l'offerta in fibra (FTTH) è ufficiale. Come funziona e quanto costa

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Covid-19: come non cadere nella trappola della falsa informazione | Podcast

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente