Twitter permette ora l'autenticazione a due fattori senza numero di telefono

22 Novembre 2019 4

Twitter ha modificato le sue impostazioni di sicurezza per consentire l'uso dell'autenticazione a due fattori (2FA) anche senza dover necessariamente fornire al servizio il proprio numero di telefono. Un cambiamento che ha senso dato che possono essere utilizzate anche app di autenticazione o chiavi di sicurezza.

Queste soluzioni sono decisamente più sicure, non si basano sulla digitazione di un codice di sei cifre che un hacker potrebbe anche intercettare e possono essere usate senza fornire dettagli personali. Un SMS, inoltre, non solo è vulnerabile agli attacchi di scambio di SIM (basta vedere cosa è accaduto allo stesso CEO della società, Jack Dorsey), ma recentemente anche Twitter ha ammesso di aver "involontariamente" utilizzato email e numeri di telefono degli utenti per scopi pubblicitari.


Tuttavia, anche se Twitter supporta ora le chiavi di sicurezza come metodo 2FA, non è ancora pronto a lasciare che i suoi utenti si affidino interamente a loro e richiede agli utenti di avere un metodo di autenticazione abilitato come forma di backup.

Coloro che hanno fornito il numero di telefono a Twitter e desiderano eliminarlo possono farlo dalle impostazioni dell'account. Qualora si stiano utilizzando gli SMS si verrà avvisati che questo tipo di 2FA a due fattori verrà disattivata per cui sarà necessario impostare al suo posto un'app di autenticazione.


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Srnicek

Si, Instagram ha la 2FA tramite app.

h.266

toglilo pure a whatsapp visto che ci sei

Pirullo

bene, da fb pure l'ho tolto, Instagram ce l'ha?

hydrophobia

Finalmente!
Chi obbliga ad usare un numero di telefono per abilitare la 2FA è da far morire

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft

Recensione Amazfit Verge Lite: ottimo smartwatch ma vale la pena comprarlo?