Netflix sceglie Microsoft per lanciare il nuovo abbonamento con pubblicità

14 Luglio 2022 92

Netflix e Microsoft confermano la collaborazione volta a strutturare il nuovo abbonamento alla popolare piattaforma di streaming caratterizzato dalla presenza di annunci pubblicitari. Nelle settimane scorse era stata prospettata anche l'ipotesi che Netflix potesse scegliere Google come partner per realizzare il progetto, ma evidentemente le trattative non sono andate a buon fine (o le indiscrezioni al riguardo non erano così fondate). Sarà quindi la casa di Redmond a fornire la tecnologia necessaria per l'integrazione degli annunci pubblicitari e a gestire le relative attività di vendita.

Ad aprile abbiamo annunciato che introdurremo un nuovo piano di abbonamento supportato da pubblicità [...] Oggi siamo lieti di annunciare che abbiamo scelto Microsoft come nostro partner per la tecnologia e la vendita degli annunci pubblicitari. Greg Peters, COO di Netflix

NUOVO PIANO CON PUBBLICITÀ PER ATTIRARE NUOVI UTENTI

Il comunicato sottolinea come Microsoft abbia dimostrato di avere la capacità di supportare Netflix sia dal punto di vista tecnologico e commerciale, sia per quanto riguarda la tutela della privacy degli utenti della piattaforma (aspetto molto delicato quando si tratta di gestire la pubblicazione di annunci pubblicitari, si pensi al tema della profilazione). Sono dichiarazioni che arrivano insieme a quelle rilasciate dal CEO di Microsoft Satya Nadella:

Siamo entusiasti che Netflix abbia scelto Microsoft come suo partner per la tecnologia e la vendita di annunci pubblicitari. Vogliamo che i publisher dispongano di piattaforme di monetizzazione pubblicitaria capaci di crescere più a lungo termine, in modo che più persone possano accedere ai contenuti che amano ovunque si trovino.


Nella parte finale del'intervento Nadella accenna ad un pubblico più ampio che potrà accedere ai contenuti di Netflix. Il colosso dello streaming non ha confermato il prezzo del nuovo abbonamento, ma per forza di cose sarà più economico degli attuali piani, perché parte del costo sarà compensato dagli introiti pubblicitari. Un prezzo più basso potrebbe quindi rappresentare un incentivo a sottoscrivere l'abbonamento attirando così nuovi utenti.

Interessante rilevare poi che nella nota ufficiale firmata da Mikhail Parakhin, presidente Web Experience di Microsoft, si fa riferimento ad un accordo esclusivo: tutti gli annunci pubblicitari pubblicati su Netflix saranno disponibili esclusivamente tramite la piattaforma di Microsoft. Google resta così ufficialmente tagliata fuori dall'accordo. Per quanto riguarda invece la privacy degli utenti il dirigente sottolinea: l'annuncio di oggi approva anche l'approccio di Microsoft alla privacy, che è basato sulla protezione delle informazioni degli utenti.

Netflix non si sbilancia sulle tempistiche del nuovo piano che si affiancherà agli attuali abbonamenti base, standard e premium: è molto presto e abbiamo molto su cui lavorare.


92

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
gaelom

Con la smart TV non riesco

Alexxx

direi piu la prima? XD
Non contando innumerevoli virus, spyware, malware che avrà dentro il suo pc...spesso gli antivirus neanche li segnalano rendendo il pc alla lunga instabile e pieno di problemi.

Alexxx

AdBlock .. non vedo uno straccio di pubblicità da anni....come fate a sorbirvi decine di pubblicità ogni giorno ancora me lo chiedo

Cinicollerico
stefanoc

Quindi o sei un pirata o non ti piacciono le serie?

Alessio

ahhaha giusto :D

Il BaK

Se pensiamo che con gli account free ci sarebbe un boom di account personali (non condivisi), sì sarebbero dati molto interessanti perchè vai ad intercettare i gusti reali della persone, sia come contenuti che come estetica... E' notevole...
Il mio dubbio sulla validità di questo aspetto è che (almeno in Europa) c'è stata una forte chiusura nell'utilizzo dei dati in questo senso quindi nel medio/lungo termine è un fattore su cui non si potrà fare molto affidamento. Ed è questo plausibilmente uno dei motivi per cui tante aziende basate sulla raccolta pubblicitaria stanno comunque cercando di ricavarsi altri spazi...

gaelom

a me su smart tv LG, non cè un video di youtube che parte senza prima farti sorbire la pubblicità, piu volte anche, che palle che è diventato

gaelom

che voglia...

gaelom

mamma mia, youtube è diventato quasi impossibile da vedere

Tomas
Arale's Poopoo

L'algoritmo raffinatissimo di YouTube si chiama content creator.

Suppaman

Non sono un ragazzo di oggi, sono semplicemente povero, mi dispiace!

ADM90

Io per togliere la pubblicità da Mediaset play (app gratuita) spengo internet appena mi arriva l’avviso pubblicità tra 15 secondi. Va avanti senza problemi

ADM90

Il problema è che se uno vuole il 4K deve sborsare più soldi.
Secondo me bisogna partire con un piano FHD da 7,99 euro per aggiungerci a 2 euro in più il 4K.
Poi per ogni utente aggiunto (fino a un massimo di 5 utenti) 2 euro in più…

Riku

Se la pubblicità è quella dei prodotti Netflix, ci posso stare. Se devo sorbirmi le pubblicità di automobili o detersivi mi spiace, ma esiste già Youtube per quello.

Riku

Non credo, in quel caso antitrust, codacons e co. si metterebbero in moto per sventare la furbata.

Riku

ok boomer

giovanni cordioli

Non è mai stato facile infilarlo.

giovanni cordioli

E certo, tutto pur di non cacciar fuori 2 soldi.
Che tristezza i ragazzi d'oggi...

Ivan

https://media4.giphy.com/me...

Nick126

Come nuneri sicuramente, però penso che come "qualità" non siano i dati più appetibili. Alla fine rispetto a Google/Facebook che raccolgonk dati di gente che scrive cose vuole (che sia direttamente in una barra di ricerca, in messaggi ecc.) Netflix avrebbe una profilazione molto meno attiva. Certo se uno guarda tutte serie di sport ad esempio avrà senso sponsorizzare qualche atrezzo sportivo, ma sarà sempre limitato a ciò che offre direttamente Netflix mentre altrove uno cerca/scrive riguardo qualsiasi cosa.

Pane Fresco

I normali AdBlock su desktop e app come Vanced su mobile ci riescono bene, però. Vien da chiedersi come fanno.

Surak 2.04

In realtà ti becchi la pubblicità per avere uno sconto

Surak 2.04

Ovviamente è difficile commentare in merito su robe che ancora non sono nemmeno concrete, ma se gli americani notoriamente non sono vispissimi, ma quando si tratta di soldi si spremono le meningi fino a farle fumare (se tifassero pure Viola, gli USA sarebbero come Firenze ma pochino più in grande) quindi si suppone faranno scelte convenienti per loro secondo i propri calcoli.
Il loro problema è che non crescono di abbonati, quindi se mettessero quello con pubblicità pari all'attuale senza che salirebbe di prezzo, ovviamente non otterrebbero grandi risultati.
E' un'ipotesi molto "italiana" quindi andava inserita.
Chi non si abbona oggi per il costo, non si abbona certo domani a pari costo e pure la pubblicità e l'aumento del costo farebbe diminuire pure i "no spot".
Per avere riscontri nella pubblicità bisogna che i numeri siano alti ma nemmeno la cifra può scendere molto, altrimenti troppi farebbero il "calo" ...bisogna quindi che l'abbonamento con pubblicità costi un po' meno dell'attuale senza, ma non troppo.
Oggi, in Italia costa 8 euro quello base (vedo in rete) quindi i primi tempi direi che faranno una roba tipo 6 euro con pubblicità e 8 senza, poi magari dopo un po' il secondo può diventare roba tipo 8,5 euro ... una volta prese le misure sulla tipologia di cliente.

Per il resto vedremo

alex

Mammamia che pezzentata

ghost

Credo sia il sogno proibito di tutti pagare per avere pubblicità. In italia probabilmente ci sembrerà normale dato che paghiamo già per non avere servizi xD

YouTube è campione in questo, ha degli algoritmi raffinatissimi.

Bel colpo, cara Microsoft!

Mi sembra incredibile, un'azienda che sceglie IN CAMPO CONSUMER Microsoft!

Forse stavolta, tra Win 10/11 e le ultime tecnologie, siamo davvero a un punto di svolta e il nome di Microsoft potrebbe diventare famoso tra gli utenti casalinghi.

*.*

Giovanni Gerosa

Visto i costi in costante aumento diventa sempre più impossibile smettere di frequentare la tua attività commerciale e farti fallire :)

Davide

Continuano a non capire che devono diversificare, non mettere pubblicità

Fabrizio

Quindi ricapitolando tutti i commenti il succo del discorso è:
- Lo voglio gratis e non pagare niente, la pubblicità col caXXO non lo voglio
- Lo voglio gratis, PUNTO
- Netflix se va bene lo smezzo pagando 4 soldi e mi lamento pure della monnezza che trasmette.

Naturalmente tutti quelli che hanno commentato sono mantenuti da mamma e papà perchè altrimenti mi state dicendo che voi lavorate senza retribuzione?

Voglio una macchina la pago, non posso permettermelo vorrà dire che vado in bici o a piedi mica prendo taxi aggratis o vado a rubare un auto.

Tanto già so che si scatenerà l'inferno qui sotto con tutte teorie strampalate che giustificheranno la pirateria o affini.

Il BaK

Sì, ma parliamo comunque ti grandi numeri e grandi dati in possesso di Netflix, è una bella dote da offrire ad un possibile tavolo di trattative...
Google fa comunque bussiness pubblicitario con YouTube che è gratuito e molto più complesso di Netflix...
Leggendoti poi ripensavo anche che il "free" forse avrebbe psicologicamente svilito gli altri abbonamenti a pagamento di Netflix, quindi sono portato a pensare che anche due euro al mese le chiederanno sempre e comunque...
...Vedremo cosa si sono inventati. :)

Il BaK

Mi dai notizia di questo "odio" verso il free che non conoscevo... Da tenere in conto.

Credo che Netflix sia un servizio più semplice e snello da gestire rispetto a tanta concorrenza e, nel momento in cui i cinema vanno ridimensionandosi ai soli grandi eventi ed in cui la Disney brilla di luce propria, potrebbe trovarsi nuovamente (come accaduto nella pandemia) guadagnare grande appetibilità per tante persone.
Forse il suo "peccato originale" è stato diventare direttamente produttore ed in qualche modo diventare avversario di tante realtà produttive che adesso (come puntualizzi tu) un po' tirano per la giacca sulle decisioni organizzative...
Vedremo che soluzione sarà questa con pubblicità, un equilibrio in qualche modo l'avranno trovato... :)

VV

infatti ha funzionato con me .... ciao ciao abbonamento a sky :D

Alessio

ah sì ci sta, per ora sembrerebbe funzionare, vedremo quanto durerà

Alessio

ovviamente, era sottointeso che non c'è alternativa PER CHI VUOLE USARE NETFLIX :)

Arale's Poopoo

è pratica comune.

Si chiama cliffhanger.

Si interrompe la trasmissione nei momenti clou perché in questo modo non cambi canale e ti sorbisci tutta la pubblicitá in quanto non vuoi perderti nemmeno un secondo della scena che sta arrivando.

È sostanzialmente la stessa cosa che si fa alla fine della stagione di qualunque serie o all´inizio di una pausa.

Alexxx

pubblicità MAI E POI MAI a vita...
Resta il fatto che smezzando l'abbonamento tutto in famiglia a 19 euro mensili , il tutto verrebbe a costare a malapena 4 euro e 75 cents al mese a testa e non mica tanto anzi.
Facciamo cosi da diversi anni ormai e a questi livelli (con il 4K) di certo non ci si puo lamentare.
Capisco cmq i lamenti degli account singoli che devono sorbirsi Netflix solamente in HD pagando pure tanto, forse è proprio tra questi account che avrebbero dovuto metterci mano seriamente.

Felix

Tanto di 4K ha solo il nome, è il peggior 4K attualmente disponibile tra i vari servizi streaming, poi benissimo restare al piano FullHD risparmiando e senza notare differenze.

Alexxx

anche se fosse se smezzi l'abbonamento da 19 euro mensili verrebbero a malapena 4 euro e 75 cents a testa.....
Sto facendo cosi da diversi anni tutto in famiglia e sinceramente a questi livelli non si ci puo lamentare.

Ikaro

possono, molto banalmente, anche fare così, server 1, flusso video, server 2 flusso pubblicità, quando tocca a server 2 richiede un piccolo check di controllo al dispositivo, se il dispositivo non risponde (ergo stai bloccando server 2) non ritorni a server 1 ;)... oltre ovviamente a randomizzare gli indirizzi rendendo quasi impossibile farsi un database di ip da bloccare

R4nd0mH3r0

https://media4.giphy.com/me...

Pablito

A posto così allora. Io lo volevo solo perché ho da poco una smart tv e volevo bloccare proprio le pubblicità su youtube, che alla fine son quelle che mi scocciano troppo

Nerd87

se siamo fortunati faranno qualche euro di sconto per i primi mesi!

Pietro

Io avendo un raspberry pi ho voluto provarlo, ed effettivamente funziona bene per bloccare gli ads sui siti web. Ma con youtube pur bloccando selettivamente gli url quando compariva la pubblicità non sono riuscito a fermarli. Ne genera continuamente di nuovi.

Pablito

Ah si? Ho fatto bene a non fare mai la domanda da nabbo su pi-hole allora. Ed ho fatto bene anche ad evitare l'acquisto di hardware apposito per far girare solo pi-hole. Grazie :)

Pablito

Li è colpa anche di chi gestisce le sale. Se lo spettacolo inizia alle 22 tu alle 21:50 inizi a non far entrare più nessuno. Non è possibile che una persona normale sta a sedere all'orario di inizio e poi deve aspettare una marea di pecoroni che entrano 10 minuti dopo

Ikaro

Vanced usa questo https://sponsor.ajay.app/
dove c'è una comunity che segnala, difficile che possa funzionare una cosa del genere con netflix perché randomizzerà gli annunci

E K

Non sei costretto a guardarla, arrivi dopo o te ne vai a comprare i popcorn durante la pubblicitá. Poi però il film lo guardi senza interruzioni.

Tecnologia

Recensione Ecovacs Deebot X1e OMNI: tanto potenziale ma occhio al prezzo!

Curiosità

Youtube e il mistero del video più antico della piattaforma: ecco cosa è successo

Articolo

Netflix, tutte le novità in arrivo a febbraio 2023

Apple

Macbook Pro M1 Max 15 mesi dopo: durata e consigli alla luce dei nuovi M2 | Video