Windows 11 Insider, arrivano alcune nuove app e TPM 2 anche in VM

17 Settembre 2021 63

Finalmente da ieri sera è possibile testare diverse nuove app di Windows 11 anticipate negli scorsi giorni da Panos Panay, come lo Strumento di cattura, Calcolatrice e Orologio: contestualmente alla nuova build per gli Insider nel Beta Channel del sistema operativo, Microsoft ha rilasciato anche gli aggiornamenti delle app sopra citate nel suo Store. Per chiarire: non serve la nuova build per testare le nuove app, basta andare sul Microsoft Store e cercare gli aggiornamenti.

Tra tutte le app citate, Orologio è quella che cambia in modo più radicale: laddove per le altre avviene solo un (per quanto molto corposo e radicale) restyling grafico, qui ci sono novità di sostanza: si chiama Focus Session, e permette di creare un elenco di cose da fare, un po' come Microsoft To Do. È poi possibile scegliere un'attività dalla lista e chiedere al computer una mano per rimanere concentrati. Il software traccia gli obiettivi impostati dall'utente e i relativi progressi, e permette addirittura di scegliere la musica di sottofondo ideale grazie all'integrazione di Spotify.

La build in sé, numero 22000.194, non include altre funzionalità, ma una schiera piuttosto ampia di fix; vale tuttavia la pena menzionare una novità potenzialmente piuttosto spiacevole per alcuni: il requisito del TPM 2.0 per Windows 11 si applica ora anche alle macchine virtuali. Di conseguenza pochissimi software, a oggi, potranno virtualizzare Windows 11. Attualmente ne sono stati confermati solo due: WMWare Workstation Pro, che è a pagamento (intorno ai 200€), e Microsoft Hyper-V, che è incluso nelle edizioni Pro ed Enterprise di Windows 10. Questo limita un po' le opzioni per gli appassionati che vogliono testare il sistema operativo su computer datati o comunque che non soddisfano le richieste hardware dell'OS di Microsoft.

La lista di problemi noti è ancora piuttosto corposa, a distanza ormai di un paio di settimane abbondanti dall'inizio del rilascio nel canale stabile. La build è disponibile anche nel canale Release Preview per le edizioni aziendali di Windows.

Lo smartphone 5G per tutti? Motorola Moto G 5G Plus, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 220 euro oppure da Coop online a 299 euro.

63

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Beh è utile dai

Holy87

è ancora in beta, ma la release non è lontana
docs. microsoft. com/it-it/windows/wsl/tutorials/gui-apps

Holy87

eh certo, perché ovviamente gli utenti, che fino a ieri avevano anche paura di scaricare un aggiornamento di sicurezza automatico, passeranno in massa a Linux o Apple perché il loro PC non è compatibile con Windows 11.

Il corpo di Cristo in CH2O

ma cosa c'entra questo discorso, con il quale tra l'altro sono d'accordisimo, con il fatto che ci siano utenti che trovano ragionevole richiedere di poter eliminare la calcolatrice da windows?

Vedo la realtà, Windows installato ovunque. Nel mondo business dei client vedi quasi esclusivamente Windows. Nel mondo server aziendale quasi esclusivamente Windows (ovviamente lasciamo fuori Web e appliances particolari come centralini e firewall). Nel mondo casalingo Windows stravince lo stesso, sono davvero pochi i geek Linux o i paperoni con Mac.

Daniele

È una sorta di UNRAID vedo, però con un sistema molto più potente e dedicato ai server. Avevo letto di vSphere ed è qualcosa di pazzesco secondo me

Samaritan

Se hai una macchina in rete da dedicare e la fortuna di avere l'hardware giusto che lo supporta ESXi di vmware è il top.
Se invece devi installarlo all'interno dello stesso sistema operativo Hyper-V calcolando che di solito Linux lo usi headless.
Ma potresti pensare anche a soluzioni tipo docker.

Lucas Rey

Edit: Eliminato pure la combinazione delle icone su taskbar come da immagine allegata. Insomma, con un po' di smanettamento si riesce a modificare a proprio piacimento anche Windows 11... Certo sarebbe stato gradita un'opzione nativa, ma Microsoft sta diventando sempre più come apple, e.g. decido io come TU devi usare Windows! Bah!

https://uploads.disquscdn.c...

Lucas Rey

StartIsBack Beta e hai il menu start come si deve.
Come per Windows 10, io non ne potrei fare a meno, in quanto ho tutti i miei applicativi che uso per lavoro (e sono tanti) belli catalogati e divisi per cartelle.

https://uploads.disquscdn.c...

Bellerofonte

Spero che tu abbia ragione!

csharpino

No ma la mia era solo una battuta.. Cioè su tutto quello che si può dire o odiare di W11 la calcolatrice non mi sembra un punto focale...

Mattia Lala

Più continueranno così, più non avranno utenti. Cavoli loro se diventerrà un fallimento...

Ildebrando Jki

Ma ripeto, a parte questioni prettamente grafiche, che differenze ci sono? (nell'uso pratico naturalmente, non in quello che gira sotto al cofano).
Nel 7 premevi start e veniva la lista dei programmi, nel 10 idem.
Nel 7 cliccavi nella tray e ti collegavi al wifi, nel 10 idem. L'unica cosa che posso criticare è l'inutile suddivisione tra impostazioni e pannello di controllo, ma ti assicuro che se usi il pannello di controllo trovi ogni singolo settings del sistema, se poi ti imbatti in qualcosa che hanno spostato esclusivamente sull'app inutile ti ci reindirizza automaticamente. Davvero, a parte le rifiniture estetiche non è cambiato nulla, non cambia niente da Vista.

Daniele

Si si, ho capito che intendi.
WSL2 lo uso, ma non sapevo potesse mostrare GUI

Holy87

Infatti ho scritto se devi virtualizzare Windows, la virtualizzazione di Linux su Hyper-V è scarsa per la UI, ma per sopperire c'è l'ottimo WSL2 che, se hai bisogno solo di un sistema funzionale, è ottimo (le ultime versioni possono anche mostrare le GUI)

AnalyticalFilm

Ragionamento completamente sbagliato, ma si sa che quando parli di Windows sbarelli un po'.

Daniele

Ho visto che Hyper-V è fatto bene, ma con Linux è un disastro per la parte grafica a meno che non smanetti. Ho windows 10 Pro e lo ho "scoperto" (sapevo che esistesse ma ho sempre usato virtualbox) poco tempo fa.

Holy87

Se hai Windows e devi virtualizzare Windows, Hyper-V.
Se hai Windows e devi virtualizzare qualsiasi sistema, VMWare.
Da Linux invece Virtualbox o KVM.

T. P.

bom a dire il vero, lato consumer utente poco più che medio il mio punto di vista, 10 è stato il migliore visto fino ad oggi...
forse addirittura di gran lunga il migliore!
figurati che la mia idea è passare ad 11 con calma!
però ammetto che sentendone parlare così bene da diversi fonti, potrei anche cambiare i miei programmi tanto non ho problemi con il tpm allo stato attuale delle cose...

Cerbero

Sicuramente l'approccio fino al 7 era il migliore per l'uso PC. Dall'8 hanno stravolto tutto. Se devo esser sincero ho trovato piu' comodo quello dell'11 rispetto a quello del 10.
Poi e' chiaro....se mi dicessero vuoi il 7? Anche domani!

Cerbero

Si perfetto ho appena concluso e funziona tutto. Ho installato i pacchetti swtpm e swtpm-tools. Poi ho editato il profilo della macchina virtuale aggiungendoci:

https://uploads.disquscdn.c...

salvato e riavviato. interrogando il sistema con il comando tpm.msc ora lo vede regolarmente in versione 2.0. Quindi ottimo. Grazie.

www smoothnet org/qemu-tpm/

P.S. Per gli utenti RHEL/CentOS swtpm si trova in EPEL

Ildebrando Jki

Ma è davvero così importante l'aspetto del menù per configurare il modem o il volante da gaming o il login tramite smartcard? No, perché su questo forum leggo di un farsi gran pippe mentali sull'aspetto di menù che il 95% degli utenti non vedrà mai, e chi li vedrà li vedrà una volta sola durante tutta la vita dell'installazione...
Chi col pc non ci smanazza solo per il gusto di farlo di certe cose se ne frega. Il sistema deve funzionare ed essere stabile perché ci devo lavorare, poi se il menù per configurare la banda dello scambio dati tramite infrarossi è rosa shocking mi frega ben poco.

Direi che ci sono cose ben più importanti da sistemare.

Moklev

Devi installare un emulatore di TPM, ad esempio swtmp che hai già trovato. Una volta inizializzato sotto dev dovresti trovare l'interfaccia del device attiva (ad esempio /dev/tpm0). A questo punto caricalo in virt-manager o altro che usi, dagli il backend e il protocollo (1.2 o 2.0). Fai partire la VM ed hai fatto.

Tennent's Super

Ho iniziato a interessarmi alla cosa solo oggi e non ho ancora avuto modo di sperimentare di persona. Ad ogni modo, da quel che ho capito nelle ricerche, dovresti installare swtpm che è un emulatore TPM e poi lo dai in pasto a qemu:

https://www.reddit.com/r/VFIO/comments/o8unxc/tpm_20/h38lab6?utm_source=share&utm_medium=web2x&context=3

E qui ho trovato un flag per virt-install per incorporare il tpm come sopra:
https://github.com/sej7278/virt-installs/blob/master/win10.sh

Il corpo di Cristo in CH2O

ma scusa eh, che c'entra la faccenda del parco macchine supportato (che per inciso è una delle cose che mi sta facendo incazzare di più tra quelle fatte negli ultimi anni) con il discorso dell'incoerenza del menù start?

Il corpo di Cristo in CH2O

e perchè secondo te come è andata?

Cerbero

No, si può spostare a sinistra tutta la barra delle app, non solo lo
Start (su Windows 10 avevo lo Start a sinistra, e le app centrali)…

Capisco. E' una configurazione particolare.

Assolutamente falso, solo il primo livello della UI è coerente con se stesso, basta scendere di un solo livello per ritrovare tutti i vecchi menù, far sparire il tema scuro, e mandare a quel paese la coerenza dichiarata.

Intendiamoci. E' ovvio che io vedo il bicchiere mezzo pieno e tu mezzo vuoto, ma ci troviamo di fronte ad un netto miglioramento rispetto Windows 10.

Cerbero

Vuoi che ti dica dove penso vogliano arrivare? A chiudere il sistema come Apple con MacOS

Cerbero

Ho appena guardato,avendo una macchina virtuale Windows 11 avviata e non mi trova alcun TPM neppure versioni minori...Lo devi forse attivare editando il profilo della macchina virtuale?

Frank

Venti commenti su sta cosa della calcolatrice, se vi offendevo la mamma ve la prendevate di meno !

Cerbero

leggevo che si può installare su tutto ma se poi per qualche ragione la
macchina non dovesse passare il tpm si bloccherebbero gli update e forse
altre cosucce...

S isi esatto,difatti questo e' stato uno dei motivi che mi ha portare a provare l'installazione da zero su queste due macchine.
Prestazioni ottime,tutti gli aggiornamenti scaricati ed attivazione trapsarente...
Vedano loro che fare. Io di Windows 10 non ne voglio piu' sentir parlare.

Daniele

Sì, ma questi solo su Linux. QEMU l'ho usato

Frank

Mamma mia, ma cercate di andare un pò oltre !
La calcolatrice era solo un esempio per capire se le componenti gestite tramite store si potevano tutte disinstallare (tipo le lingue aggiuntive).
Su Linux, ad esempio, se installi qualcosa da repository lo puoi sempre disinstallare.

Tennent's Super

QEMU/KVM, non per i principianti ma permette di fare il passthrough di un'intera scheda video

E supporta pure TPM 2.0 via software

Trova una licenza ESD della Pro, con il costo di una pizza sei a posto.

Se lo dici te

Migliorate Apple music

I know, ma ho una versione home che presi quando uscì Windows nel 2015

Windows 10 Pro e ce l'hai

Decisamente VMware. Uso la Workstation Pro, trovi le licenze ESD a pochissimo.

Daniele

Off topic:
I migliori software per virtualizzare un sistema operativo?
Uso spesso VirtualBox e VMware Player e mi trovo bene soprattutto con quest'ultima per la migliore virtualizzazione grafica.
Voi cosa ne pensate?

T. P.

leggevo che si può installare su tutto ma se poi per qualche ragione la macchina non dovesse passare il tpm si bloccherebbero gli update e forse altre cosucce...

però è un marasma e loro stessi non è detto che non cambino opinione...

felice di sapere di tutto il resto...

faber80

non è certo questa la causa... tutti i windows hanno dato noie ai primi tempi, persino con w8-8.1 l'unico vero neo dello start si risolveva con un'app esterna. le polemiche principali stavolta riguardano un taglio netto, per la prima volta nella storia di Ms, con un sostanzioso parco pc perfettamente in grado di sfruttare w11 quanto w10. Tutto per ? Sicurezza? per poi abilitare un'istallazione da iso senza garantire patch e update, creando così un futuro ecosistema di pc zombie e botnet che XP spostati davvero.
Questa schizofrenia aziendale non è certo colpa delle lamentele su "start"... è la punta dell'iceberg.

Felix
e' spostabile a sx se uno vuole

No, si può spostare a sinistra tutta la barra delle app, non solo lo Start (su Windows 10 avevo lo Start a sinistra, e le app centrali)… ma comunque non stavo parlando del tasto Start, che personalmente rimuoverei anche, ma del menù Start, che appare dopo averlo premuto.

l'intero sistema ha finalmente un'interfaccia coerente e pulita

Assolutamente falso, solo il primo livello della UI è coerente con se stesso, basta scendere di un solo livello per ritrovare tutti i vecchi menù, far sparire il tema scuro, e mandare a quel paese la coerenza dichiarata.

Cave Johnson
Il corpo di Cristo in CH2O

per me è una battaglia ideologica, di principio, per questo è senza senso. "microsoft = m3rd4" nel mondo della gente comune, ma quando in microsoft se ne sono accorti, ovvero con il lancio di windows 8, era già troppo tardi. gli utenti, se messi alla scelta tra un prodotto microsoft e un altro prodotto qualsiasi, sceglieranno sempre l'altro prodotto e boicotteranno sempre il prodotto microsoft; e questo è per via di tutti gli anni da xp a vista a win7 in cui in qualuque blog di qualunque pseudo-"espertone" trovavi guide in cui la morale era "microsoft fa schifo".

Cerbero

Non vedo perche' non avrebbe dovuto

Mah io francamente non lo darei cosi' per scontato.

Cerbero

Il nuovo menu start puo' piacere o meno (fra l'altro e' spostabile a sx se uno vuole) in ogni caso l'intero sistema ha finalmente un'interfaccia coerente e pulita. Questo e' fondamentale. Ora e' tutto piu' sensato. Cosa che il 10 non aveva e quel poco di buono l'hanno tolto di aggiornamento in aggiornamento.

Fandandi
E' filato tutto liscio,veloce e perfetto

Non vedo perche' non avrebbe dovuto, l'obbiettivo e' proprio rendere l'upgrade "invisibile". Il punto non e' quello pero', il problema non sono le performance o che "non vada liscio"

Overwiew_marcia

Domanda uguale a quando mi chiedo come può lei, signor Frank, vivere senza un cervello funzionante. Vale anche se trolla.

Cerbero

Ma questi son tutti impazziti! Ho giusto provato lo scorso weekend,in due workstation del 2015 (con TPM 1.2 e Xeon di quarta generazione) Windows 11 con installazione da zero. E' filato tutto liscio,veloce e perfetto. Il sistema si comporta molto meglio di Windows 10 anche come consumi!

Han fatto di tutto,per anni, pur di toglierci Windows 7 (che funzionava egregiamente) e farci passare al 10 sposando a forza le loro innovazioni fallimentari quali aggiornamenti a piu' non posso,un'interfaccia penosa ed incoerente,bloatware a non finire,ed ora, che ce lo possiamo togliere dai piedi con qualcosa di meglio,avendo macchine perfettamente adatte al nuovo sistema, ci bloccano!

Vergogna!

Recensione Asus VivoBook Pro X 14, OLED concreto!

Recensione Samsung Galaxy Book Pro 360, convertibile super sottile e leggero

Windows 11 disponibile da oggi: tutto ciò che bisogna sapere

Windows 11, Microsoft cambia idea sui requisiti: solo sistemi recenti