Windows 11 e Xbox sempre più vicini: Auto HDR e DirectStorage arrivano su PC

25 Giugno 2021 23

La presentazione di Windows 11 ha portato con sé grandi novità sul fronte del gaming e un netto cambio di filosofia che ben si sposa con la strategia attuata da Microsoft negli ultimi mesi in questo settore. Abbiamo visto come la casa di Redmond stia cercando di unificare il più possibile le sue piattaforme sotto l'ombrello di Xbox Game Pass, rendendo Xbox, PC, dispositivi mobile - e presto anche le smart TV - dei veri e propri punti d'accesso alla stessa offerta videoludica.

Ieri sera questo concetto è stato ulteriormente espanso durante la presentazione di Windows 11, dal momento che tutte le novità mostrate arrivano direttamente dal mondo Xbox. Console e PC si avviano quindi verso un'importante parificazione delle funzionalità principali, offrendo ai giocatori tutti gli elementi per godere della stessa esperienza di gioco a prescindere dalla piattaforma e per permettere agli sviluppatori di avere a disposizione lo stesso kit di opzioni per fare in modo che i propri titoli funzionino allo stesso modo indipendentemente dal fatto che girino su console o PC.

DIRECTSTORAGE: LA VELOCITY ARCHITECTURE ARRIVA SU WINDOWS 11

Sotto questo aspetto la novità più importante riguarda sicuramente l'integrazione della tecnologia DirectStorage su Windows 11, che porta con sé i vantaggi della Velocity Architecture di Xbox Series X e S e li rende disponibili anche al mondo PC. Come abbiamo visto nell'ultimo anno - in particolare in tutti i discorsi che hanno preceduto il lancio della nuova generazione di console -, il ruolo degli SSD nei sistemi da gaming sta cambiando rapidamente.

Sino ad ora i vantaggi di un SSD si limitavano ad offrire caricamenti più rapidi, ma la standardizzazione di questo componente all'interno dell'industria videloudica - quindi il fatto che sia presente di serie sulle console - sta dando il via ad un netto cambiamento nel modo di approcciarsi a questo elemento hardware, rendendolo ormai fondamentale per la buona resa di tutti i giochi di prossima generazione.

Con le API DirectStorage, infatti, è possibile fare in modo che gli asset presenti sulla memoria di massa - ovviamente di tipo SSD - vengano caricati direttamente nella memoria video della GPU, andando ad eliminare passaggi intermedi che provocano latenze aggiuntive che sino ad ora non permettevano di sfruttare tale soluzione. Se volete approfondire la questione vi rimandiamo al nostro speciale dello scorso anno dedicato a RTX I/O.

Con Windows 11 e DirectStorage è ormai arrivato il momento di salutare i vecchi hard disk meccanici in ambito gaming: ci aspettiamo che con il rilascio ufficiale del nuovo sistema operativo, sempre più titoli comincino a richiedere la presenza di un SSD tra i requisiti minimi fondamentali, in modo da poter sfruttare al meglio la nuova tecnologia.

AUTO HDR SBARCA ANCHE SU PC

Un'altra delle novità che Windows 11 eredita dal mondo Xbox è la funzione Auto HDR, che permette di aggiungere effetti HDR su titoli più vecchi che non sono stati pensati originariamente in questo modo. Microsoft parla già di oltre 100 titoli Windows in grado di supportare Auto HDR, tra cui Skyrim, Rocket League, DayZ e molti altri ancora.

La funzione effettua la conversione automatica dell'immagine SDR in HDR attraverso l'analisi della heatmap di ogni scena, in modo da rilevare quali sono le aree più luminose su cui intervenire per ricreare l'effetto HDR, mettendo in evidenza i dettagli che dovrebbero risaltare grazie alla maggiore gamma dinamica. In questo modo si riescono a creare ombre più scure e a dar maggior risalto alle forti luci - come ad esempio il Sole, elementi luminosi, fiamme e così via - il tutto senza dover agire sul codice del gioco.

Auto HDR si è già dimostrato molto efficace sui titoli Xbox e il suo arrivo ufficiale anche su Windows contribuirà ad offrire una sorta di parità visiva tra le versioni PC e console dello stesso gioco.

ANCHE XBOX RICEVE QUALCOSA DAL PC: ARRIVA FSR DI AMD

Il dettaglio non è direttamente legato a Windows 11, ma visto il tema comune e il fatto che l'annuncio sia avvenuto a breve distanza dalla presentazione del sistema operativo, abbiamo pensato di parlarne in questa sede.

Jason Ronald, a capo della divisione Xbox Program Management, ha confermato che la nuova versione preview del Game Development Kit per Windows e Xbox ha introdotto il supporto alla tecnologia FidelityFX Super Resolution di AMD, giunta recentemente alla sua prima versione pubblica. Non solo PC quindi, ma anche per il mondo console si aprono le porte del FSR e la cosa interessante riguarda il fatto che tutte le ultime Xbox potranno supportarlo. Sapevamo già che la tecnologia sarebbe sbarcata sulle recenti Xbox Series X e S, ma Microsoft ha confermato che FSR sarà disponibile anche sulla piattaforma Xbox One, quindi anche le console di vecchia generazione potranno migliorare ulteriormente le loro performance alla fine del ciclo vitale.

Occorrerà attendere ancora un po' prima di vederla in azione sulle piattaforme di casa Microsoft, tuttavia il nuovo GDK è disponibile dalla serata di ieri e questo significa che gli sviluppatori possono già cominciare a lavorarci su per migliorare le prestazioni dei titoli grazie alla tecnica di upscaling pensata da AMD.


23

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Severus

L'integrazione di Win11 in ambito gaming sembra sulla strada giusta. Xbox sarà sempre più una piattaforma, e ciascuno sceglierà: PC, console, Cloud, ecc. Una cosa che la concorrenza non potrà mai fare. Mossa vincente, poco da dire. Brava Microsoft.

Giulk since 71' Reload

Non scarico tutta la libreria nell'hd, scarico solo i giochi che ho intenzione di giocare, inoltre io ho la fibra 200 mbit ma non serve a una fava se i server microsoft a volte sono "intasati" e scarichi anche a picchi di 10 o 20 mbit, avoia ad aspettare un gioco da 60/70 Giga, altro che mezz'ora se fosse mezz'ora, ho scaricato per dire destiny 2 che sono mi sembra 90 giga, ci ha messo praticamente più di mezza giornata, no grazie, ho un hd da 4tb spiegami perchè non dovrei utilizzarlo?

Giulk since 71' Reload

Alfredo non sono io, magari sto a casa e decido che ho voglia di provare quel gioco, i 50 mb te li dai in faccia visto che nelle ore di punta a volte la connessione dai server scende anche sotto i 10 mbit, quindi avoia ad aspettare giochi che possono arrivare a pesare oltre i 70 gb, no grazie preferisco pre scaricarmi i giochi in modo da averli a disposizione in ogni momento

Internauta

Aspetta la parola che stai cercando da così tanto tempo è la seguente:
organizzazione.
esempio:
Alfredo lavora dal lunedì al venerdi mattina, così decide di passare il weekend con qualche videogioco. Quando smonta dal lavoro il venerdi mattina, Alfredo decide di sfogliare il catalogo in cerca di qualche gioco interessante. Dopo quasi 1 ora di ricerca ne trova 3 che davvero lo attirano, così li mette a scaricare. Alfredo sa che con la sua connessione a 50Mb avrà tutti i tre gioco disponibili per sabato e domenica. Come è bello essere organizzati! <3

Ciao fessacchiotto.

Fandandi

No ho capito perche' lo fai, ma non capisco perche' uno dovrebbe avere questa necessita' di farlo XD
Sara' che da quando ho la fibra al massimo aspetto mezz'ora e per quel poco che gioco lo faccio con titoli solitamente di pochi GB quindi li scarico mentre vado in cucina a bere un bicchier d'acqua, pero' mi sembra strano pensare di scaricarmi tutta la libreria in un hard disk cosi' se un giorno voglio giocare a qualcosa posso fare subito play invece che aspettare una 30ina di minuti...e' una scelta "particolare" la tua secondo me, tutto qui :D

Giulk since 71' Reload

Disco che avevo buttato nell’armadio e non utilizzavo, quindi spesa zero, per il resto il motivo l’ho ben spiegato, ovvero non dover aspettare di scaricare decine di giga se voglio giocare a un gioco, in pratica mi pre scarico i titoli che mi interessano

Giulk since 71' Reload

Che c’è da capire? Un gioco moderno può occupare decine di giga, anche con la fibra ci metti un po’ a tirarlo giù anche perché non è detto che dai server scarichi a velocità massima, quindi magari ho voglia di giocare a un gioco che non ho al momento è devo scaricarlo magari aspettando parecchio tempo, così invece ce l’ho bello e pronto sull’hd

Giulk since 71' Reload

Nei ritagli di tempo

jose manu

Lavori ogni tanto?

Giangiacomo

Non credo arriverà. Al massimo sarà un ramo particolare di W11.

Giangiacomo

Scusa, io mi riferivo alla grafica che hanno presentato sul nuovo W11. Perché l'interfaccia grafica di Xbox è quella ancora vecchia basata su W8 e W10.

Fandandi

Non ti capisco, ma fai pure XD

Internauta

Soldi buttati nel cesso.
Il senso di scaricarsi molti giochi sul disco è pressochè inesistente.

Giulk since 71' Reload

Li gioco quando ho tempo, magari mi viene voglia di giocare a un gioco e c'è l'ho li pronto a disposizione, altrimenti dovrei scaricarlo e ci vuole tempo

Vacancy

Il direct storage esiste da anni nel mondo data-center.

Fandandi

Ma cosa te ne fai di tutti i giochi del gamepass su un disco esterno? Giochi a "Game library scrolling simulator"?

T. P.

credo morirebbero pc come mosche...

forse è per questo che non lo fanno!!!

p.s.: piacerebbe anche me! :)

foxlife

L'auto HDR c'è già
Il direct storage è nato sulle nuove console xbox.

ghost

Dipende dal gioco, ce ne sono che caricano continuamente mappe e altro e altri che caricano tutto subito il livello, altri ancora che caricano inizialmente una marea di roba e allora stai 3 minuti ad aspettare ad inizio partita

I-lorenzo

Più che la grafica sarebbe interessante avere l'intero sistema operativo sulle due console

Aster

Sei pronto per il prossimo lockdown e blackout;)

Giangiacomo

Chissà se la grafica di W11 arriverà anche su Xbox Series S|X

Giulk since 71' Reload

Sarà ma intanto alla mia X ho attaccato un bel disco da 4 tb meccanico a supporto del disco da 1tb interno ssd, mi ci sono scaricato sopra praticamente tutti i giochi presenti sul game pass ultimate o quasi, molti di precedente generazione o ancora più vecchi vanno benissimo su disco esterno, quando serve performance o per quei giochi a cui serve obbligatoriamente l'ssd li sposto sul disco interno in una manciata di minuti.

Insomma il problema degli ssd è che comunque in rapporto allo spazio costano un bel pò rispetto al disco meccanico

Recensione Samsung Galaxy Book Pro 360, convertibile super sottile e leggero

Facciamo il punto su Windows 11: tutto ciò che bisogna sapere

Windows 11, Microsoft cambia idea sui requisiti: solo sistemi recenti

Recensione ASUS ROG Zephyrus S17, tanta roba ma che prezzo!