Windows 11: le 10 novità più importanti e dove trovarle

09 Ottobre 2021 430

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

E alla fine ci siamo, lo scorso 5 ottobre Microsoft ha ufficialmente lanciato il proprio nuovo sistema operativo: Windows 11. Nelle settimane e nei mesi passati ne abbiamo parlato tanto, vi abbiamo mostrato come installare la versione ancora non definitiva, vi abbiamo raccontato un pochino quali sono le sue caratteristiche principali e infine vi abbiamo illustrato come installarlo sui vostri PC utilizzando molti metodi differenti. In questo articolo voglio però elencare quelle che, a mio modo di vedere, sono le 10 novità più importanti introdotte da questa nuova versione del sistema operativo del colosso di Redmond. Siete pronti? Andiamo!

1 - MENU START E COLLEGAMENTI RAPIDI

Partiamo subito parlando di quello che è probabilmente il cambiamento che salta all'occhio per primo: il nuovo menu start e i collegamenti rapidi. Se infatti fino ad oggi siamo stati abituati a vedere questi elementi posizionati in basso a sinistra all'interno della barra degli strumenti, Windows 11 li posiziona di default al centro. MacOS e Chrome OS hanno nel tempo segnato la strada per questo cambiamento ma se proprio non riuscite ad abituarvici non vi preoccupate, c'è un opzione che vi permette di riposizionare gli elementi di lato.

Oltre alla posizione dei vari elementi sulla taskbar, Microsoft ha rinnovato anche il menu start, sia graficamente che nella posizione degli elementi. Spariscono quindi le Live Tiles, non credo ne sentiremo la mancanza [ndr], a favore di un design molto più pulito e arioso, un netto passo avanti rispetto alla filosofia e all'ergonomia di Windows 10.

Appena clicchiamo sull'icona Start si apre quindi questa finestra che mostra un mosaico delle applicazioni più utilizzate e una serie di collegamenti ai documenti più recenti. Cliccando poi sul pulsante "Tutte le app" si passa ad una visualizzazione ad elenco di tutti i sofware installati, ordinati alfabeticamente.

Sempre all'interno del menu Start abbiamo poi una barra di ricerca che può essere richiamata anche tramite l'apposita icona sulla taskbar. Oltre a ringraziare Microsoft per aver ripulito in maniera profonda la grafica di questa sezione migliorando notevolmente la consultazione dei risultati, dobbiamo poi sottolineare come il nuovo algoritmo fornisca risultati molto più coerenti. Inoltre la ricerca avviene in modo globale, all'interno del nostro PC ma anche sul web e all'interno dello store Microsoft.

2 - INTERFACCIA

Tra i cambiamenti più importanti abbiamo poi sicuramente tutto il ripensamento dell'interfaccia, che è stata resa estremamente più intuitiva e vicina a quello che è il modo di pensare e di interagire delle nuove generazioni, abituate ad avere a che fare con dispositivi touch e UI di smartphone e tablet (di questo parleremo più avanti).

In generale possiamo dire che Microsoft è stata brava a togliere dove si poteva togliere e a raggruppare dove non si poteva eliminare nulla. Un esempio lo abbiamo appena visto, il nuovo menu Start ridotto all'osso, ma anche la sezione dedicata ai widget e al feed delle notizie fa scuola in questo senso. Stesso discorso per quanto riguarda la sezione notifiche e la nuova tendina degli shortcut: volume, luminosità, WiFi, bluetooth ecc. sono stati tutti raggruppati un unico pop-up, un po' come succede con gli smartphone.


Mi viene poi in mente anche il nuovo Explorer, con icone rinnovate e maggiormente distinguibili grazie all'utilizzo di forme e colori decisamente più caratterizzanti. A queste si aggiunge la riorganizzazione del menu contestuale alla pressione del tasto destro: gli elementi più utilizzati come copia, taglia e incolla sono stati spostati e vengono visualizzati sotto forma di piccole icone, mentre le proprietà e tutte le altre opzioni rimangono inserite nella classica tendina. A seconda dell'elemento su cui clicchiamo con il tasto destro abbiamo poi un menu contestuale differente. Se fosse una immagine, ad esempio, tra le opzioni troveremmo anche la possibilità di ruotarla a destra o a sinistra senza doverla aprire in anteprima.

3 - SUPPORTO MULTI MONITOR MIGLIORATO

Tra le novità che "ti semplificano la vita" non possiamo poi non segnalare il nuovo supporto avanzato alle configurazioni multi monitor. Nulla di particolarmente eclatante in fatto di funzioni o strumenti rivoluzionari ma sicuramente una gestione finalmente sensata e all'altezza del sistema operativo per PC più utilizzato su scala globale.

Quante volte avete imprecato perchè dopo aver scollegato un monitor esterno tutte le vostre finestre si sono ricombinate a casaccio sullo schermo del vostro notebook? E quante volte avete dovuto riconfigurare la posizione delle stesse finestre ricollegando il notebook al secondo monitor? Ecco, scordatevi tutto questo. Con Windows 11 scollegando il monitor tutte le applicazioni vengono minimizzate e potete gestirla a piacimento ma, una volta ricollegato al secondo schermo queste ritorneranno tutte esattamente dove le avevate lasciate.

4 - NUOVI WIDGET

Lo sappiamo, i widget non sono una novità assoluta, Microsoft a provato a proporceli più e più volte nel corso degli anni ma, onestamente, senza mai ottenere il successo sperato. In questa nuova versione di Windows i widget sono stati quindi ridisegnati, alleggeriti, migliorati e inseriti all'interno di una apposita sezione; la stessa che contiene anche il feed delle notizie. C'è quello del meteo, quello dei risultati sportivi, il calendario, la to-do list e altri ancora. Non sono certo il motivo per cui aggiornerei il sistema operativo ma diciamo che si fanno consultare più volentieri rispetto al passato.

5 - DESKTOP MULTIPLI

Ed eccoci a parlare di desktop multipli. Anche qui si tratta di una funzione che non è proprio del tutto nuova ma che ora è stata sicuramente resa più efficace e più facilmente raggiungibile. C'è addirittura un tasto dedicato sulla taskbar che, se premuto, mostra in una sola tendina tutti i nostri desktop, ci permette di aggiungerne di nuovi e di passare con click da uno all'altro. Un vero e proprio gioco da ragazzi che ci permette di separare gli ambienti di lavoro in modo semplice ed intuitivo.

I singoli desktop possono essere completamente personalizzati, sfondo compreso, e possiamo aprire la stessa applicazione su più di un desktop, proprio come se si trattasse di un secondo utente. Una funzione che può essere utile per separare l'ambiente di lavoro da quello personale e più di svago o anche per dividere le applicazioni aperte a seconda dell'utilizzo. A me, ad esempio, viene comodo tenere le app per la navigazione, la stesura degli articoli e la gestione della mail su un desktop, e i software per la produzione video e il fotoritocco su di un altro.

6 - EFFETTI DI TRASPARENZA E MODALITA' SCURA

Rientrano nel restiling grafico che ha coinvolto un po' tutto il sistema operativo ma meritano un capitolo a parte perchè anche qui si tratta di elementi che erano già presenti in passato ma che sono stati riproposti in Windows 11 in maniera finalmente coerente e decisamente più efficace rispetto al passato. Parlo degli effetti di trasparenza delle finestre e dei nuovi temi per la modalità scura.

I primi sono stati introdotti con Windows Vista ma si sono sempre rivelati un mezzo disastro in quanto troppo pesanti per essere correttamente gestiti e spesso abbandonati a favore di prestazioni migliori. Le finestre "satinate" sono quindi tornate e sono decisamente più gestibili e meglio inserite all'interno della filosofia di design alla base dell'OS.

Stesso discorso per la modalità scura che in Windows 10 dava la sensazione di essere stato un po' "appoggiato lì". Ora i temi ad essa legati sono invece molto più coerenti, sia nella scelta delle sfumature di colore che nella leggibilità dei testi in ogni sezione del sistema operativo. Diciamo che è esattamente quello che ci voleva.

7 - RIPOSIZIONAMENTO FINESTRE

Non mi stancherò mai di ripeterlo, semplificazione, questo è il concetto con cui è stata pensata la nuova interfaccia di Windows 11 e tutti gli elementi che la compongono. In questo processo è stato quindi anche inserito il nuovo strumento per il riposizionamento delle finestre nello spazio del desktop.

Come ben sappiamo in Windows 10 occorreva trascinare le finestre sui bordi o agli angoli per poterle ridimensionare e riposizionare in maniera automatica, con tutti i problemi connessi alla ricerca dell'esatto punto di attivazione o nel caso di monitor multipli e di finestre che finivano a destra e sinistra da un monitor all'altro.

Windows 11 rende tutto più semplice grazie ad una piccola finestrella che compare tenendo per qualche secondo il cursore del mouse sull'icone per l'ingrandimento a tutto schermo delle nostre app. In questo menu pop-up vengono visualizzati i possibili layout, che variano a seconda della dimensione e della risoluzione del monitor. basta quindi selezionare il layout desiderato e la posizione dell'applicazione, un click e il gioco è fatto. A questo punto, in automatico, il sistema ci propone quali app inserire negli spazi vuoti del layout selezionato che può essere personalizzato in pochi istanti come meglio crediamo.

8 - MIGLIORE SUPPORTO AL TOUCH

Tutte queste scorciatoie, tutti questi strumenti e semplificazioni, l'interfaccia più pulita e le funzioni raggiungibili in pochissimi passaggi rendono poi inevitabilmente tutta l'esperienza utente più consona ad una interazione con i controlli touch. Grazie a Windows 11 tutti i sistemi dotati di touchscreen acquistano più senso e finalmente possiamo iniziare ad utilizzare con maggiore disinvoltura tutti quei convertibili acquistati ma poi mai veramente sfruttati al 100% della loro flessibilità.

Tutti gli elementi descritti qui sono stati pensati anche per questo, tanto che è sostanzialmente sparita la cosiddetta modalità tablet. Secondo Microsoft, infatti, l'interfaccia di Windows 11 è già notevolmente superiore a quella di Windows 10, anche in modalità tablet [ndr], ed è assolutamente utilizzabile con le dita senza bisogno di una modalità dedicata.

9 - MIGLIORE INTEGRAZIONE DI TEAMS E XBOX

Windows 11 è sì una nuova interfaccia e nuovi strumenti ma anche una maggiore integrazione di alcuni degli ambienti Microsoft già esistenti, tra questi Microsoft Teams e Xbox. Il primo, come ben sappiamo, è il servizio di messaggistica e videocall di Redmond e, come tutti i software di video-conferenza, ha visto un incremento dell'utilizzo importante in questo ultimo anno e mezzo. Un nuovo modo di lavorare di cui, per quanto si stia tornando pian piano alla normalità, non ci libereremo tanto presto. Anche per questo motivo Microsoft ha cercato un modo per migliorare l'integrazione del servizio all'interno dell'interfaccia di Windows 11.

Cliccando sull'icona dedicata all'interno della taskbar possiamo quindi accedere direttamente alle conversazioni con i contatti preferiti o i più recenti, riprendendo il discorso da dove lo si era lasciato in qualsiasi momento. Ma non solo, è ora infatti possibile rispondere ai nostri contatti direttamente dal box che compare nella notifica di ricezione di un nuovo messaggio.

Parlando invece di Xbox troviamo un'applicazione completamente rinnovata nella sua interfaccia grafica. All'interno di questa stessa abbiamo integrati i servizi GamePass e XCloud, e quindi, se in possesso di un abbonamento, sarà sufficiente collegare un controller compatibile per poter giocare con i propri titoli preferiti in ogni momento.

Ma non è questa l'unica novità in ambito gaming. Microsoft ha infatti abilitato la funzione Auto HDR che in presenza di un sistema compatibile e di un titolo che supporta la tecnologia, attiverà automaticamente la modalità di visualizzazione High Dynamic Range, per una esperienza visiva nettamente superiore. E per finire è stata introdotta la tecnologia DirectStorage. Nei prodotti dotati di SSD compatibile si potrà quindi beneficiare di questa tecnologia per caricamenti più rapidi e un'esperienza di gioco più fluida e, quasi, senza interruzioni.

10 - SUPPORTO ALLE APP ANDROID

Si tratta di una funzionalità che ancora non abbiamo potuto testare perchè effettivamente verrà resa disponibile soltanto tra qualche settimana, si spera prima della fine dell'anno, ma il nuovo Windows 11 permetterà di riprodurre le applicazioni Android. Per scaricarle sarà sufficiente accedere al Microsoft Store che, da quando l'opzione verrà resa effettivamente disponibile, includerà tutte le app che sono attualmente disponibili sullo store Amazon.

Ovviamente, come ben sappiamo, le app Android sono scritte per girare su piattaforme ARM e non x86 come la maggior parte dei dispositivi Windows. Il supporto è quindi reso possibile grazie all'introduzione di due tecnologie: Intel Bridge e Windows Subsystem for Linux 2. In sostanza queste tecnologie lavoreranno insieme per ri-compilare in tempo reale le applicazioni, traducendole in un linguaggio che sia gestibile da Windows 11.

VIDEO


430

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
tomita

Con win12, forse, diremo addio al vecchio control panel

tomita

Ma anche no, provato e tornato indietro. Ho ancora un macbook ma ormai lo uso raramente. Il sistema è molto efficiente, non si discute su questo, ma l'interfaccia grafica, che è sostanzialmente immutata dai tempi del system 7, ne penalizza l'usabilità. Tutto sembra ancora pensato per quando i computer erano monotask nel senso di un'applicazione sola alla volta a schermo.

Baz

dipende dalle esigenze, io sono un programmatore, per me un portatile e' piu' comodo, perche' nella maggior parte del tempo sto nella mia postazione, ma poi capita di spostarsi, fare una presentazione, muoversi in un altro ufficio per vedere cose insieme, fare una riunione, ecc.. e qui la praticita' e comodita' di un notebook e' impareggiabile.
il mio notebook che non e' nulla di che, ormai ha oltre 2 anni alle spalle, sulle 4 ore di batteria se le fa quando e' al 100% e per il mio utilizzo e' piu' che sufficiente.
io per il mio lavoro onestamente non potrei fare a meno di un portatile, oltretutto se sono in giro e ci sono problemi, accendo il portatile e sistemo, un fisso non sarebbe proprio pratico da portare fuori casa xD

Fred

Chi ha forzato ha ricevuto l'aggiornamento di oggi?

Mr. Robot

Hai ragione ma se devo abitualmente lavorare su una postazione non prendo un portatile tenendo anche conto del fatto che per questioni meramente fisiche i laptop non sono fatti per gestire lunghe sessioni lavorative. Basti vedere il portatile di Apple fanless in thermal throttling una volta si e l'altra pure.
Tenendo conto oltretutto che poi il pc te lo devi portare dietro tutto scannato dalle intese ore di lavoro in ufficio e quindi con la carica che è poi quella che è in un breve periodo.

L'ho visto io in prima persona in quel ufficio di Milano dove ho dovuto collaborare per due settimane. Dei bei HP portatili che, staccati dalla batteria, duravano giusto 2 orette.

Franco Caterino

è uscito l'aggiornamento per windows 11 state aggiornando?

Paki

Controindicazioni? Funziona bene?
Uso il Surface Pro 3 per lavoro, sono curioso di provarlo, allo stesso tempo ho paura che possa far danni

Baz

lavorare con un portatile non impedisce a nessuno di attaccare un monitor esterno, cosi' come un mouse e una tastiera.
io ad esempio ho un 24 pollici sia in ufficio che a casa (che normalmente e' attaccato al fisso, ma se lavoro da casa ci metto il portatile), idem per il mouse.
la tastiera no, perche' mi trovo meglio con la tastiera del portatile rispetto ad altre tastiere.
l'unica alternativa per me sensata per fare il salto di qualita' sarebbe una tastiera meccanica, ma in ufficio per ovvi problemi, non la posso portare :)

Razorbacktrack

Quoto, ho gia' formattato di nuovo e son tornato a w11

In idle usava piu' CPU(i7 11800H, 7% vs 1% a parita' di applicazioni) e RAM (non necessariamente un difetto, 16gb 26% vs 18%) oltre ad avere diversi bug qua e la e nessuna funzione rivoluzionaria per giustificare la corsa all'aggiornamento.

Mr. Robot
Baz

l'universitario che prende appunti con l'msi da 1500, magari quel portatile lo usa anche per giocare, visto che o si sposta o comunque non puo' permettersi 2 pc diversi per fare compiti diversi.
poi e' vero che ci sono persone che si comprano un macbook non perche' gli serve un macbook, ma solo per avere un pc figo, e poi lo usano solo per andare su internet (ma contenti loro) lo stesso comunque avviene anche negli smartphone, molti comprano roba molto piu' costosa di quello che realmente gli servirebbe, e lo cambiano piu' spesso di quanto serve.

Lavoro e portatile sono due cose che difficilmente si incontrano quando l'acquisto avviene dal privato. Sul portatile aziendale ci credo già di più.


che intendi? lavoro e portatile sono due cose che difficilmente si incontrano, e poi dici portatile aziendale... che differenza c'e'?

ad ogni modo io per esempio ho rinunciato ad avere il portatile aziendale per prenderne uno mio personale, cosi' da prendere quello che volevo io, ma nonostante tutto ci lavoro per la maggior parte del tempo, e tra l'altro la licenza windows inclusa col portatile, e' ancora inutilizzata, ma purtroppo a quel tempo lenovo permetteva di configurare solo i thinkpad che erano fuori dal mio budget, senno' una 60ina di euro li avrei risparmiati volentieri per una cosa che non ho mai neanche avviato 1 volta. (60 euro circa e' il prezzo che risparmi in fase di configurazione quando rinunci alla licenza windows, quindi non e' un prezzo sparato a caso)

Adri949

Trovare il nuovo start migliore funzionalmente é una bella assurdità.
PS. Le tiles erano comode e belle da vedere ,come lo erano su WP del resto, ma questo é soggettivo

Holy87
Hanno spostato le live tile in un pannello a parte (che non userà mai nessuno, per la cronaca)


assolutamente vero, paradossalmente aprivo più spesso i widget su Windows 10 accanto all'ora, almeno ce l'avevi in primo piano.
Prevedo una prossima rivisitazione per spostarli altrove, e ciò che auspichi sarebbe la soluzione migliore.

NaXter24R

Il punto è quello. Bisogna lasciare la decisione all'utente. Non stiamo parlando di uno stravolgimento, anzi, è vero il contrario.

Mr. Robot

Sono d'accordo ma su tutti gli acquirenti di prodotti da 1000€ (portatili si intende) un 5% li usa veramente per lavorare. Navigo spesso in forum e pagine facebook dove mi sbellico dalle risate trovando gente che per aprire due documenti spende 1200€. Per non parlare dell'universitario che prende appunti con l'MSI da 1500€...
Lavoro e portatile sono due cose che difficilmente si incontrano quando l'acquisto avviene dal privato. Sul portatile aziendale ci credo già di più.

Walter

Perchè windows 10 uscirà di supporto a favore di windows 11
tanto vale abituarsi.
Non so cosa ci fate con lo start ma a me l' unica cosa che da fastidio è che non si apre più esplora risorse trascinando sopra l' icona

pietro

Già l'entusiasmo per questo tipo di cambiamento ci fa capire la situazione pietosa di Windows col touch

pietro

Non credo mi abbia mai detto qualcosa, quindi non vedo che ripetere :D

a questo punto uno rimane su W10, perchè mai dovrebbe impazzire su W11 e fare quanto suggerisci?

Walter

installa un altro menu start

Baz

ma io sto cirticando solo la tua risposta in cui dici "1000 euro solo per navigare" e "se il pc lo usi solo per passare il tempo...."
sono semplicemente 2 frasi sbagliate... oggettivamente sbagliate, perche' appunto, si lavora anche con sistemi diversi da windows, anzi, per alcune cose sono piu' indicati di windows.
quindi la risposta e' sbagliata e anzi pure inutilmente dispregiativa.
poi il fatto che windows sia il piu' utilizzato anche per lavorare, e che per la maggior parte dei lavori, e' indispensabile, nessuno lo ha messo in dubbio, ma cio' che hai detto e' e rimane una cavolata assurda

???

Mr. Robot

Io non ignoro proprio nulla. E' oggettivo come Windows abbia il monopolio proprio perchè è un sistema che si presta a molte opzioni: dal gaming, al rendering, al lavoro d'ufficio ecc...
Mentre su Windows puoi fare le cose che fai su Mac OS (meglio peggio non sta a me giudicarlo) al contrario un'infinità di applicativi non esistono nè su Mac OS nè su Linux.
Ovvio che se poi di lavoro riempi tabelle excel allora potresti usare anche il software della lavatrice.
In linea generale mi sembra anche confermato dal mercato quale sia il software che più di tutti viene utilizzato in ambito lavorativo (per ovvie ragioni). Io in primis ho preso un Chrome OS per risparmiare lavorando in remoto su una workstation Windows. La cosa non mi fa proprio piacere ma non c'è disponibilità di software dedicati sugli SO che non sono windows.

Elris

Fatto e va meglio del 10 ;)

Baz

cio' non toglie che l'affermazione a cui ho risposto, era sbagliata.

L'eccezione riguarda settori di nicchia, una minoranza esigua. La stragrande maggioranza dei client aziendali ha e deve avere Windows, piaccia o no.

losteagle

cit. "PS: io auspico già un ritorno ibrido delle live tiles sotto forma di widget"
Sarebbero ancora più pesanti, ma cmq concordo con te più sensate.

vigilesuiprezzi

Unica nota negativa che nel menù start, le applicazioni non si possono organizzare in cartelle...le tilde io le uso regolarmente proprio per quella funzione

Baz

ma che commento e'?
ho forse detto che qualsiasi cosa e' possibile farla con qualsiasi sistema operativo?
no! ho semplicemente detto che windows non e' l'unico sistema operativo adatto a lavorare, e dire che "se il pc lo usi solo per passare il tempo allora vanno bene anche gli altri OS, se invece devi lavorare allora ti serve windows" e' un'affermazione sbagliata e da ignoranti.

Baz

gia uno che scrive Eppol (idem per quelli che scrivono Microzoz o winzoz), non meriterebbe neanche risposta perche' tanto e' uno che a prescindere vuole solo denigrare un sistema.
ad ogni modo non esiste solo MacOS, ma a parte questo, non dico che per qualsiasi lavoro va bene un qualsiasi sistema operativo, dicevo solo che e' sbagliato e da ignoranti dire che Mac OS (o altri sistemi) possono essere usati solo per "passare il tempo", poi chiaro che alcune cose e' meglio windows e per altre sono meglio altri sistemi operativi, ma cio' non toglie che quella frase non ha senso

Walter

installane un altro

Ivan M.

L'aggiornamento OS più inutile della storia. Una nuova skin ancora incoerente in molte aree, varie funzioni rimosse e nient'altro. Sotto il cofano la stessa roba, stesso kernel stessi richiami a funzioni presenti li da Windows 95 (Che se funzionano, giustamente perchè levarle). L'unica cosa che riesce a fare Windows 11 è creare inutilmente miliardi di ewaste da qui ad un paio di anni, perchè han deciso che serve il tpm. Scelta fatta poi nel periodo peggiore della storia quando c'è carenza di microconduttori in tutti gli ambiti, dove l'automotive è paralizzato da una parte, e dall'altra si parla di co2 ed inquinamento. Sarann contenti gli africani quando si vedranno arrivare altre tonnellate di ewaste ancora funzionante. Alla fine della fiera TPM o meno, è l'utente finale a dare il permesso al malware di installarsi nel 99,99% dei casi.

Baz

appunto.
hai scritto eccezione fatta per...
quindi la frase "se il pc lo usi solo per passare il tempo ecc...." e' sbagliata, perche' per lavorare non per forza e' necessario windows

Mr. Robot

Potresti indicarmi gentilmente come posso procedere, con pc Mac, per utilizzare Termolog (certificazioni energetiche), AutoCAD per visione piante e progettazione ed Edilclima per redazione di documentazione tecnica, calcolo sprinkler, dimensionamento reti gas e calcoli termici progettuali?

Nel mondo business, eccezione fatta per lo sviluppo, per la grafica e poco altro, per i quali puoi andare praticamente dove ti pare... ti devi tenere Windows, senza se e senza ma. Gli ERP ed i gestionali aziendali girano quasi esclusivamente su Windows e non esiste azienda che non abbia un gestionale.

BoORD_L

dexpot e passa la paura

Paki

Qualcuno ha provato a installare W11 su un Surface Pro 3, modello i5? Uso molto il surface in modalità tablet e mi interesserebbe forzare l'istallazione, ma a conti fatti, poi come va?

idrovorox

e cmq la prima cosa da fare appena installato è spostare le icone a sinistra.

idrovorox

i desktop multipli ti fanno cmq vedere tutte le icone sul desktop... :-/

Dunkirk

Quando potrò creare uno storage space direct o uno storage pool con 4 VM su Mac, senza che esploda, allora inizierò a lavorare con Eppol.

Fandandi

SI tratta di una funzione che evidentemente non era in cima alle priorita'...
Cosa ha fatto OSX non deve per forza essere fatto anche da Windows. Non sono esperto di roba Apple quindi non so bene come era fatto prima, ma se non sbaglio era semplicemente una lista di applicazioni installate no? Se windows vuole fare uguale mi va benissimo, leviamo lo start e lasciamo un menu di applicazioni che, a sua volta, si puo' disattivare.

Mi fanno sorridere tutti questi articoli che leggo in giro ogni volta che qualunque OS aggiorna la grafica di poche virgole, cambiando le cose in maniera abbastanza arbitraria e senza un chiaro miglioramento di ergonomia.

Sì, perché a prescindere poi si leggono cose del tipo "estremamente migliorata l'usabilità incredibilmente più pulito fantasmagoricamente più intuitivo".
Eh?
Hanno spostato le live tile in un pannello a parte (che non userà mai nessuno, per la cronaca), per il resto la grafica del menu era asciuttissima e ultraminimal anche prima.
Vogliamo dire forse che le piastrelle dell'ultima revisione di Windows, con sfondo coordinato con l'OS, erano graficamente pesanti?

PS: io auspico già un ritorno ibrido delle live tiles sotto forma di widget

https://uploads.disquscdn.c...

edoluz

Il mio pc fila come una scheggia dopo l'aggiornamento. Molto bello e semplice, ottimo lavoro

Emiliano Frangella

Si poi ho trovato....
Anche facendo direttamente pulsante destro su un programma, icona ecc. Fai altre opzioni e poi fai aggiungi alla barra.
Un drag e drop no??

Simone

Anche a me, molto!

Simone

Se apri il menu start e clicchi col destro puoi scegliere aggiungi alla barra delle applicazioni.

Baz

quindi seriamente ancora succede che il tasto destro sul desktop la prima volta impiega parecchio tempo a caricarsi? anche in un moderno pc con buona cpu e ssd?

Baz

la cpu 3 anni fa era fascia media, quindi dipende da cosa devi farci, la ram va bene, l'hdd no... ormai basta hdd, prendi in considerazione solo ssd il sistema sara' molto piu' reattivo

Baz
Ci sta se, come te, il PC lo usi per passare il tempo.


che commento divertente.
come se si possa lavorare solo con windows.
mahh strano, perche' in nessuno dei miei pc c'e' installato windows, e i pc li uso sia per lavoro che per svago

Max Power

Che schifo sta cosa.
Io voglio un OS per pc non uno pensato per i tablet

Recensione Asus VivoBook Pro X 14, OLED concreto!

Recensione Samsung Galaxy Book Pro 360, convertibile super sottile e leggero

Windows 11 disponibile da oggi: tutto ciò che bisogna sapere

Windows 11, Microsoft cambia idea sui requisiti: solo sistemi recenti