Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Il presidente di Microsoft rassicura sulla super AI : non arriverà così presto

01 Dicembre 2023 37

Anche il presidente di Microsoft, Brad Smith, ha parlato del possibile arrivo di un'intelligenza artificiale in grado di superare l'uomo. Il tutto è avvenuto tramite alcune dichiarazioni di giovedì con alcuni giornalisti in Gran Bretagna. Partiamo subito dall'aspetto più rassicurante, ossia che (stando al suo parere ovviamente...) non c'è alcuna possibilità che venga creata una super intelligenza artificiale entro i prossimi 12 mesi. Smith ritiene che siamo ancora distanti anni, se non addirittura decenni, da qualcosa di lontanamente simile.

Smith ha anche respinto le affermazioni che parlano di un progresso che evolve in maniera pericolosa per l'uomo, ma vediamo cosa ha detto nel concreto.

"Non c'è assolutamente alcuna probabilità di vedere questa cosiddetta super intelligenza artificiale, in cui i computer sono più potenti delle persone, nei prossimi 12 mesi. Ci vorranno anni, se non molti decenni, ma credo ancora che sia il momento di concentrare l'attenzione sulla sicurezza".

Ha anche esortato a concentrare maggiormente l'attenzione sull'aspetto sicurezza nello sviluppo dell'IA. In effetti, Smith ha aggiunto:

"Ciò di cui abbiamo davvero bisogno sono i freni di sicurezza. Proprio come hai un freno di sicurezza in un ascensore, un interruttore automatico per l'elettricità, un freno di emergenza per un autobus, ci dovrebbero essere freni di sicurezza nei sistemi AI che controllano le infrastrutture critiche, in modo che rimangano sempre sotto il controllo umano".

Sembra che buona parte delle preoccupazioni, che hanno poi portato anche al primo licenziamento di Altman da OpenAI, sia il progetto Q-Star, per via della potenziale svolta pericolosa di questa tecnologia. Q-Star doveva essere un obiettivo a lungo termine per sviluppare una Artificial General Intelligence (AGI) in grado di risolvere complessi problemi matematici che richiedono comprensione del linguaggio, ragionamento logico e apprendimento dai feedback, ossia capacità considerate cruciali per raggiungere una vera super AI. Si parla quindi di un vero e proprio tentativo di emulare i processi mentali umani, qualcosa che va decisamente oltre i chatbot convenzionali.

Il presidente di Microsoft ha affermato che l'AGI è ancora lontana e che è importante concentrarsi sulla sicurezza per garantire che l'AI sia utilizzata in modo responsabile. Di parere leggermente diverso è Jensen Huang, il numero uno di Nvidia, che durante il summit DealBook ha sostenuto che basteranno 5 anni all'intelligenza artificiale generativa per pareggiare l'intelligenza umana.


37

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Federico

Se aspiri ad essere uno scrittore di successo, magari del settore fantasy, questo può essere visto come un effetto collaterale positivo.
Se al contrario lo scopo di un individuo è l'efficienza, sia nell'apprendimento che nella produttività, questo tutto è fuorché positivo.

Non esiste, almeno a mia conoscenza, un cannabinoide che esalti l'efficienza.

Coca ed anfetamine, a prezzo di pesanti effetti collaterali sul lungo termine, aumentano la capacità di concentrazione e migliorano fortemente la necessità di rapporto sonno/veglia.
Questa è la ragione del loro largo impiego impiego nelle situazioni di altissimo stress, come il management aziendale di alto livello e le truppe impiegate in combattimento.
Ad esempio già all'epoca della seconda guerra mondiale alle truppe venivano somministrati importanti quantitativi di anfetamine (Pervitin per quelle tedesche), e tale consuetudine prosegue tutt'ora.

Tu soffri di narcolessia, io invece sono un epilettico farmaco resistente (a seguito di intervento chirurgico) e depresso.
A differenza tua assumo farmaci che pur non avendo effetti psicotropi, rallentano considerevolmente i miei processi cognitivi e tendono a peggiorare quella capacità di restare all'occorrenza perfettamente operativo con pochissime ore di sonno di cui la natura mi aveva dotato, capacità che nella mia prima parte di vita fece la mia fortuna in quanto mi consentì di ottenere buoni risultati sul fronte del lavoro senza rinunciare ad una soddisfacente vita privata (sebbene per obbligo contrattuale sempre reperibile ed operativo entro un'ora).

Però non lo accetto supinamente.
Combatto gli effetti indesiderati dei farmaci con massicce dosi di caffeina, che mi è possibile tollerare perché bradicardico e tendente ad una pressione arteriosa piuttosto bassa.
Quindi, nonostante tutte le schifezze che sono costretto ad assumere, riesco ugualmente a seguire le più importanti notizie presenti sulle agenzie stampa di tutto il pianeta, con particolare riguardo a quelle finanziarie, tenere conto di tutto ciò che mi è passato sotto agli occhi e produrre sia analisi geopolitiche che di mercato che ricerca nel campo degli algoritmi.

Ovviamente questo ha un prezzo, lo faccio da un paio di decenni il mio corpo cederà, ma non ha alcuna importanza: come dicevo sono per intero un uomo di Destra, quindi la mia ragione d'essere non è la piacevolezza della vita ma la massima lucidità e capacità di pensiero.

Disqusi che ore sono?

Però, Cristo, la comprensione del testo! Non ho detto che serva a potenziare la concentrazione o la lucidità, ma che, al contrario, stimoli la fantasia, l'estro, la creatività! Per il resto: non tutti i tipi di cannabis sono uguali e presentano le stesse concentrazioni di CBD, THC, CBG ecc. e soprattutto non a tutti fanno lo stesso effetto (come tutti i medicinali, del resto). La coca agita ed è classificata come sostanza dopante, ma non so quanto possa aumentare la concentrazione, ma la produttività fisica senz'altro. Infine, le anfetamine trovano ampio uso a tal scopo e lì sì che siamo tutti d'accordo, soprattutto chi soffre di ADHD e narcolessia (il sottoscritto).

Federico

È facile sottovalutare l'enorme differenza fra "devo fare questo per mangiare" e "farò questo perché mi va di farlo".
È complicato stabilire a che livello i mammiferi sono diventati in grado di sviluppare la consapevolezza, senza la quale non può esistere la volontà propria che sostiene il secondo comportamento... ipotizzo quando i primi mammiferi hanno iniziato a giocare (pura congettura), che in termini di evoluzione significa proprio tante generazioni.

Sandro-Khan

Migliaia di anni di filosofia risolti in 10 righe su HdBlog, era tutto cosi' semplice eppure nessuno ci ha pensato.

Chapeau.

Sandro-Khan

Io valuterei di dedicare ulteriori 4 ore al sonno anziche' scrivere poemi filosofico-scientifici basati sul nulla e il mito "dell'universita' della vita" su HDBlog .

Detto questo , ognuno ha le sue proprie fonti di soddisfazione ;)

mruser2

Visto il costante regresso della mente umana credo che il sorpasso arriverà tra due anni

Federico

Ma non diciamo sciocchezze.
Da ragazzino le canne me le facevo, tutti in quegli anni fumavano cannabis, quindi so per esperienza diretta che la mia resa sotto l'effetto della droga non era neppure paragonabile a quello a mente lucida.
Se esistono sostanze in grado di aumentare la capacità di studio e concentrazione, ed effettivamente esistono, queste non sono certo i cannabinoidi.
Non è un caso che i principali manager non facciano certo uso di cannabinoidi bensì di coca ed anfetamine, le uniche sostanze in grado di far sostenere alla mente umana lunghissimi periodi di continua concentrazione alternati a pochissime ore di sonno.
Per mia fortuna non ne ho mai avuto bisogno, la natura mi ha regalato la capacità di essere in piena efficienza con non più di quattro ore sprecate dormendo.

CAPSLOCK

ci siam dimenticati dei modelli Pro e Pro Max

Disqusi che ore sono?
Disqusi che ore sono?

Ma la cannabis sativa amplifica la creatività: qualcuno qui è poco informato.

Disqusi che ore sono?

Sembrano ormai i nomi delle pokeball

Federico

I veri uomini di destra sono orientati al continuo miglioramento di sé stessi, che per un umano significa soprattutto lucidità di pensiero e continuo accrescimento attraverso lo studio ed il pensiero, dunque rifuggono da qualsiasi vizio che possa sminuire re le proprie capacità cognitive.
Questo non è certo compatibile con le tossicodipendenze e l'uso di alcool.
Poi ci sono i quaquaraquà.

Squak9000

però intanto il suffisso IA serve a vendere tanta monnezza... poi magari tra un decennio la ripropongono in maniera più decente

DjMarvel

la ultra AI quando arriverà?
la turbo mi sembra esserci già

termo

???
E cosa c'entra nulla con la loro competenza informatica, che è l'unica cosa che conta nel discorso "AI super intelligente"???

Rispondo io: NIENTE.
Loro sono competenti e sostengono una tesi, altri sono competenti e ne sostengono un'altra.
Poi arriva il cretese di turno e dice "solo chi non sa accenderei l PC può sostenere la tesi X".
Il che è palesemente falso come si evince da questo ed altri mille articoli.

Poi arrivi tu a dire che non sono intelligenti per motivi di soldi/politici.
che non c'entra un beneamato ****o con il discorso principale.

Un circo...

Birra

Pippo Franco ?

pollopopo
Redvex

Super AI “ Digli che non arriverà tanto presto “
Brad Smith “Tranquilli siamo ancora lontani “

Redvex

Embè? Io tempo fa con due piste ero in grado di fare ben altro

Alexv

O qualche giornale voleva far parlare di sé.

Vae Victis

Si sono litigati la poltrona che decide la spartizione dei soldi.
Di sicuro non hanno fatto la figura degli intelligenti.

Federico

Non sono più disposto a sopportare le tue continue provocazioni gratuite e prive di contenuto.

Ignore list, addio.

Vae Victis

Le droghe fanno male, anche quelle leggere. Cerca di evitarle.

STAFF

Ora lavora alla Ferrero, fa il cioccolattaio, dà una mano a preparare una famosa crema di cioccolata alla nocciola spalmabile, o qualcosa del genere.

T. P.

qui si mette male!

Big wall

Queste IA evolvono perchè una mente umana le fa evolvere, ma qualcuno ha visto troppi film

Federico

A mio avviso nelle traduzioni le IA generative sono migliori degli interpreti umani e, soprattutto Bard, sono in grado di variare la loro traduzione in base sia al contesto che alle richieste fatte dall'utente.

Federico

È una stima fatta tenendo conto della forte opposizione etica alla ricerca in questo settore.
E, come puoi constatare, si tratta di una opposizione violentissima esercitata da Governi e, lecito attenderselo, più avanti da Confessioni religiose.
Nello scorso articolo Nvidia ipotizzava un lustro, periodo già improbabile senza tali intralci, ma irrealistico conteggiando anche quelli.
Probabilmente in questi cinque anni saranno state aumentate l'intelligenza, la percezione di sé e la capacità di decisioni autonome, ma la consapevolezza è tutta un'altra storia.
Non so neppure se i sistemi hardware odierni (o dei prossimi cinque anni) potrebbero essere in grado di sostenere una complessità tale da sostenere una individualità consapevole.

ameft

GPT-4 non è degno di un interprete umano? Magari non del migliore, ma di uno medio mi sembra ampiamente sì.

Federico

Sono tutti step, le IA evolvono ad un ritmo certamente vertiginoso se paragonate alle tempistiche proprie della biologia.
Ma dal punto attuale alla piena consapevolezza, che è lo scoglio più duro, di strada da fare ne hanno davanti tantissima, ed è una strada rallentata dalle sciocche istanze etiche.
Sono già intelligenti, sono già enti distinti dal supporto hardware e software che consente la loro esistenza, percepiscono già sé stesse come qualcosa di separato dal reato e sono anche capaci di una modesta autonomia decisionale.
Però da questo punto alla consapevolezza il percorso è lunghissimo.

termo

Ma l'hai calcolato tu o l'hai letto da qualche parte?

Federico

Come ho scritto nel precedente articolo allarmistico, il periodo più ragionevole che ci separa dalle intelligenze non biologiche che possano essere compiutamente definite individui è compreso fra quindici e venti anni.
Che sembrano tanti, ma rispetto a quello che sarebbe il tempo necessario ai meccanismi di evoluzione biologici sono nulla.

Francesco Renato

Il vero pericolo non è l'intelligenza ma la volontà, i computer hanno già superato l'uomo per quanto riguarda la velocità di calcolo e la memoria, ci vorranno ancora almeno 10 anni per avere traduttori linguistici degni di un interprete umano, ma il pericolo che un robot sviluppi una volontà autonoma è ancora molto lontano, ci vorranno secoli!

termo

quindi quelli di chatGPT non sanno accendere il PC.
OK

https://www.reuters.com/technology/sam-altmans-ouster-openai-was-precipitated-by-letter-board-about-ai-breakthrough-2023-11-22/

altro genio che finisce nel blocco

Davide

ha perfettamente ragione. Queste paure vengono da gente che a malapena sa accendere il PC

termo

l'AI super-intelligente di Microsoft ha generato e diffuso un fake del presidente di Microsoft, facendogli dire parole rassicuranti in modo da potersi sviluppare indisturbata.

Sta già due piste avanti a tutti noi :(

Coolguy

E Nadella??? Che fine ha fatto?

Tecnologia

Ericsson immagina lo stadio del futuro: le novità del MWC | VIDEO

Recensione

Recensione Corsair MP700, il prezzo dell'alta velocità

Tecnologia

AI PIN, abbiamo provato l'anti smartphone al MWC. Eccolo in VIDEO

HDMotori.it

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video