Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Microsoft compra Activision, ok definitivo del Regno Unito: l'accordo è realtà

13 Ottobre 2023 234

La cessione (promessa) dei diritti del cloud gaming di Activision ad Ubisoft e non a Microsoft ha convinto la CMA britannica che, con una comunicazione pubblicata stamane, ha dato il via libera all'acquisizione. Microsoft non avrà "una stretta mortale su un mercato importante e in rapido sviluppo" e Ubisoft deterrà i diritti "per tutti i contenuti per PC e console di Activision prodotti nei prossimi 15 anni".

Il nuovo accordo impedirà a Microsoft di bloccare la concorrenza nel cloud gaming man mano che questo mercato crescerà, preservando prezzi e servizi competitivi per i clienti del cloud gaming del Regno Unito. Ciò consentirà a Ubisoft di offrire i contenuti Activision con qualsiasi modello di business, anche attraverso servizi di abbonamento multigame. Contribuirà poi a garantire che i fornitori di cloud gaming siano in grado di utilizzare sistemi operativi non Windows per i contenuti Activision, riducendo i costi e aumentando l'efficienza.

La CMA si dice soddisfatta dell'accordo raggiunto e dei passi avanti fatti con Microsoft per trovare una soluzione che potesse soddisfare tutte le parti chiamate in causa. "Non ci lasciamo influenzare dalle lobby aziendali", spiega l'AD di CMA Sarah Cardell, con l'intento di "prevenire fusioni che danneggino la concorrenza e producano risultati negativi per consumatori e imprese".

Non manca tuttavia una piccola polemica rivolta alla società di Redmond, rea - a dire della CMA - di essere rimasta troppo tempo sulle sue posizioni iniziali senza collaborare con le autorità per trovare una soluzione. "Trascinare le procedure in questo modo è solo uno spreco di tempo e di denaro", ammette Sarah Cardell.

In sostanza, la CMA ritiene di aver risolto la problematica principale, ovvero quella che bloccava il via libera all'acquisizione. Il cloud gaming in mano ad Ubisoft impedirà che la distribuzione di titoli come Call of Duty e World of Warcraft finiscano sotto il monopolio di Microsoft: era quello che chiedeva la CMA sin dall'inizio.


234

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giovanni Calice

Aggiungo che il sistema del fisico con copia individuale ha portato, questo è un dato di fatto, molte case produttrici a chiedere dei soldi per le copie vendute di seconda mano...questa cosa che non si è mai verificata, perché nessuno degli attori principali si è mai posto il problema dell'usato, ha portato molte case al fallimento.
Molti producer hanno abbandonato il modello fisico e si sono dedicati al download proprio per non fallire...ultimo esempio Alan wake 2.
Quindi il GP o qualsiasi altra forma di distribuzione dei contenuti è il futuro se vuoi continuare a giocare ai giochi, altrimenti molti dei generi che ti piacciono tanto potrebbero non esserci tra qui a 5 anni.
Non siamo più negli anni 90, i costi sono saliti e avere 100 mln di utenti che pagano un abbonamento o comprano digitale è il futuro del mercato videoludico.

Giovanni Calice

Non so da quando giochi, ma i generi cambiano in base alle richieste e altri fattori tra cui appunto il modello di business ma non al contenitore su cui arrivano...il GP è come il CD, BR, ecc...non è un modo di giocare è un servizio da cui prendere giochi per giocarli.
Cambiare modello, cambiare contenitore cambia come usufruisci dei contenuti non la forma dei medesimi.

Guybrush Threepwood

Non tutti hanno compreso la portata della vittoria epocale di Microsoft, che quadruplica la divisione gaming, superando Ubisoft, e ponendosi come leader assoluto, a 360 gradi di questi settore. Ma sento parlare ancora di CoD ed esclusive... Ma LOL!

FactCheckoEBasta

No, perché se diventa davvero il modello di punta crei delle condizioni per la produzione di certi tipi di giochi (che apprezzo molto, e qui forse un bias mio) viene disincentivata. E questa è una cosa facilmente dimostrabile.

Giovanni Calice

guarda che deve divenire dominante questo tipo di approccio al gaming, non dopo due anni ma subito come appunto Lies of P...e titoli similari che sono arrivati e continuano ad arrivare sul gp al day one.
con i 15 euro al mese ci vai se ad avere abbonamenti sono in 100 min e non in 20.

FactCheckoEBasta

Guarda che io non nulla contro il GP se rimane in questa sua nicchia da "due anni dopo arriva tutto". Bene così, conviene. Il problema sorge solo e se questo modello diventa dominante e inizia a danneggiare le vendite delle copie individuali, che sono quelle che rendono questi giochi possibili.

Coi 10€/mese non vai da nessuna parte.

Giovanni Calice

Fatti per il GP?ancora che non hai capito nulla...il punto è avere roba come lies of p al lancio per giustificare 15 euro.

FactCheckoEBasta

Se vuoi puoi farmi una lista di titoli fatti per il GamePass. Sentiamo 'sta qualità.

Giovanni Calice

Ma non è vero, Apple TV vende a prescindere dal resto del pacchetto.
Vale per ogni tipo di prodotto, si compra a seconda dei momenti
Evito il resto dei vaneggiamenti sulla qualità del gamepass, perché evidentemente sei poco lucido per non dire fazioso.

FactCheckoEBasta

- Apple TV+ sta avendo successo solo perché fa parte di Apple One.

Se fosse un servizio da solo nessuno pagherebbe per più di due mesi all'anno perché puoi bingiare tutto in pochissimo tempo.

- Gli unici giochi di qualità del GamePass sono giochi vecchi di 2-3 anni che hanno avuto successo con le copie fisiche. I giochi lanciati sul GP al Day one fanno tutti ca*are, Starfield unica eccezione sono tutti online a microtransazioni di m*rda.

Giovanni Calice

Lies of p non ha problemi al lancio, Yakuza ishin neanche e stanno sul pass...senza parlare di molti altri titoli arrivati.
Titoli che secondo la tua visione avresti comprato al lancio e qui hai nel pacchetto GP.
I giochi online sono altri giochi che avresti e che sei costretto a comprare.
Cmq la vuoi vedere il tuo modo di valutare e comprare giochi non è valido neanche oggi...il tempo semplicemente è cambiato e tu, come molti altri, fate fatica a cambiare...inutile dare la colpa a servizi quando il problema è come voi vivete il VG.

Giovanni Calice

Apple non è in bundle con nulla...gamepass ha titoli di qualità molto alta.
Tu parli di cose che non conosci.

FactCheckoEBasta

Perché essendo in bundle con altri servizi possono permettersi di avere pochi contenuti e focalizzarsi sulla qualità.

Un gamepass in stile Apple TV avrebbe 5 giochi all'anno e fine.

Ansem The Seeker Of Lossless

I casi rari sono i giochi che escono completi e senza problemi al lancio.
Quindi non vedo perchè dovrei volerli giocare al loro peggio.
Non gioco giochi online, quindi non ho probemi ad aspettare.
Poi parli come se sul GP ci fosse tutto, quando invece vedo che alla fine sono comunque diversi i giochi che compro.

Poi oh, libero di spiegarmi come è per te il gioco single player moderno.

Giovanni Calice

Sono casi rari perché non potevi spendere soldi al Day One, avere una possibilità che ti permette di avere un prodotto subito è un vantaggio e non ti devi scocciare ad aspettare che il prodotto cali... il problema non è il gamepass, lo ripeto, ma una visione distorta di videogioco e della sua fruizione

Giovanni Calice

Perché dovrebbero esserlo? Forniscono un servizio in streaming.

Matt Ds

Halo non e' neanche lontamente buono, Forza e' potenzialmente molto buono, ma allo stato attuale e' decisamente pietoso; Starfield e' decente, ma fosse stato fatto da altri lo avremmo definito mediocre.

macosx

In realtà abbiamo da una parte un servizio che acquista studi, dall’altro un azienda che sta facendo pena in questa generazione, vende tanto ma non capisco a cosa giocano… e poi c’è lei l’unica che continua a supportare la sua piccola console, che dopo 7 anni (quasi) continua a offrire divertimento e videogiochi

Antsm90

Per tutti è una parola grossa. Ad esempio io gioco solo poche ore a settimana, per cui comprare un gioco mi conviene decisamente più che sottoscrivere un abbonamento

BerlusconiFica

Avevo venduto le azioni uffaaa

IDGAF

Erano bei tempi. Il record credo di averlo fatto con skyrim trovandomi a giocare alle cinque del mattino, ma credendo fosse l'una. Probabilmente avevo ancora la PS3

Meandmyself

Madó…per scaricarli giocando…quanto giocavi? 4 ore di fila?

IDGAF

Infatti facevo così con la 4. Però se si scaricavano durante l'uso ovviamente serviva il cavo

Max Severest

Va da se che questa acquisizione porterà nuovi abbonati.
Portassero anche l’abbonamento a 19,90€ sarebbe comunque molto conveniente.

daniele

Ottimo

Meandmyself

Perché prendere una Dock e metterli in carica dopo aver finito di giocare era difficile?

IDGAF

Io son passato da PS4 a serie x e son rimasto sconvolto quando ho visto che il controller non era ricaricabile.

Però ho semplicemente comprato 8 pile AA ricaricabili (per due controller) e devo dire che è molto meglio. Se si scaricano, si cambia semplicemente le pile senza dover giocare col controller attaccato al cavo

IlRompiscatole

In realtà è già così e paradossalmente non per colpa di Microsoft ma per “colpa” delle esclusive di Nintendo e Sony.

Mr. Shellington

Almeno non ci sorbiremo più i piagnistei di jim ryan, dimissionario e negli ultimi tempi disastroso.

Migliorate Apple music

La decisione dell'UE (e in parte della CMA) va proprio dal lato opposto, oggi chiunque potrà mettere su un servizio in streaming in UE ed avere gratuitamente come titolo call of duty per i prossimi 10 anni senza dover sborsare una lira.

"Prima o poi si arriverà al punto che ogni gioco sarà esclusiva dell'una o dell'altra piattaforma"

Non accadrà per il semplice fatto che il mondo dei videogiochi non è paragonabile dello streaming di film e serie, le console non esistono nell'iper uranio, ma in un mercato in cui esiste il PC gaming che ha e avrà tutti i giochi di Microsoft, quella che paradossalmente è ancora indietro è Sony che fa uscire i proprio titoli su PC dopo 2 anni ormai.

In più per i giochi il concetto di acquisto è ancora molto importante, non è come per Netflix e compagnia dove ormai alla gente se dici di comprarsi digitalmente o fisicamente un film incominciano a sentire dolore fisico.

Andredory

Tra 15 anni non so neanche se ci sarà ancora Cod o la stessa Microsoft. E perché dovrebbero segarsi le gambe rendendo Cod esclusiva?

Viktorius

Per i prossimi 15 anni, quindi prima o poi sarà esclusiva Microsoft

Viktorius

Si arriverà ad una frammentazione simile a quella che ormai ha preso piede nello streaming video.

Prima o poi si arriverà al punto che ogni gioco sarà esclusiva dell'una o dell'altra piattaforma, costringendo l'utente a rinunciare ai titoli preferito o a compare entrambe le console, anzi 3 contando anche Nintendo

Doggo (background)

Oh che bello come tencent

Zanzo

Non saprei, secondo me la vera forza del gp non sono le esclusive al day one ma la completezza del catalogo.
Lo vedo come uno spotify dei gamer, dove puoi provare un po' di tutto. Ovviamente il cd dei guns te lo comprerai comunque, su questo non ci piove.
Nella mia carriera ho acquistato troppi giochi al prezzo pieno per poi abbandonarli quasi subito con estrema amarezza.
Per gli indie vale ancora di più, essendo giochi "di nicchia" è difficile capire a priori quello fatto apposta per te.
Poi se sei uno che tira tutto l'anno giocando a fifa allora

Simone

Anche ora Sony doveva pagare eh, non é che prima fosse gratis

Andredory

1) Sony ha aumentato i giochi a 80€ sin dal D1 di PS5, microsoft solo recentemente.
2) Sony fa pagare l'upgrade grafico tra giochi PS4 e PS5, Microsoft no.
3) Sony promise che l'upgrade grafico di Horizon fosse gratis per poi rimangiarsi la parola. Dopo le critiche fu costretta per immagine a metterlo gratis dicendo chiaramente che non avrebbero più fatto l'upgrade gratis per i prossimi giochi. Di fatto, il listino di HZD PS5 fu tenuto comunque a 80€ mentre quello PS4 a 70€.
4) Microsoft da la possibilità di rigiocare ai giochi per Xbox 360 con prestazioni migliorate che si possiedono, Sony no e ti costringe a riacquistare i titoli PS3 adattati a PS4/PS5.
5) Starfield da Gamestop non costa 82€ ma 80,98€, il solito euro ricaricato da Gamestop che applica per tutti i giochi, anche a Final Fantasy 16 per esempio.
6) Microsoft per ora non fa remake di remastered di giochi di due gen fa vendendoli a 80 e passa €.
7) Microsoft ti permette di evitare di spendere 80€ al D1 per giocare alle sue esclusive dandoti la possibilità di abbonarti al Gamepass per un costo che va da 0 a 15€ al mese in base a come si acquista l'abbonamento ed a che piano si fa. Puoi giocare da PC ed Xbox in modo nativo mentre in Cloud da qualsiasi dispositivo supportato.
Sony non mette subito le sue esclusive nel suo abbonamento ma almeno dopo 1 anno. Abbonamento che non ho mai visto sotto ai 70€ in offerta in versione Extra (figuriamoci dopo l'ennesimo aumento di qualche settimana fa).
Le sue esclusive non sono subito disponibili per PC e non ha il cloud.
8) Sony voleva vendere ad 80€ Destruction Allstars, non commettiamo la qualità imbarazzante del gioco. Dopo le solite critiche ed essersi resa conto della schifezza del titolo lo mise nel Plus per evitare un disastro a livello di immagine. Ma comunque arrivò sugli scaffali a 80€.
9) Misero in commercio GT7 dopo un mese, dopo il grosso delle vendite, aumentarono il costo delle microtransazioni diminuendo la valuta guadagnabile in Game.

È evidente e lo sanno tutti, gli stessi giornalisti lo dicono, che Sony con PS5 sta adottando una politica anti consumer andando a guadagnare su tutto quello su cui si può guadagnare anche fosse un singolo centesimo.
Dato che parliamo di costi, per parlare di tutto l'insieme, per quanto riguarda gli aumenti di prezzo per servizi e Console Sony non diede praticamente nessun giorno di anticipo, Microsoft invece lo disse molti molti molti mesi prima e l'annuncio ufficiale degli aumenti della console e Gamepass vennero forniti al pubblico un paio di mesi prima a memoria, quindi si diede agli utenti parecchio tempo per potersi organizzare con gli acquisti. Inoltre Microsoft non aumentò serie S, la console più economica della linea, mentre Sony aumentò anche la Digital.
Non parliamo poi dell'hardware Sony, sono uscite più cuffie in un anno che esclusive, 2 linee, Inzone e Pulse, di cuffie ed altri accessori con un prezzo spropositato e nonostante ciò sono prodotti limitati (le Pulse 3D probabilmente non si possono connettere a Portal, le Inzone non hanno BT e quindi niente smartphone, tablet, Switch ecc), un Vr2 di cui tutti si chiedono a cosa serva dato che pure Sony sembra essersi dimenticata della sua esistenza e dopo Spiderman 2, unica esclusiva First party da più di un anno, non si sa nulla dei piani e delle uscite di PS5.
Ciliegina sulla torta è il recente ennesimo Hardware in uscita (praticamente Sony non vende più giochi ma solo hardware ed accessori), una Portal molto limitata, costosa e sostanzialmente inutile ed una PS5 rinnovata che permette a Sony non solo di risparmiare sulla produzione e guadagnare quindi di più ma ha pure il coraggio di vendere lo stand per metterla in verticale a parte quando prima era incluso. Inoltre le scocche bianche le hanno fatte lucide, l'ennesima plasticaccia di scarsa qualità per risparmiare che si graffierà nonostante le enormi segnalazioni di questa problematica che esiste da PS3.
Dal canto di Microsoft l'unica cosa che si può criticare è l'espansione di memoria che ha prezzi troppo alti, ma la memoria non è fondamentale per giocare soprattutto quando supporta SSD e HDD esterni.
Il controller Pro di Xbox costa molto meno di quello Sony ed è pure meglio in molti aspetti mentre il controller normale costa meno del Dualsense.

Poi vienimi a dire che non sei Fanboy Sony, che coraggio ragazzi... Ma del resto hai una Xbox, quindi se hai una Xbox matematicamente non sei un Fan.

Roberto85

Si vabbè ce le porta dopo anni e non se le caca più nessuno

Giovanni Calice

sarà colpa dell'accordo ...

atm

Tra 15anni

Luca

Tu lo sai come si settano i prezzi o pensi di stare al bar a parlare con un orsini chiunque?

Luca

è sony che fa il mercato.
Se non lo faceva sony non l'avrebbe potuto fare Microsoft.
Anche perchè , se studiaste il vero marketing, se vedi due beni in diretta concorrenza e devi uno costare 50€ l'utente medio si chiede come mai e pensa che sia inferiore.

Luca

Si. 70€ per 10h.
Costo di sviluppo mezzo miliardo. Uscito fuori dalle carte del processo.
JImbo visto ciò ha deciso di distruggere ND con un progetto fallito per un GAAS di TLOU per fare cassa.

Ansem The Seeker Of Lossless

Appunto. Ci sono talmente tanti giochi che non è un problema per me aspettare che un gioco vada in sconto del 50% o più, ho talmente tanti arretrati e cose che vorrei giocare che è l'ultimo dei miei problemi.
Quindi sì, non ho problemi ad aspettare e giocare un gioco senza bug.
Poi ovvio che alcuni giochi li ho presi e giocati al lancio, ma sono casi rari

FactCheckoEBasta

Apple TV (e Amazon Prime) come già detto sono un discorso totalmente diverso.

Giovanni Calice

guarda che hai anche altre serie che durano più di 2 anni e che sono di qualità e non esiste solo Netflix...la qualità non è dovuta solo ai soldi spesi ma anche alla qualità della scrittura.
se prendi ad esempio le serie di Apple TV, Disney, prime ci sono serie che durano e sono di qualità...se tin fermi a 2 serie sceme che vedi tu e poi stai li a rimpiangere GoT allora il problema non è il servizio ma sei te.

Giovanni Calice

Quindi mi stai dicendo che tu aspetti, forse 6 mesi (perchè non è detto che dopo 6 mesi il gioco scende a 15 euro), per comprare un gioco che poi collezionerai o che rivenderai visto che una volta finito non te lo conservi necessariamente...tutto questo per non avere nulla in mano e non usare il gamepass.
e questo se non sei uno di quelli che compra al day one, corre a casa a finirlo per poi rivenderlo e riprendere parte dei soldi da reinvestire sul prossimo.

siamo sicuri che il problema sia il GP e non il fatto che viviate in una bolla fine anni 90/ anni 10 e non riuscite a staccarvi da un modo di giocare che è diventato vecchio?
Io ho vissuto gli ultimi 30 anni di vg, se fossi stato come te o altri che sento avrei smesso di giocare 20 anni fa, perchè molti dei generi che mi piacevano erano scomparsi, molti dei modi di giocare erano scomparsi...poi ho capito che come tutte le cose il sistema si evolve e sta a me caomprendere se quello nuovo mi piace oppure no e decidere se cambiare hobby oppure no.

oggi abbiamo un enorme varietà di vg, che sono una forma di comunicazione, non è importante come ne fruiamo ma il frullo...perchè accumulare roba non mi serve se poi quella roba non la uso e ne sfrutto il messaggio.

Migliorate Apple music

Vero, ma comunque le revenue di AB rimangono molto elevante.

Migliorate Apple music

Ubisoft è soltanto un passacarte, lei rivenderà i diritti di AB, non bisognerà fare un altro abbonamento.

Che comunque da noi la cosa non avrà effetto perché i diritti in cloud in Europa sono di micorosoft

NULL

Certo, dipende dalle esigenze di ognuno. Io personalmente sono passato da circa 200 euro mensili con PS a circa 120 euro in tre anni con Xbox. E ho giocato a quello che volevo giocare, inoltre mi sono sparato le esclusive PS su PC e/o PS4 Pro soltanto quando costavano pochissimo.

Con quello che ho risparmiato negli ultimi 2 anni, mi sono fatto una Sony A7 e un LG C3. Più che soddisfatto!

Acer Predator, nuovi laptop in arrivo. C'è anche un monopattino! |VIDEO

Recensione Lenovo Legion Go, sfida ROG Ally a viso aperto

Recensione Starfield, parte 2: inizia bene, poi si perde un po'

Giocare su TV senza console: la nostra prova del Samsung Gaming Hub | Video